jump to navigation

TitleMania, l’arte dei titoli di testa – (3) “Casinò” 12/11/2007

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Film, TitleMania, Video e trailer.
trackback

“Casinò”Oggi vediamo gli splendidi titoli di testa del film “Casinò” (titolo originale “Casino”), diretto nel 1995 da Martin Scorsese ed interpretato da un ricco numero di star che comprendono Robert De Niro, Sharon Stone, Joe Pesci, James Woods, Don Rickles, Alan King e Kevin Pollak.
Il lungo film (circa 170 minuti), basato sull’omonimo romanzo di Nicholas Pileggi e Larry Shandling, segue le vicende di Sam “Asso” Rothstein (Robert De Niro), che viene incaricato dalla malavita di Las Vegas di dirigere il Tangiers Casino. La vicenda è basata su quella di Frank “Lefty” Rosenthal, che ha diretto i casinò Stardust, Fremont e Hacienda di Las Vegas per conto della mafia negli anni 1970/80.
I titoli di testa (davvero “esplosivi”!), realizzati da Saul e Elaine Bass, sono accompagnati dalla celebre “Passione di San Matteo” (BWV 244) di Johann Sebastian Bach.

Commenti»

1. kusanagi - 12/11/2007

grazie per aver seguito il consiglio ! ^_^
Altri titoli di testa a mio avviso geniali sono quelli di Panic Room di David Fincher.

2. PaoloKr - 12/11/2007

Titoli di testa bellissimi per un film meraviglioso. De Niro e Joe Pesci sono giganti di bravura mentre Sharon Stone – vestita Valentino – tocca il culmine della sua carriera.

3. Zione - 06/01/2009

Chiagn chi a trov e rir chi a perd; a zi Giustin …

Finalmente è giunta l’ora da parte del Governo, di porre riparo colla massima urgenza, a questa grave anomalia afferente la documentazione richiesta alla gestione delle Case da Gioco; la qual cosa, fortunatamente, anche per vari e Aberranti Motivi altrui, non è stata una nostra orripilante esclusiva; per cui da questa situazione che si trascina da tanto tempo e che da sola ha significato per molti decenni, il calpestio di alcune Leggi, oltre al puzzo di putrefazione della Giustizia, è doveroso trarre qualche considerazione.

Si può cominciare dalla grave discriminazione che ne deriva a danno della maggior parte dei Cittadini Italiani che abitano lontano dalle nostre Cattedrali del Gioco (a cui e comunque, deve andare la massima Stima da parte di Tutti), i quali per potervisi recare, sono costretti a spendere una cifra anche consistente, oltre al tempo del viaggio; ragion per cui tanti preferiscono allungarsi oltre frontiera, con relativo mancato introito da parte dello Stato; mentre se fosse possibile giocherebbero nella loro Regione.

Un altro motivo di grave Ingiustizia Sociale, è rappresentato dal fatto che non si è mai capito perchè il gioco d’azzardo in Italia venga considerato Immorale; eccezion fatta per il Governo che lo ha sempre praticato allegramente e le Zone Franche che hanno la fortuna di avere una Casa da Gioco; mentre altre località (sfortunate o scartate ?) e che avrebbero anche un maggior motivo (oltre alla Tradizione, alcune), come quello di difendersi da una vicina “concorrenza estera” situata a poca distanza dai confini che si avvale di questa forte attrattiva turistica a nostro discapito, ne sono ingiustamente escluse.

Col libero proliferare dei Casinò “esteri online”, a cui sono costretti a rivolgersi molti appassionati che non possono permettersi “il Viaggio” , c’è la conseguenza che si ha un altro mancato introito da parte dello Stato; e colla grande offerta in tanti locali di molti tipi di giochi più azzardosi e fregoni rispetto a quelli praticati nelle case autorizzate, il voler conservare questa mentalità speciosa o da bravo Zione è solo segno di arretratezza e cercare di mantenere invariata questa situazione di nepotismo, è indegno di una moderna Nazione Civile.

Fra le tante magagne compiute in difesa di questa assurdità, primeggia la complicata e spietata guerra tribunalizia, che lo Stato Italiano fece al titolare della casa da gioco di Taormina, il quale era in possesso di una licenza valida per “l’Italia e per i possedimenti d’Oltremare”; per cui, perdendo il casinò che aveva ad Asmara in Eritrea, pensò bene di rimettersi a lavorare sul Patrio suolo; ma purtroppo aveva fatto i conti senza il tavernaio; ma non solo lui, il povero Cristo …

Auspicando che finalmente si ponga fine a questo Abominevole Sconcio e che si provveda a liberalizzare le Case da Gioco, con conseguente sollievo anche da parte di tante Famiglie che hanno la sventura di abitare dove è impiantata qualche losca Bisca, sempre pericolosa per la Salute Pubblica, con tutti i problemi e il timore che tale vicinanza comporta per certe frequentazioni; e che non avrebbe più motivo di esistere; giacchè i giocatori avrebbero la giusta possibilità di esercitare un loro Diritto, così come l’hanno finora avuto soltanto una parte di Italiani Privilegiati.

Nel mentre si ricorda che la liberalizzazione dei Casinò, produrrebbe oltre all’assunzione diretta di un elevato numero di dipendenti fra direttori vari, croupier, contabili, ispettori, fattorini, sorveglianti eccetera, anche il fiorire di varie attività indotte, (alberghi, ristoranti, bar …), per cui rappresenterebbe oltre ad una buona entrata sicura di soldi, per ogni Regione (“Federata” o meno), anche una buona possibilità per un posto di lavoro per tante persone e in modo particolare per i nostri “ragazzi”, in questa difficile epoca.

Pertanto, nel mentre si ricorda ai nostri Governanti, che la volontà della Base, se disattesa può farli “scendere da cavallo”; si sollecita chi di Dovere, ad integrare (nel caso fosse sfuggito), anche questo capitolo nella Sacrosanta ed Improrogabile Riforma della Giustizia, molto attesa dalla maggioranza del Popolo Italiano; in specie per quanto riguarda la meritata punizione di qualche magistrato Fellone e Infingardo. Questo è quanto pensa (ancora per poco (?)) Zione.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: