jump to navigation

Futurama spiega il riscaldamento globale… 01/08/2006

Posted by Antonio Genna in Animazione, Cinema e TV, Video e trailer.
trackback

Il riscaldamento globaleImperdibile clip in inglese tratta dalla serie animata Futurama: in questi giorni di caldo, chi meglio dei protagonisti della serie, che vivono a New New York mille anni nel futuro, possono spiegarci tutto sul riscaldamento globale? Anche noi potremo capire tutto sul fenomeno: basta cliccare sull’immagine a fianco.

Commenti»

1. ppaaoollaa - 04/11/2007

IMPATTO SUI CONSUMI 100 MILA STUFE A LEGNA ECOLOGICA

Ha senso che mi compri una stufa a legna ecologica per ridurre l’effetto serra?

Prova ad immaginare se entro un mese 100 mila persone passassero dal gas metano od olii combustibili, alla stufa a legna ecologica.

Se mediamente il costo del riscaldamento è di 70 € al mese, sarebbero 7 milioni di euroal mese in meno che finirebbero nelle tasche dei nemici dell’umanità.

Inoltre diminuendo la domanda di gas e petrolio si ridurrebbe anche il loro prezzo e perciò sarebbero almeno altri 7 milioni di euro in meno al mese nelle tasche dei nemici dell’umanità.

Poi comprando prodotti 100 Milioni di Tonnellate daresti reddito a migliaia di boscaioli.

Se disponi di un giardino potresti alimentare la tua stufa gratis potando gli alberi.

Se nelle tue vicinanze dei tuoi amici o dei tuoi parenti avessero un bosco, potresti anche rifornirti gratuitamente di rametti secchi e piante sfruttabili razionalmente.

Inoltre rifletti, usa la testa, quanta anidride carbonica in meno verrebbe emessa nell’atmosfera?

La biomassa secca e la legna ecologica si ossidano naturalmente e quindi emettono comunque gas serra.

Bruciando legna ecologica nella tua stufa sfrutti in maniera più rapida il processo di ossidazione utilizzando il calore che invece andrebbe disperso comunque nell’atmosfera liberando anidride carbonica.

Bisogna dare il buon esempio, se cominci tu, se questa diventasse la tua dinamica nonviolenta, vedrai che magari te ne vengono dietro veramente 100 mila.

La biomassa secca e la legna ecologica per dirsi tali devono avere questa caratteristiche:

– abbattimento di piante già morte senza intaccare alberi vivi

– biomassa secca, foglie, rametti, scarti lavorazioni agricole, potature di parchi e giardini, metodo del ramo bello annuale

– sfruttamento razionale delle foreste metodo della matricina per piccole strisce di bosco o 1 pianta ogni 4

– salvaguardia alberi secolari, generi protetti, boschi storici, habitat, ecosistema

– produzione locale

– lavorazione ecologica (sega a mano, sega elettrica, cippatrice elettrica, accetta, machete, scure)

– assenza di spese aggiuntive di costi energetici di trasporto via nave e via terra per migliaia di chilometri

– retribuzione 20 € per ogni ora di lavoro applicata

100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: