jump to navigation

TV – “Report” su RaiTre (2) – “Gli sdoppiati” 21/03/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Report - RaiTre, TV ITA.
trackback

reportQuesta sera alle ore 21.35 su RaiTre (replica domani sera alle 21.00 su RaiSat Extra) prosegue l’edizione primaverile di “Report”, il programma di inchieste ed approfondimenti condotto da Milena Gabanelli.
Ecco il sommario della puntata di stasera, tratto dal sito web del programma: l’inchiesta “Gli sdoppiati” è stata curata da Bernardo Iovene.

Dal 1953 una legge prevede che tutti i sindaci di comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti, se eletti in Parlamento, devono essere giudicati incompatibili per una delle due cariche.
Nel 2002 però, la giunta delle elezioni dichiarò compatibile il sindaco di Palermo, stabilendo un precedente che di fatto è diventato giurisprudenza, e così nella sedicesima legislatura tra Camera e Senato, ci sono 16 parlamentari che sono anche sindaci e presidenti di provincia.
Ma si possono svolgere più attività istituzionali contemporaneamente? Siamo stati nelle città e province dove sindaci e presidenti hanno il doppio incarico per capire come riescono a conciliare i tempi delle cariche amministrative e legislative.

Inoltre, per lo spazio “Perchè”, il servizio “Perchè… tanti morti per incidenti stradali?” di Giovanna Corsetti, aggiornamento di un’inchiesta dell’8 ottobre 2002.

Cercheremo di investigare e chiarire come vengono effettuati in Italia i controlli preventivi per reprimere e sanzionare le condotte che generano incidenti. I controlli e le sanzioni si riferiscono sia ai controlli effettuati con le forze dell’ordine che con strumenti elettronici quali il Tutor. Cos’e’ esattamente il sistema Tutor, come funziona, ma anche come reagiscono i cittadini e a quali strumenti ricorrono per sottrarsi a multe e punti decurtati. Verrà anche affrontato il tema della patente a punti: come funziona, come si perdono e si riacquistano punti. Qual e’ il ruolo del Giudice di Pace.

La puntata termina come sempre con lo spazio “Goodnews” e la consueta “buona notizia” della settimana: questa volta il servizio “Senza indennità” curato da Giuliano Marrucci.

In questo periodo di magra per le casse comunali, nel piccolo comune di Annone Brianza, in provincia di Lecco, da tre anni, quando si arriva a chiudere il bilancio ci si trova più quattrini del previsto. Nessuno sa da dove arrivino, fino a quando il sindaco Carlo Colombo e’ costretto ad ammettere “sono i soldi della mia indennità”. Un caso di politica fatta per passione. Ma non e’ il solo. Sempre in provincia di Lecco, dal 2004, il sindaco Egidia Beretta Arrigoni i suoi soldi li storna tutti in un fondo di solidarietà. La missione? Tenere in piedi la scuola materna della parrocchia, sistematicamente a corto di quattrini. E se invece del solo sindaco a rinunciare all’indennità sono tutti i membri di giunta e consiglio, le cose si fanno interessanti. Come a Carpasio, provincia d’Imperia. Oppure a Montevecchia, dove questa abitudine continua ininterrotta addirittura da oltre venti anni.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: