jump to navigation

TV – Report su RaiTre – (4) “L’acqua alla gola” 15/10/2006

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Report - RaiTre, TV ITA.
trackback

Questa sera proseguono su RaiTre alle ore 21.35 (dopo “Che tempo che fa” con Fabio Fazio) le interessanti inchieste di Report, condotto da Milena Gabanelli.
Ecco, direttamente tratto dal sito web del programma, il sommario della puntata di stasera: l’inchiesta “L’acqua alla gola” è stata curata da Fabrizio Lazzaretti.

Report - L’acqua alla golaL’acqua potabile ha un costo e spesso noi la sprechiamo, e più ne consumiamo e più paghiamo.
Ma si può aumentare la tariffa del 3.300 per cento? Se si privatizza sì.
Da Palermo all’India, dal Lazio alla Bolivia, da Arezzo al Sudan, siamo tutti con l’acqua alla gola. A gestire la privatizzazione di uno dei beni più preziosi della Terra sono quasi sempre le stesse società come la Suez o la Veolia Water, i loro bilanci sono superiori al pil dei Paesi che dissetano, per esempio la Bolivia.
Dove si privatizza, i costi delle bollette per il cittadino aumentano e si scatena la protesta di piazza. Succede ad Aprilia, è successo in Bolivia, dove l’ultimo governo ha rescisso i contratti ai privati, ha reso nuovamente pubblica la gestione dei bacini idrici e degli acquedotti, creato il primo ministero per l’acqua esistente del mondo.
E anche quando i contratti vengono rescissi, al privato bisogna pagare milioni di euro per i danni derivanti dal mancato guadagno.
A fare da intermediario è la Banca Mondiale.

A seguire, per lo spazio “Com’è andata a finire?”, un aggiornamento sull’inchiesta “4 minuti e 38 secondi”, trasmessa il 18 marzo 2004 e curata da Giovanna Corsetti. Eccone un’anticipazione.

Report - 4 minuti e 38 secondiNel 2004 “Report” ha evidenziato lacune in materia di sicurezza in alcuni aeroporti italiani. A distanza di due anni siamo andati a verificare cosa è cambiato da allora per vedere se oggi, quando voliamo, possiamo sentirci più sicuri. Nell’inchiesta si racconta anche le vicenda giudiziaria dell’incidente di Linate, dove l’8 ottobre del 2001, hanno perso la vita 118 persone. I giudici della corte di appello, lo scorso luglio, hanno giudicato non colpevole l’ENAC, l’ente di controllo aeroportuale, capovolgendo la sentenza di primo grado e suscitando l’amarezza dei familiari delle vittime.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: