jump to navigation

Riviste – Dal 19 febbraio 2009 arriva l’edizione italiana di “Wired” 29/12/2008

Posted by Antonio Genna in Giornali e riviste, Video e trailer, Wired.
trackback

wired

Dal 19 febbraio 2009 arriva nelle edicole italiane “Wired”, la prima edizione europea (a cui seguirà da aprile l’edizione inglese, già sperimentata con poco successo 11 anni fa) del celebre magazine statunitense che dal 1993 è un punto d’informazione essenziale su come la tecnologia influenzi ogni aspetto di cultura, economia e politica.
Il mensile sarà edito, come la versione originale, da Condè Nast (che già in Italia edita riviste come il settimanale “Vanity Fair” ed il mensile “GQ”), e sarà diretto da Riccardo Luna.
E’ stato già lanciato il sito ufficiale del mensile, che non sarà una semplice traduzione della versione statunitense nè un catalogo di prodotti tecnologici, ma punta a replicare l’approccio originale di una rivista tecnologica di alta qualità, ricca di analisi e idee e con un approccio informale.
Al momento è in corso un’offerta speciale di abbonamento per uno o due anni, con sconti sul prezzo di copertina (che sarà fissato a 4 €) tra il 65 e l’80%.
A seguire vi propongo un video di 4 minuti e mezzo con i momenti più interessanti di “Colazione da Wired”, la tavola rotonda in cui lo scorso 12 novembre Riccardo Luna ha presentato il piano editoriale della rivista ai blogger e a tutte le persone collegate via Web.

Commenti»

1. FAbio - 29/12/2008

In Italia una rivista simile è già edita da 8 anni da Mondadori, si chiama Jack ed i contenuti sono molto simili. Mah, si vedrà la qualità della rivista.

2. Antonio - 29/12/2008

Be’ no, come ho scritto nel post Wired non punta ad essere una rivista come Jack, che per lo più è un “catalogo di tecnologia”: se hai mai avuto modo di dare un’occhiata alla versione USA della rivista puoi capire che il modello di partenza è parecchio diverso.

3. SM - 29/12/2008

Non vedo l’ora che arrivi, io mi sono già abbonato.. la rivista americana è da 20 anni la Bibbia dela tecnologia in patria, speriamo ne riescano a riproporre i contenuti anche con l’edizione italiana…
P.S. scusa fabio, ma Jack non c’azzecca proprio nulla con Wired ;-)

4. Max Modena - 30/12/2008

Mia moglie, a mia insaputa, poco prima di Natale mi ha piacevolmente sorpreso abbonandomi per due anni alla rivista Wired!! Non vedo l’ora di riceverla e di leggerla perchè mi sembra proprio molto interessante ed adatta ai miei gusti.
GRAZIE TESORO :o)

5. Chip&Chop - 14/01/2010

La rivista Wired italiana non è né carne né pesce: è semplicemente orrenda. Ma come hanno fatto?


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: