jump to navigation

Il museo di Nunziante (11) – Una cartolina pubblicitaria di “Biancaneve” 13/11/2007

Posted by Antonio Genna in Animazione, Cinema e TV, Film, Il museo di Nunziante.
trackback

Il museo di NunzianteSu mio invito, Nunziante Valoroso, uno dei massimi esperti italiani in merito ai film Disney e al cinema del passato e grande collezionista di cimeli, ha accettato di aprire ogni tanto il suo “museo privato” per presentare uno dei reperti della sua collezione di rarità acquistate nei mercatini in giro per il mondo, veri pezzi unici da collezione che in pochi possono dire di conoscere.

Per questo undicesimo appuntamento, ecco una cartolina pubblicitaria italiana del 1938 del film “Biancaneve e i sette nani”, una vera rarità.
Ecco la presentazione scritta da Nunziante stesso, che ringrazio come sempre per la collaborazione.

Con questa splendida cartolina la Generalcine, esclusivista italiana del catalogo RKO Radio Films negli anni ’30, annunciava orgogliosa la distribuzione, per il Natale 1938, del capolavoro di Walt Disney, il primo lungometraggio animato in Technicolor. Il film aveva appena vinto alla Mostra del Cinema di Venezia il Grande Trofeo d’Arte e fu un grandissimo successo in tutta Italia.
Il disegno riprende fedelmente il primo manifesto americano del film, opera dell’illustratore Gustaf Tengrenn, che aveva anche realizzato molti dei bozzetti che servirono per la realizzazione delle scene definitive del film e alcune illustrazioni per la sua versione in volume. Da notare lo stile da libro illustrato con cui sono raffigurati i personaggi, un po’ diversi da quelli del film e il carattere semigotico con cui è scritto il titolo . Sul retro il film è orgogliosamente definito la “meraviglia delle meraviglie” e viene evidenziato il fatto che sia a colori ed in rilievo, termini con cui si italianizzava, in epoca fascista, la dicitura Multiplane Technicolor del manifesto originale.
Il film era infatti girato con la famosa Multiplane Camera, la macchina da presa a piani multipli che, posizionando sfondi e personaggi su diversi livelli, dava profondità e tridimensionalità alle riprese.
E’ rimasto famoso il doppiaggio italiano dell’epoca del film, con le voci di Rosetta Calavetta (Biancaneve) e Tina Lattanzi (la Regina), mentre il famoso soprano Lina Pagliughi cantava le canzoni della protagonista. Il bozzetto fu poi ridisegnato, con i personaggi del film in stile moderno, per il manifesto della riedizione italiana del Natale 1980, eliminando però i personaggi del Principe e del Cacciatore e dividendo le due personificazioni della matrigna ai due lati di Biancaneve.

Una cartolina pubblicitaria di “Biancaneve”

Ed ecco il retro della rara cartolina:

Una cartolina pubblicitaria di “Biancaneve”, retro

Commenti»

1. Midnighter - 13/11/2007

Questa è una vera chicca!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: