jump to navigation

La fisica dei supereroi 12/07/2006

Posted by Antonio Genna in Fumetti, Libri, Scienza e tecnologia.
trackback

La fisica dei supereroiDa non perdere il saggio “The Physics of Superheroes” del professore di fisica James Kakalios (47 anni, per i suoi allievi il “Professor K”, che già in un altro volume si era occupato della fisica di “Star Trek”), pubblicato negli Stati Uniti (Gotham, settembre 2005, 384 pagine) al costo di 26 dollari (ma in Rete, ad es. su Amazon.com, si trova in vendita ad un prezzo inferiore), ed ancora inedito in Italia.
Nel volume, Kakalios esamina il mondo dei supereroi nei fumetti, ed in modo molto divulgativo vede ciò che ha senso dal punto di vista fisico.
Ad esempio, consideriamo Spider-Man, ovvero l’Uomo Ragno, il celebre personaggio creato da Stan Lee: pesa 75 Kg, la sua ragnatela è lunga 60 metri e regge fino a 150 Kg di peso. Nei fumetti, Spider-Man non riesce a salvare la sua fidanzata Gwen Stacy, che era stata spinta dal Goblin giù dal Washington Bridge, in quanto la ragazza precipitava da un’altezza di 90 metri, schiantandosi ad una velocità di 150 Km/h: dopo l’impatto con la ragnatela lanciata da Spider-Man, dieci volte superiore alla forza di gravità, il collo di Gwen si spezza.
Passando a Superman, personaggio creato da Jerry Siegel e Joe Shuster: con un salto il supereroe supera i 200 metri, ovvero un palazzo di 40 piani. Superman ha una velocità iniziale di 60 m/s e può sollevare fino a circa 1500 Kg senza sforzo; pesa 100 Kg, ma sul suo pianeta natale Krypton peserebbe 1496 kg, dato che la gravità è differente e Krypton è 15 volte più grande della Terra.
Nel libro sono esaminati anche altri supereroi, come Flash, Hulk, gli X-Men e Iron Man.

AGGIORNAMENTO DEL 15 NOVEMBRE 2007: è stata pubblicata l’edizione italiana del libro, a cura di Einaudi, cliccate qui per la recensione.

Commenti»

1. Anonimo - 04/12/2007

…ma chi l’ha mai specificato che Gwen Stacy precipitava ESATTAMENTE ad una velocità di 150 Km/h, e che l’uomo ragno pesa esattamente 75 kg?

Non voglio sembrare offensivo, ma…

…erm, come dire…

…grazie al…cioè, OVVIO che ci sono dei fatti inspiegabili, da un punto di vista meramente scientifico, in questi fumetti.

Cioè, un ragazzo di 15 anni che viene morso da un dannatissimo RAGNO RADIOATTIVO (già bello forte in sè, come concetto), e anzichè morire tra atroci dolori, diventa un UOMO-RAGNO?

Un alieno dallo spazio assurdamente lontano, che precipita sulla Terra, e di primo colpo è UGUALE IDENTICO agli esseri umani?

Un tizio che viene colpito da radiazioni di una BOMBA nucleare, che anzichè morire sul colpo, diventa un mostro di incredibili proporzioni che quando si calma torna in sè…?

Come dire, signori…

EDDAI.

Ovvio, no?

2. Anonimo - 12/01/2008

Il libro non tenta di spiegare tutti i fatti ovviamente assurdi dei supereroi, e infatti di molti lo dice chiaramente che non possono essere spiegati, come il fatto che il potere di ciclope avrebbe come effetto il fargli staccare la testa per il rinculo. Lo scopo del libro è usare i supereroi come pretesto per illustrare le leggi della fisica e alcuni fenomeni, come per esempio partendo da Kitty Pride, l’X-man che passa attarverso i muri per spiegare l’effetto tunnel (che esiste, ma per oggetti più grandi di un elettrone è ALTAMENTE improbabile.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: