jump to navigation

Poesie e poesie (3) – “L’agnello infurbito” 03/03/2006

Posted by Antonio Genna in Poesia.
trackback
Appuntamento con una nota poesia di Trilussa (pseudonimo di Carlo Alberto Salustri, nato a Roma il 26 ottobre 1871 ed ivi deceduto il 21 dicembre 1950), celebre per aver elevato il romanesco a lingua letteraria.Trilussa
Un lupo che beveva in un ruscello
vidde, dall’antra parte de la riva,
l’immancabbile Agnello.
-Perché nun venghi qui? – je chiese er Lupo –
L’acqua, in quer punto, é torbida e cattiva
e un porco ce fa spesso er semicupio.
Da me, che nun ce bazzica er bestiame,
er ruscelletto è limpido e pulito… –
L’Agnello disse: – Accetterò l’invito
quanno avrò sete e tu nun avrai fame.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: