jump to navigation

Academy Awards – Premi Oscar 2010, tutti i vincitori 08/03/2010

Posted by Antonio Genna in Animazione, Cinema e TV, Festival, Film, Oscar, Premi.
trackback

Si è da poco conclusa al Kodak Theatre di Hollywood (Los Angeles) la serata di gala della 82a edizione degli Academy Awards, i premi Oscar, assegnati annualmente dalla Academy of Motion Picture Arts and Sciences: hanno condotto la serata gli attori Alec Baldwin e Steve Martin. Quest’anno sono stati premiati i film usciti nelle sale statunitensi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2009.
Alcuni risultati a sorpresa quest’anno: il film americano “The Hurt Locker” di Kathryn Bigelow, uscito in Italia in anteprima mondiale nell’ottobre 2008, ha trionfato vincendo ben 6 statuette, tra cui quelle per il miglior film e la miglior sceneggiatura originale. La regista Bigelow è la prima donna ad aggiudicarsi la prestigiosa statuetta, battendo nella gara il suo ex-marito, il regista James Cameron, che da grande favorito con “Avatar” è rimasto quasi a bocca asciutta, con tre premi in categorie tecniche. Tra i film d’animazione ha prevalso il Disney-Pixar “Up”, mentre tra i film stranieri a sorpresa l’argentino “El Secreto de Sus Ojos”, ancora inedito in Italia, ha sconfitto il favorito “Il nastro bianco”.
Tra gli attori, come ci si attendeva Jeff Bridges ha vinto l’Oscar come miglior attore protagonista per il film “Crazy Heart”, mentre tra le attrici ha prevalso Sandra Bullock per il dramma sportivo “The Blind Side”. Tra i non protagonisti, premiati Mo’Nique per l’acclamato ed ancora inedito in Italia “Precious”, e il bravissimo Christoph Waltz per il tarantiniano “Bastardi senza gloria” (unico riconoscimento per il film sulle sette nomination ottenute).
C’è anche un po’ d’Italia tra i vincitori: l’italiano Mauro Fiore ha vinto l’Oscar per la miglior fotografia per il film “Avatar”, mentre l’italo-americano Michael Giacchino ha meritatamente vinto il premio per la miglior colonna sonora per il film d’animazione “Up”.
Soltanto una citazione per gli Oscar alla carriera, premiati con una cerimonia a parte ed assegnati a Lauren Bacall e Roger Corman.
Di seguito tutti i vincitori delle varie categorie in gara. Visitate anche la sezione Oscar del mio sito Il mondo dei doppiatori, che raccoglie i dati delle ultime edizioni della manifestazione.

Se volete rileggere tutte le nomination di questa edizione potete cliccare qui.

  • MIGLIOR FILM
    “The Hurt Locker”
  • MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
    Jeff Bridges in “Crazy Heart”

  • MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
    Sandra Bullock in “The Blind Side”
  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
    Christoph Waltz in “Bastardi senza gloria”
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
    Mo’Nique in “Precious: Based on the Novel ‘Push’ by Sapphire”
  • MIGLIOR REGISTA
    “The Hurt Locker” — Kathryn Bigelow
  • MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
    “Up”
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
    “The Hurt Locker” — Mark Boal
  • OscarMIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
    “Precious: Based on the Novel ‘Push’ by Sapphire” — Geoffrey Fletcher
  • MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE
    “Up” — Michael Giacchino
  • MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
    “The Weary Kind (Theme from Crazy Heart)”, da “Crazy Heart” (Musica e testo di Ryan Bingham e T Bone Burnett)
  • MIGLIOR SONORO
    “The Hurt Locker” — Paul N.J. Ottosson e Ray Beckett
  • MIGLIORI EFFETTI SONORI
    “The Hurt Locker” — Paul N.J. Ottosson
  • MIGLIORI EFFETTI VISIVI
    “Avatar” — Joe Letteri, Stephen Rosenbaum, Richard Baneham e Andrew R. Jones
  • MIGLIOR SCENOGRAFIA
    “Avatar”– Direzione artistica: Rick Carter e Robert Stromberg – Decorazione set: Kim Sinclair
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA
    “Avatar” — Mauro Fiore
  • MIGLIORI COSTUMI
    “The Young Victoria” — Sandy Powell
  • MIGLIOR TRUCCO
    “Star Trek” — Barney Burman, Mindy Hall e Joel Harlow
  • MIGLIOR MONTAGGIO
    “The Hurt Locker” — Bob Murawski e Chris Innis
  • MIGLIOR DOCUMENTARIO
    “The Cove” — Louie Psihoyos e Fisher Stevens
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO
    “Music by Prudence” — Roger Ross Williams e Elinor Burkett
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
    “The New Tenants” — Joachim Back e Tivi Magnusson
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO ANIMATO
    “Logorama” — Nicolas Schmerkin
  • MIGLIOR FILM STRANIERO
    “El Secreto de Sus Ojos” (Argentina)

Commenti»

1. IRapeYourMind - 08/03/2010

Ma no non ha vinto “Il nastro bianco”, questo è male.

La Bigelow fa manbassa, sinceramente ero convinto che quello per la sceneggiatura andasse a Tarantino, per la Regia era una sfida a tre.
Il resto era prevedibile.

In parte contento per Avatar, se avesse vinto lui al posto di Hurt Locker si sarebbe evideziato come gli Oscar siano ormai una mera scelta commerciale.

batho - 08/03/2010

Non sono per niente d’accordo…
Avatar è un film che ha messo letteralmente “a subbuglio” tutto il mondo, tutti e 6 i continenti, emozionando la gente e spingendola ad andare al cinema. Che se ne parli bene o male, che piaccia o no, Avatar è stato più di un film, ma una vera e propria “esperienza” da vivere. Se poi metti che ha incassato più di 200 miliardi di dollari un motivo per parlarne ci sarà.
Non ho niente in contrario sull’oscar alla Bigelow, ma sembra che Hollywood abbia snobbato Cameron proprio per non dare adito a quello che hai scritto tu.
Forse non come migliore film, ma la statuetta come miglior regista, che ha impiegato 8 anni a fare un film cosi colossale, inventando un nuovo modo di fare cinema che precorre il futuro, Cameron se la sarebbe più che meritata..
p.s.
E’ uno scandalo che Avatar non abbia preso nemmeno un oscar sulle categorie del sonoro..

Jo3y - 08/03/2010

200 miliardi no, non esageriamo. Due miliardi e mezzo worldwide, che sono comunque tantissimi eh ;)

batho - 08/03/2010

eheheh mi sono fatto prendere dall’impeto.. ;-)

Paolo - 08/03/2010

Completamente d’accordo con te IRYM.
Fortunatamente Avatar non ha trionfato. Poi Cameron non ha inventato proprio nulla, per favore. Il 3d esiste dagli anni 50.
Sono contento per la Bullock. È stata fantastica ai Razzie Awards.
Sono curiosissimo di vedere Precious quando uscirà e anche The Hurt Locker che ho registrato su Sky proprio ieri.
Concordo anche con Jo3y, Tarantino meritava qualcosa in più.
Comunque sono tutto sommato contento per i vincitori.
La cerimonia è stata come al solito sontuosa e alcune gag di Martin e Baldwin sono state divertenti.
La Canalis in prima fila non si poteva guardare…

Leo - 08/03/2010

The Hurt Locker veramente un gran bel film molto ma molto realistico secondo me il miglior film sulla 2a guerra in Iraq fino ad’ora girato

cescocesto - 08/03/2010

io per una serie di circostanze non ho visto avatar, ma tutti i miei conoscenti sì. le espressioni ricorrenti di risposta al mio “com’è avatar” sono state “mmm.. pochaontas!”, “mmm.. mal di testa!” e “mmm.. tre dimensioni? si vede solo più nitido”. non mi addentro nel merito tecnico (sicuramente effetti speciali da urlo), ma come dice paolo, tolto l’involucro scintillante, mi pare di capire che la sostanza era poca.

ilollo - 08/03/2010

certo che Cameron ha inventato qualcosa! ha CREATO una tecnica che permette di girare un film in 3D, cosa oggettivamente rivoluzionaria! ecco la differenza col 3D di Alice in Wonderland che invece è semplicemente un film 2D poi trasformato!

IRapeYourMind - 08/03/2010

Questo è vero, infatti lo considero un film da 10 (anche se i numeri spesso sono “bidimensionali”) nell’aspetto tecnico, infatti speravo che vincesse lì.

Per il resto direi proprio no, non puoi certo decretarlo “miglior film dell’anno” solo perchè ha avuto un successo clamoroso, la qualità è importante, anzi direi che è una cosa fondamentale, se no i vari film di Natale sarebbero dei capolavori.

La trama è simile a quella di un b-movie anni ’80 con elementi alla Al Gore.

Hotel P - 08/03/2010

“Avatar”, secondo me, è proprio una schifezza: altro che Oscar, i Razzie casomai…

La tecnologia è usata solo come strumento per nascondere allo spettatore una trama scontata e risaputa. E questo sarebbe il cinema del futuro? No, grazie.

iLollo - 08/03/2010

Io non sono ancora riuscito a vederlo!

Rispondendo a Hotel P, dico che giudicando un film, devi valutare tutto l’insieme! Non posso ancora dire nulla senza vederlo, ma credo che questo, il film di maggior successo della storia del cinema, abbia incassato così tanto anche perchè proprio ha una storia semplice e quindi adatta a tutti, oltre alla tecnologia miliardaria! Secondo me non bisogna disprezzare queste robe commerciali, perché hanno anch’esse i loro pregi, basta che poi si alternino con la visione di roba di maggior spessore

IRapeYourMind - 08/03/2010

Veramente tenendo conto dell’inflazione prima di lui ci sono una ventina di film.

Hotel P - 08/03/2010

@ Lollo

Onore al merito a chi fa tanti incassi, anche perché gli esercenti, poveracci, si prendano delle boccate d’ossigeno.

Detto ciò, io Avatar l’ho visto: non mi ha divertito, né fatto paura, né commosso, né sconvolto… Mi ha fatto solo sbadigliare.

Ti assicuro che ho visto film, anche dello stesso genere, che seppur fatti con due euro, erano MOLTO MA MOLTO meglio!

iLollo - 08/03/2010

A me di Avatar attira il fatto che mi sembra una specie di King Kong, un film che amo moltissimo! Un viaggio in un mondo sconosciuto e tropicale, l’amore tra un umano e una “bestia”… Quando lo vedrò, ti dirò che ne penso…

Rotator - 08/03/2010

Io l’ho visto appena uscito Avatar e devo dire che mi ha lasciato abbastanza perplesso: non mi ha emozionato, non mi ha fatto stare incollato alla sedia, nulla di nulla… lo reputo un buon film d’intrattenimento per staccare la spina, Ma riesce (secondo me) solo a metà in questo.

Julian - 09/03/2010

Avatar è il festival delle banalità… Come scrissi in occasione dei Globes, con gli Oscar sarebbe trascorso il tempo necessario per decidere lucidamente senza essere offuscati dalle cifre altisonanti dei botteghini. E così è stato.
Per carità, visivamente straordinario. Visivamente appunto… C’è la categoria effetti visivi. E’ bene abbia vinto lì.
E non capisco il timore reverenziale degli altri registi verso Avatar… Campanella (El secreto de sus ojos), quando ha ritirato la statuina per miglior film straniero se ne è uscito con una battuta “Per fortuna il Na’vi non è stato considerato lingua straniera”. In quel momento nessuno presagiva il flop che sarebbe maturato di lì a poco con la premiazione di film e regia ahah

2. Jo3y - 08/03/2010

Bastardi senza gloria meritava decisamente di più. Che ironia invece, il film che finalmente ha dato l’Oscar alla Bullock, non ha alcuna traccia di distribuzione italiana.

Rotator - 08/03/2010

Me lo chiedevo anch’io, speriamo che arrivi il piu’ presto possibile anche qua da noi.

3. Rotator - 08/03/2010

Sono contento per Jeff Bridges (che era scontato) e per Sandra Bullock. E anche per Michael Giacchino!
Come Miglior sceneggiatura originale avrei preferito Quentin, ma è andato a The Hurt Locker… mah

Per il miglior film: contento perchè non ha vinto Avatar (sicuramente non era il miglior film dei 10). Ma anche The Hurt Locker non era chissà questo grande film…

4. enry - 08/03/2010

Vado controcorrente e dico che non sono per nulla contento dell’Oscar (scontatissimo) a Sandrà Bullock. Non mi è mai piaciuta e trovo tutte le sue interpretazioni poco incisive e sempre simili ta loro. Ovviamente non ho ancora visto il film che le ha regalato l’Oscar ma non credo che con una sola performance possa conquistarmi.
Ovviamente meritava molto di più la grande Meryl che invece riceve sempre il contentino della nomination ma non viene mai premiata.

Per il resto contento del “non trionfo” di Avatar, anche se avrei preferito che a vincere fosse BSG.
Scontato il premio a Bridges, contento per la vittoria di Up.

Paolo - 08/03/2010

Ma io infatti sono contento proprio per la non-vincita di Avatar.
Sarebbe stata troppo immeritata, scontata e commerciale.

enry - 08/03/2010

Ho scritto che andavo controcorrente perchè tutti mi sembrano felici del premio alla Bullock, mentre io la detesto!

Julian - 09/03/2010

Nemmeno a me piace, ma è stata piuttosto convincente in “The Blind side” (l’ho visto in lingua originale. Probabilmente la parte che ha ricoperto la rappresenta anche molto nella vita reale, le sarà stato semplice immedesimarsi. Certo che il film nel suo complesso non è un granchè… sarà perchè non mi piace il football americano e le storie fin troppo mielose…
Comunque sicuramente non c’è stata la manifesta superiorità come per Bridges o Waltz. Di fatti fino all’ultimo la Streep era molto quotata, anche se leggermente meno della Bullock. Ripeto, mi avrebbe fatto molto piacere se il premio l’avesse vinto la giovane attrice britannica Carey Mulligan. Ma avrà tempo per rifarsi.

5. cescocesto - 08/03/2010

sicuramente cameron si aspettava qualcosa di più che tre statuette negli “oscar tecnici”.
the hurt locker l’ho registrato anch’io su sky e me lo vedrò con calma.
scontata la vittoria di up, sono contento per waltz di bastardi senza gloria. curioso a questo punto per precious.

6. advanced85 - 08/03/2010

Godo come un riccio….W The Hurt Locker……brindo per la sconfitta di Avatar…..

Il Film della Bullock lho visto a New York e lei è stata spettacolare….

Mi dispiace moltissimo per i film Bastardi senza Gloria e Tra le Nuvole….ma tutti non possono vincere…

7. Sergio - 08/03/2010

Nel complesso sono state rispettate più o meno tutte le previsioni, vane quindi le mie speranze di vedere trionfare “Tra le nuvole”, l’ho trovato un film delizioso!! Speravo anche in Stanley Tucci come eventuale sorpresa per la categoria miglior attore non protagonista, ma contro Christoph Waltz ci voleva un miracolo! Quanto alla sceneggiatura originale credevo proprio che Tarantino avesse la statuetta già in tasca. Giusto il premio per “Up” nella categoria della miglior colonna sonora sebbene mi senta di dover difendere “Avatar” le cui musiche sono state tanto criticate e che invece ho trovato davvero coinvolgenti durante la visione del film.

8. gio - 08/03/2010

oscar sbagliati, the hurt locker l’ho visto due giorni fa, non è questo capolavoro, preferisco avatar o anche altro, c’era di meglio nei dieci titoli, è un film troppo sopravalutato quelo della bgelow, ha vinto perchè donna.

advanced85 - 08/03/2010

Per fortuna non la pensiamo tutti allo stesso modo ;)

9. Gunilla - 08/03/2010

Ma The blind side uscirà m,ai in Italia? Sarebbe proprio il colmo se dopo il Razzie e l’Oscar non potessimo vederlo anche noi per giudicare. Jeff Bridges pare che sia stratosferico…e poi, viva la Bigelow!!!!!!

Julian - 09/03/2010

Ma la Bullock, ovviamente, non ha vinto il Razzie per lo stesso film (The Blind side), ma per “All about Steve”.
Comunque lei è stata davvero simpaticissima alla consegna del premio e da ammairare il coraggio nel presentarsi anche alla consegna dei razzies… Non aveva ancora la certezza di aver vinto l’Oscar, da apprezzare.

10. Fabio - 08/03/2010

Personalmente The Hurt Locker non mi fece impazzire… ma poi xkè è agli oscar del 2010? non doveva far parte degli oscar 2009??
ma a parte ciò… Avatar non era un film da 9 oscar… ma secondo me uno come miglior regista, e alcuni nel sonoro doveva vincerli. se ne meritava almeno 5.

11. Paolo - 08/03/2010

La tecnica inventata da Cameron è basata sul concetto di sdoppiamento che è la base del 3d sin dalla sua nascita.
Cosa ci sia di rivoluzionario in una tecnica costosissima ed assolutamente lunga e laboriosa rimane da capire. È una fesseria che si può bere chi si segue lo speciale televisivo/spot sul film.
Avatar non è il futuro del cinema e rimane solo un blockbuster costoso che diventerà obsoleto tra qualche anno.
Tecnicamente nulla da dire, ma rimane siamo lontani da capolavori come Terminator, Aliens o anche Titanic che aveva sceneggiatura con gli attributi.

Raymond - 09/03/2010

il punto è, Paolo, che il futuro del cinema dipende da “come fare per spingere la gente ad andare al cinema in massa”. L industria si regge sui numeri, basta guardare quante sale chiudono in città a favore dei multiplex. Oggi ti devono convincere ad andare al cinema anzichè: scaricare, aspettare pochi mesi (a volte meno!)e vedertelo nel tuo tv HD full screen e dolby sorround, vedere serie tv che a volte sn meglio dei film… L unica soluzione è dare alla serata al cinema un valore di “esperienza” ed è per questo che sn nati i multiplex (come le esposizioni universali). Aldilà che piaccia o meno, un film come Avatar non sarà il futuro del cinema (ai posteri l’ardua sentenza direi…) ma credo ne costituisca la premessa dal punto di vista dell’industria: come ignorare incassi impensabili ai giorni nostri, aldilà delle inflazioni passate (erano diverse anche le alternative una volta…oggi lo stesso incasso di una volta vale il doppio da questo punto di vista. Esattamente come un 25% share in tv è enorme mentre una volta si faceva con molta meno fatica).
IMO, of course!

Paolo - 09/03/2010

Assolutamente d’accordo sul tuo discorso.
Solo parlavo della questione 3d come invenzione di Cameron.
È da 60 anni che il 3d c’è. Ha dei periodi in cui torna in auge grazie al raffinamento della tecnica (che è sempre quella, a livello di concetto, ripeto) e poi torna nel dimenticatoio.
Poi non sono episodi sporadici come Avatar che salvano il cinema dalla crisi. E questo non sono io a dirlo ma i numeri.
Leggevo l’altra volta del crollo verticale della vendita dei dvd e i relativi dati. Impressionante.

Raymond - 09/03/2010

io credo che i dvd davvero cadranno nel dimenticatoio. da questo punto di vista credo che davvero il futuro sia chiarametne nel web. Già adesso i produttori e distributori italiani (italiani!!! hahahaha) parlano di fare accordi con Telecom o altri per mettere film online a pagamento di cifre basse poco dopo l uscita al cinema… chi vuoi che prenda un dvd in videoteca?
é vero che Avatar, un film singolo, non cambia niente. Ma mi chiedo: resterà davvero un episodio singolo? (per i motivi di cui sopra)
chissà. Io cmq preferisco Lost. hahahahahahaha

12. Top Posts — WordPress.com - 09/03/2010

[…] Academy Awards – Premi Oscar 2010, tutti i vincitori Si è da poco conclusa al Kodak Theatre di Hollywood (Los Angeles) la serata di gala della 82a edizione degli Academy […] […]

13. Julian - 09/03/2010

Io avevo visto 9 dei 10 film in lizza (mi manca Precious). Posso fare un bilancio personale.
D’accordo sulle premiazioni del cast. La Bullock probabilmente non è stata nettamente superiore alla Mulligan, ma quest’ultima ha pagato la giovane età. Per il resto, Bridges straordinario (interpreta anche molti pezzi in Crazy Heart e questo conta… oltre a vantare un credito notevole con gli Academy), Waltz superbo (ma da segnalare anche la prova di Tucci in “Amabili resti”), di Mo’nique ho lettu recensioni entusiastiche (molto convincenti anche la Kendrick e la Farmiga in “Tra le nuvole”).

Non concordo per le altre statuine. The Hurt Locker non era il miglior film. Il soggetto è interessante e “rivoluzionario” (la guerra che crea dipendenza come la droga), ma la pellicola è troppo lenta, la regia fin troppo “realistica” con primi piani che rischiano di sconfinare nel fastidioso. E’ certamente un film di livello, ma non il migliore, a mio avviso. Avrei preferito “Tra le nuvole” (soggetto moderno, cast straordinario, sceneggiatura brillante) o District 9 (senza dimenticare il bistrattato “An education”). Per la regia non è scandaloso abbia vinto la Bigelow, ma ho preferito Tarantino.

Veniamo alla sceneggiatura. Beh… sono rimasto molto deluso dalle premiazioni. The Hurt Locker non meritava assolutamente l’Oscar in questa categoria. Ma ancor più grave è non aver premiato “Tra le nuvole” per la sceneggiatura non originale (premio andato a Precious). Il film di reitman ha vinto il Golden Globe per miglior sceneggiatura (e lì il premio è unico, non separato in originale e adattata, quindi concorrenza maggiore), ma non ha vinto l’Oscar. Non ha molto senso… Peccato.

Molto contento per l’Oscar a Michael Giacchino per la bellissima colonna sonora di Up. Un po’ di Lost agli Academy con lui ed Evangeline (non presente alla cerimonia purtroppo)… bene così :-)

Raymond - 09/03/2010

ma sono l unico a cui il film di Clooney è sembrato carino e nulla più? boh!

Julian - 09/03/2010

Sicuramente non è un capolavoro, ma a mio avviso era il meglio riuscito del lotto. Poi mi sono divertito moltissimo.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: