jump to navigation

Cinema – Notes from Venice – Parte 1 di 5 09/10/2006

Posted by Antonio Genna in Articoli, Cinema e TV, Festival, Film.
trackback

Venezia, Mostra del CinemaAvevo chiesto al mio amico Michele Sottile, che un mese fa ha trascorso una settimana a Venezia in occasione della 63a Mostra del Cinema, di fare un piccolo resoconto di quanto ha vissuto nel corso di quelle giornate. Si sa, però, gli impegni sono tanti… :) e soltanto un mese dopo ecco le sue “Note da Venezia”, un diario della sua settimana al Lido che pubblicherò in cinque parti, in attesa della prima edizione della Festa del Cinema di Roma in partenza venerdì prossimo 13 ottobre.
Di alcuni dei film citati ho già parlato nello spazio Cinema futuro del blog.

3 settembre 2006
Che emozione! Venezia, 63 anni di cinema e non li dimostra affatto.
E’ la terza edizione a cui partecipo e spero di poter seguir molto da vicino quella che, dalle premesse, si prospetta una edizione molto interessante.
Per prima cosa vorrei ringraziare Antonio che mi ha spronato a buttar giù queste poche righe e a condividere con tutti voi quella che, per un cinefilo accanito, è una esperienza indimenticabile.
Purtroppo per motivi organizzativi io e i miei amici abbiamo fissato la data di arrivo al 3 settembre. Questo significa che ci siamo già persi la serata di apertura con l’atteso “The Black Dahlia” di Brian de Palma (che pare non abbia suscitato particolari entusiasmi tra pubblico e critica), “Hollywoodland” (stessa cosa), “World Trade Center”, e “The Queen”. Quest’ultimo è stato molto apprezzato soprattutto perché si avvale di ottima interpretazione da parte di Helen Mirren nei panni della regina Elisabetta II e di una sceneggiatura accattivante che pare abbia convinto anche gli inglesissimi avvocati inviati da Sua Maestà in persona. Ufficialmente la Regina ha dichiarato, infatti, di non essere affatto interessata a guardare il film anche se, ne siamo sicuri, lo avrà già messo in download su eMule.

Alfonso CuaronApprodiamo al Lido sul tardi, verso le 19.00, in quanto, a causa della regata storica, sono stati sospesi tutti i traghetti a partire dalle ore 14.00 per permettere lo svolgersi della manifestazione.
Purtroppo anche la passerella di “Children of Men” è perduta (sigh). Grande assente Julianne Moore; folla adulante, invece, per Clive Owen e il regista del film Alfonso Cuaron (foto a destra). Riesco la sera a recuperare il film,  godibile, con alcune scene emotivamente molto convincenti, ma in generale dimenticabile. Ma la vera delusione della giornata è “Gedo Senki” (Tales from Earthsea) nuovo nato dello Studio Ghibli e diretto dal figlio del grande fondatore Hayao Miyazaki. Storia del tutto priva di interesse, sceneggiatura contraddittoria, personaggi e situazioni presi in prestito direttamente dalla filmografia del padre. Sul muro del pianto (ovvero una parete messa a disposizione dagli organizzatori per critiche e stroncature) spicca su tutte una frase che riassume le reazioni del pubblico: “Hayao, diseredalo!!!”.

4 settembre 2006
Sesta giornata di una mostra che ha fatto molto parlare di sé per via dei battibecchi tra il direttore della mostra Marco Muller e l’ex-sindaco di Roma Francesco Rutelli a causa dell’imminente Festa del Cinema di Roma. E’ ancora presto per esprimere giudizi, anche se la discussione ha assunto toni abbastanza accesi culminando nelle ormai famosa dichiarazione del direttore in cui fieramente rivela che è Venezia quella che, tra i film in rassegna,  ha avuto la prima scelta mentre Roma si è dovuta accontentare degli scarti. Per quanto sia convinto che la distanza così ravvicinata dei due eventi (inizio settembre l’una, metà ottobre l’altra) non possa giovare a nessuna delle due manifestazioni, ci penseremo su prima di definire Nicole Kidman (attrice tra l’altro da me osannata) uno “scarto”. E’ lei infatti che inaugurerà la serata di apertura della Festa del Cinema di Roma con il film “Fur”, biografia della fotografa americana Diane Arbus.

Rachel Weisz

I riflettori oggi sono tutti puntati sulla neomamma Rachel Weisz (foto qui sopra mentre firma autografi in passerella) e Darren Aronofsky, suo marito, nonché regista del film in concorso “The Fountain”. Grande assente stavolta Hugh Jackman, chissà, probabilmente impegnato ad affilarsi gli artigli e cotonarsi i capelli per il prossimo “X-Men”. Il film, che ha nettamente spaccato pubblico e critica, ha avuto una gestazione lunga e travagliata, rischiando addirittura di essere per sempre accantonato: 5 anni di lavorazione, cambi di attori, riscritture di sceneggiature, drastici tagli di budget non hanno impedito al regista di confezionare un’opera definita da molti confusa, allucinata e allucinante, che però è uno splendido spettacolo per gli occhi e le orecchie (la colonna sonora di Clint Mansell è meravigliosa). Non tanto forse per il cervello, a cui si consiglia almeno una seconda visione visto che il film è caratterizzato da molti salti temporali e battute ermetiche. Una volta che lo vedrete (è in uscita in Italia a novembre), capirete cosa ci fa un uomo calvo in posizione yoga all’interno di una bolla… e non è Mastro Lindo.

Commenti»

1. olguccia - 11/10/2006

semnbri proprio 1 giornalista del cinema!bravo!peccato che il sindaco di roma non è rutelli ma walter veltroni!si vede che il cinema è fuori dalla realtà…scherzo!tvb

2. l'autore - 12/10/2006

Porca miseria!!!E’ vero…. terribile errore!!!
Grazie a Olguccia che si dimostra sempre la mia più grande fan (oltre che l’unica ad aver letto l’articolo).

3. Antonio - 12/10/2006

Grazie…era sfuggito anche a me, tra i tanti errori di Michele :D scherzo ovviamente!

4. l'autore - 12/10/2006

grrrrrrrr………….


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: