jump to navigation

Nuova intervista esclusiva a Giorgio Buscaglia (RaiDue) 16/12/2008

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Esclusive, Interviste, TV ITA.
trackback

RaiDueDopo gli ottimi risultati del periodo di garanzia pubblicitaria autunnale ho pensato di intervistare nuovamente Giorgio Buscaglia, responsabile della programmazione Cinema e Fiction di RaiDue, che già avevo intervistato nel maggio 2007: Buscaglia, che ringrazio ancora una volta per la gentilezza e disponibilità, analizza la programmazione seriale attuale della sua e delle altre reti italiane (con un accenno al problema-censura del film “Brokeback Mountain” della scorsa settimana), fornendo uno sguardo “dietro le quinte” con anticipazioni sulla programmazione dei prossimi mesi della rete e rispondendo alle richieste degli appassionati in merito al futuro ritorno di alcuni telefilm e fiction con episodi inediti o in replica.

Un anno e mezzo dopo l’intervista che le avevo rivolto nel maggio 2007, come ritiene sia cambiato il panorama televisivo italiano?
giorgio-buscagliaInnanzitutto è un piacere ritrovarla ed è un piacere risponderle. Penso che molto sia cambiato. Innanzitutto RaiDue, che mai come in questi ultimi tempi ha saputo ritrovare una sua identità, confermata dagli alti ascolti di questi ultimi mesi. Sicuramente è cambiata la tv satellitare che continua a crescere. Per non parlare della diffusione del “digitale terrestre”, che malgrado il contenuto numero di canali e’ pronta allo start per farsi conoscere ad un pubblico vastissimo. Insomma, c’è un fermento inarrestabile.

RaiDue è ormai tornata ad essere la terza rete italiana, ed è il canale che ha guadagnato di più nell’ultimo periodo di garanzia pubblicitaria autunnale: quali ritiene siano state le ragioni principali del vostro successo?
Faccio una premessa: per RaiDue è sempre periodo di garanzia, nel senso che come tv pubblica facciamo televisione tutto l’anno, sia il 15 agosto che il 25 ottobre. Tenuto conto di questo, secondo me è partito tutto dopo il periodo di garanzia autunnale 2007 che RaiDue (11,38% di share medio in prima serata) ha vinto su Italia 1 (9,92% di share). I primi mesi del 2008 sono stati in salita, eravamo un po’ tutti in attesa di sapere dove sarebbero andate a finire le serate elettorali. Naturalmente i primi di marzo 2008 arriva la lieta novella: il direttore di rete Antonio Marano ci chiama e comunica che sarà Raidue per due settimane ad ospitare dibattiti politici (senza nemmeno la visualizzazione del logo della rete). Salta “X-Factor”, si sposta “Annozero”. Fortunatamente con lo sciopero degli sceneggiatori americani in corso avevo già messo le serie di telefilm in stand-by se non in replica, captando il pericolo. Insomma un bel problema. Un po’ amareggiato, mi ricordo che in una riunione di palinsesto mi è comparsa davanti agli occhi l’immagine del salto dal trampolino: ricordo di aver detto “Dobbiamo prendere una rincorsa che non ci fa fermare mai”. In effetti abbiamo steso sul tavolo tutto quello che avevamo tra le mani: serie, tv movie, progetti di talk-show (D’Eusanio), ecc. L’estate 2008 che abbiamo presentato a Milano al “Telefilm Festival” è andata come l’avevamo immaginata e disegnata, tutto è filato liscio malgrado non avessimo i Giochi Olimpici in prime-time. Gli ascolti sono iniziati ad aumentare… Se penso che ad oggi abbiamo vinto 32 settimane in prime-time e Italia 1 solo 18 ha dell’ incredibile.

medie2008Le medie nella fascia di prima serata (ore 20.30 – 22.30)
di RaiDue ed Italia 1 nelle prime 50 settimane del 2008

Le serie poliziesche trasmesse in autunno (“NCIS”, “Criminal Minds”, “Senza traccia”, “Cold Case”) hanno ottenuto un consenso come sempre elevato, mentre le serie più soapeggianti (“Private Practice”, “Desperate Housewives”) non hanno totalizzato ascolti sui livelli delle altre: ritiene che queste ultime siano penalizzate dal passaggio in anteprima sui canali Fox.
Non credo: penso sia piuttosto una questione di prodotto. “Private” e “Desperate”, come “Grey’s Anatomy” e “Ugly Betty”, appartengono ad un mondo, l’eccezionale “Ghost Whisperer” ad un altro, infatti Melinda Gordon si puo’ reputare la vera vincitrice della “competition” che annebbia l’equazione ‘PASSO PRIMA SU FOX DUNQUE SUGLI ALTRI CANALI SONO UNA REPLICA”. Fox fa un lavoro per alcune centinaia di migliaia di spettatori, RaiDue e Italia 1 per milioni e milioni…

Qualche giorno fa il caso “Brokeback Mountain” ha occupato le prime pagine dei quotidiani: cosa può dire in merito alla vicenda della versione censurata del film trasmessa lunedì 8 dicembre in seconda serata al posto della versione integrale?
"I segreti di Brokeback Mountain"La preparazione per la messa in onda della fiction d’acquisto e di produzione una volta messa in palinsesto parte dalla mia struttura. Io in primis e i collaboratori che seguono il percorso delle bobine sino alla destinazione finale non potevamo credere di avere in mano una copia censurata all’ origine. Non abbiamo letto alcune note della scheda tecnica del sistema, non siamo andati a controllare i fotogrammi minuto per minuto del film di Ang Lee. Chi ha pensato alla censura sbaglia. Abbiamo trasmesso il film “Transamerica” in prima visione due settimane fa, e Matthew Rhys e Luke MacFarlane si sono sbaciucchiati alle 21.50 in “Brothers & Sisters” per tutta l’estate. Comunque a giorni arriverà la copia integrale di “Brokeback Mountain” e vedremo quando riprogrammarlo.
E mi dispiace del teatrino fatto da Mentana a “Matrix” mercoledi 10 dicembre: forse non ha letto il comunicato Rai, o – ancora peggio – non gli ha creduto.

Parliamo un po’ delle reti concorrenti alla sua: come giudica la programmazione telefilmica di Italia 1, il canale principe Mediaset in tema seriale?
Senza offesa, un po’ confusa. Una volta “CSI” era il campione di ascolti, poi superato da “NCIS” ed ora anche da “Criminal Minds”.

Cosa ne pensa invece dei canali della piattaforma Premium Gallery di Mediaset, che a gennaio compirà un anno? La quota di ascolto di Joi, Mya e Steel può impensierire i canali in chiaro Rai e Mediaset? Grazie agli accordi milionari con Warner e Universal, i prodotti proposti da questi canali sono stati davvero concorrenziali all’interno del panorama televisivo italiano?
Penso che nel “mondo del criptato” i canali Fox abbiano la meglio come immagine, come look, come confezione, come promo. Proprio per questo Premium rimane due gradini indietro rispetto alla proposta Sky. Gli accordi milionari Warner e Universal servono per riempire i tre canali con prodotto fresco, ma danneggia più Sky che noi. Rai non ha film dalle due majors da anni, e per i seriali siamo già stati in passato quattro anni senza titoli Warner e non è successo niente. Rimangono in pugno a Rai Cinema i contratti di serie prestigiose come “Cold Case”, “Senza traccia”, “One Tree Hill” e “Supernatural”, che prima passano su RaiDue e poi possono essere replicate dopo un anno, un anno e mezzo da Premium. Dunque vivremo felici sino al 2011, 2012… E’ difficile che CBS si sbarazzi dei primi due telefilm, campioni di ascolto. Vogliamo parlare dei quindici anni di “ER” e dei diciannove di “Law & Order”?

Come si colloca la programmazione tele filmica del neonato canale digitale Rai 4 rispetto a quella di RaiDue? E’ pensabile che in futuro ci saranno programmazioni “a staffetta”, con trasmissioni nella prima serata di Rai 4 di serie che su RaiDue non possono ambire ad altro se non alla seconda serata o al pomeriggio?
La Rai 4 di Carlo Freccero sta rispolverando serie che hanno avuto una vita gloriosa su Italia 1 e RaiDue, vedi “L’incredibile Hulk”, “Alias”, “Melrose Place” e “Beverly Hills 90210”, che a questo punto farà un po’ da traino al nuovo “90210” di RaiDue. Mi auguro che in futuro ci sia una programmazione di telefilm a staffetta, come per esempio “Brothers & Sisters” (che su RaiDue tornerà a metà giugno): credo però che Rai 4, che ne ha da poco preso i diritti dalla ABC/Disney, riprogrammerà già ad inizio 2009 la prima stagione. Sto pensando comunque che sarebbe giusto cedere la nuova “Swingtown” a Rai 4, è più nel “mood” di questo canale che sta prendendo una sua caotica fisionomia.

Completiamo la panoramica parlando dei canali di telefilm della piattaforma Sky, che sono abbastanza penalizzati dal fatto che le numerose serie Warner, Universal e Paramount sono proposte in prima visione prima da Rai e Mediaset, e sono costretti a “ripiegare” sulle serie distribuite dalla Walt Disney (“Lost”, “Grey’s Anatomy”, “Desperate Housewives”, “Private Practice”, “Brothers & Sisters”, “Criminal Minds”, …) e su altre serie brevi e già chiuse negli Stati Uniti…
Certo, tre canali tematici con il prodotto che svanisce ‘sono caz..’. Hanno fatto il passo piu’ lungo della gamba? Forse! Con il prodotto americano che scarseggia non li invidio. Comunque anche loro hanno le nostre repliche… “NCIS’, “Numb3rs”… e dopo un anno “90210”, che noi lanceremo a giugno 2009 in esclusiva.

Molti lettori di questo blog si chiedono come mai “Law & Order” non venga proposto con gli episodi inediti in prima serata, dati gli ottimi risultati ottenuti nelle scorse settimane il martedì in seconda serata dopo “Senza traccia”: cosa ne pensa?
Diciamo che “Law & Order” è una buon telefilm spalla. Si abbina bene a “Senza traccia”, soffre al venerdì (ma è una serata complicata) assieme a “Close to Home” che comunque una replica. Per il momento posso anticipare che tornerà a fine febbraio ogni martedì sera insieme alla quinta stagione inedita di “Senza traccia”.

one-tree-hillAvete già deciso quando tornerà in onda “One Tree Hill” con i nuovi episodi? E pensate di riprendere le repliche di “Alias” che si sono fermate in primavera alle prime due stagioni?
L’ anno breve di “One Tree Hill”, il quinto, partirà a giugno 2009 nel pomeriggio, mentre “Alias”, dopo una corsa su Rai 4 ed un passaggio su AXN, è pensato sempre nel pomeriggio estivo con le stagioni conclusive 3, 4 e 5.

C’è qualche telefilm trasmesso da altri canali in chiaro o digitale che “invidia” un po’ e che le piacerebbe portare su RaiDue?
Due. Il primo è “Ugly Betty”, che avrebbe funzionato bene dopo “Ghost Whisperer”. Il secondo è “The Mentalist”, il miglior pilota degli scorsi screenings di Los Angeles, che è già il successo del 2008 della CBS. Ha appannato il lancio di “Fringe” e di “Eleventh Hour”, facendo incazzare J.J. Abrams e Jerry Bruckheimer che si vedono ora le due serie a rischio cancellazione da FOX e CBS. Chi troppo vuole…

Segue il mondo internet e le discussioni degli appassionati di telefilm che scrivono su questo ed altri blog? Lei e i suoi colleghi avete mai preso in considerazione proposte venute direttamente dai fan?
Ogni tanto, quando calano le ombre della sera e i corridoi delle Rai sono vuoti faccio dei giri su siti italiani e stranieri. Una volta mi sono imbattuto in un blog che parlava di me e diceva “Ma sì… deve essere un personaggio triste… la Rai e’ un ministero, così  lui…” ecc. Ecc. Beh… che luogo comune! Qui nella struttura siamo in 14 persone, comprese le ragazze del team dei cartoni animati, non servono giacca e cravatta, si lavora bene, c’è poca tristezza e i rapporti con la direzione di rete sono abbastanza tranquilli. Con Marano c’e’ un rapporto di grande franchezza: a volte ci si sopporta, ma devo dire che c’è sempre massima libertà. E da quando “Criminal Minds” ha superato i quattro milioni di spettatori facciamo scommesse…Per quanto riguarda le proposte dei fan, devo dire che ne abbiamo considerate poche, a volte siamo vincolati dalle licenze di trasmissione (diritti e copie non disponibili) e da tanti motivi che non permettono di esaudire dei desideri che il palinsesto non permette.

Nel non foltissimo panorama di nuove serie dell’attuale stagione televisiva statunitense 2008/09 ha notato qualche prodotto che si affermerà anche nei prossimi anni? Cosa invece l’ha profondamente delusa? Dei telefilm partiti a settembre, quale arriverà sulle reti Rai?
Come già detto “The Mentalist”, forse l’unico che avrà un luminoso futuro, mentre mi ha un po’ deluso “Fringe”. L’assoluta novità è il già citato “90210”.

Può anticiparci qualcosa del 2009 di RaiDue in campo telefilmico? Quali serie in prima visione o in replica potremo vedere in prima e seconda serata?
Un po’ di cose le ho dette. Arriveranno in chiaro due serie inglesi di grande successo nel mondo come “Life on Mars” e “Primeval”. Torneranno “Ghost Whisperer” con il terzo anno e “Numb3rs” con il quarto. In prima tv “Las Vegas” con James Caan. Ma il palinsesto è “in progress”: quello che è certo è che sarà sempre un’estate in prima visione.

Infine, un accenno alla fiction di produzione: quando tornerà “Terapia d’urgenza” con i restanti episodi prodotti, dopo la sospensione dello scorso mese? E quando andranno in onda i nuovi episodi de “L’ispettore Coliandro”?
“Terapia d’urgenza” torna in estate. “Coliandro” seconda serie, vi assicuro divertentissimo, già da gennaio 2009 in prima serata.

Annunci

Commenti»

1. Tv Oggi - 17/12/2008

Non ti dico di piu’. Devo uscire…ma ti dico in anteprima che LIE TO ME e’ veramente fico, la prima puntata e’ tra …HOUSE e THE MENTALIST. A presto.

2. mytwocents - 17/12/2008

Non vedrò mai nella vita Life on Mars in versione doppiata, è una serie piena di riferimenti pop inglesi degli anni ’70 che non so come avranno reso nell’adattamento, poi si perderà comunque lo stupendo accento di Manchester. Mai nella vita.

3. Top Posts « WordPress.com - 18/12/2008

[…] Nuova intervista esclusiva a Giorgio Buscaglia (RaiDue) Dopo gli ottimi risultati del periodo di garanzia pubblicitaria autunnale ho pensato di intervistare nuovamente Giorgio […] […]

4. turi361 - 23/12/2008

http://www.tuttopervoi.it.gg aiutatelo a raggiungere i mille visitatori prima del 2009


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: