jump to navigation

TV – “Report” su RaiTre (8) – “Il re è nero” 10/05/2009

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Report - RaiTre, TV ITA.
trackback

ReportQuesta sera alle ore 21.35 su RaiTre prosegue l’edizione primaverile di “Report”, il programma di inchieste ed approfondimenti condotto da Milena Gabanelli. La puntata sarà replicata sul canale satellitare RaiSat Extra (121 Sky) domani alle ore 10.00 e alle 21.00, giovedì alle 16.45 e venerdì alle 24.00.
Ecco il sommario della puntata di stasera, tratto dal sito web del programma: l’inchiesta “Il re è nero” è stata curata da Paolo Mondani.

report-reneroSan Marino è uno stato sovrano tra la provincia di Rimini e quella di Pesaro-Urbino. Lingua ufficiale è l’italiano, quella parlata è il dialetto romagnolo. Non esiste dogana. La Banca d’Italia, da qualche mese, ha imposto ai nostri istituti di credito di trattare le banche sammarinesi come se fossero delle Isole Cayman. Il Moneyval, organismo del Consiglio d’Europa che si occupa di riciclaggio, ha decretato San Marino come stato a rischio. E l’Ocse l’ha infilato nella lista grigia dei paradisi fiscali. Qui il credo si chiama segreto bancario e società anonime. San Marino vuol dire 12 banche e 59 finanziarie. Tra il 1999 e il 2007 il prodotto interno lordo è cresciuto in media del 5,66 per cento l’anno.  Ci sono 6 mila imprese, in maggioranza di italiani trasferiti qui per godere dei vantaggi del sistema fiscale. Le banche sammarinesi nel 2001 raccoglievano 9 miliardi di euro l’anno, nel 2007 14 miliardi. Se dividiamo 14 miliardi per i 31 mila abitanti scopriamo che nel 2007 ogni sammarinese ha versato 450 mila euro in una sua banca. E se non è andata così, come è ovvio, vuol dire che molti italiani preferiscono portare qui i loro soldi. Perché?
Tra i suoi manieri tutto procede come nelle favole fino a quando, ai primi di gennaio del 2008, due pubblici ministeri della piccola Procura di Forlì, Marco Forte e Fabio di Vizio, fanno arrestare Presidenti e amministratori di due banche: la ASSET di San Marino e la Banca di Credito e Risparmio di Romagna. Le accuse sono pesanti. Abusiva attività bancaria  e riciclaggio. Poi, nel giugno successivo, vengono indagati per riciclaggio il Presidente e l’Amministratore delegato della Cassa di Risparmio di San Marino. Banca a cui partecipano le finanze statali e che è titolare del più importante investimento sammarinese in Italia: il gruppo bancario Delta. San Marino ora si interroga su come ristabilire rapporti corretti con il sistema bancario italiano perché in seguito alle inchieste in corso e alle nuove leggi europee antiriciclaggio, per  iniziativa della Banca d’Italia, questi rapporti sono giunti al limite della rottura. E si chiede a quale modello di stato riferirsi per il futuro. Un paradiso fiscale sull’esempio del Lussemburgo? O della Svizzera?

A seguire, per lo spazio “L’emendamento”, il servizio “L’evasione fiscale” di Luca Chianca.

Allora la guardia e ladri si fa sì con i codici ma anche con qualcuno che corre di più degli altri. In Italia la legislazione crea più problemi di quanto non ne risolve. L’anno scorso è cambiato il governo. A giugno 2008 viene approvato il decreto legge n. 112 sulla semplificazione tributaria. Vediamo come è stato semplificato, cosa è stato tolto, come si poteva migliorare e che cosa c’è di nuovo.

Infine torna lo spazio “Goodnews”, con la consueta “buona notizia” della settimana, questa volta “W la canapa” di Giuliano Marrucci.

Nella sola provincia di Ferrara fino agli anni ’40 ben 35mila ettari erano interamente dedicati alla coltivazione della canapa. Una coltivazione che ha del miracoloso, e che oggi, grazie al progresso scientifico e tecnologico, potrebbe tornare in auge. Con la canapa si può fare di tutto: dai tessuti alla cellulosa, dai materiali per l’edilizia ai farmaci…

Commenti»

1. tina palomba - 11/05/2009

Complimenti per questa inchiesta. Molto molto veritiera. Sono una collega vorrei sapere se in queste documenti che avete letto è apparsa qualche traccia della camorra. Vi aggiungo che proprio una settimana fa qui a Caserta sono stati scoperti per un’inchiesta della Guardia di Finanza di Caserta operazione Biopower procura santa maria Capua vetere pm Maurizio Giordano hanno arrestato 23 persone di cui uno il signor Bracciali aveva conti correnti a san Marino e in Svizzera di soldi truffati alla Regione per la costruzione di centrali elettriche

2. Debris - 12/05/2009

Non ho visto per intero questa puntata di Report spero di poterla recuperare…Sono sempre molto belle e temibili…se fossero ascoltate e riflettute.

Ascoltare,riflettere,parole,verbi non molto in voga.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: