jump to navigation

TV – “Tutti pazzi per amore 2” su RaiUno 20/03/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Comunicati, TV ITA.
trackback


Da domani sera arrivano su RaiUno le emozioni, la musica, il divertimento e le passioni di “Tutti pazzi per amore 2”, la nuova serie della commedia familiare che racconta a tempo di musica, con leggerezza ed ironia, l’amore comune, quello che si consuma ogni giorno nelle case, negli uffici o tra i banchi di scuola.
Il cast dei 26 nuovi episodi comprende volti già noti della prima stagione, insieme a varie novità: Emilio Solfrizzi, Antonia Liskova (che sostituisce, nello stesso ruolo, Stefania Rocca, che ha lasciato causa maternità), la new-entry Alessio Boni, Carlotta Natoli, Sonia Bergamasco, Francesca Inaudi, Irene Ferri, con la partecipazione di Neri Marcorè, Piera Degli Esposti, Carla Signoris, Giuseppe Battiston, Pietro Taricone, Luigi Diberti e Dario Argento.
A seguire, la presentazione dei nuovi episodi curata da RaiUno.

PRESENTAZIONE

Torna “Tutti pazzi per amore 2”. Una seconda stagione al “quadrato” dove l’ironia e i sentimenti si moltiplicano per raccontare nuove storie di vita quotidiana scandite, tutte, dal ritmo del cuore e dell’amore.  Filo conduttore della nuova serie è ancora una volta quel sentimento irresistibile che non conosce età e che tutti inevitabilmente inseguono. E’ l’amore con le sue mille sfaccettature: quello che alleggerisce l’animo e che spesso complica la vita. Con uno stile narrativo brillante si raccontano le emozioni, i drammi, i sotterfugi, le svolte impreviste di tutti i personaggi, giovani e meno giovani, che si ritrovano ognuno nel suo cammino a fare i conti con piccole e grandi pazzie d’amore. Una serie ideata da Ivan Cotroneo che firma anche soggetto di serie e sceneggiature insieme a Monica Rametta e Stefano Bises, per la regia di Riccardo Milani.  “Tutti pazzi per amore 2” è una serie in 26 episodi per 13 prime serate, coprodotta da Publispei e Rai Fiction, in onda su Raiuno da domenica 21 marzo.

Ci saranno ritorni, riconferme e sorprese. Chi prima era felicemente sposata e con figli, si ritrova di colpo sola. Chi aveva fatto della propria libertà una bandiera si ritrova impelagata in una situazione sentimentale più che difficile. Chi pensava di aver trovato la propria anima gemella dovrà cominciare daccapo, e chi non aveva ancora trovato l’amore lo incontrerà nascosto là dove meno se lo aspetta. Nel cast più di una novità: Antonia Liskova vestirà i panni di Laura mentre Alessio Boni farà il suo ingresso come Adriano, un ornitologo imbranato, strampalato e dall’esilarante comicità.  Tornano Emilio Solfrizzi (Paolo), Carlotta Natoli (Monica), Sonia Bergamasco (Lea), Francesca Inaudi (Maya), Irene Ferri (Rosa) e Carla Signoris (presentatrice tv). Giuseppe Battiston è il Dottor Freiss, mentre Neri Marcorè torna nelle vesti di Michele, un personaggio molto amato della serie che, altra novità di questa seconda stagione, dopo un colpo di scena si ritroverà a commentare le vicende dei protagonisti da un’inaspettata prospettiva. E ancora, tornano Piera Degli Esposti nel ruolo di Clelia e Luigi Diberti nei panni di Mario.  Con la partecipazione di Pietro Taricone e del Maestro Dario Argento chiamato ad interpretare il temibile Professor Ugolino. Anche in questa seconda serie la musica pop italiana e straniera accompagna i momenti più importanti dei personaggi. Una musica che non è solo colonna sonora ma parte integrante della storia, una parte viva del racconto che inebria ed esalta i protagonisti nei loro diversi stati d’animo. E’ sempre l’amore che fa cantare e ballare, che spinge ad esternare il tumulto dei sentimenti: ogni stanza, palazzo, posto di lavoro, supermercato, tram diventa il palcoscenico dove poter esprimere le più intime emozioni.  Così la gioia, così il dolore o lo sconforto. Ed ecco stati d’animo e problemi di tutti i giorni visualizzati e scanditi attraverso numeri musicali con Paolo, che canta il suo amore con le parole di Eros Ramazzotti e  Laura, che si esalta al ritmo di Gloria di Umberto Tozzi. Monica che esprime il suo panico con Montagne Verdi di Marcella Bella e le ragazze della redazione, sexy e seducenti, che invece si cimentano in una versione burlesque di Lady Marmalade. E ancora, l’adolescente Cristina che canta Mio cuore insieme a Rita Pavone, Emanuele che si infuria straziato insieme al Baglioni di Via, oppure Stefania e Giulio che stretti l’uno all’altro si esibiscono nel Tango delle Capinere, fino ad arrivare a una inedita Nonna Clelia nei panni di Beyoncè, e a un nonno Mario che come Mina gorgheggia ‘Caramelle non ne voglio più…
Poi Monica, che uscita da un laboratorio analisi, canta piena di gioia Ballo Ballo. All’ombra del Colosseo, Monica si trasforma in Raffaella Carrà ed esprime ‘la sensazione unica’ di apprendere la sua maternità, accompagnata da un gruppo di ballerini, rigorosamente vestiti anni ’80. Gonna di paillettes e farfalla multicolore stampata sul corpetto, Monica volteggia sorridente e felice.
Chi l’ha detto che un saluto debba essere per forza legato alle lacrime? Monica  dimostra il contrario, cantando Bye Bye Baby. Come voleva Michele, infatti, Monica rende l’ultimo saluto indimenticabile. Lei, trasformata per l’occasione in Marilyn, con un vestito bianco e il rossetto rosso, rende omaggio al suo amore coinvolgendo tutta la chiesa in un turbinio di emozioni. Un addio che diventa, quindi, un saluto corale a suon di musica e di fazzoletti bianchi sventolati al cielo, dove Michele commosso, si è rifugiato. Poi Cristina ed Emanuele, che si sentono destinati a soffrire insieme per amore, ballano e cantano Lamette di Donatella Rettore, coinvolgendo compagni e professoressa compresa. Il cortile della scuola si trasforma, improvvisamente, in un video clip anni ’80, in cui i ragazzi, in tute mimetiche, esprimono con ironia la propria disperazione. E ancora, Paolo che balla vestito da maraja indiano e canta il suo amore per Laura con le parole di Say Shava Shava. Nella sala di un ristorante dove sono tutti
riuniti per la cerimonia di un matrimonio in perfetto stile indiano, Paolo con la complicità di Mario e Giulio, anima la platea trascinando le donne in una danza sensuale, un’esplosione di colori sgargianti che trasportano la serie in un vero e proprio set di Bollywood. C’e’ inoltre l’incontenibile gioia di un traguardo professionale raggiunto, è quello di Laura. Il suo libro  “Innamorate Pazze” è un successo. Ne parlano tutti, ne parlano i giornali, ma Laura è bloccata nel traffico, il cellulare è scarico, non può comunicare con nessuno e allora non le resta che scendere dalla macchina e urlare la grande felicità con le parole di Gloria di Umberto Tozzi.  Saltando e ballando per la strada, Laura coinvolge passanti e automobilisti fermi come lei in coda nel traffico. E per concludere Love Is On The Air, di Paul Young, ballato da attori e troupe compresa, a dimostrazione che l’amore è nell’aria, e che tutti, ma proprio tutti, in questa commedia dai risvolti esilaranti, si confessano “pazzi per amore”.

LE STORIE, I PERSONAGGI, GLI AMBIENTI
Si sono amati, si sono odiati, si sono quasi sposati, si sono lasciati per poi ritrovarsi. Il loro amore, alla fine della prima serie, ha abbattuto il muro delle incomprensioni e si è rivelato più forte che mai. Un amore vero, dunque, quello di Paolo e Laura che continuerà ad emozionare.
In questa seconda stagione anche i protagonisti tornano “raddoppiati”: doppio matrimonio in apertura, doppio cambio di lavoro, doppia crisi, prima personale e poi di coppia, insomma, un’esplosione di novità al quadrato.  Laura ha a che fare con il successo editoriale di “Innamorate pazze”, il suo primo libro, che la allontana dal ruolo che si è data di mamma onnipresente e compagna “casalinga”. Paolo, dal canto suo, deve affrontare un lavoro nuovo che non lo soddisfa e attraversa una fase di sfiducia, amplificata dal successo professionale di Laura. L’amore però continua a sostenerli. Paolo si rimette in discussione aprendo un vivaio insieme a Valeria, una socia determinata ed entusiasta. Mantenere l’equilibrio di coppia, però, non è una cosa facile e piccoli, grandi problemi, ansie, paure e difficoltà tornano con prepotenza a creare nuovi ostacoli alla coppia.

Michele fuggiva l’amore, Monica lo sognava. Alla fine della prima stagione si sono trovati, promettendosi di non lasciarsi più. È così che Michele e Monica decidono di sposarsi insieme ai loro migliori amici, un matrimonio a quattro, un matrimonio perfetto. Monica è felice, doppiamente felice per il suo matrimonio e perché aspetta un bambino, e non immagina lontanamente quello che il destino ha in serbo per lei. Nel corso della serie si troverà sola, vicino a lei,  Adriano, fratello di Michele, un tipo strano, introverso, timido e impacciato, che di professione fa l’ornitologo. L’opposto di Michele. Con Monica, che non aveva neanche idea che Michele avesse un fratello, le cose non partono nel migliore dei modi. Ma Adriano si sa far volere bene e si affeziona a Monica prendendosi cura di lei, mentre dall’alto Michele li osserva, li protegge e li consiglia.Ed è così che la vita strampalata di Monica continua ancora più strampalata, con grandissime gioie e profondi dolori, con nuovi problemi da affrontare, la gravidanza da gestire e “Tu donna” da portare avanti.

Se ci fosse un record che stabilisse il minor tempo utile per allargare una famiglia quello lo vincerebbero i Pierantoni. Stefania e Giulio, infatti, dopo la crisi della passata stagione si sono ritrovati e si sono moltiplicati. Nel vero senso della parola. Stefania, ad inizio serie, partorisce, infatti, due gemelle, dette anche le Kessler. La famiglia Pierantoni, però, non si ferma qui. I due, infatti, stanno aspettando l’arrivo del piccolo Yang, il bambino che hanno chiesto in adozione. E così tra pappe, pianti e cucina coreana, Giulio e Stefania perdono un po’ di vista la loro intimità.
Se il primo amore non si scorda mai, il secondo ti lascia davvero il segno. Emanuele e Cristina, dopo le cotte della prima stagione, si troveranno ad essere protagonisti di una vera storia d’amore, entrambi alle prese con l’amore con la  A maiuscola che, “come un vento di tramontana”, li stordirà mettendoli a dura prova. Emanuele dovrà vedersela con Viola, nuovo arrivo nella sua classe, un’altra “piccola leggenda” con cui inizialmente ingaggerà un’accesa competizione per poi scoprirsene pazzamente innamorato. Cristina invece conoscerà Raoul, il suo istruttore di kick-boxing. Con lui sarà un vero e proprio colpo di fulmine… Travolti da queste storie, che li accompagneranno per tutta la serie, i due quasi fratelli sapranno sostenersi a vicenda nell’affrontare problemi, a volte più grandi di loro, litigando, urlando e mostrandosi sempre più uniti. Anche la piccola Nina, abbandonato Filippo, il suo amico immaginario, si concentra su una nuova realtà: il suo cuginetto adottivo Yang, che le farà letteralmente perdere la testa.

Chi d’amore ferisce, d’amore perisce, è quello che accade a Clelia. La donna, infatti, nonostante abbia ritrovato la sua intesa con Mario non ha nessuna intenzione di abbandonare le sue abitudini e dividere i suoi spazi. Si sa però che se la corda viene tirata troppo, si spezza e così succede…
E Clelia sarà costretta, per amore, a cedere  a quelle che ritiene le “assurde” pretese di Mario e a trovarsi a sessant’anni innamorata e felice come a quindici.
Anche in redazione l’amore arriva raddoppiato ed intensificato. Le nostre ragazze infatti saranno protagoniste ognuna di una storia che le porterà a scoprire il vero amore. Maya, Rosa e Lea avranno ognuna la sua storia d’amore travagliata, passionale, divertente, complicata e non saranno più solo contraltare delle protagoniste femminili, ma ognuna di loro vivrà di vita propria. Maya abbandona la sua passione per gli uomini per dedicarsi ad un solo uomo, quello sbagliato. Rosa, nonostante il marito l’abbia lasciata con tre gemelli, crede ancora che sia possibile trovare l’uomo perfetto. Quanto a Lea, quello che le succede è qualcosa che non si sarebbe aspettata neanche lei. Il suo è un amore che prende alla sprovvista e a cui non puoi più rinunciare. Elio, per amor proprio, decide di abbandonare la redazione di “Tu donna” andando a lavorare in una rivista sportiva, salvo, per amore di una donna, tornare sui suoi passi. In una redazione di cinque donne almeno il grafico deve essere un uomo. Il posto vacante di Elio, viene occupato, da Ermanno, un amico di Michele, che ha fatto tanto soffrire Monica, e che, proprio quando nessuno se l’aspetta, lei decide di assumere.
Cupido si tuffa anche in piscina e quando il suo bersaglio è un’intera squadra di pallanuoto ha l’imbarazzo della scelta. Quest’anno i ragazzi della pallanuoto, oltre che continuare a fare da coro alle vicissitudini di Paolo, lasciano spesso la piscina, coinvolti da Cristina e dalla sua amica Martina, anche lei quest’anno non più disinteressata al batticuore che tanto fa impazzire.

Prima o poi l’amore arriva, scrive Laura nel suo libro “Innamorate pazze”. Ci sono donne che davvero lo aspettano tutta una vita, magari affidandosi anche all’illusione di una maga cialtrona che lo aveva predetto. Ma nessuno penserebbe che questa è la storia di zia Sofia e zia Filomena. Cosa succede se un esperto in tantissime cose e soprattutto in serie televisive al quadrato, si concentra solo su un sentimento? Quest’anno, infatti, Il Dottor Freiss, resta spesso incantato davanti a milioni di spettatori, perso nella contemplazione della sua ‘Signorina’.

Quella infatti che era solo una garbata ‘simpatia’ diventa un sentimento da dichiarare ai quattro venti nelle sue dirette televisive.

Gli ambienti
In “Tutti pazzi per amore 2” si moltiplicano anche gli ambienti. Le scene sono state girate tra gli studi di Cinecittà, dove è stato allestito un nuovo teatro, e nelle strade romane. A fare da cornice alle vicende quotidiane dei personaggi piazze, giardini, scorci romantici, vedute archeologiche, ma anche le montagne dell’Abruzzo e le scogliere della costiera Amalfitana. Quest’anno l’appartamento Giorgi – Del Fiore è ufficialmente diventato un unico ambiente. Il muro è stato abbattuto e tutta la famiglia vive sotto lo stesso tetto. Un lungo corridoio unisce due case in cui pianti, gioie e dolori prenderanno vita nel corso dei ventisei episodi. Ci sono due cucine, la camera da letto di Laura e Paolo, la stanza sotto-sopra di Cristina, quella sterilizzata di Emanuele e quella della piccola Nina.
Ricorrente è la nuova casa di Monica e Michele. Un nido d’amore davvero unico. Gli ambienti principali sono, infatti, disposti intorno ad un giardino d’inverno con un grande ulivo al centro. Un luogo ideale per ospitare Adriano, il fratello ornitologo di Michele, e la sua coppia di uccellini canterini. Nuovo ambiente fisso, sempre molto affollato è la casa di Giulio e Stefania che, a furia di figli, sono costretti non solo a cambiare il loro modo di vivere, ma anche la disposizione dell’appartamento. C’è la stanza delle gemelle, quella di Yang e il soggiorno, che spesso viene invaso da zia Sofia e da zia Filomena. Anche la redazione  è totalmente rinnovata. Gli uffici di “Tu donna” si trasferiscono in un ambiente di design, dove, tra porte a vetri e scrivanie, tutto può accadere. Non mancano all’appello l’amato Liceo Bianciardi e la piscina dove si allena la sua squadra di pallanuoto. Quest’ anno la serie si arricchisce di alcuni esterni ricorrenti:  il bellissimo vivaio, con la sua serra di orchidee, uno spazio verde, nuovo luogo di lavoro di Paolo, in cui tra fiori e piante grasse, alberi di Natale e sacchi di terra da spostare, si consolidano amicizie, amori e gelosie, e,  il Bioparco dove lavora Adriano. Ma la vera novità sta oltre le nuvole, dove l’amore si fa eterno e diventa puro. Luogo non luogo, questo è lo spazio in cui Michele viene ospitato tra ragazze dalle ali d’angelo che lo adulano rimanendo immuni al suo fascino. Qui il tempo non scorre mai e si può scegliere di passare l’eternità giocando a golf o andando in bicicletta. L’unico che sembra avere un gran da fare è proprio il nostro Michele, costretto a rispettare le ferree leggi della voce Angelica, passa il suo tempo occupandosi degli affari terreni che segue attraverso un bianco e celestiale Brionvega.

I numeri e le curiosità di “Tutti pazzi per amore 2”

Sono stati consumati 335.532 metri di pellicola e utilizzati 6.324 tra DVD,CD e mini DV. In 256 giorni di riprese sono state realizzate 7.319 inquadrature per 1.491 pagine di copione girate. 870.000 le fotocopie fatte e stampate. Hanno partecipato 2.300 comparse. 520 i ballerini chiamati ad animare le scene musicali per oltre 300 ore di prove di danza. Sono stati consumati 32.500 litri di benzina, bevuti 13.690 litri d’acqua, somministrati 24.720 pasti e serviti 793 chili di pizza. Durante le riprese di “tutti pazzi per amore 2” sono state consumate 30.250 cialde di caffè.

A seguire, alcune note scritte dal regista Riccardo Milani e dagli sceneggiatori Ivan Cotroneo, Monica Rametta e Stefano Bises.

NOTE DI REGIA
Il racconto di un lavoro che anima ogni giorno un set, dove l’entusiasmo di un regista si trasforma nell’energia della serie.

Non si sa perché ad un regista si sconsiglia sempre di fare una seconda serie. Rischi di etichettatura, di marginalizzazione dal mercato, non parliamo poi degli sguardi e dei commenti degli addetti ai lavori e della critica. Io, prima di accettare la richiesta di fare la seconda serie, mi sono solo chiesto come si potesse fare  a smettere di divertirsi tanto. Intendiamoci. Dietro una serie  come “Tutti Pazzi per Amore” c’è un grande lavoro da parte di tutti. Dagli sceneggiatori ai costumisti, dagli scenografi agli aiuti registi, dai fonici ai truccatori e parrucchieri, dalla fotografia alla produzione, dal montaggio al doppiaggio, a tutte le maestranze. Agli attori. Che ancora oggi, dopo due anni passati insieme, mi chiedo come facciano, tutti i giorni per otto mesi consecutivi, a tenere la barra dritta della memoria e della continuità dei loro personaggi nonostante le sette, otto, dieci  scene al giorno magari di episodi distanti tra loro con salti di umore e passaggi temporali schizofrenici. E poi a fine giornata le prove delle coreografie…
A loro, come a tutti gli altri, va il mio ringraziamento per la pazienza  e il ritorno di affetto che ne ho avuto e che mi ha arricchito tantissimo dal punto di vista umano e professionale. Riuscire a rispettare i tempi standard di realizzazione di una serie televisiva italiana  su una serie che da tutti i punti di vista, di standard ha molto poco, è stata una grande soddisfazione. E mi pare si possa dire che quella di Tutti Pazzi per Amore è stata una scommessa vinta. E, soprattutto, vinta sulla rete televisiva italiana storicamente piu importante e popolare. Una serie che, oltre a consolidare quello tradizionalmente e storicamente ritenuto il pubblico di Rai Uno, ha riportato sulla rete una fascia di pubblico più giovane e generalmente meno frequentatore della prima rete o addirittura della televisione in generale. Se con la prima serie poi avevamo rischiato un po’ sondando il terreno della leggerezza narrativa, dell’innovazione stilistica, della musica cantata dai personaggi e del tono vagamente surreale, con la seconda abbiamo cercato di fare un salto in avanti per temi trattati e ricchezza di messa in scena,senza abbandonare il sentiero di novità che avevamo cominciato a percorrere con la prima serie. Rimane di fondo il piacere sottile di raccontare senza ipocrisie, a volte divertente a volte dura e malinconica, la bella commedia della vita.

NOTE DEGLI SCENEGGIATORI
La pazzia di una scrittura che si arricchisce delle loro avventure, che vive delle loro storie, che racconta un po’ anche i loro amori.

Cos’è per noi sceneggiatori Tutti pazzi per amore 2, o anche Tutti pazzi per amore al quadrato? Sicuramente una delle esperienze più divertenti ed esaltanti che abbiamo avuto l’avventura di affrontare. Nella prima serie volevamo sperimentare qualcosa di diverso, un racconto di una famiglia ironico, divertente, lieve, che usava linguaggi diversi e inusuali per i nostri standard televisivi, che si esprimeva non solo con i dialoghi, ma anche con le immaginazioni, con i sogni, con la musica che era uno dei tanti modi per comunicare i sentimenti dei personaggi; in questa seconda serie quello che abbiamo sperimentato nella prima ci è piaciuto così tanto che lo abbiamo potenziato. Diciamo pure che abbiamo dato libero sfogo ai nostri istinti…ci siamo divertiti a spingere di più sull’acceleratore e a trovare un modo ancora diverso di far vivere e di  raccontare i nostri personaggi.  Se è vero che c’è più musica in questa seconda serie e più ballo e più canzoni da poter cantare sotto la doccia, c’è anche più dramma, più commedia, più immaginazioni, più sogni. L’idea  di base è  la stessa, raccontare ancora una volta l’amore in tutte le sue derive e in tutte le sue forme, ma mescolando ancora di più i toni, i generi, permettendoci di affrontare anche argomenti spinosi poco frequentati dalla commedia ma non per questo meno interessanti. In questa nuova serie di Tutti pazzi per amore, siamo sicuri, c’è molto di noi, delle nostre vite, delle nostre passioni, di come amiamo o di come ci piacerebbe riuscire ad amare. Per questo siamo così affezionati alle debolezze di Paolo, ai sogni di Laura, alle paure di Monica e a quelle di tutti gli altri personaggi che sarebbero troppi da elencare, perché ognuno di loro porta dentro un pezzettino di noi;  abbiamo lasciato loro un po’ dei nostri sogni, della nostra passione, della nostra allegria, ma anche delle nostre tristezze, paure e debolezze.
Ecco perchè ci piace scrivere della famiglia Giorgi- Del Fiore e di tutti quelli che a loro ruotano intorno; perché ormai sono parte di noi e della nostra vita, confessiamo, sarebbe enormemente più triste e vuota se non ci fossero.

Ora, una piccola carta d’identità di ogni protagonista.

I PERSONAGGI
La famiglia Giorgi – Del Fiore

Nome
Paolo Giorgi
Professione
Trasferito in un ufficio pieno di scartoffie, Paolo decide di cambiare lavoro, investendo i soldi della liquidazione in un meraviglioso vivaio.
Status
Ancora fidanzato con Laura Del Fiore. I due che avevano già provato a sposarsi una volta ci riprovano una seconda senza successo, anche per loro è valido quel detto popolare che dice “non c’è due senza tre”.
Va pazzo per…
Le piante e la vita all’aria aperta. Non può rinunciare alla sua squadra di pallanuoto che nonostante continui a non regalargli neanche una vittoria è per lui un sostegno nei momenti difficili.
Amici del cuore
Resta sempre Michele nonostante la sua impossibilità di prendere parte alla sua vita.
Nome
Laura del Fiore
Professione
Lavora nella redazione di ‘Tu Donna’ rispondendo alla posta del cuore. Quest’anno pubblica il suo primo romanzo “Innamorate pazze” che riscuote un grandissimo successo lanciandola nel mondo dell’editoria.
Status
Vive nel continuo desiderio di sposare Paolo.
Va pazza per…
Non può fare a meno di occuparsi dei problemi delle donne a cui dispensa continuamene consigli.
Amici del cuore
Monica è la sua migliore amica. Ma ha un rapporto speciale anche con le altre ragazze della redazione.
Nome
Emanuele Balestrieri
Professione
Piccola leggenda indiscussa del liceo Bianciardi fino all’arrivo di Viola Sacchetti, che lo metterà a dura prova.
Status
Perde la testa per Viola di cui si innamora al primo sguardo e che lo coinvolgerà in un ménage à trois in perfetto stile Truffaut.
Va pazzo per…
Adora la filosofia e cita Schopenauer e Sartre, la sua frase storica è ancora di più: “segui il mio ragionamento…”.
Amici del cuore
L’amicizia tra lui e Cristina si consolida, anche se continua a non sopportare la sua incapacità a coniugare i congiuntivi.
Nome
Cristina Giorgi
Professione
È all’ultimo anno del liceo e nonostante l’esame di maturità imminente, la voglia di studiare non è cresciuta.
Status
Si è innamorata del suo istruttore di kick-boxing che però non le renderà la vita facile.
Va pazza per…
Non va ancora pazza per i vestiti però è diventata più consapevole della sua femminilità. E ogni tanto la scopriamo allo specchio mentre si trucca
Amici del cuore
Martina, fedele compagna di insuccessi scolastici e confidenze d’amore.
Nome
Nina Balestrieri
Professione
Alunna di seconda elementare.
Status
Dopo aver abbandonato Filippo, il suo amico immaginario, passa dalla cotta per Ciro Capone a quella per il suo cuginetto Yang.
Va pazza per…
La cucina coreana, il mondo coreano, gli occhi a mandorla, insomma il mondo di Yang..
Amici del cuore
L’unica a cui chiede consiglio è la sua mamma da cui cerca di imparare come si fa a conquistare gli uomini.
Michele, Monica e Adriano

Nome
Michele Ventoni
Professione
Deve improvvisamente lasciare tutti i suoi impegni per una posizione che lo colloca molto più in alto delle sue aspettative.
Status
Abbandonato lo status di sciupafemmine, non ha occhi che per Monica. Certo le curve femminili non lo lasciano indifferente, ma per lui ormai l’amore ha un valore eterno.
Va pazzo per…
Una lampada che si accende al tocco della mano.
Amici del cuore
Il suo cuore diventa troppo grande per avere un solo amico.
Nome
Monica Liverani
Professione
Caporedattrice di “Tu Donna”.
Status
Nonostante l’amore per Michele non si possa cancellare, Monica dovrà imparare a fare a meno di lui, affidandosi ad Adriano, che nonostante le sue stranezze si sa far voler bene.
Va pazza per…
La frittura di gamberi alle sette di mattina.
Amici del cuore
Quest’ anno le ragazze non la lasciano mai sola.

Nome
Adriano Ventoni
Professione
Ornitologo.
Status
Single da sempre. Adriano concepisce solo l’accoppiamento delle tortore selvatiche.
Va pazzo per…
Il canto dell’Upupa al mattino, l’Aquila reale che nidifica solo ad alta quota e la  coppia di uccellini canterini che gli regala Monica.
Amici del cuore
Dopo i volatili viene Paolo forse per emulazione di suo fratello Michele.
Stefania, Giulio e Yang

Nome
Stefania Del Fiore
Professione
Mamma a tempo pieno.
Status
Non ha occhi che per Giulio. Per tenere vivo il loro rapporto che le gemelle mettono a dura prova, è disposta a tutto anche colpi di vuelta basica & sietenta.
Va pazzo per…
Il ballo, che scopre in ogni sua forma.
Amici del cuore
Nei momenti di difficoltà quest’anno sembra essere sola.

Nome
Giulio Pierantoni
Professione
Papà a tempo pieno.
Status
Il ‘Poverogiulio’ si è ormai trasformato in un  marito affettuoso, un padre attento e all’altezza di ogni difficoltà.
Va pazzo per…
Il piccolo Yang dal quale sogna di sentire pronunciare la parola papà.
Amici del cuore
Nei momenti di difficoltà le ziette e il suocero Mario diventano imprevedibilmente indispensabili.

Nome
Yang Pierantoni
Professione
Il figlio adottivo.
Status
Sogna un giorno di poter essere al fianco di nonna Clelia.
Va pazzo per…
I pomeriggi a casa di Clelia e i giochi elettronici che Giulio gli regala per conquistarne la fiducia.
Amici del cuore
Sembra un bambino molto solitario, ma la cugina Nina riuscirà, forse, ad entrare nelle sue grazie.

La redazione

Nome
Maya Marini
Professione
Giornalista di eventi e costume.
Status
Interrompe bruscamente la sua carriera di mangiauomini per un uomo sposato. Maya ormai non ha occhi che per Tommaso. Ma è davvero lui l’uomo dei suoi sogni?
Va pazza per…
Il suo telefonino dal quale dipende gran parte della sua relazione con Tommaso.
Amici del cuore
Le inseparabili ragazze della redazione, senza di loro forse non riuscirà a ritrovare se stessa.

Nome
Rosa Salerno
Professione
Giornalista esperta di viaggi.
Status
Suo marito Carlo l’ha lascia con tre gemelli. La sfida di Rosa è cercare un uomo che la faccia sognare di nuovo e per riuscirci è pronta a provarne molti.
Va pazza per…
L’agendina che Maya le regala con tutti i contatti dei suoi amanti.
Amici del cuore
Le ragazze della redazione.

Nome
Lea De Angelis
Professione
Giornalista di moda, fitness e bellezza.
Status
Single felice di esserlo, anche se una passione che non si sarebbe mai aspettata la travolge.
Va pazza per…
I tatuaggi, la poesia di Pedro Salinas e la musica di Ramazzotti.
Amici del cuore
Le ragazze della redazione.

Nome
Ermanno Russo
Professione
Grafico neo assunto della rivista “Tu Donna”.
Status
Single non per molto.
Va pazzo per…
Ha molti hobby, cambia spesso lavoro e adora le donne più colte di lui.
Amici del cuore
Le ragazze della redazione diventeranno un punto di riferimento anche per lui.

Nome
Elio Franconi
Professione
Grafico della rivista “Tu Donna”, passato ad un più maschile giornale sportivo e tornato alla rivista “Tu Donna”!
Status
Torna in redazione single, ma nella speranza di ritrovare il grande amore.
Va pazzo per…
Va pazzo per le questioni femminili anche se non lo ammetterebbe mai.
Amici del cuore
Rosa l’unica a conoscenza delle sue pene d’amore.

Clelia, Mario e le zie

Nome
Clelia Arcangeli
Professione
Avvocato divorzista di fama.
Status
Divorziata felicemente da Mario, non può rinunciare a lui e subisce la sua presenza in casa. Ma le richieste dell’ex marito la mettono in difficoltà.
Va pazza per…
Il suo lavoro e una leggera propensione per tutti gli alcolici.
Amici del cuore
Dichiara di non averne nessuno, ma in realtà non può fare a meno nella sua famiglia.

Nome
Mario Del Fiore
Professione
Pensionato.
Status
Convive con Clelia che ama profondamente nonostante la donna lo faccia impazzire. Tra le tante pene a cui lei lo sottopone per la prima volta Mario scopre cos’è la gelosia e finalmente si dimostra risoluto.
Va pazzo per…
Il suo cane Pablo e per i manicaretti che non può fare a meno di cucinare per Clelia nonostante la donna voglia stare a dieta.
Amici del cuore
La sua famiglia.

Nome
Sofia Nicolini
Professione
Zia di Paolo da parte di madre.
Status
Da sempre zitella, aspetta con ansia l’arrivo dell’amore che una maga le ha predetto.
Va pazze per…
Massimo Ranieri, le pattine e tutti i santini che tiene in casa.
Amici del cuore
Zia Filomena.

Nome
Filomena Giorgi
Professione
Zia di Paolo da parte di padre.
Status
Da sempre zitella, aspetta con ansia l’arrivo dell’amore che una maga le ha predetto.
Va pazze per…
Massimo Ranieri, le pattine e ogni detto napoletano.
Amici del cuore
Zia Sofia.

A seguire, un piccolo backstage.

Ed ecco il video ufficiale del flash mob del 13 marzo 2010 a Porta di Roma organizzato per promuovere la nuova edizione della fiction.

Commenti»

1. Matteo - 20/03/2010

lo guardero’ di sicuro

2. ABREdoskoi - 20/03/2010

proverò a seguire la prima puntata. Non sapervo al tempo della prima serie che fosse un musical, altrimenti lo avrei visto. Rimedierò coi dvd se mi piacerà
bello il flash mob, mi ricorda quello fatto per Glee

Nick84 - 20/03/2010

No guarda che è una commedia familiare e ogni tanto c’è qualche siparietto musicale ma che non è centrale .

3. Trisha - 20/03/2010

Personalmente, bastava una prima stagione. Inoltre é cambiata l’attrice che prestava il volto alla protagonista (Prima era Stefania Rocca). La Liskova non mi convince molto nel ruolo di Laura Del Fiore.
Non so quanto conti in termini di ascolto questo cambio e molto dipenderà anche dalla programmazione delle altre reti.

4. !Markos! - 20/03/2010

Da seguire! Questa fiction è davvero bella!

5. Nick84 - 20/03/2010

Gradito ritorno , nella speranza che il ritmo sia quello della prima stagione.
Il cambio dell’attrice protagonista sarà un duro colpo per la serie .

6. Giann1 - 20/03/2010

E chi se lo perde, anche se si sentirà la mancanza di Stefania Rocca.

7. Jo3y - 20/03/2010

Solo la Rai poteva avere l’idea di fare una seconda stagione così in fretta da lasciar andare Stefania Rocca e Neri Marcorè, ovvero un pilastro ciascuno delle due coppie che hanno retto la prima stagione. Geni.

Nick84 - 20/03/2010

Anche marcorè NOOOOOOOOOOOOOOOO

Matteo - 20/03/2010

se ci sara’ una terza stagione stefania rocca potra’ tranquillamente tornare

Jo3y - 20/03/2010

Basta leggere questo comunicato stampa, è abbastanza chiaro..

8. Matteo - 20/03/2010

neri marcore’ c’e’ per tutta la stagione anche se il suo ruolo sara’ molto particolare

9. zia-assunta - 20/03/2010

male la Liskova al posto della Rocca……….

10. BlackPearl - 21/03/2010

La Liskova mi sembra un po’ freddina rispetto alla Rocca… non so quanto funzionerà… vedremo

11. lidia - 25/03/2010

Buongiorno! Avevo messo a registrare e ci sono state dei tagli di corrente e così non ho potuto vedere. Mi manca il seconso ed il terzo episodio. Qualcuno di voi puoi dirmi se ci saranno delle replioche e quando o dove poter andare a vedere? Vi ringrazio Lidia

ilaria - 03/05/2010

Anche io mi perdo spesso l’ultima parte delle puntate. Ho cercato, ma non riesco a trovare le repliche. E’ strano che non ci sia la possibilita’ di rivedere la puntata. Potete aiutarci??

12. laura - 28/05/2010

tutti pazzi per amore è energia pura! poi non so perché ma quando guardo il balletto e ascolto say shava shava mi viene da piangere, senza neanche sapere il testo

13. lidia - 28/05/2010

Salve! Si deve andare proprio su rai.it lì si possono rivedere tutte le puntate, gratis.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: