jump to navigation

Formula 1, parte la stagione 2008 15/03/2008

Posted by Antonio Genna in Formula 1, Sport.
trackback

Formula 1Domenica mattina, alle 05.30 (ore italiane, in onda su RaiUno e Sky Sport), è in programma a Melbourne il G.P. d’Australia con cui inizia la nuova stagione 2008 del Mondiale di Formula 1, ovvero la 59a stagione che assegnerà il Campionato Piloti e la 51a del Campionato Costruttori.
Quest’anno sono in programma ben 18 gran premi, ricchi di attesa per quanto mostreranno i vari candidati al titolo. E’ stato cancellato il G.P. degli Stati Uniti da Indianapolis, mentre sono due le nuove gare, ambedue su circuiti cittadini: il G.P. d’Europa a Valencia (il 24 agosto) e il G.P. di Singapore (il 28 settembre), che sarà la prima gara in notturna nella storia della Formula 1 (per i telespettatori europei andrà comunque in onda nell’abituale primo pomeriggio).
RaikkonenTra i piloti, confermati ovviamente i due ferraristi, il campione del mondo in carica Kimi Raikkonen ed il brasiliano Felipe Massa: quest’anno la Ferrari, che come direttore sportivo vede Stefano Domenicali in sostituzione del francese Jean Todt, sembra andare davvero forte e la nuova F2008 si dimostra un passo avanti alle altre monoposto.
Principale avversario dei ferraristi sarà ancora Lewis Hamilton su McLaren-Mercedes, quest’anno affiancato da Heikki Kovalainen. Lo spagnolo Fernando Alonso è invece tornato alla Renault, dove lo affianca il debuttante di lusso Nelsinho Piquet. Gareggia con la Toro Rosso un pilota francese, Sebastien Bourdais, e sulla Williams accanto al tedesco Nico Rosberg gareggia il giapponese Kazuki Nakajima, che già lo scorso anno aveva disputato una gara. Sul volante Toyota debutta invece il campione in carica della classe GP2, il tedesco Timo Glock.
Tra le 11 scuderie in gara, da segnalare l’esordio della Force India, ricco team che ha rilevato la Spyker ed ha ingaggiato Giancarlo Fisichella, che gareggerà accanto ad Adrian Sutil. Oltre a Fisichella, unico altro italiano in gara quest’anno sarà Jarno Trulli su Toyota.
Importante novità riguarda l’elettronica in gara: le vetture hanno una centralina unica (fornita a tutti dalla Mercedes) con abolizione del controllo di trazione, del sistema di partenza automatico e del freno motore. Il motore delle monoposto può essere cambiato una sola volta in tutta la stagione senza penalità. Il cambio deve durare 4 gare, se sostituito comporterà una perdita di 5 posizioni nella griglia di partenza. La benzina contiene adesso il 5,75% di bioetanolo. In merito agli pneumatici, la Bridgestone (sempre fornitore unico per tutte le scuderie) porterà in ogni circuito due mescole di gomme per asciutto, la più morbida delle quali sarà specificata da una striscia bianca sul battistrada; ogni pilota avrà a disposizione 14 set di gomme normali (4 dei quali per le prove libere del venerdì) con 4 intagli, 4 set di pneumatici intermedi e 3 set di gomme da pioggia battente. In gara dovranno essere utilizzate ambedue le mescole da asciutto.
Un’importante variazione riguarda anche le qualifiche: saranno sempre tre le sessioni, con eliminazioni dirette nelle prime due (di 20 minuti ciascuna), ma nell’ultima sessione (che durerà 10 minuti invece dei precedenti 15) è stato abolito il rabbocco del carburante consumato, per cui ogni pilota cercherà la pole position imbarcando la benzina con cui inizierà la gara il giorno dopo.
A seguire, l’elenco dei 22 piloti in gara quest’anno (accanto ai nomi sono indicati la scuderia ed il numero della vettura):

  1. Kimi Raikkonen (Ferrari)
  2. Felipe Massa (Ferrari)
  3. Nick Heidfeld (BMW Sauber)
  4. Robert Kubica (BMW Sauber)
  5. Fernando Alonso (Renault)
  6. Nelsinho Piquet (Renault)
  7. Nico Rosberg (Williams)
  8. Kazuki Nakajima (Williams)
  9. David Coulthard (Red Bull)
  10. Mark Webber (Red Bull)
  11. Jarno Trulli (Toyota)
  12. Timo Glock (Toyota)
  13. numero non utilizzato
  14. Sebastien Bourdais (Toro Rosso)
  15. Sebastian Vettel (Toro Rosso)
  16. Jenson Button (Honda)
  17. Rubens Barrichello (Honda)
  18. Takuma Sato (Super Aguri)
  19. Anthony Davidson (Super Aguri)
  20. Adrian Sutil (Force India)
  21. Giancarlo Fisichella (Force India)
  22. Lewis Hamilton (McLaren-Mercedes)
  23. Heikki Kovalainen (McLaren-Mercedes)

Ecco infine il calendario della stagione 2008 (accanto alla data di svolgimento delle gare sono indicati Paese/continente a cui è intitolato il G.P., sede del circuito ed ora italiana di partenza).

  • Domenica 16 marzo – Australia, Melbourne (ore 05.30)
  • Domenica 23 marzo – Malaysia, Kuala Lumpur (ore 08.00)
  • Domenica 6 aprile – Bahrein, Manama (ore 13.30)
  • Domenica 27 aprile – Spagna, Barcellona (ore 14.00)
  • Domenica 11 maggio – Turchia, Istanbul (ore 14.00)
  • Domenica 25 maggio – Monaco, Montecarlo (ore 14.00)
  • Domenica 8 giugno – Canada, Montreal (ore 18.30)
  • Domenica 22 giugno – Francia, Magny-Cours (ore 14.00)
  • Domenica 6 luglio – Gran Bretagna, Silverstone (ore 14.00)
  • Domenica 20 luglio – Germania, Hockenheim (ore 14.00)
  • Domenica 3 agosto – Ungheria, Budapest (ore 14.00)
  • Domenica 24 agosto – Europa, Valencia (ore 14.00)
  • Domenica 7 settembre – Belgio, Spa (ore 14.00)
  • Domenica 14 settembre – Italia, Monza (ore 14.00)
  • Domenica 28 settembre – Singapore, Singapore (ore 14.00)
  • Domenica 12 ottobre – Giappone, Fuji (ore 06.30)
  • Domenica 19 ottobre – Cina, Shanghai (ore 08.00)
  • Domenica 2 novembre – Brasile, Interlagos (ore 18.00)

Commenti»

1. Carlo - 15/03/2008

Questi i tempi delle prove ufficiali del GP di Australia di F.1 a Melbourne:

1. Hamilton (GB, McLaren) 1’26″714, alla media di 220,158 km/h;
2. Kubica (Pol, BMW Sauber) 1’26″869
3. Kovalainen (Fin, McLaren) 1’27″079
4. Massa (Bra, Ferrari) 1’27″178
5. Heidfeld (Ger, BMW Sauber) 1’27″236
6. Trulli (Ita, Toyota) 1’28″527
7. Rosberg (Ger, Williams) 1’28″687
8. Coulthard (GB, Red Bull) 1’29″041
9. Glock (Ger, Toyota) 1’29″593
10. Vettel (Ger, Toro Rosso) senza tempo (1’25″842 in Q2)
– Eliminati seconda fase –
11. Barrichello (Bra, Honda) 1’26″173
12. Alonso (Spa, Renault) 1’26″188
13. Button (GB, Honda) 1’26″259
14. Nakajima (Gia, Williams) 1’26″413
15. Webber (Aus, Red Bull) senza tempo (Q1: 1’26″914)
16. Raikkonen (Fin, Ferrari) senza tempo (Q1: 1’26″140)
– Eliminati prima fase –
17. Fisichella (Ita, Force India) 1’27″207
18. Bourdais (Fra, Toro Rosso) 1’27″446
19. Sutil (Ger, Force India) 1’27″859
20. Sato (Gia, Super Aguri) 1’28″208
21. Piquet (Bra, Renault) 1’28″330
22. Davidson (GB, Super Aguri) 1’29″059
Glock partirà 14° per penalizzazione di 5 posizioni (sostituzione di un pezzo del cambio che per regolamento quest’anno deve durare 4 GP)


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: