jump to navigation

TV USA Gazette #201 – NBC pianifica il rinnovo di Law & Order e 18 nuove possibili serie – L’ultimo gioco on-line per Lost – Intervista a Shawn Ryan – Notizie Casting – DVD covers: Farscape – Video: Nip/Tuck 04/01/2010

Posted by 2345 in Cinema e TV, DVD, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo “TV USA Giorno per giorno”. Vi ricordo inoltre di partecipare al sondaggio per votare la serie che vi ha più appassionato in questa prima decade di millennio e che proclamerà il miglior telefilm USA 2000-2010.

  • La NBC pianifica 18 nuove serie e il rinnovo di “Law & Order”
    La NBC sta seriamente pensando di rinnovare Law & Order – I due volti della giustizia per la 21esima stagione. Se così dovesse essere, batterà il record dei 20 anni che ora deteneva insieme allo storico telefilm western Gunsmoke, diventando la serie televisiva più longeva di sempre. Ancora non è ufficiale, ma le intenzioni ci sono e Angela Bromstad, Presidente della divisione Entertainment, si definisce assolutamente “drogata” della serie e non vuole essere ritenuta responsabile dell’eventuale mancato record del telefilm.
    La Bromstad parla inoltre dei piani per la nuova stagione, annunciando ben 18 nuovi pilot per la primavera, il numero più alto dal 2003. “Abbiamo così tanti buchi da riempire per ricostruire la nostra programmazione”, aggiunge in risposta ai bassi ascolti che il network sta conseguendo in questi mesi in prima serata, “durante i nostri anni di successo ne abbiamo realizzati sempre meno, diminuendo le nostre possibiltà creative”. Saranno 10 telefilm da un’ora e 8 sit-com. Tra questi Rex Is Not Your Lawyer, con David Tennant (Doctor Who) e Jeffrey Tambor, il remake di Agenzia Rockford e Undercovers, una serie spionaggio/thriller creata da J.J. Abrams (Lost e Fringe).
    Nonostante i numerosi nuovi progetti, la boss del network precisa che i costi non saliranno. A questo punto, con questa nuova strategia abbastanza aggressiva, rimane il dubbio sul destino del talk show “The Jay Leno Show“, che non ha avuto i risultati sperati. La Bromstad precisa che non avere cinque ore aggiuntive di programmazione serale, lungo l’anno, ha certamente allentato un po’ la pressione. Insomma, ha lasciato intendere che il destino del talk show non è così segnato, come molti pensano.
  • Si avvicina l’inizio della fine per “Lost”
    Siamo sempre più vicini al 2 febbraio, quando inizierà l’ultima stagione di Lost. Nell’attesa la ABC ha lanciato un gioco online dove, rispondendo a sei domande sul telefilm, 815 (ovviamente…) persone potranno vincere la possibilità di vedere, in assoluta anteprima, i primi minuti della prima puntata della sesta stagione.
    Infine, vi propongo una bellissima foto realizzata dal cast della serie per il magazine US Weekly e ispirata all’Ultima cena di Leonardo da Vinci. Qualcosa del genere venne fatto anche con una foto promozionale dell’ultima stagione di Battlestar Galactica.
  • Intervista a Shawn Ryan
    Chi potrebbe mai credere che l’uomo che ha creato Vic Mackey ha iniziato la sua carriera con I mie due papà? Shawn Ryan ha realizzato The Unit alla CBS e ora è showrunner di Lie to Me, ma il suo più grande dono alla televisione è stata la serie The Shield, che ha definito gli standard dei drama sui canali via cavo basic e ha dimostrato, per primo, che si possono realizzare bene e, ogni tanto, meglio di quelli realizzati dai grandi network.
    The Shield ha aperto la strada a serie come Mad Men, Damages e Battlestar Galactica. Tutti successi dei cosiddetti canali basic cable (n.d.r. canali via cavo che non prevedono un pagamento supplementare). Shawn Ryan è un altro dei più influenti personaggi televisivi di questa decade televisiva, secondo TV Guide.
    Com’è finito The Shield su FX? “Mentre lavoravo tra Nash Bridge e Angel, iniziai a scrivere quello che sarebbe diventato il pilot di The Shield. Venni assunto originariamente per scrivere una sit-com per FOX, ma non riuscivamo ad intenderci su come il pilot dovesse prendere forma e quindi un giorno arrivai e comunicai loro che avevo un’idea per un telefilm di poliziotti. Furono molto comprensivi e mi lasciarono continuare a scrivere e finire la sceneggiatura del pilot, che venne mandato in visione in un paio di posti. Uno di questi era il canale FX che era in cerca di un cambiamento da quello che stavano facendo. Lo lessero e decisero di realizzarlo. E la cosa fu un grosso, completo shock per me”.
    Cosa ti ha ispirato a scriverlo? ” Mentre lavoravo per Nash Bridge ho fatto ricerche e frequentato la polizia di San Francisco e ho visto cose che non erano adatte al quel tipo di telefilm, ma che ho ritenuto materiale interessante per qualcos’altro. Lo scandalo Rampart (n.d.r. un grosso caso di corruzione di una divisione della polizia di Los Angeles) fu una grossa ispirazione per i personaggi di Vic e della Squadra d’Assalto. Sentire di quel gruppo e di cosa avevano fatto – non solo le cose illegali, ma anche di come gli abitanti di quel quartiere erano comunque più protetti per quello che questi poliziotti facevano, anche se era un modo sbagliato per molti versi – fu molto interessante per me. A livello creativo, la più grossa ispirazione fu “L.A. Confidential”. Ero anche un grande fan di telefilm polizieschi come Hill Street giorno e notte, NYPD Blue e Homicide.
    Che cos’è piaciuto a FX di questo telefilm? “Sapevano quello che stavano facendo, anche se era nuovo per loro. Erano totalmente entusiasti della sceneggiatura. Volevano che fosse un telefilm che si distinguesse dai tanti di questo genere e mi lasciarono ampio potere e ampia libertà creativa, più di quanta probabilmente ne meritassi all’epoca. Furono grandi in questo, rompendo le regole, consigliandomi ma lasciandomi fare a modo mio e credendo nel mio istinto. Un matrimonio ideale”.
    Vedi The Shield come la miccia che ha acceso il boom delle serie cavo? “Ha avuto sicuramente un grosso impatto, ma sono convinto anche che i tempi fossero maturi e la cosa sarebbe comunque successa. Ho cambiato l’idea di quello che si poteva fare con un certo budget. Abbiamo fatto le prime due stagione davvero con pochi soldi. Iniziai a ricevere chiamate da produttori che mi chiedevano come avessi fatto a realizzare un prodotto del genere con quel budget.”
    Com’è cambiata la televisione in questa decade? “Penso che il pubblico sia ora molto più perspicace su cosa vuole vedere e meno accondiscendente. Un telefilm deve davvero avere qualcosa in più per appassionare, perchè c’è diversa offerta e tante altre cose che uno può fare o guardare. Magari i singoli ascolti saranno scesi, ma in generale penso che ci sia più gente che guarda la TV. La gente ama sempre la televisione: semplicemente è più esigente e l’offerta deve essere quindi più competitiva. Questo ha accresciuto molto il livello televisivo generale e ha permesso, negli ultimi cinque anni, di scalzare il mercato cinematografico”.


    Niente da segnalare per questa settimana


A seguire, qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting delle serie già esistenti e degli episodi pilota in produzione in queste settimane. Occhio ad eventuali SPOILER!


  • Julie Benz arriva a Wisteria Lane
    Julie Benz, appena uscita dalla serie Dexter, si è unita al cast di Desperate Housewives – I segreti di Wisteria Lane. L’attrice interpreterà Debbie, una ragazza dal cuore d’oro e laureata, che sbarca il lunario come stripper in un club. Susan (Teri Hatcher) prenderà a cuore la sua situazione, offrendole la chance di cambiar vita.
    L’attrice apparirà in almeno tre episodi, di cui il primo andrà in onda già a febbraio.
  • Jane Lynch a “The Cleveland Show”
    Jane Lynch, la cattiva Sue Sylvester di Glee, apparirà, in una parodia animata del suo personaggio, nella serie animata The Cleveland Show, spin-off de I Griffin partito questa stagione televisiva.
    L’attrice, nominata ai Golden Globe, doppierà anche il personaggio e si è definita orgogliosa di partecipare alla serie, visto che è una grande fan de I Griffin insieme a diversi bambini, membri della sua famiglia.
    L’episodio andrà in onda il prossimo 10 gennaio. Di seguito un’anticipazione di come apparirà nella serie animata.
  • Kim Raver entra nel cast fisso di “Grey’s Anatomy”
    Kim Raver è stata confermata come presenza fissa nel cast della serie ospedaliera di ABC, Grey’s Anatomy. La cosa giunge a soli due mesi dalla prima apparizione dell’attrice nel telefilm, dove interpreta Teddy Altman, una cardiochirurgo collega dai tempi della guerra in Iraq di Owen (Kevin McKidd). L’attrice apparirà in quasi tutti i rimanenti episodi della stagione.
    Questa è la terza volta, dopo McKidd e Jessica Capshaw (nel ruolo di Arizona), che un attore, entrato in un ruolo ricorrente, passa nel cast fisso della serie.
  • Kevin Alejandro a “True Blood”
    Ne avevamo già parlato l’altra volta, ed è notizia di oggi che, la ricerca per il nuovo boyfriend di Lafayette, è finita.
    Kevin Alejandro (Ugly Betty, Weeds, Sons of Anarchy) si è unito al cast della terza stagione di True Blood nel ruolo di Jesus, un inserviente di origini latine che si prende cura di Ruby Jean Reynolds (Alfre Woodard), madre di Lafayette (Nelsan Ellis).
    L’attore, nonostante il nuovo impegno nella serie dove apparirà in quasi tutti gli episodi, continuerà a lavorare nella serie Southland, recentemente spostatasi dalla NBC a TNT. Visto che il canale cavo non ha ancora deciso cosa farà dopo la messa in onda degli episodi già prodotti, che inizierà il prossimo 12 gennaio, l’attore è riuscito a combinare i due impegni.
    Alejandro è solo l’ultimo, di una lunga serie di attori, che prenderà parte a questa stagione di True Blood, che si preannuncia molto “affollata”.

  • Luke Wilson e Diane Ladd nel cast di “Enlightened”
    Luke Wilson e Diane Ladd appariranno nel pilot della nuova serie commedia Enlightened insieme a Laura Dern. Faranno parte del progetto anche Amy Hill (Raven) e Charles Esten (The Office, Big Love).
    La Dern è la protagonista di questa serie dove interpreta Amy, una donna autodistruttiva che, dopo una crisi, ha un risveglio spirituale e diventa determinata nel vivere una nuova vita.
    Luke Wilson, al suo primo ruolo fisso in una serie televisiva dopo alcune apparizioni in That ’70s Show, interpreterà Levi, l’ex-marito di Amy con problemi di droga.
    La Ladd, madre nella vita reale di Laura Dern, sarà la mamma di Amy che riaccoglie la figlia a casa dopo la crisi. Madre e figlia hanno già lavorato, in diverse altre occasioni, insieme.
    Amy Hill sarà invece una collega di lavoro di Amy, mentre Charles Esten sarà il suo capo ed ex amante.
  • Nuovi attori per la serie “Lights Out”
    Catherine McCormack e Stacy Keach (Mike Hammer, Prison Break) si uniscono al cast della nuova serie Lights Out, insieme al protagonista Holt McCallany.
    La serie, che andrà in onda su FX, parlerà di Patrick “Lights” Leary, un ex campione di box affetto da traumi neurologici causati dallla sua vecchia carriera, che cerca in ogni modo di essere di supporto alla propria moglie (interpretata dalla McCormack) e alle tre figlie. Stacy Keach sarà il padre del protagonista.
    Il pilot della serie era stato già girato, ma con diversi altri attori nei ruoli principali.
  • Annunciato il cast di “Retired at 35”
    Si inizia a delineare il cast della nuova sit-com Retired at 35, che andrà in onda sul canale cavo TV Land. George Segal (Entourage) era stato già scritturato per il ruolo del papà del protagonista, che sarà invece interpretato da Johnathan McClain (24, Medium).
    La serie vedrà David, un giovane uomo d’affari di successo, lasciare la sua vita di New York e spostarsi in Florida, dove abita suo padre in pensione.
    Casey Wilson interpreterà la sorella di David, Jessica Walter (90210) sarà invece la madre e, infine, Christine Ebersole (Related) interpreterà un possibile interesse amoroso del protagonista.
    Questa sit-com insieme al pilot di Hot in Cleveland, di cui ancora non c’è un cast annunciato, segnano il primo tentativo di serie originali per la prima serata di TV Land.



Cliccate sui simboli per una presentazione dei palinsesti e delle nuove serie in onda sui principali cinque network statunitensi nel corso della stagione televisiva 2009/10.



Oggi ho deciso di proporvi il cofanetto che contiene le quattro stagioni della bella serie di fantascienza Farscape. Prodotta dalla Jim Henson Company, la serie narrava le avventure dell’astronauta John Crichton (Ben Browder) disperso nello spazio. La serie si caratterizzava per i suoi dialoghi ironici e divertenti e per gli ottimi effetti speciali. Il cofanetto contiene tutti e  88 gli episodi e oltre 15 ore di inserti speciali, distribuiti in 26 dischi. Per problemi di diritti, non è presente la miniserie finale, The Peacekeeper Wars (disponibile comunque in un dvd a parte).



Nip/Tuck torna mercoledì 6 gennaio con la settima e ultima stagione, composta da nove episodi, che concluderà definitivamente la serie. Di seguito vi propongo il trailer:


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”.

Commenti»

1. enry - 04/01/2010

Wow, bellissima notizia! Kim che entra nel cast fisso di Grey’s! Sapevo che il suo personaggio sarebbe piaciuto… e poi è un’ottima attrice, se lo merita proprio!
Molto contento anche per Julie Benz a DH!

PaoloKr - 04/01/2010

Due bionde! Per te oggi è festa… :D

enry - 04/01/2010

Due bionde in due delle mie serie preferite!
Doppia festa!

2. Paul - 04/01/2010

Bella la copertina del DVD covers dedicata a Farscape, serie molto bella che ho visto per intero su Jimmy, compresa la miniserie finale di due parti (non su Jimmy).

3. Hotel P - 04/01/2010

“The Shield ha aperto la strada a serie come Mad Men, Damages e Battlestar Galactica. Tutti successi dei cosiddetti canali basic cable (n.d.r. canali via cavo non a pagamento).”

Paolo:

“Damages” se non sbaglio non va in onda su FX, che è la stessa di “Nip/Tuck” e “The Riches”? Quindi in America queste serie non sono a pagamento??

PaoloKr - 04/01/2010

I canali via cavo si dividono in basic (che sono compresi nell’abbonamento mensile) e premium (HBO, Cinemax, Showtime e Starz ad esempio, per cui bisogna pagare un supplemento. Un po’ come da noi se uno vuole nel pacchetto Sky Inter Channel o Classica). I canali basic come FX sono inclusi nel pacchetto base e hanno prezzi relativamente bassi perchè hanno inserti pubblicitari e cose del genere.

Hotel P - 04/01/2010

Ah, non lo sapevo! Per me FX, così come HBO erano semplicemente “canali via cavo” e ignoravo invece questa differenza di “livello”.

ABREdoskoi - 04/01/2010

io direi che la differenza sia più (per semplificare a chi non conosce) come basic come il pacchetto mondo di sky e i premium come per esempio cinema, con programmi senza pubblicità (tranne che tra uno e l’altro). Se noti, Hotel, i programmi HBO, Showtime hanno durate maggiori rispetto alle tv normali e basic cable: 55/30 minuti in confronto ai 45/25 degli altri.

Nick84 - 04/01/2010

Paolo toglimi una curiosità , ma è vero che chi ha il cavo semplice può sceglie a che canale abbonarsi o si devono prendere tutti in blocco?

Ho visto anche che ogni canale riceve un tot al mese per ogni abbonato che sottoscrive , ovviamente diverso a seconda dell’importanza del canale .

PaoloKr - 05/01/2010

Allora, e parlo per esperienza personale, si sottoscrive un pacchetto base da un provider di proprio gradimento che offre i canali di maggior gradimento. I canali basic sono sempre quelli e poi ci sono i premium che possono essere inclusi per un primo periodo gratis o in un’offerta vantaggiosa “pro tempore”.
Poi un canale, se è più o meno famoso, riceve un tot di “fees” mensili dal provider che lo sponsorizza.
Ma ormai, con la notorietà assunta da alcune serie, vale la regola dei grossi network e quindi diventano interesse degli advertising che portano i veri soldi.

4. Julian - 04/01/2010

Interessante l’intervista a Shawn Ryan, anche se ero già a conoscenza di molte delle cose dette.

5. Rotator - 04/01/2010

Sono contento per Kim Raver, nei due episodi che era apparsa in GA mi era piaciuta.

Law & Order merita il rinnovo, al venerdì dopo così tanti anni fa ancora buoni ascolti (sulla qualità delle storie non so… non la seguo).

Non vedo l’ora che inizi Lost, voglio proprio scoprire che cosa si sono inventati per chiudere la serie (si sa già qualcosa sulla programmazione di SKY?)

enry - 04/01/2010

12 febbraio…

6. AR - 04/01/2010

forza nbc..io seguiro tutte e 18 le serie!

Nick84 - 04/01/2010

Per le 8 sitcom prevedo 6 flop e 2 sitcom premiata dalla critica E BASTA , nel senso di snobbate dai telespettatori
Per i drama voglio proprio vedere dove li vanno a prendere 10 drama interessanti tutti in un nuovo anno .

7. --vale-- - 04/01/2010

stò attendendo lost…………………e non vedo l’ora di vedere julie benz in desperate housewives..chissà magari potrebbe anche passare a personaggio regolare..

8. FraRaven - 04/01/2010

wow mi è dispiaciuto della morte di rita e ora va a dh wow…..
e kim reaver a grey’s finalmente un cardiochirurgo nel cast fisso spero bene per owina…..

9. zia-assunta - 04/01/2010

ma ad aprire le porte ai drama sul cavo non è stato Nip/Tuck?

PaoloKr - 05/01/2010

Nip/Tuck era una serie di nicchia. Gli ascolti (e l’impatto) di The Shield sono stati MOLTO superiori.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: