jump to navigation

Lost – Stagione 2, episodi 17-18 11/04/2007

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Lost, Serie cult, TV ITA.
trackback

Lost, episodio 2×17Ieri sera RaiDue ha trasmesso gli episodi 17-18 “Chiusura” e “Dave” della seconda stagione di Lost. Ascolti in leggera salita rispetto a martedì scorso (2.291.000 spettatori – 8,42%).
Henry Gale (Michael Emerson) cerca di convincere Locke (Terry O’Quinn) ed un sospettoso Jack (Matthew Fox) di non aver mandato Sayid (Naveen Andrews) e gli altri verso una trappola. Dopo che Jack va via, nonostante manchino ancora 47 minuti al momento dell’inserimento dei “numeri maledetti” 4, 8, 15, 16, 23 e 42 sulla tastiera, si avvia una procedura di “chiusura” e le porte si bloccano: Locke rimane con le gambe bloccate sotto una delle porte, e deve ricorrere all’aiuto di Henry per inserire i numeri sulla tastiera: prima che Henry lo faccia, però, il tempo scade, si sente un rumore simile al motore di un jet e sulla porta appare per un attimo una misteriosa mappa (vedi immagine in alto) che Locke riesce a intravedere, prima che tutto torni alla normalità e che le porte si aprano di nuovo. Nel frattempo, Sayid e gli altri sono tornati dalla missione per trovare la mongolfiera: tutto ha confermato la storia raccontata da Henry, ma Lost, il vero Henry GaleSayid, dubbioso, ha scavato la tomba che avrebbe dovuto contenere il corpo della moglie dell’uomo e invece vi ha trovato sepolto un uomo di colore, con un documento di identità (immagine a fianco) che attesta che l’uomo sepolto è il vero Henry Gale…
Nel flashback, Locke si prepara a chiedere alla fidanzata Helen (Katey Segal) di sposarlo, quando dai giornali scopre che suo padre Cooper (Kevin Tighe) è morto e va con Helen al suo funerale: lì scopre che si tratta di una messinscena per permettere all’uomo di fuggire da alcuni uomini che lo stanno cercando: Cooper chiede a John di ritirare per lui dei soldi da una cassetta di sicurezza: Locke esegue il compito e rifiuta il denaro che il padre gli offre, ma è troppo tardi e la fidanzata Helen, stanca delle sue numerose bugie, lo lascia.
In seguito, nella giungla appaiono nuove casse di cibo marchiato “Dharma”: mentre tutti si affollano a vedere di cosa si tratta, Hurley rivede Dave (Evan Handler), uomo di mezza età e vestito con un pigiama, che già era con lui nel periodo in cui si trovava ricoverato in manicomio. Lost, episodio 2×18Ripensando a quel periodo, il medico di Hurley, il dott. Brooks (Bruce Davison), consiglia all’uomo di allontanarsi da Dave, che esercita su di lui una cattiva influenza e gli consiglia di non prendere le medicine: Brooks prova a Hurley che Dave non esiste realmente ed è soltanto frutto della sua immaginazione. Più tardi, Dave insiste che i medici vogliono fargli credere che lui non esista, e in un nuovo tentativo di fuga riesce ad uscire dal manicomio: Hurley però gli dice di volerlo fuori dalla sua vita e resta all’interno. Sull’isola, Dave riappare ad Hurley e gli dice che tutto quanto è successo dal momento della sua fuga dal manicomio è stata una fantasia di Hurley, caduto in stato catatonico: Dave fa notare che Hurley ha vinto la lotteria grazie ai numeri indicatigli da un altro paziente del manicomio, Leonard (Ron Bottitta), e che gli stessi numeri sono incisi sul coperchio della botola sotterranea. Hurley ha la possibilità di dimostrare che quanto dice Dave è vero seguendolo e gettandosi con lui da una collina: per fortuna Lost, LibbyLibby (Cynthia Watros) lo trova e lo convince che è tutto falso e che non deve gettarsi, baciandolo. Nell’ultimo flashback, si scopre che anche Libby, che allora aveva i capelli bruni (immagine a fianco), era una paziente del manicomio quando Hurley era ricoverato lì…
Nel frattempo, Sayid e Ana Lucia (Michelle Rodriguez) interrogano l’uomo che dice di chiamarsi “Henry Gale”, che racconta un nuova storia, che risulta anch’essa falsa: Henry afferma di conoscere l’uomo con la barba che fa parte degli “Altri”, affermando però che c’è un’autorità più importante di lui all’interno di quel gruppo. Henry rivela poi a Locke che la faccenda dei numeri è soltanto uno scherzo: durante la procedura di “chiusura” lui non ha mai premuto il bottone e inserito i “numeri maledetti” sulla tastiera, e quando il timer è sceso a 0 sono apparsi degli strani geroglifici, si è sentito un rumore assordante e poi tutto si è fermato ed è riapparso il numero “108” sul contatore…

Come al solito ecco qualche curiosità sui due episodi trasmessi ieri:
– nel primo episodio, il numero della cassetta di sicurezza dove Locke prende il denaro del padre reca il numero 1516, due dei “numeri maledetti” della serie.
– Quando Locke guarda il contatore prima della “chiusura” del rifugio sotterraneo, il tempo rimanente indica 47 minuti, somma di tre dei “numeri maledetti” (8 + 16 + 23).
– La casa che Locke ispeziona nel primo episodio appartiene a Nadia (Andrea Gabriel), donna del passato di Sayid.
– Nel primo episodio Sawyer dice di essere stato a Tallahassee, capitale della Florida: Kate si stava recando nello stesso posto dopo aver commesso il suo crimine, come si è visto nel flashback dell’episodio “Storia di Kate”… e nella terza stagione il luogo tornerà ad essere nominato in riferimento a Locke…
– Il frammento finale del secondo episodio costituisce finora l’unico flashback relativo al personaggio di Libby presentato nella serie.

I prossimi episodi (il 19° e 20° della seconda stagione, intitolati “S.O.S.” e “Due per la strada”) andranno in onda martedì 17 aprile alle 21.05 su RaiDue: nel primo rivedremo la storia della coppia di “vecchietti” della serie, Rose (L. Scott Caldwell) e Bernard (Sam Anderson), il momento in cui si sono conosciuti e la malattia che ha colpito Rose. Nel secondo episodio continuerà la storia riguardante Ana Lucia, mentre ricomparirà Michael (Harold Perrineau Jr.), che riserverà parecchie sorprese.

Commenti»

1. gibi7 - 11/04/2007

Locke accetta.
Helen scopre Locke mentre porta il denaro al padre.

Curiosa la coincidenza dei numeri maledetti, gli stessi numeri vincenti della lotteria di Hurley.

2. Lion'90 - 11/04/2007

Primo episodio molto interessante, ma il secondo a parte il finale era un pò “riempitivo”

3. Midnighter - 11/04/2007

Poi però Locke rifiuta i soldi, in pratica lo ha fatto solo per avere un po’ di approvazione dal padre.
La miglior “accoppiata” di episodi della seconda stagione (escludendo il doppio finale, che è un episodio doppio), il primo fa sorgere tante di quelle domande da far venire il mal di testa, ed emerge ancor di più il personaggio di “Henry Gale” (strepitoso Micheal Emerson!).
Il secondo episodio io l’ho trovato splendido, anche perché, con la storia di Dave, hanno smentito una teoria che andava per la maggiore in rete, quella secondo cui tutta la vicenda era il sogno di un personaggio. Ho trovato un curioso e credo inedito caso di “interazione” tra il fan-dome e gli autori di una serie.
Comunque il secondo episodio della settimana prossima è un autentico capolavoro, a mio avviso.

4. Seph - 11/04/2007

Anche per me quest’accoppiata di ep è la migliore della serie. Sono due episodi che trovo eccezionali.

Io del secondo ep della prossima settimana ricordo solo la fine O_O
Giuro, sarà perchè mi ha talmente scioccato che ha cancellato il resto, ma ricordo solo gli ultimi 3 minuti XD

5. Emma - 12/04/2007

a ki possa interessare… dave è interpretato dall’attore che in”sex and the city” interpretava la parte del marito avvocato di charlotte…

6. Matteo - 12/04/2007

Bellissimi episodi quelli di Martedì scorso! Grazie Antonio per questa rubrica che ci regala molte chicche!

7. frik - 12/04/2007

E tutto molto bello, ogni giorno non vedo che sia martedi, per vedermi lost tranne martedi l’unica cosa nn carina (l’unica) e la storia di Locke e troppo strano che da disabile a vita possa camminare pero nn inporta e tutto troppo bello……………………

8. frik - 12/04/2007

se vole parlarne ………………………
Frik.jay@hotmail.it

9. ALESSANDRO - 13/04/2007

lost è una favola.dicono tutti quanti che le puntate con le voci italiane perdono veramente tanto…….E’ vero?????Che qualcuno mi rispondi

10. Midnighter - 13/04/2007

Mah, non è che perde tantissimo. Il doppiaggio è fatto benissimo, certo le voci originali sono più caratterizzanti (Ana Lucia ha l’accento latino, Eko ha una parlata molto profonda e con la cadenza africana, Desmond l’accento scozzese, etc…), ovviamente è impossibile riprodurle identiche in italiano, ma comunque i doppiatori fanno un lavoro egregio. L’unico che perde veramente tanto è “Henry Gale”, non tanto perché il doppiatore non sia bravo ma perché l’attore, Micheal Emerson, ha una voce unica che dà qualcosa in più al personaggio. In originale è molto più “viscido”.

11. ALESSANDRO - 13/04/2007

Ti ringrazio per la tua risposta.Comuque gia ” Herry Gale” nelle puntate trasmesse dalla rai mette i brividi,soprattutto quando i suoi occhi persi nel nulla vengono inquadrati dalla telecamera……..Pensa come potra essere nella versione della fox…..Solo a pensarci ho l’ansia.che mi dici invece di Sayid? PER ME è UN GRANDE


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: