jump to navigation

“M’illumino di meno 2010”, sesta giornata del risparmio energetico 12/02/2010

Posted by Antonio Genna in News, Radio, Scienza e tecnologia.
trackback

Oggi venerdì 12 febbraio 2010 ha luogo “M’illumino di meno 2010”, la sesta giornata del risparmio energetico, promossa da “Caterpillar” (storico programma radiofonico in onda su Radio2 Rai dal lunedì al venerdì dalle ore 18.00 alle 19.25, con la conduzione di Massimo Cirri e Filippo Solibello), che si propone come gli scorsi anni di abbattere il più possibile i consumi di elettricità, riscaldamento, benzina e gasolio di oggi ed avviare l’acquisizione di una coscienza comune in tal senso.
Quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita, con iniziative sparse per il territorio ed adesioni piccole e grandi giunte da comuni, imprese ed istituzioni del nostro Paese.
Siamo tutti invitati oggi dalle ore 18.00 alle 19.30 a spegnere le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili delle nostre case. Per l’occasione oggi “Caterpillar” andrà in onda in versione allungata dalle ore 17.00 alle 19.25 in diretta dai Mercati Traianei a Roma, e godrà di numerosi inviati e testimoni delle iniziative in giro per l’Italia e l’Europa.
Dal sito del programma cliccando qui si può scaricare l’inno ufficiale di “M’illumino di meno 2010”, il pezzo inedito “M’illumino di meno Reloaded” eseguito dalla Banda Osiris.

Vi presento a seguire il comunicato stampa del programma che spiega meglio l’iniziativa.

M’ILLUMINO DI MENO 2010
Giornata del Risparmio Energetico

Venerdì 12 febbraio 2010 si celebra – in veste completamente rinnovata – la sesta edizione di “M’illumino di meno”: la Giornata del Risparmio Energetico lanciata dalla popolare trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su RAI Radio 2. Dopo il successo delle scorse edizioni, con l’adesione di migliaia di ascoltatori e di intere città sia in Italia che all’estero, quest’anno l’invito a rispettare un simbolico “silenzio energetico” si trasforma in un invito a partecipare a una festa dell’energia pulita.

In questi anni, grazie al supporto di istituzioni, scuole, associazioni, aziende e privati cittadini, abbiamo contribuito alla diffusione di una maggior consapevolezza sulle conseguenze del consumo indiscriminato di energia: la riduzione degli sprechi e l’attenzione alle fonti alternative sono diventate parole d’ordine familiari per i nostri ascoltatori. Sulla scia di questa nuova sensibilità, è giunto il momento di fare un passo avanti rispetto allo spegnimento simbolico in nome del risparmio e di proporre un’accensione virtuosa all’insegna dello sviluppo delle energie rinnovabili. In questi anni abbiamo imparato a risparmiare, ora impariamo a produrre meglio e a pretendere energia pulita.

Allo stadio attuale della ricerca tecnologica è già possibile produrre energia con il sole, il vento, il mare, il calore della terreno o con le biomasse. Facendo appello all’inesauribile ingegno italico invitiamo tutti, dagli studenti ai precari, dalle aziende in crisi alle amministrazioni comunali, a misurarsi con la green economy adottando un sistema pulito per accendere tutti insieme le luci il 12 febbraio 2010. L’intento è duplice: da un lato verificare in prima persona che le tecnologie attualmente disponibili sono efficaci e rappresentano alternative realistiche, dall’altro dare un segnale simbolico di fiducia nelle energie rinnovabili e nello sviluppo di un modello di economia sostenibile.

Nelle piazze spente di tutt’Italia si accenderanno luci “virtuose” alimentate a energia rinnovabile o dimostrazioni creative di consumo efficiente, per testimoniare il passaggio da un sistema ormai al collasso ad una gestione più “illuminata” del nostro futuro. Per raccontare questa festa dell’energia pulita, il 12 febbraio Caterpillar andrà in onda eccezionalmente dai Mercati Traianei in Roma, coinvolgendo cittadini, scuole, istituzioni e associazioni in una rassegna di luci belle, creative e pulite, escogitate ad hoc, con un concerto finale rigorosamente a impatto zero.

La campagna di M’illumino di meno si protrarrà dal 4 gennaio al 12 febbraio dando voce al racconto delle idee più interessanti e innovative per produrre e distribuire l’energia in modo pulito, responsabile e sostenibile. Una torcia a energia pulita viaggerà per l’Italia, sul modello del tragitto della fiaccola olimpica, alla ricerca di punti di rifornimento a fonti rinnovabili, per giungere fino a Roma e “accendere” la festa del 12 febbraio. Su www.caterpillar.rai.it, sarà possibile segnalare la propria adesione e trovare tutti i materiali per diffondere l’iniziativa nei posti di lavoro, a scuola o nella propria città.

Ed ecco il decalogo di “Caterpillar” per riuscire a risparmiare energia in modo semplice.

Buone abitudini per il 12 febbraio (e anche dopo!)

1. spegnere le luci quando non servono

2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici

3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria

4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola

5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre

6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria

7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne

8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni

9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni

10. utilizzare l’automobile il meno possibile e se necessario condividerla con chi fa lo stesso tragitto.

E ricordati di spegnere tutte le luci e i dispositivi elettrici non indispensabili venerdì 12 febbraio alle ore 18.00!

A seguire, un commento dei conduttori Filippo Solibello e Massimo Cirri.

“Il 12 febbraio ai Mercati di Traiano a Roma si celebrerà la prima grande festa dell’energia pulita. Per la prima volta chiederemo a tutti gli ascoltatori non più di spegnere ma di illuminare, non di rimanere a casa e staccare tutte le fonti di energia non indispensabili ma di mobilitarsi e venire in piazza per dimostrare che si può produrre energia in modo pulito”. A parlare è Filippo Solibello, conduttore di Caterpillar, che aggiunge: “D’altra parte il pianeta va in questa direzione, sui tetti delle scuole, delle aziende e delle case degli italiani sono in aumento i pannelli solari e fotovoltaici e nei negozi di giocattoli si vendono le macchinine a energia solare. Non possiamo più restare a guardare: accenderemo insieme la più grande lampadina apparsa sul pianeta. L’era della rivoluzione energetica è già cominciata: venite illuminati!”

L’altra “voce” di Caterpillar, Massimo Cirri, aggiunge: “L’intento è duplice: da un lato verificare in prima persona che le tecnologie attualmente disponibili siano efficaci e rappresentino alternative realistiche, dall’altro dare un segnale simbolico di fiducia nelle energie rinnovabili e nello sviluppo di un modello di economia sostenibile. Sarà la più grande manifestazione per il risparmio energetico mai visto. A Roma ci saranno gli studenti che arrivano in autobus dalla Puglia e i pensionati con il cappellino dei sindacati, le famiglie con le lampadine a manovella e i precari con le torce fotovoltaiche. Sarà una vera e propria mobilitazione di massa!”

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: