jump to navigation

Libri – Jonathan Coe “Questa notte mi ha aperto gli occhi” 17/12/2008

Posted by Antonio Genna in Libri, Musica.
trackback

questanottemihaapertogliocchiRecentemente ripubblicato da Feltrinelli dopo la prima edizione edita nel 1996, “Questa notte mi ha aperto gli occhi” (Feltrinelli, collana “I Narratori”; titolo originale “The Dwarves of Death” – traduzione di Mariagiulia Castagnone; 208 pagine, prezzo di copertina 14 €) è il primo romanzo – scritto nel 1990 – dello scrittore inglese Jonathan Coe, che in seguito ha scritto romanzi come “La famiglia Winshaw” (1995), “La casa del sonno” (1998) e “Circolo chiuso” (2005).
Al centro del romanzo, ambientato a Londra, il ventenne William, che odia il suo lavoro da impiegato in un negozio di dischi, è fidanzato con Madeline che però è molto fredda nei suoi confronti, divide la casa con una donna con cui non si incontra mai e con cui comunica tramite biglietti: il suo vero sogno e conforto è fare musica, ma non riesce nemmeno a riuscire nella sua speranza di diventare pianista jazz e suona la tastiera in un gruppo di scarso talento.
La vicenda si dipana quando una sera William assiste per caso ad un delitto commesso da due nani… l’esperienza, che proseguirà con la ricerca degli assassini e del loro mandante, porterà ad inattese scoperte e fornirà un’importante lezione di vita al protagonista.
Una lettura fresca e piacevole, sullo sfondo delle canzoni degli Smiths, che mostra molte delle caratteristiche che hanno permesso a Coe di essere apprezzato con le sue opere successive più mature.
In questa edizione Feltrinelli, il romanzo è arricchito da una breve introduzione scritta nel 2008 in cui Jonathan Coe parla delle esperienze di vita che lo hanno portato ad amare la musica, ed è seguito da “V.O.”, un racconto inedito scritto nel 1998 dove ritroviamo William cinque anni dopo, mentre si trova ad un festival cinematografico come membro della giuria.
A seguire, le informazioni riportate nel risvolto e nella quarta di copertina del romanzo.

Tragedia, malessere giovanile e musica degli Smiths fanno da sottofondo a questo che è uno dei primi romanzi di Jonathan Coe. Veloce, scanzonato e irresistibilmente british, Questa notte mi ha aperto gli occhi è preceduto da una breve introduzione nella quale Coe confessa tutto il suo amore per la musica, ed è seguito da un racconto inedito dove troviamo il protagonista del romanzo cinque anni dopo.

IL LIBRO
William ha poco più di vent’anni e le frustrazioni di tanti giovani: odia il suo lavoro (commesso in un negozio di dischi), la città in cui vive (Londra), e la ragazza con cui sta è molto restia a concedersi. Candido e complicato come il giovane Holden, gran tiratardi nel capire le cose del mondo, ha solo un paio di amici e divide la casa con una tipa che non incontra mai e che comunica con lui attraverso bigliettini. Il suo unico conforto è fare musica ma, pur aspirando a diventare pianista di jazz, suona la tastiera in una rock band di sfigati che si ostina a storpiare le sue composizioni. In realtà il suo vero talento sembra essere un altro: perdere gli autobus, essere ignorato dai camerieri, dire sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato. Una sera, infatti, assiste involontariamente a un delitto commesso – a lui pare – da due nani. La caccia agli assassini lo porterà a una sorprendente scoperta, ma gli consentirà anche di ripensare alle proprie scelte di vita e di aprire finalmente gli occhi.
Il romanzo è uscito per la prima volta nel 1996.

L’AUTORE
Jonathan Coe è nato a Birmingham nel 1961, è sposato e vive a Londra. Ha svolto molte attività: insegnante di Poesia Inglese all’università di Warwick, musicista semiprofessionista, correttore di bozze, giornalista e scrittore freelance. E’ considerato uno dei più promettenti talenti narrativi inglesi e si distingue per l’originalità dei suoi racconti e l’acuto spirito contro le contraddizioni della società inglese.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: