jump to navigation

Cinema futuro (675): “Moonacre – I segreti dell’ultima luna” 10/06/2009

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema futuro, Video e trailer.
trackback
Cinema futuro - Il cinema del prossimo week-end“Moonacre – I segreti dell’ultima luna”

Uscita in Italia: venerdì 12 giugno 2009
Distribuzione: Moviemax

MoonacreTitolo originale: “The Secret of Moonacre”
Genere: fantastico / avventura
Regia: Gabor Csupo
Sceneggiatura: Graham Alborough, Lucy Shuttleworth (basato sul romanzo “The Little White Horse” di Elizabeth Goudge)
Musiche: Christian Henson
Uscita in Gran Bretagna: 6 febbraio 2009
Sito web ufficiale (Francia): cliccate qui
Sito web ufficiale (Italia): cliccate qui
Cast: Dakota Blue Richards, Ioan Gruffudd, Juliet Stevenson, Natascha McElhone, Tim Curry, Augustus Prew, Michael Webber, Andy Linden, Zoltán Barabás Kis

La trama in breve…
Maria Merryweather
(Dakota Blue Richards) ha tredici anni, è rimasta orfana quindi viene mandata a vivere con suo zio, Sir Benjamin (Ioan Gruffudd), che vive presso la misteriosa Moonacre Manor. Una volta giunta a Moonacre, Maria scopre l’esistenza di un’antica maledizione risalente a molti secoli prima. Per spezzare la maledizione e salvare Moonacre Valley dalla distruzione, Maria deve riuscire a trovare le magiche perle di luna prima del sorgere della prossima luna piena.

Profili  dei Personaggi

Maria Merryweather (DAKOTA BLUE RICHARDS)
Vulnerabile, vivace, leale e coraggiosa, Maria è un’eroina affascinante. Sua madre è morta quando era una bambina e con suo padre si sono incontrati poche volte. Miss Heliotrope, la sua governante, si è presa cura di lei. Maria è cresciuta  come una ragazza di città, orgogliosa e testarda, e, tra le altre cose, ha una vera e propria fobia nei confronti degli animali! Quando il Colonello Merryweather muore e la casa viene venduta per pagare i suoi debiti di gioco,  la vita di Maria subisce dei grandi cambiamenti. All’inizio Maria è terrorizzata da Moonacre e da qualsiasi cosa si trovi dentro la casa. Solo dopo aver compreso che la sua famiglia è in pericolo a causa di un’antica maledizione, cambia idea. Aiutata da una serie di creature, tra cui, un mistico cavallo bianco e un suo coetaneo ribelle, Maria supera ogni ostacolo e alla fine riesce a spezzare la maledizione. In fondo, tutto quello che Maria ha sempre voluto è far parte di una famiglia e sentirsi amata.

Robin De Noir (AUGUSTUS PREW)
Robin è un ragazzaccio di 15 anni che caccia e cattura gli animali e odia i Merryweathers, dei quali vuole vendicarsi. E’ il figlio di Coeur De Noir. Sua sorella Loveday è stata bandita dal castello per essersi fidanzata con Sir Benjamin. Robin vuole rapire Maria, perchè sa che questo farà contento suo padre. Diversamente da suo padre, non crede nelle antiche maledizioni e nella magia. Ma Maria presto riesce a fargli cambiare idea e a fargli capire che sarebbero tutti più felici se le due famiglie vivessero in armonia. Tra Maria e Robin nasce  immediatamente una grande intesa. Alla fine, capiremo che  tra di loro c’è molto più che una semplice amicizia.

Sir Benjamin Merryweather (IOAN GRUFFUDD)
Sir Benjamin si comporta come un vecchio scorbutico e spesso, senza neanche volerlo, risulta molto divertente. Sir Benjamin ha il cuore spezzato, ha vissuto da solo per oltre 30 anni, odia i De Noirs, ma non crede né nella maledizione né tanto meno che Maria posa essere la Principessa della Luna.  Sir Benjamin non sa come comportarsi con le ragazzine, per questo all’inizio è molto scortese nei confronti della nipote. Ha un carattere terribile quando qualcuno lo irrita, ma è un uomo leale, che sente su di sé tutto il peso della responsabilità del destino della valle e della sua proprietà. Alla fine, grazie all’aiuto di Maria, cambierà completamente e capirà che, dopo tutto, l’amore riesce sempre a vincere.

Loveday (NATASCHA McELHONE)
Loveday è una donna bellissima, dal  gran cuore, ma come Maria e Sir Benjamin è estremamente orgogliosa. Come Maria, Loveday è  stata una Principessa della Luna ma ha fallito nella sua impresa, perdendo i due uomini più importanti della sua vita: Sir Benjamin e il suo amato padre Coeur De Noir. Loveday capisce i  terribili ostacoli che Maria dovrà  superare per raggiungere i suoi obiettivi ed alla fine, perdonerà Sir Benjamin e diventerà la madre che Maria ha sempre desiderato.

Coeur De Noir (TIM CURRY)
Malvagio e lunatico Coeur De Noir è il cattivo per eccellenza. Vive nell’oscura foresta e l’unica cosa che lo rende felice è sapere che quando la maledizione si compirà i Merryweathers verranno definitivamente cacciati dalla valle. De Noir amava moltissimo sua figlia Loveday e incolpa Sir Benjamin per la sua perdita. Mai  avrebbe pensato che una tredicenne potesse restituire le perle di famiglia, riuscendo a riunire lui e sua figlia e dimostrandogli che nella vita ci sono cose molto più
importanti degli antichi risentimenti.

Miss Heliotrope (JULIET STEVENSON)
Leale e sincera, Miss Heliotrope è la governante di Maria. Si è presa cura di lei sin da quando era una bambina. E’ una signora piuttosto eccentrica con dei terribili problemi di digestione, a causa dei quali rutta continuamente.  Miss Heliotrope si rende conto che Moonacre ha degli effetti straordinari su loro due, lei, ad esempio, si sente molto più coraggiosa di quanto non abbia mai osato immaginare.

Marmaduke Scarlet (ANDY LINDEN)
Minuto, adorabile, arguto, è un maestro pasticcere. Marmaduke è un personaggio unico, che vive a Moonacre dall’inizio dei tempi: è il vecchio saggio ed suo compito è quello di aiutare Maria.

Digweed (MICHAEL WEBBER)
Digweed è il servo di Sir Benjamin. Ama dichiarare  ciò che ovvio, cosa che spesso lo fa apparire alquanto ridicolo. Come Marmaduke, anche lui vuole che Maria riesca a spezzare la maledizione, per questo motivo le offre tutto il suo aiuto.

Il Libro

Moonacre, i segreti dell’ultima luna – adattamento di The Little White Horse di Elizabeth Goudge è stato pubblicato nel 1946, ed è stato tradotto in 16 lingue.  Generazioni di ragazze hanno amato questo libro, che era anche il libro preferito di J.K. Rowling, durante la sua infanzia. The Little White Horse è via via divenuto un classico della letteratura e nel 1947 ha vinto
la Carnegie Medal, il premio letterario destinato ai libri per ragazzi. Ancora oggi il libro continua a riscuotere molto successo ed è stato votato dal The Independent  come il miglior libro per ragazzi tra gli 8 e i 12 anni.  Scritto oltre 60 anni fa, vende ancora 30.000 copie ogni anno.
Garlick e Penders sognavano da tempo di riuscire a portare il libro sul grande schermo. Sorride Garlick, “Le delizie visive che Goudge ha creato nel suo libro erano impresse nella mia immaginazione. Se fosse stato qualcun altro a fare il  film, avrei preteso di trovarvi alcune cose in particolare e se non le avessi trovate, come fan, mi sarei arrabbiato molto!”
Penders concorda, “Durante la fase di adattamento della sceneggiatura abbiamo dovuto apportare alcune modifiche che erano funzionali alla trama, ma il nostro obbiettivo è sempre stato quello di mantenere inalterata l’essenza del libro, come anche le sue caratteristiche visive e tematiche”.
Il posto che occupa il libro nella storia dei classici della letteratura per bambini è ampiamente meritato. Juliet Stevenson commenta, “I tredici anni sono un’età straordinaria, è un periodo in cui i bambini hanno un piede ancora nel mondo dei bambini e l’altro in  quello degli adulti e vivono cose molto strane e interessanti. Maria ha delle reazioni molto appassionate nei confronti di cose e persone e possiede un grande senso del bene e del male, inoltre, ha una coscienza precisa di sé stessa e del suo ruolo di eroina della storia. Questo è un libro molto più interessante rispetto a tanti altri libri per bambini”.
Spiega Garlick, “Il trionfo del bene sul male è un tema universale, questo è un libro che si basa su problematiche relative all’umanità e alla comunità, la sua idea centrale è che esista sempre una possibilità per redimersi e se si hanno il coraggio necessario, l’opportunità e la fede negli altri, si può fare la differenza nel mondo che ci circonda”.

La Visione del Regista, Maggio 2007 – Prima delle Riprese

Quando ho letto la sceneggiatura di Moonacre, i segreti dell’ultima luna ho pensato immediatamente che potesse essere tradotta in un film visivamente incantevole e straordinario, che sarebbe piaciuto sia a ragazzi che alle ragazze. Mi piacevano molto i personaggi, la storia, le location, i set e le ambientazioni misteriose; riuscivo a intravedere tutte le potenzialità visive della storia. Ho anche letto il libro da cui è tratto il film (The Little White Horse, di Elizabeth Goudge). E’ un libro bellissimo e capisco come mai abbia tanti fan leali.
Il mio obbiettivo è quello di fare una versione fedele al libro, un film artisticamente fantastico, con una storia emozionane e affascinante che possa attrarre non solo i bambini ma anche gli adulti.
Nel film vogliamo fare un ulteriore passo in avanti rispetto al libro: portare su un livello più alto le bellissime ambientazioni Vittoriane, introdurre degli elementi moderni e inaspettati nell’ambito del design, dei costumi, dei gioielli e delle acconciature, senza però sacrificare l’integrità dell’originale. Il nostro obbiettivo è quello di rendere il film più affascinante per il pubblico dei giovani di oggi.
Il film sarà ricco di strepitosi effetti speciali e visivi e di enormi set magici e misteriosi.

Riflessioni del Regista, Luglio 2008 – A Film Ultimato

Sono molto contento della versione definitiva di Moonacre, i segreti dell’ultima luna. Il nostro obbiettivo originale era quello di dare a questo classico in costume un piglio leggermente moderno e fantastico: ci siamo sicuramente riusciti.
Il cast è favoloso. Dakota è sicuramente una stella in ascesa, con una grandissima carriera davanti a sé. Juliet ha letteralmente rubato la scena, la sua Miss Heliotrope è  fantastica. La bellissima Natascha è perfetta per il ruolo di Loveday e Ioan è favoloso nel ruolo di Sir Wrolf, ed ha interpretato il ruolo di Sir Benjamin con la giusta dose di angoscia e disperazione.
I Moonacre, i segreti dell’ultima luna è un magico racconto ricco di mistero, avventura, fantasia e romanticismo: possiede tutte le caratteristiche di un classico, e sullo schermo è stato reso in modo magnifico.

Trailer italiano:


Per consultare le uscite dell’ultimo week-end andate allo spazio “Al cinema…”, per gli incassi del box office, trailer e notizie dal mondo del cinema visitate lo spazio “Cinema Festival”.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: