jump to navigation

Le sigle delle serie TV (12): Otto sotto un tetto 27/02/2007

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Musica, Sigle Telefilm, Testi, TV ITA, Video e trailer.
trackback

Otto sotto un tettoNuovo appuntamento con lo spazio che raccoglie alcune sigle, più o meno “storiche”, legate a serie TV principalmente del passato. Questa volta in primo piano la sit-com Otto sotto un tetto (titolo originale “Family Matters”), composta da ben 215 episodi (nove stagioni) di 25 minuti l’uno, trasmessa negli Stati Uniti sul network ABC dal settembre 1989 al maggio 1997 e poi passata sulla CBS dal settembre 1997 al luglio 1998, e in Italia in onda dagli anni ’90 inizialmente su Canale 5 e poi su Italia 1, che continua a replicarla in questo periodo all’alba.
Una delle sit-com afro-americane di maggiore successo della televisione americana insieme a I Jefferson (di cui ho parlato qui) e I Robinson (di cui ho parlato qui), Otto sotto un tetto è lo spin-off della sit-com Balki e Larry, due perfetti americani, praticamente sconosciuta in Italia (trasmessa su Canale 5 negli anni ’80), in cui era già comparso il personaggio di Harriette Winslow (Jo Marie Payton-France).
Qui conosciamo la famiglia allargata di Harriette: il marito poliziotto Carl (Reginald VelJohnson), il ribelle figlio Eddie (Darius McCray), la brillante figlia Laura (Kellie Shanygne Williams) e la figlia piccola Judy (Jaimee Foxworth), la sorella Rachel (Telma Hopkins) e il figlio di quest’ultima, Richie (Bryton McClure), a cui si aggiunge da subito la madre di Carl, Estelle Winslow (Rosetta LaNoire).
La serie ben presto si focalizza sull’inventivo nerd vicino di casa dei Winslow, Steve Urkel (Jaleel White), innamorato non corrisposto di Laura e che farà spesso irruzione nelle vite della famiglia. Steve avrebbe dovuto apparire soltanto per un episodio, ma grazie alla sua grande popolarità è diventato un personaggio fisso e tra i principali della sit-com, grazie alle sue incredibili invenzioni che causano sempre guai e l’irritazione di Carl, e alla sua identità alternativa dell’irresistibile Stefan Urquelle, nato per far innamorare di sè Laura.

Nei primi quattro episodi della sit-com come sigla è stato utilizzato il classico di Louis Armstrong “What a Wonderful World”, come si vede nel rarissimo video della sigla presente qui sotto:

Dall’episodio 5 della prima stagione, e per tutto il resto della serie, la canzone utilizzata per la sigla era però la canzone “As Days Go By”, scritta da Jesse Frederick, Bennet Salvay e Scott Roeme e cantata da Jesse Frederick, come si può vedere nel video della sigla qui sotto, tratta dalla quinta stagione della sit-com:

Ecco il testo di “As Days Go By”:

It’s a rare condition, this day and age,
to read any good news on the newspaper page.
Love and tradition of the grand design,
some people say it’s even harder to find.
Well, then there must be some magic clue
inside these tearful walls
Cause all I see is a tower of dreams
real love burstin’ out of every seam.
As days go by,
we’re gonna fill our house with happiness.
The moon may cry,
we’re gonna smother the blues with tenderness.
When days go by,
there’s room for you, room for me,
for gentle hearts an opportunity.
As days go by,
it’s the bigger love of the family.

Commenti»

1. Jo3y - 27/02/2007

AMAVO questa serie, è la sit-com allblack più bella degli anni ’90!
Che strana la sigla con Armstrong, ci stonava parecchio…quella ufficiale è davvero inconfondibile; mi piacerebbe la replicassero al pomeriggio (piuttosto che all’alba) tanto invece di Jim che viene replicato non stop potrebbero mettere qualcosa di vintage a questo punto; Steve mi faceva morire, ricordo ancora uno degli ultimi episodi in cui si scopre che Steve ha un fisico scultoreo e la tanto agognata Laura se ne innamora, solo che lui la molla perchè non voleva essere amato solo per il suo corpo, che tajo! XDDD

2. Luk - 27/02/2007

Concordo con te Jo3y, la seri eke mi ha fatto divertire tanto..mi ricordo la guardavo insieme a mia cugina, quante risate ke ci facevamo…Steve era troppo forte :)

La sigla è migliore la seconda, anke se la prima è curiosa da sentire come sottofondo musicale Armstrong ;)

3. salvatore - 27/02/2007

addirittura 4 episodi? avrei capito 40, ma toglierla dopo 4 episodi vuol dire che faceva schifo davvero a tutti! XD

4. alexspooky - 28/02/2007

Vi siete mai chiesti come mai a un certo punto,senza preavviso e senza spiegazioni,dalla serie scompare la figlia piccola dei winslow ,Judy (Jaimee Foxworth) ?.Io me lo sono sempre chiesto,ma non ho mai trovato spiegazioni.Tra l’altro nella serie quando scompare non viene piu’ nemmeno mai menzionata,come se non esistesse,che sia stata rapita dagli alieni che hanno rimosso dalle menti di tutti i suoi ricordi ? :D

Quindi sono andato su IMDB e ho fatto una scoperta a dir poco scioccante : la nostra,dopo la serie,ha girato ben 3 film porno dal 2000 al 2002 !!!!.

se non ci credete,leggete voi stessi : http://italian.imdb.com/name/nm0289340/

5. DjL - 01/03/2007

a quando i DVD? :D

6. gabriella - 04/03/2007

sai mica dove posso scaricare gli episodi di otto sotto un tetto?

7. Pinguina85 - 12/03/2007

Mi faceva ridere da matti Steve Urkel quando suonava la fisarmonica! XD

8. alix - 06/04/2007

Mitico Steve Harkel ! ! ! ! ! !

9. maria teresa parello - 28/04/2007

Ciao Antonio ,
come stai ?
Io sono una appassionata di anime e manga.
Mi piace anche il doppiaggio !
Puoi dirmi un tuo sito dove ci sono i doppiatori in generale ?
Mi piacerebbe sapere anche dove posso trovare i dvd delle serie tv di Family matters ( otto sotto un tetto ).
Puoi darmi qualche indirizzo ?
Ciao da Maya .

10. Antonio - 28/04/2007

Il mio sito web interamente dedicato al doppiaggio è http://www.antoniogenna.net/doppiaggio.
Non esistono nè per ora sono previsti DVD di “Otto sotto un tetto”.

11. Tomas - 10/06/2010

IL Personaggio fantastico di Steve Hurkel (Jaleel White), che doveva solo apparire in una sola puntata, e in seguito ha fatto le fortune diventando Lui il vero e unico protagonista della serie-cult “Otto sotto un Tetto”, mi ricorda il personaggiodi Fonzie in “Happy Days, che inizialmente doveva solo apparire pochissimi minuti per rappresentare il bullo degli anni 50′, poi il Suo modo di fare le Sue mimiche l’hanno fatto diventare il protagonista assoluto, facendo le fortune del Telefilm – cult “Happy Days”

La notizia che mi ha fatto Molto dispiacere, è la prematura morte dell’altra fidanzatina di Steve Hurkel, vale a dire Mira Monkhouse avvenuta nel mese di dicembre del 1998 (intepretata da Michelle Thomas ” figlia di Dennis J.T. Thomas fondatore assieme a James “J.T.” Taylor, della grandissima band di funk e r&b, chiamata Kool & the Gang” che come ho capito ha continuato a recitare nonostante fosse malata incurabile. Mira ragazza molto carina, che trovavo molto più bella di Laura, e non capivo perchè Steve si soglieva per Laura, che era normale (se non di meno).

Comunque quando Steve Hurkel (Jaleel White), si è imposto in questo telefilm, ci sono stati degli attriti con la produzione da parte di attori che stavano nella serie ma non ne erano protagonisti.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: