jump to navigation

TV – Report su RaiTre – (4) Gli affossatori 14/05/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Report - RaiTre, TV ITA.
trackback

Quarto appuntamento, questa sera alle ore 21.30 su RaiTre, con le inchieste di Report, condotto da Milena Gabanelli.
Tratto dal sito web del programma, ecco il sommario della puntata di stasera: l’inchiesta “Gli affossatori” è stata curata da Stefania Rimini.

ReportAlice, il modem per l’ADSL, il telefono Sirio che abbiamo in casa, il cordless Aladino, erano i prodotti dell’ex Italtel di S.Maria Capua Vetere e dello stabilimento di Ronchi dei Legionari. Adesso li fanno gli altri, i nostri concorrenti cinesi e alcune società europee, perché noi Italiani in questo stato di dissesto dell’industria elettronica che fa capo al gruppo Finmek, siamo usciti dal business.
Un crac quello del gruppo Finmek molto più complesso di quello della Parmalat, salvo il fatto che non se ne è parlato. Eppure sono coinvolte 10mila persone, tra lavoratori e indotto, e un prestito bond di 150 milioni di euro non rimborsato a centinaia di risparmiatori italiani.
Un giro di acquisti e vendite di aziende in crisi, come l’ex Olivetti nel Canavese, ma soprattutto di aziende in aree come la Sardegna e l’entroterra Campano, dove erano in palio contributi pubblici per lo sviluppo. Eppure il denaro pubblico non ha prodotto nuovi posti di lavoro. tutte le istituzioni internazionali, per uscire dal guado, ci chiedono di introdurre in Italia maggiore concorrenza, una sana concorrenza che secondo l’Antritrust dovrebbe comportare per esempio l’eliminazione dei privilegi dei professionisti, dagli avvocati ai notai.
Se uno volesse vedere cosa fanno gli altri, potrebbe prendere il caso della Danimarca, dove si può essere licenziati dall’oggi al domani ma il sistema ti garantisce un sussidio per 4 anni, e la disoccupazione non arriva al 5%.

Inoltre, un aggiornamento sul caso di Tezze sul Brenta, affrontato in una puntata del 2005, dove un’industria della zona aveva scaricato per ventanni il “Cromo 6”, inquinando i pozzi di un’area di 15 km e l’acqua utilizzata da molte famiglie. Per le “Good News” conclusive, una buona notizia direttamente da Kabul.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: