jump to navigation

Libri – Declan Hill “Calcio Mafia” 12/10/2008

Posted by Antonio Genna in Calcio, Libri, Sport.
trackback

In una delle rare domeniche dell’anno in cui, complice una pausa per un doppio incontro della Nazionale italiana, non gioca la Serie A di calcio, vi presento un volume già in libreria da un mesetto: si tratta di “Calcio Mafia” (titolo originale “The Fix”, Rizzoli – collana “24/7”, 350 pagine, costo 18,50 €), scritto dal giornalista televisivo inglese Declan Hill.
Alla luce di tanti eventi che hanno afflitto negli ultimi anni il calcio italiano, pochi ormai oggigiorno si stupiranno se viene provato che i risultati visti sul campo sono in realtà dovuti ad imbrogli e trame occulte, anche se una reazione normale fino a poco tempo fa sarebbe stata l’incredulità: il libro-inchiesta di Hill ribadisce che ormai il calcio è al centro dell’attenzione del crimine organizzato un po’ in tutto il mondo, dato il volume di denaro che muove tra incassi, diritti televisivi, acquisti ed ingaggi di calciatori e scommesse. Quanto è iniziato in campionati locali ed in alcuni Paesi del Sud-Est asiatico, si è pericolosamente esteso fino ad assumere una preoccupante rilevanza negli ultimi mondiali di Germania 2006, vinti dall’Italia.
Grazie ad un’imponente ricerca costituita da testimonianze (l’autore ha condotto più di duecento interviste per la sua ricerca) e documenti mai visti prima (non manca una ricchissima e dettagliata bibliografia in appendice), Hill ha compilato un volume che mette nero su bianco, non trascurando l’indicazione di nomi e cognomi dei protagonisti, la pratica ormai abituale della corruzione di arbitri, calciatori e dirigenti, evidenziando anche i problemi che sono accaduti a chi ha cercato di opporsi al sistema e cercando di anticipare gli scandali che potrebbero arrivare grazie ad un quadro del mercato calcistico internazionale: un libro che ogni professionista del settore, ma anche ogni semplice appassionato, dovrebbe leggere.
A seguire, la descrizione pubblicata nel risvolto di copertina del volume e qualche nota biografica sull’autore.

«Avevo calciatori nel Crystal Palace, Wimbledon e Liverpool. Sai bene che sono grandi squadre. Cazzate. Possiamo corromperle.»
Ai Mondiali del 1990, gli arbitri della Fifa erano chiusi in una struttura di massima sicurezza usata dal Vaticano. Ma uno di loro ha riferito: «Era incredibile. Le linee telefoniche dovevano essere confidenziali, ma i bookmaker ci chiamavano in camera per offrirci tangenti».

Da quando un giocatore in carriera gli ha chiesto se poteva metterlo in contatto con chi trucca le partite, Declan Hill ha rinunciato a seguire il campionato.

Basta poco per controllare una partita: una bustarella all’arbitro e un paio di giocatori compiacenti, meglio se il portiere, il difensore e l’attaccante. I più corruttibili sono proprio i calciatori più bravi, quelli che guidano lo spogliatoio. Facendo leva sulla loro avidità, la mafia russa e la Triade cinese controllano da anni le scommesse clandestine, un giro d’affari di portata spaventosa, soprattutto in Oriente. Da quando nel Sudest asiatico è scoppiato lo scandalo per le partite truccate in Malesia, Singapore e Cina, però, per riconquistare gli scommettitori sfiduciati la criminalità organizzata ha esteso il proprio racket. E il calcio europeo è ormai quasi altrettanto corrotto. La quotazione di un buon giocatore? 150.000 sterline, non male per un’ora e mezza di (non) lavoro. Il fenomeno è talmente ramificato e redditizio che si è espanso dalle divisioni nazionali minori fino alle coppe e ai campionati internazionali. E proprio dai Mondiali del 2006 Hill ha avuto preoccupanti conferme: i suoi informatori avevano previsto — o prefissato? — i risultati senza alcun errore. Nazionale italiana compresa.
In un’inchiesta sotto copertura che ha richiesto anni di ricerche, Declan Hill è riuscito a entrare in contatto con i maggiori allibratori asiatici e ha incontrato tra l’Europa e l’America arbitri venduti, atleti disponibili, intermediari spregiudicati. Ha inseguito e ripercorso rivelazioni esclusive, testimonianze, scoop e sentenze. Costruisce in questo libro un’indagine che non risparmia nomi e cognomi, si addentra nei retroscena degli scandali passati e, tracciando un quadro ben poco confortante del mercato calcistico internazionale, anticipa quelli futuri. Solo una domanda rimane senza risposta: che fine ha fatto il gioco più bello del mondo?

Declan Hill è giornalista investigativo, documentarista, anchorman televisivo per la Cbc e la Bbc e professore all’Università di Oxford. Le sue inchieste hanno spaziato in zone calde come il Kosovo, il Kurdistan e l’Iraq.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: