jump to navigation

Osservatorio “American Dad” (3): 24 e 31 gennaio 24/01/2007

Posted by Antonio Genna in American Dad, Animazione, Cinema e TV, Serie cult, TV ITA.
trackback

American Dad, ep.1AJN07Prosegue in tarda serata su Italia 1 la serie animata American Dad, creata da Seth McFarlane, già ideatore de I Griffin.
Gli episodi della prima stagione della serie ormai vanno in onda su Italia 1 il mercoledì alle ore 00.30 circa, date le numerose tematiche adulte della serie che ne impediscono una trasmissione pomeridiana.
Ecco la guida agli episodi (trasmessi in ordine un po’ casuale) in onda questa e la prossima settimana: prima del titolo italiano è indicato il codice di produzione dell’episodio, tra parentesi il titolo originale.
Per rivedere quali episodi sono stati trasmessi su Italia 1 tra il 12 dicembre 2006 e il 16 gennaio 2007 cliccate qui e poi qui.American Dad, epis.1AJN09

  • Mercoledì 24 gennaio, ore 00.40:
    1AJN07 “Diacono Stan, uomo di Gesù” (”Deacon Stan, Jesus Man”), in cui Stan soffre la competizione con Chuck White, e dopo che White si offre di sostituire il diacono della chiesa anche Stan fa lo stesso. Roger intanto inizia il suo ciclo riproduttivo.
  • Mercoledì 31 gennaio, ore 00.30:
    1AJN09 “Bullock contro Stan” (”Bullocks To Stan”), in cui Stan spera in una promozione alla CIA e vuole impressionare positivamente il direttore Bullock, ma ha una brutta sorpresa trovando la figlia Hayley a casa dell’uomo.

    L’episodio è stato rinviato poche ore prima della trasmissione.

Commenti»

1. gsblak - 24/01/2007

Capisco che non è una serie “pomeridiana” a causa dei temi troppo “adult”, ma come pretendono di avere ascolti a quell’ora?

2. Giskard - 24/01/2007

Beh proprio “adult” non e’ dato che su FOX la trasmettono alle 8:30pm … a quell’ora farebbe uno sfracelo di ascolti anche da noi!

Ossequi,
Giskard

3. burchio - 24/01/2007

non credo…xkè si scorderebbero di farci la pubblicità…e poi vuoi mettere azzardo con cecchipaone

4. Fabio - 24/01/2007

Secondo me ascolti altissimi non li farebbe neanche in prima serata “American Dad”, non è paragonabile ad un vero cult come “I Simpson” che a mio parere non è un semplice cartoon ma fa parte della cultura. Ma mandarlo in onda a mezzanotte è un’occasione mancata visto che lo possono tranquillamente trasmettere dalle 22:30 in poi… Per quanto riguarda “I Simpson”, mandatelo alle 19:00!!!!!

5. Jo3y - 24/01/2007

Ma infatti è assurdo che la fascia protetta si sia estesa fino a mezzanotte, cavolo io quando ero piccolo andavo a dormire alle 23 massimo e non avevo la tv in camera, ste mamme dovrebbero rompere meno le balle e occuparsi più dei figli invece di pretendere che i palinsesti dalle 13 alle 24 sia tutto destinato ai loro pargoli…e che diamine!
Sono solo 22 episodi questa prima stagione, costa tanto trasmetterla a doppio appuntamento una volta la settimana dalle 23 in poi?
Che palle!!!

6. Septem - 26/01/2007

E’ risaputo che il mitico Moige è un branco di deficienti… Non mi permetterei mai di tirare qusta conclusione su un “consorzio di consumatori” che dovrebbe patrocinarci contro gli abusi televisivi, ma vedendo come si comportano… Lasciano andare tranquillamente alle 16 programmi come Amici, che qualsiasi gagnetto di 8 anni può facilmente vedere, e poi bloccano l’intero palinsesto fino all’1 di notte ad un cartone animato di 20 minuti? Senza senso… Per non parlare della programmazione globale della fascia protetta: in contemporanea con American Dad (alle 14.30) ci sono le telenovelas nostrane su canale 5: sono educative? Non credo… Uomini e donne alle 15? Non credo… Studio Aperto? Con i suoi servizi del tipo “aveva solo 5 anni, ed è morto perché la mamma non gli voleva bene, come invece a tutti i bambini si dovrebbe volerne” seguito da “ecco il nuovo amore di Manuela”, con la suddetta suina desnuda? Non va bene… Ma tanto che lo diciamo a fare… Qui non cambia niente. Già i bollini sono sbagliati (e sono applicati solo a telefilm e film), figuriamoci il rimanente di questa fascia idiota. E il Moige dovrebbe imparare a lamentarsi per cose vere, non per cazzate.

7. Septem - 26/01/2007

Ah, aggiungo un piccolo ragionamento vecchio come il cucco, e che viene ripetuto spessissimo, al mio commento precedente.

E’ più utile un Movimento di bigotti (di cui non oso immaginare i partecipanti come crescano i loro figli… mi viene in mente la parodia che ne aveva fatto Enrico Bertolino, un po’ eccessiva ma azzeccata) oppure essere bravi genitori che stanno attenti a cosa guardano i loro figli? E lo stesso vale per nonni e affini.

E poi c’è da fare un altro appunto: io, quando guardavo i Simpson da piccolo, ridevo solo per le cavolate che diceva Bart, e nient’altro. I Simpson non erano sicuramente un cartone adatto ad un bambino di 6-7 anni, e infatti non erano neanche da me considerati più di tanto… Perché oggi ne vado matto? Forse perché li capisco? Idem per I Griffin e per American Dad? Che insegnamento sbagliato può trarre un bambino nel guardarli? Per me non capirebbe un emerito e basta… E si annoierebbe, cambiando canale.

8. Mah - 26/01/2007

Ed oltre ad Amici perchè non ricordare “Uomini” e “Donne”?

9. Gae8989 - 26/01/2007

“E che cacchio!” direbbe Peter Griffin. Ma lo dico anch’io… a questo punto, se per quelli di Italia 1 dichiarano fascia protetta fino a mezzanotte, non capisco perchè l’altra sera alle 23.00 mettono “Il bivio”… Che palle! Cosa gli costa mettere una sera alle 23.00 due episodi con un bel BOLLONE ROSSO? E quelli del Moige non mi devono rompere… a casa il telecomando ce l’hanno e imparano ad usarlo. Una volta i bambini si mandavano a letto dopo il Carosello; quindi, i genitori facciano il loro mestiere e non demandino alla TV il compito di educare i figli… Come se poi vedere una puntata di “Uomini e donne” dove poco ci manca che facciano sesso davanti alle telecamere non sia nocivo per i pargoli di costoro… “Al diavolo tutti quanti!” direbbe Stewie.

10. manu - 27/01/2007

kmq qll di mediaset sn un po ignoranti…mi sto riferendo qnd lo mandavano di pomeriggio…sapevano ke era un pò pesantuccio quanto i Griffin…e sn pure andati a mettere il bollino verde nella prima puntata!!Kmq per me sarebbe xfetto cm fanno in america,su fox,ke mandano dalla prima serata I Simpson,I Griffin,American Dad e The War at Home(bellissimo!!)…e invece del bollino colorato mettono la fascia d’eta giusta(G,PG,14,MA)…poi se i genitori nn vogliono ke i loro figli nn guardano quei cartoni allora(citando Marge) sarebbe meglio mandarli a letto prima invece ke scrivere lettere di protesta domani..

11. Septem - 31/01/2007

Ero a casa di amici a rompermi le scatole, e guardavo Sky… scorrendo il palinsesto ho notato i Simpson/Futurama/i Griffin alle 13 e alle 19-20. Questi sono orari ESATTI per cartoni di questo tipo, soprattutto la seconda fascia delle 19-20. Alle 13 i bambini sono ancora a scuola, alle 19-20 ci sono vari programmi di intrattenimento per la famiglia che offrono una giusta alternativa… Meglio di così… Eh mannò, fascia protetta = Grande Fratello Mania (de che?!), quello sì che è educativo con gente che dice “trombiamo?” “stasera ti sbatto” “c’hai un culo da favola” “sei un trans” “come sei bona… “. Quelli sì che sono esempi esatti.

12. Septem - 01/02/2007

UNA NUOVA NOVITA’! Grazie Italia Uno per il rinvio!!!

13. Lotte - 01/02/2007

E le puntate di ieri sera???..ma non è possibile addirittura fanno studio aperto Live..Ma American Dad su Sky non lo danno?

14. Roberta! - 01/02/2007

Ragazzi non potreste trovarmi più d’accordo!Sono assolutamente indignata!!!!!!!!!!!!!!!!!Quella della fascia protetta è solo una grossa fandonia….Parliamoci chiaro qui dalla mattina fino alla sera ci propinano tette e culi di ogni genere:veline marzulline grande fratello e per non parlare di quell’altro orrore di pupe e secchione….Che schifo!!!!!!!!!!!ma nessuno si ribella!E poi american dad viene rinviato all’improvviso……ragazzi qui c’è qualcosa sotto:non è che qui non si vuole far vedere qualcosa che prenda in giro l’america??……

15. alex - 01/02/2007

Fosse per quello l’avrebbero tolto e basta, senza spostamenti a orari assurdi e prese per i fondelli ai telespettatori. Mediaset è anche nota per tagliare i cartoni in maniere assurde, per cui anche una spalla scoperta è considerata troppo osè per i bambini, e trasmettono scene violente ma stando attenti che il sangue non sia rosso, che sennò i piccoli si impressionano. Ma in parte potrebbe (potrebbe, sottolineo) anche essere appunto la tipica paranoia dei direttori di rete nostrani (American Dad e i Simpsons negli States vanno in onda proprio su una delle reti più filobushiste): anni fa in Rai decisero di censurare la canzone “Dio è morto” spaventati dal titolo, mentre RadioVaticana la trasmetteva perché riteneva che il testo di questa fosse un richiamo ai veri valori. Non bisogna stupirsi troppo, quindi.

16. Marco - 04/02/2007

Il bigottismo e la censura in Italia l’hanno sempre fatta da padroni. E continuano ancora oggi. Si mandano in onda i litigi educativi di Amici (non dovrebbe essere un programma artistico?), di Buona Domenica e Domenica In, solo perchè hanno i santi giusti dietro. Tutto il resto è merce al loro servizio, infischiandone anche degli ascolti, che devono essere riservati “alle persone giuste”. Non si spiegherebbe altrimenti la censura verso American Dad (qualke battuta, qualke allusione e basta, ke i bambini VERI nemmeno noterebbero) e poi si mandano in onda le gesta erotiche dei protagonisti del Grande Fratello a cura della Gialappa’s: ORE 23! Tanto per fare un esempio. Ma potremmo parlare delle scene di nudo e di sesso nelle fiction di merda di Raiuno: ORE 22!!! Oppure di Studio Aperto, tra un messaggio di Berlusconi e una critica a Prodi spunta puntualmente la lucciola di turno, con tanto di culetto e tette: ORE 12,30 e 18,30!!!!!
Insomma, è tutto clientelismo. I dirigenti devono sempre servire qualcuno: i baroni della TV, i vescovi, i politici, il Moige, ma oggi questa TV scadente non può permettersi altre cadute. C’è gente che non ama la TV e pretende di gestirla. E i genitori, come ha scritto qualcuno sopra, dovrebbero curarsi di cambiare canale durante il programma, anzichè scrivere lettere di protesta dopo. La TV non può essere al servizio dei bambini, a questi è già riservato troppo.
P.S. Ricordate tutto il casino scatenatosi quando Italia 1 decise di trasmettere, un paio di anni fa, la versione televisiva e censurata dell’Esorcista? Che ridere!!! Io ricordo che venne trasmessa alla fine degli anni 80 e non ci fu tutto questo trambusto. Stiamo viaggiando in avanti, a quanto pare.


Rispondi a Marco Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: