jump to navigation

Cinema Festival #46 – Box Office – La morte di Heath Ledger – Machete – Edicola – Razzie Awards 2008, le nomination – Trailer: Rambo, Untraceable, Meet the Spartans, The Air I Breathe – Poster: Sex and the City 23/01/2008

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema Festival, Classifiche, Giornali e riviste, Nomination, Video e trailer.
trackback

Cinema FestivalQuesto spazio del blog estende le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema: qualche notizia ed indiscrezione, il box office della settimana, un salto nelle edicole estere per vedere i giornali che parlano di cinema, alcuni trailer originali ed una nuova locandina di film prossimamente in uscita.
Per vedere quali film sono usciti nell’ultimo week-end visitate lo spazio
Al cinema….

BOX OFFICE ITALIA
Week-end 18-20 gennaio 2008

Ancora in prima posizione il thriller fantascientifico con Will Smith “Io sono leggenda”; al secondo posto entra il gangster movie di Ridley Scott “American Gangster” con Denzel Washington e Russell Crowe; scende in terza posizione il film comico “L’allenatore nel pallone 2”, seguito del film del 1984 con Lino Banfi.
Gli incassi sono basati su dati Cinetel. Tra parentesi, accanto al titolo dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata.

  1. “Io sono leggenda”“Io sono leggenda” (1) 2.942.993 € (Tot. 10.518.404)
  2. “American Gangster” (NE) 2.878.445 € (Tot. 2.878.445)
  3. “L’allenatore nel pallone 2” (2) 1.573.715 € (Tot. 6.435.118)
  4. “Alvin Superstar” (NE) 1.246.384 € (Tot. 1.246.384)
  5. “Bianco e nero” (3) 1.131.443 € (Tot. 3.254.871)
  6. “Cous Cous” (13) 344.635 € (Tot. 713.117)
  7. “Una moglie bellissima” (4) 255.090 € (Tot. 19.850.143)
  8. “Leoni per agnelli” (5) 226.026 € (Tot. 5.326.039)
  9. “Lussuria” (10) 176.829 € (Tot. 1.328.809)
  10. “Il mistero delle pagine perdute” (6) 159.062 € (Tot. 8.819.268)

BOX OFFICE USA
Week-end 18-21 gennaio 2008

Nel week-end “lungo” statunitense che comprende anche il Martin Luther King Day di lunedì 21 gennaio, subito in prima posizione il thriller fantascientifico “Cloverfield” prodotto da J.J. Abrams e protagonista di notevole attenzione nel mondo Web degli ultimi mesi; in seconda posizione un’altra new entry, la commedia “27 Dresses” con Katherine Heigl; scende al terzo posto la commedia on the road “The Bucket List” con Jack Nicholson e Morgan Freeman.
Gli incassi sono basati su dati forniti da Hollywood Reporter, e sono indicati in milioni di dollari. Tra parentesi, accanto al titolo originale dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata.

  1. “Cloverfield”“Cloverfield” (NE) 46,1 (Tot. 46,1)
  2. “27 Dresses” (NE) 27,4 (Tot. 27,4)
  3. “The Bucket List” (1) 16,7 (Tot. 44,2)
  4. “Juno” (3) 12 (Tot. 87,1)
  5. “National Treasure: Book of Secrets” (4) 9,61 (Tot. 199)
  6. “First Sunday” (2) 9,5 (Tot. 30,2)
  7. “Alvin and the Chipmunks” (5) 9,43 (Tot. 199)
  8. “Mad Money” (NE) 9,27 (Tot. 9,27)
  9. “I Am Legend” (6) 5,91 (Tot. 248)
  10. “Atonement” (10) 5,53 (Tot. 32,7)

LA MORTE DI HEATH LEDGER

Proprio nel giorno delle nomination dei premi Oscar 2008, una notizia ha sconvolto il mondo del cinema: il ventottenne Heath Ledgerattore australiano Heath Ledger (nato a Perth il 4 aprile 1979) è stato trovato morto ieri pomeriggio nel suo appartamento di Manhattan (New York), da una cameriera che stava accompagnando da lui una massaggiatrice con cui Ledger doveva incontrarsi per una seduta. Sembra che accanto al corpo dell’attore siano state rinvenute alcune pillole contro l’insonnia, per cui almeno inizialmente sono nati sospetti su un eventuale suicidio di Ledger, duramente smentiti dalla sua famiglia.
Heathcliff Andrew Ledger, questo il suo nome completo, ha ottenuto i suoi primi consensi statunitensi come protagonista della breve serie FOX Roar (trasmessa negli anni ’90 su Italia 1), seguita da film come “10 cose che odio di te” (1999) e “Il destino di un cavaliere” (2001). Ad attrarre maggiore successo la sua interpretazione del cowboy Ennis Del Mar nel film di Ang Lee “I segreti di Brokeback Mountain” (2005), che ha fruttato a Ledger la sua unica nomination agli Oscar.
Tra i film più recenti di Ledger, la commedia “Casanova” (2005) e il dramma di Todd Haynes “Io non sono qui” (2007), in cui interpretava una delle incarnazioni del cantante Bob Dylan. Aveva da poco completato le riprese dell’attesissimo kolossal dell’estate 2008 “The Dark Knight”, seguito di “Batman Begins” sempre diretto da Christopher Nolan, in cui interpreta il Joker. Il suo ultimo progetto, che aveva iniziato a girare a dicembre ma che non ha completato, è il fantastico “The Imaginarium of Dr. Parnassus” (ne avevo parlato in questo post), in cui Ledger aveva ritrovato il regista Terry Gilliam, che lo aveva già diretto in “I fratelli Grimm e l’incantevole strega” (2005).
Nella vita privata, dopo alcune relazioni con attrici come Heather Graham e Naomi Watts, Ledger è stato fino al settembre 2007 e per tre anni compagno dell’attrice Michelle Williams, collega sul set di “Brokeback Mountain”, con cui aveva avuto una figlia, Matilda Rose, di due anni.

IMMAGINI DAL MONDO DEL CINEMA

Molti siti riportano il poster di “Machete”, che conosce bene chi ha visto in Italia nelle sale cinematografiche il film “Planet Terror” di Robert Rodriguez, in quanto è l’unico finto trailer (dei quattro realizzati per il “Grindhouse” statunitense di Rodriguez e Tarantino) proiettato in abbinata alla pellicola. Pare che Rodriguez sia realmente interessato a girare un film con Danny Trejo e Jeff Fahey basato su quanto anticipato dal trailer scherzoso da lui stesso diretto, nel frattempo molti appassionati sarebbero sicuramente contenti di appendere nella loro parete di casa questo poster, finora realizzato soltanto in forma digitale.

“Machete”

 

 

IL CINEMA IN EDICOLA

Visitiamo le edicole inglesi: la copertina del numero del mese di febbraio 2008 del mensile “Film Review” vede protagonista Sylvester Stallone, che torna ad interpretare “Rambo” nel nuovo film della serie in uscita il prossimo mese. Attenzione puntata, tra gli altri, sui film “Sweeney Todd”, “No Country for Old Men” e “Before the Devil Knows You’re Dead”.

“Film Review” 215

 

RAZZIE AWARDS 2008, LE NOMINATION

Ogni anno, contemporaneamente ai premi Oscar per i migliori film usciti nelle sale (le cui nomination vengono annunciate tra qualche ora), vengono assegnati i Golden Raspberry Awards o Razzie Awards, creati nel 1980 da John Wilson proprio come complemento agli Oscar per premiare i peggiori film, sceneggiature, regie ed interpretazioni che l’industria cinematografica ha offerto nell’ultimo anno.
Razzie Awards I Razzies vengono votati dai membri della Golden Raspberry Award Foundation e da una giuria popolare, e quest’anno verranno assegnati sabato 23 febbraio, un giorno prima della cerimonia della Notte degli Oscar, al Magicopolis di Santa Monica.
I “vincitori” delle varie categorie, se decidono di accettare di ritirare il trofeo, ricevono una statuetta con un lampone dorato, del valore di 4,89 dollari e delle dimensioni di una pallina da golf.
Quest’anno la parte del leone è toccata al thriller con Lindsay Lohan “I Know Who Killed Me” con ben nove nomination, tra cui quella per il miglior film, ben due nomination come peggior attrice per la Lohan, che nel film interpreta due gemelle, e una nomination per la peggior coppia sullo schermo (ovvero la coppia di gemelle interpretate dall’attrice).
Peggio ancora è toccata ad Eddie Murphy, con un record di cinque nomination per la sua partecipazione nella commedia “Norbit”, ovvero peggior attore, peggiore sceneggiatura, peggior attore e attrice non protagonisti (per le sue performance di Mr. Wong e Rasputia nel film) e peggiore coppia sullo schermo (come per la Lohan, si tratta della coppia di personaggi interpretata da Murphy). Complessivamente il film ha ottenuto otto nomination.
Tra gli altri candidati come peggior film, oltre i due appena citati, si segnalano “Bratz”, “Il campeggio dei papà” e “Io vi dichiaro marito e… marito”. Quest’ultima commedia, interpretata da Adam Sandler, ha avuto otto nomination ai Razzies 2008, mentre “Bratz” e “Il campeggio dei papà” contano cinque candidature a testa. Tra gli altri film, tre nomination per il thriller “Captivity” con Elisha Cuthbert.

 

 

TRAILER DAL FUTURO
Le uscite USA del 25 gennaio 2008

Come ormai i lettori abituali del blog sanno bene, nello spazio “Cinema futuro” mi soffermo sui film in uscita nell’imminente week-end italiano: qui di seguito presento invece qualche trailer originale di film in uscita negli Stati Uniti, e spesso in arrivo soltanto dopo diversi mesi in Italia.
Questa volta ecco quattro film in uscita negli Stati Uniti venerdì 25 gennaio 2008.

“Rambo”, action drama scritto, diretto ed interpretato da Sylvester Stallone, con Julie Benz e Matthew Marsden, quarto film della saga iniziata nel 1982 con il film “First Blood” (in Italia intitolato “Rambo”).

“Untraceable”, thriller di Gregory Hoblit (“Il caso Thomas Crawford”) con Diane Lane, Colin Hanks e Billy Burke: un’agente FBI cerca di lottare contro il tempo per fermare un irrintracciabile serial killer che si diverte a mettere su Internet i video delle sue vittime.

“Meet the Spartans”, commedia scritta e diretta da Jason Friedberg e Aaron Seltzer, con Sean Maguire, Carmen Electra e Kevin Sorbo: parodia del kolossal dello scorso anno “300” (infatti questo film uscirà in Italia il prossimo 27 giugno con l’allucinante titolo italiano “3ciento – Chi l’ha duro… la vince”), con il re Leonida impegnato con il suo esercito di 13 soldati a lottare contro l’armata persiana che comprende tra gli altri una gobba Paris Hilton.

“The Air I Breathe”, dramma di Jieho Lee con Forest Whitaker, Sarah Michelle Gellar, Brendan Fraser, Kevin Bacon, Andy Garcia e Julie Delpy, basato su un antico proverbio cinese che suddivide la vita in quattro correnti emotive, ovvero felicità, piacere, dolore e amore: un uomo d’affari scommette la sua vita su una corsa di cavalli, un gangster vede il futuro, una popstar diventa preda di un boss del crimine, e un dottore deve salvare l’amore della sua vita.

IL POSTER: “SEX AND THE CITY”

Per lo spazio dedicato alle nuove locandine originali di prossimi film in uscita, è protagonista il poster della commedia “Sex and the City”, in uscita negli Stati Uniti il 30 maggio 2008.
Basato sull’omonima serie televisiva trasmessa negli Stati Uniti sul canale cavo HBO dal giugno 1998 al febbraio 2004, il film è diretto da Michael Patrick King, e vede nel cast gli storici protagonisti del telefilm Sarah Jessica Parker, Kim Cattrall, Cynthia Nixon, Kristin Davis, Chris Noth, Jason Lewis, con qualche aggiunta come Jennifer Hudson (di “Dreamgirls”).

“Sex and the City”

Commenti»

1. enry - 23/01/2008

Sono veramente addolorato (e sorpreso) per la morte di Heath Ledger, uno degli attori più bravi della sua generazione…
R.I.P. Heath…

2. matthew - 23/01/2008

R.I.P. Heath!
Bello il poster di “Sex & the City”! Carrie sta tornando…
Ovviamente quella ciofeca di “Io sono leggenda” in testa (leggete quel capolavoro del libro piuttosto ragazzi).
Su Rambo stendiamo un velo pietoso.

3. Shawn Farrell - 23/01/2008

The Air I Breathe lo aspetto da anni e promette bene!

4. Massimiliano - 23/01/2008

Povera Lindsay.
Il film fa cacare, ma lei è così bbona.

5. matthew - 23/01/2008

Tutti i film della Lohan sono orrendi (a parte Radio America di Altman).
La nuova generazione di attori e cantanti tutta cocaina ed eccessi non va bene,affatto.
E questi sono i risultati. Dovrebbero sentirsi privilegiati e invece si autodistruggono.

6. Sara - 23/01/2008

mi dispiace moltissimo x heath io l’ho sempre trovato bravissimo…:(

7. scape - 23/01/2008

anche a me dispiace..
Antonio il film Cloverfield,ha incassato 40.038.000 milioni non 46,1…te lo volevo solo dire…a me invece piacciono molto i film della lohan,e credo sia una brava attrice..

8. scape - 23/01/2008

a scusa Antonio,hai pubblicato i dati fino a lunedì…

9. Alessio - 23/01/2008

Vabbè, i film di Lindsay sono soprattutto per bambini/ragazzi, ovvero i suoi fans.

10. PaoloKr - 23/01/2008

Bell’esempio per i bambini/ragazzi…

11. Midnighter - 23/01/2008

Bellissimo l’omaggio di Massimo Carnevale a Heath Ledger:
http://ildonodieric.blogspot.com/2008/01/why-so-serious.html
Semplice, ma denso…

12. alexa - 23/01/2008

Arrivederci Heath!!!!!!!!!!!!

13. Matteo82 - 23/01/2008

come già scritto in un altro post…R.I.P.

14. Roberta - 23/01/2008

Ciao Heath : (


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: