jump to navigation

Libri – Zachary Lazar “Sway” 17/04/2009

Posted by Antonio Genna in Libri, Musica.
trackback

swayE’ in vendita da qualche mese nelle librerie italiane “Sway” (Einaudi Stile Libero Big, traduzione di Carla Palmieri, 276 pagine, prezzo di copertina 18 €), il secondo romanzo scritto dallo statunitense Zachary Lazar, che rappresenta un ritratto collettivo di una generazione di rock star, che nel 1969 finì per trasformare l’Estate dell’Amore nell’Estate dell’Orrore.
Con uno svolgimento abbastanza intricato, il romanzo (che prende il suo titolo dalla canzone di Keith Richards presente nell’album anni ’70 “Sticky Fingers”) alterna tre storie i cui protagonisti in seguito avrebbero interagito tra loro: sono le vicende dei Rolling Stones, dall’innocenza degli esordi fino alla morte di Brian Jones annegato nella piscina di casa, dagli omicidi Manson al tragico concerto di Altamont. Il tutto è visto dagli occhi dell’entourage del gruppo: Kenneth Anger, regista ricco di genio e sregolatezza artefice di film come “Fireworks” e “Scorpio Rising”, e Bobby Beausoleil, spacciatore ed aspirinta musicista che viveva ai margini della famiglia Manson, e che all’età di 22 anni ha ricevuto una condanna a morte (poi tramutata in carcere a vita) per l’omicidio di un altro associato del gruppo, Gary Hinman.
Lazar, che negli anni ’60 era appena un bambino, mostra un ritratto della cultura giovanile, rappresentata dai Rolling Stones come icone della Swinging London, come risposta agli assassini, alla guerra in Vietnam e alla repressione in Cecoslovacchia, e alla diffusione delle droghe; presenta episodi collaterali come le riprese di “Scorpio Rising” curate da Anger, la rottura di Anita Pallenberg e Brian Jones e la prima impresa criminale di Bobby con Manson, e riesce a catturare con il libro la fragilità di un’epoca e il sogno hippy, togliendo l’aspetto mitologico ed umanizzando le situazioni.
A seguire, la presentazione del volume indicata in quarta di copertina.

L’indimenticabile ritratto collettivo di una generazione di rock star, registi e visionari che in un crescendo di violenza e follia collettiva trasformò nel ’69 l’Estate dell’Amore nell’Estate dell’Orrore.

«Col suo parlare di omosessualità, satanismo, tossicodipendenza, promiscuità, nichilismo e decadenza in generale, il superbo romanzo di Zachary Lazar, Sway, interpreta quanto i vostri genitori temono vi accadrebbe se vi lasciaste stregare dal rock’n’roll».
The New York Times

La famiglia Manson, Mick Jagger, Keith Richards, Marianne Faithfull e tutti gli altri.
L’indimenticabile ritratto collettivo di una generazione di rock star, registi e visionari che in un crescendo di violenza e follia collettiva trasformò nel’69 l’Estate dell’Amore nell’Estate dell’Orrore.
Come una sequenza montata col genio e la sregolatezza di Kenneth Anger, le immagini di Sway si susseguono in un crescendo inquietante e magnetico, raccontando il sogno hippy e la sua deriva demoniaca.
Dall’innocenza e il glamour dei Rolling Stones degli esordi, alla morte di Brian Jones annegato nella piscina di casa, dagli omicidi Manson al tragico concerto di Altamont.

«Joseph Conrad diceva che la narrativa è prima di tutto un’arte visiva; per questo gli sarebbe piaciuto molto Sway: per i mille indelebili dettagli visivi di grandissima originalità e per la capacità di Lazar di far luce nel cuore nero della contemporaneità».
Edmund White

«Una penetrante, fantasiosa ricostruzione del lato oscuro del sogno hippy e della violenza degli ultimi anni Sessanta. Sway racconta poco che non fosse già noto ma il libro è comunque disgustosamente intigrante e rivela il considerevole talento di Lazar».
Michel Faber

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: