jump to navigation

Libri – Antonella Landi “Storia parecchio alternativa della letteratura italiana” 14/11/2008

Posted by Antonio Genna in Libri.
trackback

storiaparecchioalternat“Storia parecchio alternativa della letteratura italiana” (Mondadori, 276 pagine, prezzo di copertina 15 €) è il secondo libro scritto dalla professoressa toscana Antonella Landi, in arte la “Profe”, già autrice dell’omonimo best-seller “La Profe – Diario di un’insegnante con gli anfibi” (2007), blogger e collaboratrice del “Corriere della Sera” e di Radio Deejay.
Il libro è basato su un’ironia tipicamente toscana, e propone una nuova visione dei mostri sacri della letteratura italiana, dalle origini (San Francesco d’Assisi, Jacopone da Todi) passando per Dante Alighieri, Francesco Petrarca, Giovanni Boccaccio, Niccolò Machiavelli, Carlo Goldoni, Ugo Foscolo, Alessandro Manzoni, Giovanni Verga, Giacomo Leopardi, giungendo fino a Giovanni Pascoli e Gabriele D’Annunzio (saltando Giosuè Carducci): dando per scontate le nozioni storiche e letterarie studiate al liceo, il volume riporta ed estende tantissimi aneddoti relativi agli aspetti più insoliti e quotidiani di poeti e scrittori, che in tal modo vengono notevolmente “umanizzati” rispetto a certe immagini proposte a scuola dai nostri insegnanti. In chiusura, un breve approfondimento su tutte le figure retoriche usate nei capitoli del volume.
Arricchito da battute e dialoghi in dialetto toscano, il libro può essere utile a giovani e meno giovani per ripassare con un sorriso gli eventi principali della storia della nostra letteratura, spingendo anche ad ulteriori approfondimenti più seriosi.
A seguire, le note di presentazione del volume indicate nel risvolto di copertina.

A dispetto di quanto ci raccontano le antologie scolastiche, Dante rideva eccome. E bisbocciava mezzo ubriaco in osteria sfidando gli amici con rime poco ortodosse ispirate alle loro mogli. Petrarca, saputello e sempre roso dall’invidia, era amico di quel simpatico sporcaccione di Boccaccio, che amava le donne carnose e carnali e a loro dedicava le sue novelle. Amava le donne, soprattutto se sposate, anche Foscolo, che con quella sua aria imbronciata e irrisolta le conquistava una dopo l’altra. E se in molti sogghignano anche solo a sentir parlare del rapporto fra Pascoli e la sorella, forse pochi sanno che il “fanciullino” Giovanni si trasformò in un detective da fiction televisiva per risolvere il giallo della cavallina storna. E, infine, il dubbio che ha tormentato generazioni di studenti: d’Annunzio, poi, quella costola se la tolse davvero?
In queste pagine ci sono tutti i big della storia della letteratura italiana, più qualche gruppo nelle Nuove proposte, come i Comico-realisti, i Futuristi, gli Scapigliati.
E Carducci? No, Carducci si salta.
Uno dopo l’altro, i grandi autori studiati a scuola vengono raccontati nei loro aspetti più insoliti e quotidiani, tirati giù per la giacchetta dal piedistallo e messi in mutande, fino a farli sembrare magnificamente simili a noi.
Antonella Landi
, professoressa di Lettere e amatissima divulgatrice radiofonica, riesce a renderli umani senza ridicolizzarli, a superare brillantemente il linguaggio polveroso della critica per metterci faccia a faccia con la potenza e la bellezza delle loro opere. E fra un aneddoto e una battuta, la passione per la letteratura finisce per travolgere il lettore proprio nel bel mezzo di una risata.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: