jump to navigation

Libri – “Almanacco Illustrato del Calcio 2009” 24/01/2009

Posted by Antonio Genna in Calcio, Libri, Sport.
trackback

almanacco-calcio-2009Puntualmente, come ogni anno è in vendita nelle edicole il tradizionale Almanacco Illustrato del Calcio 2009, volume edito da Panini (768 pagine illustrate a colori, prezzo di copertina 16,90 €) che contiene i risultati e le classifiche del calcio italiano e internazionale: in versione aggiornata e ampliata, un importante strumento per tutti gli appassionati dello sport più seguito e praticato nel nostro Paese.
Tra le novità di quest’anno, un ampliato corredo iconografico per tutte le sezioni; un ampio Speciale Europei con tutti i tabellini della fase finale, le statistiche complete di squadre e giocatori e le immagini più emozionanti degli scorsi campionati disputati nel giugno 2008 in Austria e Svizzera; un racconto completo dell’edizione 2007/08 di Champions League con i tabellini e le illustrazioni delle divise delle squadre partita per partita, oltre alle rose complete di tutte le partecipanti alla fase a gironi dell’edizione 2008/09.
Come già la scorsa edizione, la comoda guida colori (visibili anche sulla costa del volume) aiuta notevolmente a recuperare le informazioni presenti nelle varie sezioni: sono utilizzati l’arancione per la stagione 2008/09 con squadre, giocatori, arbitri, tecnici e quadri del calcio professionistico italiano; il colore verde per la stagione 2007/08, con i risultati e le statistiche di tutti i campionati, dalla serie A alla serie D; il rosa per le sintesi storiche del calcio italiano; quello azzurro per le partite Nazionali, incluse le scorse Olimpiadi di Pechino 2008; infine, il nero per il calcio internazionale per club e nazionali.
Riporto di seguito l’introduzione all’Almanacco di quest’anno.

Tempi duri per le nuove generazioni? Il dubbio si è insinuato nella nostra redazione dopo aver preso atto della situazione internazionale. Nato nel 1939, l’Almanacco Illustrato del Calcio deve celebrare, quest’anno, illustri ultrasessantenni che hanno mandato in archivio il 2008 calcistico nel segno dell’esperienza che trionfa sull’ardore giovanile.
In tempi d’innalzamento dell’età pensionabile, infatti, numerosi allenatori volentieri si allineano e non manifestano alcuna intenzione di farsi da parte.

I risultati parlano chiaro: Luis Aragonés (70 anni compiuti il 28 ottobre) ha condotto la Spagna alla vittoria nel Campionato Europeo, che le “furie rosse” attendevano da oltre un quarantennio; Alex Ferguson (67) ha centrato l’accoppiata Campionato-Champions League, impresa già riuscitagli nel 1999, sempre alla guida del Manchester United campione d’Inghilterra; Dick Advocaat (61) ha regalato i primi trofei continentali allo Zenit San Pietroburgo, squadra russa emergente nel panorama internazionale, conquistando nello spazio di tre mesi Coppa Uefa e Supercoppa Europea.

Il Chelsea dei tanti piazzamenti (secondo in Premier League, finalista sia in Champions sia in Coppa di Lega inglese) per provare l’ultimo salto di qualità si è affidato ai 60 anni di Luiz Felipe Scolari, già commissario tecnico del Brasile campione del Mondo nel 2002 e del Portogallo vice-campione d’Europa nel 2004.
Anche l’Italia, pur non avendo arricchito il proprio palmares continentale, ha buoni motivi per essere orgogliosa dei propri “grandi vecchi” della panchina.
Per rilanciarsi dopo la mancata qualificazione a Euro 2008 (al quale abbiamo dedicato la sezione speciale di questo Almanacco), l’Inghilterra si è affidata a Fabio Capello, 62 anni festeggiati il 18 giugno 2008.

Risultato? Quattro vittorie nelle prime quattro gare di qualificazione ai Mondiali 2010: solo la Spagna è riuscita a fare altrettanto in Europa.

Uno tra i pochi a tenergli testa in fatto di trofei è Giovanni Trapattoni, un altro che ama rimettersi in gioco: la sua ultima sfida è a Dublino, capitale dell’Irlanda inserita nello stesso girone degli Azzurri sulla strada verso il Sudafrica.

Il primo scontro diretto ci sarà il 1° aprile 2009, quando il Trap avrà da poco superato il traguardo delle 70 primavere (è nato il 17 marzo 1939): di fronte si troverà Marcello Lippi, più giovane di 9 anni, tornato alla guida dell’Italia l’estate scorsa dopo l’interregno di Roberto Donadoni (lui sì, un ragazzino, con i suoi 45 anni), in carica per un biennio che non è stato comunque negativo.
Vincitore del proprio girone di qualificazione a Euro 2008 davanti alla Francia (poi battuta nella fase finale) ne è uscito nei quarti, solo ai calci di rigore, contro la Spagna futura vincitrice.

Onore a lui e al suo successore, che ha iniziato la seconda avventura da commissario tecnico con il piede giusto.

Lippi ha chiuso il 2008 in testa al proprio gruppo di qualificazione ai Mondiali davanti all’Irlanda e ha ripreso il discorso interrotto dopo il trionfo di Berlino, anche sul piano statistico: centrato il record di partite utili consecutive, già appartenuto a Vittorio Pozzo, mostro sacro del calcio italiano del Novecento, padre dei primi due Mondiali vinti dalla nostra Nazionale.

Infine, la nuova stagione calcistica italiana, con un Campionato che sta uscendo ora dalla sua combattuta fase d’avvio in cui, se ci è consentito di derogare per una volta dalla nostra missione di registrare dati inconfutabili, il Napoli ha fornito prestazioni di alto livello, concretezza e tratti di gioco spettacolare.

Alla sua guida, Edy Reja, 63 primavere – quasi tutte di calcio – alle spalle. Anche fra i giocatori, quasi vi fosse un tacito accordo trasversale, il freddo dato anagrafico sembra svanire di fronte al talento: le venticinque stagioni in Serie A di Paolo Maldini non sono sufficienti ad inibirne la leadership, vero essendo il contrario. E le magie di Alessandro Del Piero, 34 anni dietro le spalle, si perpetuano nel tempo crescendo di tono e spettacolarità.

Se il film dei fratelli Coen “Non è un paese per vecchi” è stato il grande trionfatore agli Oscar 2008, il calcio è andato in contro-tendenza: chi ha paura della terza età, quando c’è di mezzo un pallone?

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: