jump to navigation

TV – Annunciata la nascita di TivùSat, dal 31 luglio via satellite in modo gratuito 22/07/2009

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TV ITA.
trackback

tivusatE’ stata annunciata oggi in una conferenza stampa a Roma la nascita dal prossimo 31 luglio 2009 di TivùSat, la piattaforma satellitare italiana gratuita realizzata da Tivù srl (società partecipata da Rai al 48,25%, Mediaset al 48,25% e da Telecom Italia Media al 3,5%).
“TivùSat e’ un atto dovuto verso quei milioni di italiani che non ricevono il segnale digitale terrestre e che hanno avuto problemi a ricevere anche il segnale analogico e un passo importante che avvicina l’Italia all’Europa” ha affermato oggi il presidente Luca Balestrieri presentendo la nuova piattaforma: l’offerta è completamente gratuita sul satellite e complementare al digitale terrestre, in quanto riuscirà a raggiungere le aree del territorio italiano non coperte dalle reti terrestri e permetterà di assicurare la diffusione della televisione digitale gratuita sul 100% del territorio nazionale.
I canali compresi nel bouquet saranno quelli in chiaro e digitali di Rai, Mediaset e Telecom (RaiUno, RaiDue, RaiTre, Rai 4, Rai Gulp, Rai Storia, Rai Sport Più, Rai News 24, Canale 5, Italia 1, Rete 4, Iris, Boing, Mediashopping, La 7, MTV, QOOB) ma anche tanti altri (K2, Euronews, France 24, BBC World News, Sat 2000, Class News, Artè, TVE International, Canal 24 Horas, ZDF, ARD, Deutsche Welle).
Per ricevere TivùSat occorrono una parabola orientata a 13 gradi est e un decoder TivùSat (con relativa smart card gratuita, da attivare poi con una telefonata al numero 199-309.409), in vendita a circa 100 euro da fine luglio nei centri della grande distribuzione e nei negozi di elettronica di consumo. Il costo iniziale è necessario per poter vedere la piattaforma, che comunque è totalmente gratuita e non necessita di alcun abbonamento.
A seguire, le FAQ ufficiali di TivùSat, distribuite nel corso della conferenza stampa di oggi e riportate sul sito web DigitalSat.

Che cos’è TivùSat?
TivùSat è la piattaforma digitale satellitare gratuita italiana realizzata da Tivù s.r.l. (Rai 48,25%, Mediaset 48,25% e Telecom Italia Media 3,5%). TivùSat nasce come piattaforma complementare a quella del digitale terrestre, in quanto in grado di raggiungere le aree del territorio da questo non coperte. TivùSat permetterà, grazie alle peculiarità del segnale satellitare, di portare al 100% del territorio nazionale la copertura dei segnali televisivi digitali gratuiti. TivùSat trasmette dai satelliti Hot Bird della flotta Eutelsat (13° Est).

Che differenza c’è fra la tv digitale terrestre e la tv digitale satellitare?
La differenza sostanziale è nelle modalità di trasmissione e di ricezione dei segnali televisivi. Mentre il digitale terrestre utilizza l’etere e i trasmettitori presenti sul territorio per trasmettere i canali televisivi, il digitale satellitare utilizza uno o più satelliti geostazionari per irradiare il segnale verso le abitazioni dei cittadini. Mentre il digitale terrestre è ricevibile attraverso le normali antenne televisive, per il satellite è necessaria un’antenna parabolica. Digitale terrestre e digitale satellitare utilizzano infine due diversi tipi di decoder (e di standard di comunicazione) per la trasformazione dei flussi digitali in immagini e audio.

Quando parte TivùSat?
TivùSat partirà il 31 luglio 2009. Per riceverla sarà necessario acquistare il decoder TivùSat, in vendita da fine luglio nei centri della grande distribuzione e nei negozi di elettronica di consumo.

Quanto costa il decoder di TivùSat?
Il prezzo dei decoder varia a seconda dei modelli e delle loro caratteristiche tecniche, a partire da 99 euro. In accoppiata con il decoder verrà consegnata all’acquirente anche la smart card di TivùSat, necessaria per la visualizzazione dei canali gratuiti trasmessi.

Chi produce i decoder di TivùSat?
I primi set top box TivùSat sono prodotti da ADB, Humax e TeleSystem e saranno disponibili a fine luglio sugli scaffali. TivùSat ha poi stretto accordi e rapporti di collaborazione con diverse altre aziende, e a breve saranno disponibili molti altri modelli di set top box marchiati Auriga, Digiquest, Emme Esse, Fracarro, FTE, Global, Melchioni, Topfield e altri ancora. Inoltre Tivù sta lavorando con i principali produttori di televisori per mettere sul mercato entro l’anno dei modelli integrati compatibili con l’offerta TivùSat: fra le aziende coinvolte figurano LGE, Panasonic, Samsung, Sony e Vestel.

E’ necessario abbonarsi?
No, TivùSat è una piattaforma completamente gratuita. Non è richiesto quindi alcun tipo di abbonamento.

La vendita del decoder è riservata a chi non riceve il segnale del digitale terrestre?
No. I decoder saranno venduti su tutto il territorio nazionale e chiunque potrà usufruirne.

Che cos’è la Smart Card di TivùSat?
La Smart Card è una piccola tessera (simile a una carta di credito) che va inserita nell’apposita fessura (slot) presente sul decoder. Chi acquisterà il decoder di TivùSat, si vedrà consegnare anche la Smart Card di TivùSat. E’ necessario inserire la Card nel decoder per vedere i canali di TivùSat che, altrimenti, risulterebbero oscurati in quanto trasmessi, del tutto o in parte, in modalità criptata.

Basta inserire la Card per vedere i canali di TivùSat?
Una volta collegato il decoder all’impianto, è necessario abilitare la Smart Card alla ricezione. L’operazione (descritta anche sulle istruzioni che accompagnano la Card) è piuttosto semplice. Bisogna prendere nota del numero di serie riportato sul retro della Card e poi inserirla nel ricevitore. Sintonizzarsi su uno dei canali della piattaforma (Rai Uno, Canale 5, La7 etc.), chiamare il numero telefonico 199.309.409 e seguire le istruzioni. Lo stesso numero è attivo per la segnalazione di eventuali problemi di visualizzazione successivi all’attivazione della Card.

Perché i canali di TivùSat vengono criptati?
Il satellite, per sua natura, irradia i segnali televisivi su aree molto più ampie rispetto ai confini nazionali. Molti programmi televisivi vengono invece acquistati sulla base di diritti di trasmissione limitati al territorio nazionale. Per far sì che le emittenti che li trasmettono non incorrano in violazioni sui diritti, si è optato per l’utilizzo di un sistema di codifica e di una Card di decriptaggio (venduta solo in Italia). In questo modo potrà visualizzare i canali di TivùSat solo chi è in possesso della relativa Smart Card.

Il criptaggio riguarderà solo alcuni eventi o la totalità dei palinsesti e dei canali?
Saranno criptati tutti i programmi che lo richiederanno per garantire la protezione dei diritti di trasmissione. Saranno i singoli editori dunque a decidere cosa e quando criptare.

Alcuni eventi di alcuni canali potranno risultare oscurati come avviene oggi sui decoder di altri operatori satellitari?
No. Tutti i programmi trasmessi su TivùSat saranno visibili dai possessori della Smart Card.

Che cos’è il decoder di TivùSat?
Si tratta di un ricevitore/decodificatore da affiancare e collegare al televisore, come si fa normalmente con un videoregistratore o un decoder per il digitale terrestre.

Come si collega al televisore?
Basta utilizzare un normale cavo Scart, in uscita dal decoder e in ingresso sul televisore. Sul retro del decoder è poi presente la presa d’antenna cui va collegato il cavo che scende dall’antenna parabolica.

Per navigare all’interno dei menu del decoder si può utilizzare il telecomando del televisore?
No, il decoder ha un suo telecomando con il quale è possibile fare zapping fra i canali e navigare sui menu e sulla guida programmi di TivùSat. Si continuerà ad usare il telecomando del televisore per accendere e spegnere l’apparecchio e per le normali regolazioni dello schermo (volume, luminosità, scelta delle sorgenti, etc.).

E’ necessario un tipo particolare di televisore?
No, il decoder di TivùSat è compatibile con qualsiasi tipo di televisore.

Cosa si vede su TivùSat?
Oltre a replicare in versione integrale i palinsesti della maggior parte dei canali nazionali diffusi in digitale terrestre, TivùSat offre un’ulteriore serie di canali italiani e internazionali.

Tramite TivùSat sarà possibile ricevere anche canali radiofonici?
Tramite il decoder di TivùSat sarà possibile ricevere tutti i canali, televisivi e radiofonici, italiani e stranieri, trasmessi in chiaro dai satelliti Hot Bird sui 13° Est.

Il decoder TivùSat sarà abilitato alla ricezione dei servizi interattivi?
Sì.

Quale sistema di codifica utilizza TivùSat?
I canali di TivùSat sono criptati con il sistema Nagravision.

I decoder di TivùSat sono compatibili con l’alta definizione?
I decoder in vendita da fine luglio non sono compatibili con i segnali dell’alta definizione. TivùSat sta collaborando con i costruttori alla realizzazione di nuovi decoder compatibili con l’alta definizione che verranno commercializzati a breve.

TivùSat avrà una Guida elettronica ai programmi (EPG)?
TivùSat avrà una sua EPG che includerà tutti i canali che avranno aderito alla piattaforma.

Che tipo di numerazione verrà adottata per la lista dei canali di TivùSat? A singola cifra come avviene sul digitale terrestre o a tripla cifra come viene fatto da altri operatori satellitari?
Verrà adottata la stessa tipologia di numerazione usata per il digitale terrestre.

Come si sintonizzano i canali sui decoder di TivùSat?
Attraverso il tasto Menu del telecomando, si accede anche alla procedura di sintonizzazione. Basta seguire le indicazioni del libretto di istruzioni e seguire le indicazioni a video.

Quando vengono accesi nuovi canali su TivùSat, è necessario effettuare una nuova sintonizzazione del decoder oppure questo comincia a visualizzarli automaticamente?
Li sintonizzerà automaticamente.

TivùSat ha un proprio sito Internet?
Tutte le informazioni su TivùSat saranno disponibili sul sito http://www.tivu.tv

Non ho la parabola e per la prima volta mi accingo ad installare un sistema per la ricezione satellitare con TivùSat. Cosa devo acquistare? Quanto costa?
Per ricevere TivùSat, oltre al decoder e alla Smart Card, è necessario acquistare una parabola (diametro variabile dai 60 ai 90 centimetri a seconda della zona di residenza) e cavo d’antenna sufficiente a coprire la distanza fra il punto dove verrà installata la parabola e quello dove verrà posizionato il decoder. L’installazione e il puntamento di una parabola, sebbene non impossibili da realizzare autonomamente, sono operazioni di solito svolte da tecnici antennisti specializzati che provvedono anche alla fornitura della parabola e del cavo necessario. Il costo dell’installazione può variare a seconda della difficoltà della stessa (un conto è installare l’antenna sul balcone della sala dove si posizionerà il decoder, un altro è posizionarla sul tetto a capriata di un condominio di più piani). Il costo minimo di un’installazione semplice si aggira intorno ai 150 euro, compresa la parabola, il cavo e la messa in opera. TivùSat sta realizzando degli accordi-quadro con gli enti locali delle zone dove la ricezione terrestre è particolarmente difficoltosa, in modo da garantire costi d’installazione agevolati.

Ho già un impianto di ricezione satellitare con relativa parabola sul tetto/balcone e decoder per i canali in chiaro (free-to-air). Posso utilizzarlo sostituendo semplicemente il vecchio decoder con il nuovo di TivùSat?
Sì. L’unica accortezza è quella di verificare il puntamento della parabola. Se questa è puntata sui 13° Est di Hot Bird, sarà sufficiente collegare il cavo al decoder di TivùSat. Se l’antenna parabolica è puntata su un’altra posizione orbitale sarà necessario cambiare il puntamento. Un utente sufficientemente avvezzo sarà in grado di effettuare questa operazione autonomamente. In caso si voglia interpellare un tecnico, l’intervento avrà un costo piuttosto limitato.

Ho già un impianto di ricezione satellitare con relativa parabola sul tetto/balcone e il decoder con l’abbonamento a Sky. Posso affiancare il decoder di TivùSat a quello di Sky per poter accedere alternativamente alle due piattaforme?
Sì. In questo caso la parabola sarà già puntata correttamente, visto che Sky utilizza gli stessi satelliti di TivùSat. I due decoder possono essere collegati contemporaneamente al televisore.

Come posso fare per ricevere TivùSat su tutti e due i televisori che ho in casa?
E’ necessario collegare un decoder ad ogni televisore.

Ho acquistato un nuovo televisore con l’alloggiamento per la Cam. E’ prevista la commercializzazione di una Cam per il segnale satellitare di TivùSat, oppure devo per forza acquistare il decoder?
La Cam è un piccolo componente opzionale (da inserire nell’apposito alloggiamento presente su molti televisori) che ospita i codici dei sistemi di accesso condizionato. All’interno della Cam va inserita la smart card per la decodifica dei programmi criptati. La commercializzazione della Cam TivùSat è prevista per il primo semestre del 2010. Grazie alla disponibilità della Cam, i televisori dotati di sintonizzatore DVB-S integrato, saranno in grado di ricevere i canali di TivùSat senza bisogno del ricevitore esterno (sarà ovviamente necessario essere in possesso della smart card di TivùSat). Di norma però, con questa soluzione, non sarà possibile accedere ai servizi interattivi (in particolare la guida). TivùSat sta collaborando con diversi produttori di televisori per rendere disponibili sul mercato, entro l’anno, televisori integrati compatibili con la propria offerta. Fra le aziende coinvolte, figurano LGE, Panasonic, Samsung, Sony e Vestel.

Ho già un decoder satellitare con Cam compatibile col sistema Nagravision. Posso ricevere comunque TivùSat o serve un decoder apposito?
Al momento non sono disponibili moduli di accesso condizionato compatibili con la versione del sistema Nagravision utilizzato da TivùSat, quindi, anche se si dispone della Smart Card della piattaforma, il funzionamento del tutto non è garantito.

Se ho già un decoder con codifica Nagravision integrata, potrò vedere TivùSat?
No, il sistema di codifica Nagravision utilizzato per TivùSat è diverso da quello integrato in quei ricevitori.

Ho un impianto di ricezione motorizzato. I decoder di TivùSat sono compatibili con questo tipo di impianti?
Di norma sì, ma è consigliabile verificare le istruzioni del singolo modello di decoder.

Nel mio condominio abbiamo un impianto di ricezione satellitare condominiale. TivùSat è compatibile con questo tipo di impianto?
Se l’antenna condominiale è puntata sui 13° Est, TivùSat è tranquillamente ricevibile. In caso non lo fosse, e non fosse possibile raggiungere un accordo con gli altri condomini per cambiare il puntamento della parabola, ricordiamo che in assenza di particolari vincoli ambientali, la Costituzione italiana garantisce il diritto di ricevere qualsiasi segnale televisivo in onda. Dunque è possibile attrezzarsi in proprio con una nuova parabola, i cui costi di acquisto e installazione graveranno solo su chi effettivamente ne usufruirà.

Commenti»

1. enry - 22/07/2009

Ho già il digitale… inutile x me.

2. PaoloKr - 22/07/2009

Mmmh!
Ma questo significa che i canali Rai (uno,due e tre) spariscono dal bouquet Sky?

Antonio - 22/07/2009

Altro annuncio di oggi è che i canali Rai (e Mediaset e La 7) rimarranno su Sky, ma i contenuti verranno trasmessi integralmente solo su TivùSat: tanta roba come sport (F1 e MotoMondiale in testa) e telefilm verrà criptata nella trasmissione su Sky e dunque non sarà visibile agli abbonati alla pay TV.

PaoloKr - 22/07/2009

Azz…quindi niente Cold Case,Senza Traccia,i CSI.
Io non mi piego a questa buffonata.

ilollo - 22/07/2009

il solito compromesso che non risolve nulla!

ABREdoskoi - 22/07/2009

ma perchè, paolo, da te csi, cold case, senza traccia ecc, sono criptati? io li ho sempre visti via sky

enry - 22/07/2009

D’ora in poi verranno criptati, l’ha detto Antonio.

Francesco - 22/07/2009

fino al 31 luglio i programmi rai venivano e verranno criptati con la codifica di sky, quondi gli abbonati potevano vederli senza problemi. dal 1o agosto non sarà più così, a meno di un improbabile rinnovo del contratto rai-sky

PaoloKr - 22/07/2009

ABRE ma tu registri normalmente i telefilm americani su Rai Due?
Io (e mi pare pure enry) non ci riesco. Infatti uso il dvd recorder per registrarli (sempre via Sky,visto che l’analogico da me si è sempre visto malissimo). Ora mi pare di capire che non potrò fare nemmeno questo…

ABREdoskoi - 22/07/2009

io ho mysky da marzo e non ho mai avuto problemi. in questo periodo registro b&s, prima 90210 e li vedo regolarmente il giorno dopo

enry - 22/07/2009

Su Sky finora erano visibili tutti i telefilm trasmessi da Rai2 (canale 102). Per quanto riguarda la registrazione sul MySky invece si potevano registrare solo le serie tv non criptate (GW, B&S) mentre quelle criptate (tipo Supernatural o Swington) no. Però in realtà, facendo partire prima la registrazione manuale, si riusciva ad ovviare al problema.
La situazione normale era questa.
Quindi ABREdoskoi sei stato più fortunato di noi… oppure gli ultimi modelli di MySky riescono a registrare in qualunque caso.

3. ilollo - 22/07/2009

ma che fine ha fatto Rai5? era annunciato x quest’anno…

4. enry - 22/07/2009

Nel 2010 dovrebbe partire pure Italia2…

5. Micio7x86 - 22/07/2009

solita buffonata… niente decoder compatibile HD subito, quindi o si fa la solita collezione di decoder o si aspetta….

6. Controvento - 22/07/2009

Ottima notizia per il futuro della nostra grande tv gratuita. Non vedo perché la Rai dovrebbe usare la codifica nds solo per fare un favore a Sky, ora chi è abbonato a Sky dovrà, come gli altri, comprarsi un decoder digitale terrestre o un decoder Tivùsat. Semmai chi in questa storia è in colpa è Sky che ha imposto un suo decoder chiuso alle altre codifiche

PaoloKr - 22/07/2009

Quindi alla fine rosichi perchè non ti puoi permettere Sky e quindi questo è un dispetto a noi che ce l’abbiamo…
Questa è solo una manovra del nano per avvantaggiare Mediaset Premium al limite.
Che ragionamenti di m…a che devo sentire!!!

Controvento - 22/07/2009

Mediaset Premium non c’entra nulla con Tivù Sat… Se Sky vuole che i canali generalisti codifichino in nds deve pagare non vedo perché Rai e Mediaset dovrebbero farlo gratis oppure basterebbe che Sky desse dei decoder liberi cosa che non ha mai voluto fare. La tv gratuita è un patrimonio da salvaguardare

PaoloKr - 23/07/2009

Purtroppo Telepiù usava un altro tipo di codifica che si poteva aggirare con vari software (ci riuscivo io da casa…).
Ora usa una codifica a prova di scrocconi e ladri e ovviamente la cosa fa rosicare i parassiti!

Per favore che sono proprio gli scrocconcelli che ragionano così e che vanno avanti con i sub fatti da emeriti ignoranti a decretare l’insuccesso di tante serie.

Sky è arrivato dove nessuno si immaginava. E questi sono fatti. Alla faccia di chi si accontenta di quelle TRE serie TRE che propone Mediaset Premium ad Agosto.

poyel - 26/08/2009

Da Ex abbonato Sky dico evviva!!!!!!!!!!
non rosico perchè non l’ho più e me ne posso permettere 10 di abbonamenti al mese.
Non a dispetto di chi continua a buttare soldi in tasca a Mardock ma dico che a Sky sono dei ladri legalizzati!!!!!!!!!
Spero che il “nano” come lo difinisci tu riesca a metterlo in quel posto a Merdock
Forza Silvio non ti fermare!!!
P.S. Intanto Sky ha fatto domanda per trasmettere alcuni suoi canali sul digitale terrestre gratuitamente. (alla faccia dei suoi abbonati)

PaoloKr - 26/08/2009

I canali sul digitale terrestre saranno comunque a pagamento e per ora sarà un esperimento in Inghilterra.
Ma una cosa attendibile la sai scrivere…?
Poi ti puoi permettere 10 abbonamenti? E CHI SE NE FREGA!!! Intanto fai tutti i discorso tipici di craccava le schede…
Ripeto, criticano Sky solo i rosiconi che prima lo rubavano e ora non possono. La gente onesta, se non se lo può permettere sta zitta.

7. Tv Oggi - 22/07/2009

Addio dunque a Rai2 e alle sue quattro serate di serie in autunno!

8. Nick84 - 22/07/2009

Io spero che su tvsat non sarà veicolato MP altrimenti ssarà la solita furbata mediaset

Cmq questa piattaoforma è un bene , tanti canali e tanta banda per chi non è raggiunto dal digitale terrestre ,e finalmente finisce il concetto di sky= satellite e inizia quello di satellite=piattaforma

9. enzo - 22/07/2009

e per chi volesse solo la scheda e non il decoder ?????

10. Nick84 - 22/07/2009

CMq almeno temporaneamente i canali 1234567 rimangono li su sky o meglio in chiaro sul satellite in chiaro .

11. one-g - 22/07/2009

ma a cosa serve?? cess.. se usavano quei soldi in cose più utili!!! poi facessero belle trasmissioni :|

12. zia assunta - 22/07/2009

Una buffonata……………………quindi i vari telefilm saranno criptati, che bel servizio pubblico.

Controvento - 22/07/2009

verranno criptati solo i programmi di cui non hanno i diritti per l’estero, tivùsat serve proprio per poter permettere la visione di questi programmi anche a chi non è raggiunto dal segnale del digitale terrestre

13. warrior - 22/07/2009

A questo punto se la RAI codifica, vuol dire che la trattativa tra Rai e Sky è fallita?

Per fortuna che guardo pochi telefilm su Rai Due, però quei pochi telefilm vedermeli su Sky mi faceva comodo…Sull’analogico Rai Due non la vedo benissimo e sul dtt nemmeno l’ombra purtroppo…

Di decoder ne ho fin troppi, quindi, per ora, niente Tivù Sat…

ilollo - 22/07/2009

puoi vederla in streaming su Rai.tv

warrior - 22/07/2009

Più che altro ritornerò a vedere Rai Due in analogico…

Ma il criptaggio inizierà già dal 31 Luglio?

14. pali - 22/07/2009

mi immaginavo che la rai sarebbe rimasta su sky ma senza possibilità di vedere i programmi criptati…

appena escono i decoder subito a prenderlo (ormai dovrebbero essere già in vendita o a giorni) e poi quando usciranno quelli in HD prenderò uno anche di quelli (anche perchè quello che ho già è vecchio e perde colpi

ma i canali in HD? arriveranno in un secondo momento??

15. chrix - 23/07/2009

Hehe.. buffo leggere come la massa sia subito pronta a correre dietro a queste trovate “geniali”..
Cioè.. la democrazia può pure venire brutalmente stuprata, chissenefrega, MA se tocchi la tv.. la gente insorge!!
Il giorno che qui nel Lazio c’è stato lo “switch off” di soli due canali (rai2 + rete4) nei centri commerciali la gente a frotte comprava tonnellate di decoder digitali terrestri.. sembrava una scena presa da qualche film comico-demenziale paradossale..
Ora questa nuova notizia della piattaforma satellitare Berlusca + Berlusca (o rai + mediaset, per chi ci vuol credere): cioè, si sapeva (bastava l’intelligenza di un procione) che il digitale terrestre nasceva morto.. ma abbiamo inquinato lo stesso l’ambiente con milioni di inutili scatolette di plastica (e qualcos’altro dentro), perchè qualcuno ci doveva guadagnare sopra un pò di dindini..
Ora ci prepariamo al “grande salto”.. a me questa cosa qui che prima ti compri il decoder.. poi c’è un numero verde da chiamare per l’attivazione.. INFINE ti mandano una (inutile) smart-card..

Comunque guardare come i media veicolino i comportamenti di massa fa veramente impressione.. mi viene in mente quella strofa della canzone “Life on mars” di D.Bowie:

“See the mice in their million hordes… from Ibiza to the Norfolk Broads”

16. flues4 - 23/07/2009

Scusate volevo sapere ma gli sportiitalia si vedranno ? E altri canali quando si saprà qualcosa ? Grazie

pali - 23/07/2009

sportitalia ha un’esclusiva con sky o qualcosa del genere quindi per il momento no

17. gio - 23/07/2009

Quindi alla fine rosichi perchè non ti puoi permettere Sky e quindi questo è un dispetto a noi che ce l’abbiamo…
Questa è solo una manovra del nano per avvantaggiare Mediaset Premium al limite. parole sante, io ho sky e tv sat non credo di comprarlo a meno che i canali rai se ne vanno dal bouqet sky viva sky tvsat non portarà niente di nuovo

Tv Oggi - 23/07/2009

I canali Rai rimangono, ma i programmi ‘pregiati’ vengono criptati. vedi sport, film e telefilm. Vedrai tutto blu.

PaoloKr - 23/07/2009

Lo ha ben chiarito Antonio TvOggi/Bosley.
Non c’era bisogno che rimarcassi la cosa…

JOE501 - 23/07/2009

I programmi pregiati ?
Si sono fatti soffiare anche le olimpiade e metta mondiali di calcio, cosa resta quelle quattro serie di raidue, e poi …..?

18. JOE501 - 23/07/2009

Antonio, Tu che sai sempre tutto vuoi scommettere che entro pochi mesi arrivano i canali mediaset a pagamento su tivùsat, figurati se questi mettono su una piattaforma satellitare per beneficenza, l’unica fregata sara’ come al solito l’azienda governativa RAI.

19. PaoloKr - 23/07/2009

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/articolo-8079.htm

Giusto per rendersi conto di che autentica porcata sia questa manovra.
La Rai non ha nemmeno fatto una controfferta. Avevano deciso a priori di boicottare l’accordo. Cose da pazzi…

20. JOE501 - 25/07/2009

1-Acquisto di retequattro e Italia1 da parte di Canale 5
2-Scippo di Dallas alla Rai
3-Invece che liberare le frequenze in esubero, nascono in pieno ferragosto TELE+1 TELE+2 TELE+3
4-Scippo di Beautiful in pieno stile “ratto delle sabine”
5-Retequattro abusiva
6-Nascita del digitale terrestre, ce l’hanno menata per anni il fatto di allargare il panorama televisivo a nuovi soggetti (grazie alla legge Gasparri) infatti i nuovi soggetti sono: steel mya joi mediaset calcio ….
7-il famoso decreto craxi (pace all’anima sua)
8-Un conflitto di interesse che e’ una vergogna all’italiana, di fatti il presidente del consiglio controlla tutto !!
9-la nascita di tivùSat
10- La famosa legge Gasparri
L’italia degna del peggior regime sudamericano

21. JOE501 - 25/07/2009

PROSSIMAMENTE UNA LEGGE CHE CHIUDE LA BOCCA A CHI SCRIVE SUI BLOG E SUI FORUM DELLA RETE

22. Callari Giovanni - 04/08/2009

Con una sola parabolica posso ricevere il segnale digitale satellitare più il segnale digitale terrestre della piattaforma tivùsat?

23. roberto - 24/11/2009

co sta nuova tivusat e’ possibile vedere i canali di mediaset premium a apagamento ,se qualcuno losa me lo dica….


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: