jump to navigation

Metropolitana musicale 15/03/2006

Posted by Antonio Genna in Musica, Varie ed eventuali.
add a comment

London Musical UndergroundLa nota mappa della metropolitana di Londra disegnata da Harry Beck è uno dei maggiori esempi stilistici provenienti dalla Gran Bretagna, ed un po’ tutti la conoscono, anche chi non è mai stato a Londra. Dopo tante opere che parodiano la mappa, sostituendo altri nomi a quelli delle stazioni della metropolitana, adesso Dorian Lynskey del quotidiano inglese “The Guardian” ha realizzato una mappa “musicale”, inserendo cantanti e gruppi al posto delle stazioni della London Underground, ed ogni linea colorata rappresenta un genere diverso (il verde è il rock, il giallo è il pop, i marrone è il soul, il nero è l’hip-hop, e così via). Ci sarà qualche errore ed omissione, ma sulla mappa si ritrovano così tante intelligenti osservazioni: tra le tante, Prince è all’intersezione tra le linee del pop, funk e rock, i Chemical Brothers sono tra il rock e la musica elettronica, e Beck è tra funk, hip-hop, elettronica, jazz e pop.
Potete leggere qui la storia che sta dietro la creazione della mappa, e cliccando sull’immagine qui sopra potete scaricarne una versione in PDF per vederla nella sua interezza. Una copia cartacea della mappa può essere acquistata al Museo dei Trasporti di Londra (sito web) al costo di 7,95 sterline.

TV – CSI 6 su Fox Crime 15/03/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Serie cult, TV ITA.
add a comment

CSI - Sesta stagioneIn partenza domani 16 marzo sul canale satellitare Fox Crime la sesta stagione inedita di CSI: Scena del crimine, ancora in corso negli USA, che andrà in onda in anteprima italiana ogni giovedì alle 21.00, con tre repliche settimanali la domenica alle 20.05, il martedì alle 22.50 ed il mercoledì alle 21.55.
La serie, creata da Anthony E. Zuiker e prodotta da Alliance Atlantis e CBS Productions, in onda sul network americano CBS, è ormai stabilmente il telefilm più visto negli Stati Uniti, con ascolti elevatissimi (l’episodio 17 “I Like To Watch”, trasmesso la scorsa settimana, ha avuto più di 27 milioni di spettatori).
Nei nuovi episodi non mancheranno i temi classici che hanno caratterizzato la serie, insieme a nuovi sviluppi come le paure di Nick Stokes (George Eads), che dopo un grande trauma subito sul finale della quinta stagione, cerca di reagire e superare quanto accaduto. New entry nel cast l’attore Wallace Langham, già apparso più volte come guest star, che adesso interpreta stabilmente il tecnico di laboratorio David Hodges.
Per chi non è abbonato a Sky, giovedì prossimo 23 marzo partiranno alle 21.10 su Italia 1 gli episodi della quinta stagione, in prima visione non a pagamento.

Le parole della musica (3) – “In Your Eyes” 15/03/2006

Posted by Antonio Genna in Musica, Testi.
add a comment

In occasione della probabile prossima reunion dei Genesis, storico gruppo rock fondato nel 1967, ecco un noto brano del fondatore del gruppo Peter Gabriel (nato a Cobham, Surrey, in Inghilterra), il 13 febbraio 1950): il cantautore, dopo l’uscita dal gruppo, ha proseguito con una carriera da solista che ha avuto il suo punto più alto con il suo album “So” (1989). “In Your Eyes”, di cui segue il testo originale”, è una delle canzoni di “So”: presente nella colonna sonora del film “Non per soldi… ma per amore” (1989) con John Cusack, ed è una tenera ballata d’amore.

Love, I get so lost, sometimes
days pass and this emptiness fills my heart,
when I want to run away
I drive off in my car,
but whichever way I go
I come back to the place you are.

All my instincts, they return
and the grand facade, so soon will burn
without a noise, without my pride
I reach out from the inside.

In your eyes
the light, the heat,
in your eyes
I am complete,
in your eyes
I see the doorway to a thousand churches,
in your eyes
the resolution of all the fruitless searches,
in your eyes
I see the light and the heat,
in your eyes
oh, I want to be that complete,
I want to touch the light,
the heat I see in your eyes.

Love, I don’t like to see so much pain,
so much wasted and this moment keeps slipping away,
I get so tired of working so hard for our survival,
I look to the time with you to keep me awake and alive,

and all my instincts, they return,
and the grand facade, so soon will burn
without a noise, without my pride
I reach out from the inside.
In your eyes,
the light, the heat,
in your eyes
I am complete,
in your eyes
I see the doorway to a thousand churches,
in your eyes
the resolution of all the fruitless searches,
in your eyes
I see the light and the heat,
in your eyes
oh, I want to be that complete,
I want to touch the light,
the heat I see in your eyes.

Corti sul Web (1): “Six Shooter” 15/03/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Corti, Video e trailer.
add a comment

Brendan GleesonLa recente notte degli Oscar ha premiato come miglior cortometraggio del 2005 l’inglese Six Shooter, scritto e diretto dall’esordiente trentacinquenne Martin McDonagh. Si tratta di una sorprendente black-comedy di 27 minuti, in cui l’attore Brendan Gleeson (che ricordiamo come Menelao in “Troy” e ‘Malocchio’ Moody nel recente “Harry Potter e il calice di fuoco”) fornisce un’ottima interpretazione nel ruolo di Donnelly, uomo a cui è appena morta la moglie, che tornando in treno a casa in un sobborgo irlandese incontra uno strano giovane (il bravo ventiseienne attore irlandese Rúaidhrí Conroy)… meglio non anticipare altro degli eventi che seguono.
Potete guardare online il cortometraggio (in inglese) direttamente dal sito del canale Channel 4 cliccando sull’immagine qui sopra.

Stranezze dal mondo (2): Il cane più brutto 15/03/2006

Posted by Antonio Genna in Record e stranezze, Trivia.
25 comments

SamSam, il cane ritratto nella foto, è morto lo scorso 18 novembre 2005 all’età di 15 anni, ma è rimasto noto per essere stato proclamato il “cane più brutto del mondo” dal 2003 al 2005 all’americana Sonoma-Marin Fair. Il cagnolino, appartenente alla razza Chinese Crested, non aveva peli, a parte un ciuffetto bianco sporgente sopra la testa, da notare anche i suoi occhi bianchi e i suoi denti irregolari. 
Negli ultimi periodi della sua vita, a causa di varie malattie legate all’età avanzata, Sam non ha più avuto apparizioni pubbliche.
Per non dimenticarlo, la sua proprietaria Susie Lockheed, residente a Santa Barbara in California, ha aperto un blog, il Sam & Susie’s Blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: