jump to navigation

Oggi è l’Earth Day 2008 22/04/2008

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Comunicati, Libri, Ricorrenze, TV ITA.
trackback

Earth Day

Oggi è l’Earth Day 2008, ovvero la Giornata Mondiale della Terra, appuntamento annuale per sensibilizzare consapevolezza ed apprezzamento dell’ambiente del nostro pianeta.
L’Earth Day è stato introdotto dal senatore statunitense Gaylord Nelson nel 1970: il primo anno parteciparono alle varie manifestazioni organizzate più di 20 milioni di persone, e adesso la giornata è osservata in 174 Paesi, con più di 500 milioni di persone partecipanti.
Tanti gli eventi organizzati oggi (ecco una mappa interattiva per visualizzarli); in Italia l’Earth Day è promosso dal National Geographic, e tra l’altro a Roma oggi all’Ara Pacis ci sarà una mostra del fotografo Chris Jordan, mentre stasera al Campidoglio avrà luogo il concerto “Nat Geo Music Live”.
A seguire segnalo come sarà seguita la giornata sui canali televisivi satellitari della piattaforma Sky, e consiglio un interessante volume (scritto da Al Gore) per approfondire le tematiche ambientali relative alla Terra.

Sky Earth Day
22 APRILE – EARTH DAY

I canali della piattaforma SKY celebrano

LA GIORNATA MONDIALE DELLA TERRA

Documentari, film e interviste dedicati alla 38ª edizione dell’evento per scoprire ragioni e soluzioni di un disastro annunciato

I canali di NATIONAL GEOGRAPHIC e DISCOVERY CHANNEL puntano i riflettori sul dramma del pianeta: i pericoli, le cause e le soluzioni in una no-stop di documentari inediti, concerti, contributi esclusivi e immagini scioccanti

SKY Cinema Mania presenta”Una scomoda verità”, “Microcosmos – Il popolo dell’erba”, “Il popolo migratore” e un’esclusiva “Conversazione con Jovanotti”

SKY TG 24 dedica ai temi ambientali l’intera programmazione: documentari, interviste a personaggi coinvolti e dibattiti in studio dedicati al mondo che rischiamo di perdere

Era il 22 aprile 1970 quando il senatore statunitense Gaylord Nelson, scosso dal disastro petrolifero di Santa Barbara, riuscì a unire 20 milioni di cittadini americani in un appello vigoroso e insieme angosciato per la salvezza del nostro pianeta. Da quel giorno ogni 22 aprile si celebra l’Earth Day – la Giornata Mondiale della Terra, un evento internazionale che coinvolge 174 paesi del mondo e al quale SKY rende omaggio per il secondo anno consecutivo attraverso una ricca programmazione dedicata. Oltre a documentari, film e interviste, SKY testimonia il suo impegno per la salvezza del pianeta con concerti, eventi e mostre con lo scopo di accrescere la consapevolezza del problema e sensibilizzare gli individui, facendo leva sul grande potere che immagini, arte e musica hanno di arrivare alle coscienze e far scoprire le ragioni ma anche le soluzioni di un dramma globale.

SKY Cinema Mania celebra la 38a edizione della Giornata Mondiale della Terra proponendo, a partire dalle 19.35, 3 appuntamenti esclusivi che il pubblico potrà seguire in compagnia di un ospite d’eccezione: Jovanotti. L’intervista esclusiva di SKY al quarantunenne Lorenzo Cherubini (dal titolo “Conversazione con Jovanotti“) farà da controcanto alla messa in onda dei 3 documentari in programmazione: UNA SCOMODA VERITA’, il documentario shock voluto e interpretato da Al Gore, drammatica denuncia del disastro ambientale; MICROCOSMOS – IL POPOLO DELL’ERBA e IL POPOLO MIGRATORE, due suggestivi filmati sul mondo che rischiamo di perdere.

Nell’esclusiva intervista a Jovanotti (ore 20.40 e in replica per tutto aprile sui canali SKY Cinema Mania e Classic) si approfondisce il ben noto attivismo del cantautore toscano in difesa dei diritti umani e del pianeta. “L’indifferenza è il più grave peccato mortale” ha dichiarato Lorenzo, cantore del pacifismo e testimonial ideale per questo secondo speciale di SKY sull’EARTH DAY e che in questa densa testimonianza racconta al pubblico i legami, le scelte critiche e la spiritualità che nutrono la sua coscienza ambientalista.

NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL presenta i dati allarmanti del disastro ambientale: 11 miliardi di alberi abbattuti; 90 milioni di tonnellate di pesce pescato e 40 tonnellate di rifiuti prodotti da un individuo nell’arco di una vita media. Una no-stop di programmi per riflettere sull’impatto del comportamento umano ai danni del pianeta, toccando problematiche irrisolte quali l’inquinamento, la deforestazione, il riscaldamento globale e la produzione di rifiuti. Tra le prime visioni esclusive: EARTH REPORT: STATE OF THE PLANET; HUMAN FOOTPRINT e PLANET MECHANICS.

Inoltre National Geographic Channel realizza a Roma presso il suggestivo scenario dell’Ara Pacis, un evento esclusivo in cui arte e musica sui schierano contro l’impatto umano sull’ambiente. Protagonisti di questo progetto saranno il provocatorio fotografo americano Chris Jordan in mostra con le sue straordinarie immagini ispirate al riciclo dei materiali e molti nomi del mondo della musica che saliranno sul palco in favore di questa causa.

Anche NAT GEO MUSIC partecipa all’iniziativa del 22 aprile. Per l’EARTH DAY propone un grandioso appuntamento musicale da titolo VJ FOR DAY, un mega-concerto in onda a partire dalle 18.30, prodotto dal patron del Live Earth, Kevin Wall e dall’ex vicepresidente USA Al Gore. Sul palco, a testimoniare e incoraggiare l’impegno sui temi ambientali, alcuni tra gli artisti più celebri della scena musicale mondiale tra cui Madonna, Lenny Kravitz, Metallica, Police e Alicia Key. Significativo il contributo artistico dello stesso Wall che, oltre ad aver ideato e organizzato questo straordinario evento, diventa vj d’eccezione e propone la sua personale selezione di video musicali. Wall infine metterà l’accento sulle iniziative in cui è impegnato l’Earth Day, le motivazioni che hanno portato le varie celebrities a sposare questa causa e i modi in cui tutti noi possiamo dare il nostro contributo

Ad aprile DISCOVERY CHANNEL partecipa alla 38a Giornata mondiale della Terra con tre puntate speciali della serie ECO-TECH dedicate al problema dei rifiuti, agli studi sui combustibili alternativi e alla costruzione di abitazioni ecologiche.

Alle 18.30 sarà in onda RIFIUTI ZERO, programma che mette l’accento sull’importanza della tecnologia del riciclo, mostrando le recenti innovazioni nel settore e sottolineando l’importanza del trattamento dei rifiuti per contrastare il degrado ambientale. Segue alle 19.00 I CARBURANTI DEL FUTURO, un documento significativo che testimonia l’impegno di chimici, ingegneri e progettisti esperti per progettare e realizzare nuove fonti di energie alternative per i mezzi di trasporto. COSTRUZIONI ECOLOGICHE infine è l’ultima delle 3 puntate (in onda alle 20.00) nella quale si affronta il tema rilevante delle bio-achitetture. Il documento mostra come nascono le case ecologiche e che aspetto hanno queste abitazioni realizzate usando risorse naturali e alimentate da energia geotermica e solare..

Non poteva mancare il contributo di NAT GEO ADVENTURE a questa giornata speciale in difesa della terra, tutto teso a ricordare il grave pericolo che minaccia il nostro pianeta e i suoi abitanti e insieme celebrare l’impegno di chi si attiva concretamente per arginare questo degrado. La programmazione dedicata prevede un ciclo di documentari sul tema ecologico, tra cui GONE SAVE THE PLANET, NATURE BRIGADE e AFRICAN MEGAFLYOVER; potremo seguire inoltre l’ONF – Office National des Forêts – testimonianza di un impegno energico e consapevole in favore del pianeta. Le immagini raccontano nello specifico il lavoro di esploratori esperti in difesa della grande foresta tropicale della Guiana e quello di studiosi alla ricerca di carburanti alternativi, energia ricavata persino dalla spazzatura o dai rifiuti organici animali.

Su NAT GEO WILD sono protagonisti gli animali. Quando tutto il mondo rende omaggio al pianeta Nat Geo Wild punta l’obiettivo sulla natura e sulla fauna in grave pericolo di vita. 24 ore di contributi documentari che raccontano di specie in estinzione come i bufali (BUFFALO WARRIOR), del rischio invasione delle meduse (JELLYFISH INVASION) e ancora i segreti degli animali marini e i feroci leopardi dell’India. Una giornata intera di storie dedicate agli ultimi paradisi terresti da salvaguardare.

Anche SKY TG 24 da sempre sensibile al tema dell’ambiente, dedica all’EARTH DAY l’intera programmazione del 22 aprile, con un ricco contributo di documenti sul tema e testimonianze di ospiti in studio chiamati ad intervenire su un argomento di centrale attualità.

\Per approfondimenti sulle tematiche ambientali consiglio invece la lettura dell’interessante volume “La Terra in bilico” (564 pagine, traduzione di Giampiero Cara, Saggi Bompiani, costo 21 €), scritto da Al Gore, premio Nobel per la pace 2007 e già autore del volume “Una scomoda verità” (diventato poi un film documentario premio Oscar). Il volume (titolo originale “Earth in Balance: Ecology and the Human Spirit”), scritto da Gore nel 1992, è stato ripubblicato nel 2006 con una nuova introduzione, ed è stato pubblicato nelle librerie italiane lo scorso gennaio.
Nel volume, Gore denuncia un grave problema del nostro pianeta: soltanto ripensando il rapporto tra uomo e natura si potrà salvare in tempo l’equilibrio ecologico della Terra. L’autore, capendo però che è difficile attendersi un minore sfruttamento delle risorse naturali da parte dell’uomo, propone una serie di teorie e dati sull’inquinamento e sui problemi ad esso correlati, come i ben noti effetto serra, desertificazione, sovrappopolazione, scioglimento dei ghiacciai ed innalzamento dei mari. Prima che sia troppo tardi, dato che nessuno può tirarsi fuori dal problema e che i problemi ambientali sono legati a tutti gli aspetti della nostra vita, serve una mobilitazione mondiale, un “piano Marshall globale” che possa incidere sulla stabilizzazione della popolazione, sullo sviluppo e distribuzione delle tecnologie, su una nuova economia globale e su un nuovo accordo relativo all’ambiente.
A seguire, un’estratto dell’introduzione di Al Gore al volume, ed una breve biografia dell’autore tratta dal risvolto di copertina.

“La crisi del clima rappresenta un’opportunità unica per sperimentare quello che poche generazioni nell’arco della Storia hanno avuto il privilegio di conoscere: una missione generazionale, l’entusiasmo per raggiungere un obiettivo morale impellente, una causa comune e unificante, e il brivido di essere costretti dalle circostanze a mettere in disparte le piccinerie e i contrasti che troppo spesso ostacolano l’indomabile bisogno di trascendenza dell’uomo. In passato ci siamo imbattuti e abbiamo accettato altre grandi sfide. Abbiamo dato il diritto di voto alle donne. Abbiamo curato la poliomielite e contribuito a sradicare il vaiolo. Abbiamo messo piede sulla luna. Abbiamo già risolto una crisi ambientale globale, il buco nello strato di ozono, perché repubblicani e democratici, nazioni ricche e nazioni povere, uomini d’affari e scienziati si sono uniti per trovare una soluzione. Adesso non possiamo attendere ancora per porre fine a questa crisi. Disponiamo di tutti gli strumenti indispensabili, a eccezione forse di uno solo: ciò che ci manca è la volontà politica necessaria a determinare realmente un cambiamento. Ma grazie a Dio, in una democrazia come la nostra, la volontà politica è una risorsa rinnovabile.”
Al Gore

NOTE BIOGRAFICHE
Al GoreAlbert Arnold Gore Jr. (1948) è stato il Vicepresidente degli Stati Uniti (1993-2001) sotto la presidenza di Bill Clinton. Dopo otto anni di vicepresidenza, nel 2000 fu il candidato alla Casa Bianca del Partito Democratico alle presidenziali. Il risultato elettorale restò in forse per diverse settimane a causa dello strettissimo margine (poche centinaia di voti) che separava i due contendenti in Florida. Dopo una serie di ricorsi e di appelli giudiziari relativi al conteggio dei voti, George W. Bush fu proclamato ufficialmente nuovo Presidente degli Stati Uniti d’America, mentre Gore ottenne la maggioranza dei voti complessivi, distaccando il suo avversario di oltre 500.000 voti. Ha organizzato il concerto Live Earth del 07/07/07. Nel 2006 è stato protagonista del film documentario An Inconvenient Truth diretto da Davis Guggenheim, riguardante il problema del riscaldamento globale. Il film, presentato per la prima volta al Sundance Film Festival del 2006 e proiettato a New York e Los Angeles, ha vinto il Premio Oscar 2007 come miglior documentario e per la migliore canzone originale. Nel 2007 Una scomoda verità è stato pubblicato da Rizzoli. Per il suo impegno a favore dell’ambiente ha ricevuto il Premio Nobel per la Pace 2007.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: