jump to navigation

Rolling Stone USA a quota 1.000 26/05/2006

Posted by Antonio Genna in Musica, Rolling Stone.
trackback

Rolling Stone - Numero 1.000Mentre la sua ottima controparte mensile italiana è arrivata al numero 32 (numero di giugno 2006, copertina dedicata ai Pink Floyd e all’arrivo in Italia di Roger Waters), il quattordicinale statunitense “Rolling Stone” è arrivato a quota 1.000 (la copertina speciale del numero è riprodotta a fianco, cliccandoci sopra si aprirà il sito web speciale dedicato alla ricorrenza).
Da 39 anni la rivista contribuisce ad illustrare e spesso creare le nuove icone dei nostri tempi. “Rolling Stone” è stato fondato a San Francisco da Jann Wenner e Ralph Gleason, che per aprire il magazine hanno utilizzato 7.500 dollari ottenuti in prestito da amici e parenti. Il primo numero della rivista è stato pubblicato negli Stati Uniti il 9 novembre 1967, con la prima di numerose copertine dedicate a John Lennon, in quell’occasione vestito come soldato inglese della Prima Guerra Mondiale.
L’originalità del magazine stava però nel dedicarsi alla musica moderna e alla cultura pop, ma anche a temi di politica ed attualità, utilizzando molte firme del “nuovo giornalismo” statunitense, come Tom Wolfe e Hunter Thompson. Parte fondamentale era dovuta alle sue copertine, soprattutto dopo l’arrivo nel 1970 della studentessa d’arte Annie Leibovitz, che sarebbe diventata la capo-fotografa della rivista e che finora ha lasciato il suo marchio su ben 142 copertine, tra cui la famosissima copertina di John Lennon con Yoko Ono, scattata nel 1981 poco prima della morte del cantautore, che è stata proclamata “miglior copertina di una rivista” dalla American Society of Magazine Editors.

Commenti»

1. Bepaul - 13/10/2006

Gentile redazione, ho appena aquistato il numero 1000 da collezione e devo dire di aver riconosciuto in copertina, innumerevoli volti che accompagnano da sempre la mia sfera musicale.

Ma con gran dispiacere, continuo a non vedere i miei paladini del rock: i KISS.

Ora, so’ che la rivista R.S. non li ha mai riconosciuti come un vero gruppo musicale, ma piu’ semplicemente un fenomeno da baraccone.

Capisco che il loro modo di presentarsi non e’ del tutto consono ai canoni (quali sarebbero poi i veri parametri di giudizio?) e che i loro testi sono ,come dire? frivoli!!

Ma hanno pur sempre lasciato un segno, almeno per i loro fans e si meritano comunque un posto d’onore nel panorama glam rock, non credete?

Non sono sicuramente peggiop di Marylin Manson o altri…

Attendendo risposta vi saluto con un gran “Rock’n’Roll!!!”

2. Antonio - 13/10/2006

Questa ovviamente non è la redazione del mensile “Rolling Stone” :) , e quello che hai comprato adesso in edicola è uno speciale dell’edizione italiana sulle prime 1.000 copertine dell’edizione americana della rivista, non è il numero “1.000” da collezione.

3. Luca - 17/11/2006

Anche io ho acquistato ieri l’edizione speciale dei Rolling Stone e sono rimasto veramente colpito da tutte le meravigliose copertine che ne sono uscite, siete stati meravigliosi! Veramente Complimenti!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: