jump to navigation

Il museo di Nunziante (9) – “Vertigo”, libretto giapponese 20/06/2007

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Film, Il museo di Nunziante.
trackback

Il museo di NunzianteSu mio invito, Nunziante Valoroso, uno dei massimi esperti italiani in merito ai film Disney e al cinema del passato e grande collezionista di cimeli, ha accettato di aprire ogni tanto il suo “museo privato” per presentare uno dei reperti della sua collezione di rarità acquistate nei mercatini in giro per il mondo, veri pezzi unici da collezione che in pochi possono dire di conoscere.

Per questo nono appuntamento, ecco il libretto pubblicitario giapponese (del 1984) del film “Vertigo – La donna che visse due volte” (1958), un altro capolavoro del maestro del thriller Alfred Hitchcock.
Ecco la presentazione scritta da Nunziante stesso, che ringrazio come sempre per la collaborazione.

Questo pezzo di memorabilia è davvero particolare. Un libretto pubblicitario del 1984 realizzato dalla Universal giapponese per la riedizione della “Donna che visse due volte” (in originale “Vertigo”), forse uno dei più bei film diretti da Alfred Hitchcock.
Fu proprio nel 1984 che la Universal fece un gran regalo ai cinofili di tutto il mondo: acquisì dalla famiglia Hitchcock i diritti di cinque lungometraggi che erano praticamente invisibili da oltre venti anni:
LA FINESTRA SUL CORTILE (Rear Window); L’UOMO CHE SAPEVA TROPPO (The man who knew too much); LA CONGIURA DEGLI INNOCENTI (The trouble with Harry); NODO ALLA GOLA (Rope) e appunto LA DONNA CHE VISSE DUE VOLTE. Ristampati magnificamente dai negativi originali i film furono ridistribuiti in tutto il mondo. Anche in Italia la serie, distribuita dalla UIP sotto il titolo GLI ANNI D’ORO DI HITCHCOCK, ottenne gran successo, prima nelle sale e poi con le trasmissioni televisive. Da notare che sia  per Rear Window che Vertigo non si riuscì a recuperare le colonne italiane d’epoca e quindi i film furono ridoppiati (molto bene per la verità) dalla CD, con Giorgio Piazza al leggio quale voce di Jimmy Stewart. La voce di Kim Novak è della magnifica Vittoria Febbi. In Giappone, come si vede, il ciclo fu denominato HITCHCOCK FESTIVAL. Il pressbook è in cartoncino pregiato, con punto metallico in costa e comprende 24 pagine con foto in nero e a colori e notizie sul film, il regista ed il cast. Da notare che, curiosamente, nel paese del sol levante, la UIP viene ancora chiamata, all’epoca, CIC. La donna che visse due volte ha poi continuato, in tempi recenti la sua avventura sul grande schermo, in quanto, nel 1999, il film fu ulteriormente restaurato, stavolta utilizzando come materiale di partenza non i controtipi Technicolor in 35 mm ma il negativo originale in Vistavision, che è stato completamente rigenerato e ristampato nel formato 70mm, rimasterizzando contemporaneamente la magnifica colonna sonora di Bernard Herrmann in DTS stereo digital.

“Vertigo”, libretto pubblicitario giapponese

Commenti»

1. PaoloKr - 21/06/2007

Sempre interessanti e illuminanti gli interventi di Nunziante.
Grazie per condividere con noi queste chicche preziosissime!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: