jump to navigation

Auditel – Bilancio Primavera 2007-2008 01/06/2008

Posted by Antonio Genna in Auditel, Bilanci stagionali, Cinema e TV, TV ITA.
trackback

Auditel, ieri e oggi in TVSi è concluso ieri, sabato 31 maggio 2008, il periodo di “garanzia pubblicitaria” primaverile, ovvero quello in cui le reti televisive devono “garantire” una certa percentuale di pubblico agli investitori pubblicitari.
Ogni domenica pubblico nel post quotidiano “Ieri e oggi in TV” le medie Auditel settimanali delle fasce di prima serata (ore 20.30 – 22.30), suddivise per canale: ecco adesso un piccolo bilancio dell’intero periodo primaverile, ovvero da domenica 24 febbraio a sabato 31 maggio 2008. Questo è il periodo di sovrapposizione delle “garanzie” Rai e Mediaset: il periodo di garanzia Mediaset in realtà è iniziato domenica 13 gennaio e si è concluso sempre ieri, ma le conclusioni ottenute facendo partire l’analisi degli ascolti da gennaio sono più o meno le stesse pubblicate qui sotto.
La percentuale è riferita al totale dei telespettatori di prima serata (ore 20.30 – 22.30); il confronto è effettuato con l’analogo periodo di garanzia della primavera 2007, indicato nella colonna di sinistra.

2007 2008
RaiUno 24,80 22,36
RaiDue 9,35 9,39
RaiTre 10,48 10,49
Totale Rai 44,63 42,24
Canale 5 21,84 21,85
Italia 1 10,55 10,10
Rete 4 7,97 9,06
Totale Mediaset 40,37 41,01
La 7 2,14 2,65
Altri canali terrestri 5,97 6,51
Canali satellitari 6,89 7,58

Alcune mie osservazioni immediate:

  • Dopo un calo autunnale, RaiUno torna ad essere la rete italiana più vista: da segnalare i numerosi successi delle fiction di prima serata, ma fattori come l’andamento in netto calo rispetto agli anni precedenti del Festival di Sanremo hanno contribuito alla perdita di almeno 2 punti e mezzo di share percentuale.
  • Canale 5 conferma la seconda posizione della primavera 2007, facendo segnalare ascolti altalenanti per le proprie fiction (ottimi “I Cesaroni 2” con Claudio Amendola, pessimi “Un ciclone in famiglia 4” o la recente “Vita da paparazzo”), un grandissimo successo per il confermato reality “Amici” con Maria De Filippi, ed un buon risultato complessivo per il reality “Grande Fratello” con Alessia Marcuzzi. Caotica la programmazione dell’unico telefilm di prima serata della rete, Dr. House – Medical Division, che ha portato ad un miscuglio variabile settimanalmente di repliche e dei pochi inediti disponibili causando la perdita di parecchi appassionati rispetto allo scorso autunno.
  • Diventa RaiTre la terza rete italiana, con le conferme dei suoi principali programmi come l’imperdibile appuntamento del week-end con “Che tempo che fa” (soprattutto lo spazio domenicale di Luciana Littizzetto), i sempreverdi di prima serata “Report”, “Ballarò”, “Chi l’ha visto?”, “Ulisse” e “Mi manda RaiTre”; male invece il retooling della fiction italiana “La nuova Squadra”.
  • Perde una posizione Italia 1, che ha organizzato un palinsesto ricco di varietà con esiti variabili (bene il recente rimontaggio “Pur-Purr-Rid!” con Aldo, Giovanni e Giacomo; stabile “Buona la prima!” con Ale e Franz; in calo “Mai dire Martedì” con la Gialappa’s Band e soprattutto “Le Iene Show”, sballottato tra venerdì e lunedì sera), più film inediti e in replica (tra l’altro, la saga di “Rambo” appena tre mesi dopo le repliche di febbraio su Rete 4), e comprendente come unico telefilm di prima serata C.S.I.: Scena del crimine.
  • In quinta posizione RaiDue, che incrementa leggermente l’ascolto di prima serata nonostante la fortissima penalizzazione di marzo/aprile a causa del ciclo di tribune elettorali dei candidati premier, che hanno causato un blocco dei programmi, ed uno sballottamento del nuovo talent show musicale “X Factor”, piaciuto a moltissimi nonostante gli ascolti non eccezionali e confermato anche per l’inverno/primavera 2009. Sempre benissimo “Annozero” con Michele Santoro, discreti ascolti per l’approfondimento scientifico “Voyager” con Roberto Giacobbo, e bene le serie poliziesche NCIS – Unità anticrimine, Criminal Minds, Senza traccia e Cold Case – Delitti irrisolti, proseguite in prima serata esclusivamente con repliche.
  • In salita Rete 4, che supera il 9% di share grazie alla sua programmazione ricca di film; soltanto serie francesi in prima serata, dopo l’esperimento fallito di Bones, ma produzioni come Il commissario Navarro e Julie Lescaut non hanno avuto grossi ascolti; in calo la puntata di prima serata della soap tedesca “Tempesta d’amore”, sballottata tra venerdì e giovedì.
  • In leggera salita La 7, con alcune conferme come “Le invasioni barbariche”, “Exit – Uscita di sicurezza” e il varietà “Crozza Italia Live”, e l’aiuto delle partite che hanno visto impegnata (fino alle semifinali) la Fiorentina in Coppa Uefa.
  • In aumento gli ascolti degli altri canali terrestri e dei canali Sky.

Commenti»

1. Controvento - 01/06/2008

Nella sovrapposizione delle garanzie non bisogna tenere conto della settimana del Festival quando Mediaset non era in garanzia

2. Sim - 01/06/2008

GRANDE!!! son contento che la Rai abbia vinto i periodo di garanzia anche se è mediaset a dichiararsi vincitrice come successo nell’autunno 2007 e allora.. chi è la vera vincitrice?!?

3. G - 01/06/2008

ke peccato x mediaset……. canale 5 a febbraio marzo e metà aprile è andata molto meglio di Rai1 vinceva quasi sempre poi si è rovinata a Maggio (e non di poco)

4. Giorgio5 - 01/06/2008

davvero ottimi questi dati, molto buoni per raitre

5. Lostman - 01/06/2008

Canale 5 ha perso tutto nell’ultimo mese dove praticamente ogni giorno RaiUno ha vinto il prime-time


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: