jump to navigation

TV USA Gazette #212 – Fringe diventa musical – The CW annuncia le date di fine stagione – John Barrowman parla del nuovo Torchwood – Rosie O’Donnell torna in televisione – Arriva Camelot su Startz – DVD covers: Band of Brothers – Video: torna V 22/03/2010

Posted by 2345 in Cinema e TV, DVD, Fringe, Serie cult, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo TV USA Giorno per giorno mentre per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

  • “Fringe” diventa musical!
    A maggio in USA, su FOX, assisteremo ad una settimana a tema ‘Glee’, in cui alcune delle serie in onda omaggeranno in qualche modo il telefilm musicale di successo del network.
    E per l’occasione, Fringe diventerà musical!
    L’episodio, intitolato ‘Overture, vedrà l’intero cast cantare e ballare e la cosa verrà spiegata come un’allucinazione del Dottor Bishop (interpretato da John Noble).
    Jasika Nicole, che interpreta l’agente Astrid Farnsworth, ha confermato la notizia in un’intervista e ha aggiunto che all’inizio tutti pensavano che fosse uno scherzo.
    La cosa tra l’altro, precisa l’attrice, si inserisce benissimo nella storia (Walter attraverserà un brutto periodo per via del suo rapporto con Peter) e permetterà agli attori del cast di esibirsi come mai avrebbero potuto fare in una serie come Fringe.
    Infatti quasi tutto il cast ha un background musicale, a partire da Blair Brown (che interpreta la misteriosa ed ambigua Nina Sharp) che canterà una canzone.
    Lance Reddick (che interpreta Broyles) era addirittura un musicista, ancor prima di diventare attore.
    Fringe comunque non sarà l’unica serie che omaggerà Glee ed a questo punto viene da chiedersi: vedremo Jack Bauer cantare?
  • HBO annuncia la data di ritorno per “True Blood”
    La terza stagione di True Blood, composta da 12 episodi, debutterà domenica 13 giugno su HBO.
    Alan Ball ha confermato che dovremo dire addio ad uno dei personaggi principali del cast, quando la serie tornerà questa estate.
    Il network non ha ancora annunciato nessuna data per le nuove stagioni di Entourage e Hung – Ragazzo squillo.
  • Il cast di “Glee” ospite da Oprah Winfrey
    In vista del ritorno della serie – il prossimo 13 aprile su FOX – il cast di Glee sarà ospite di Oprah Winfrey, nel suo “The Oprah Winfrey Show“.
    La cosa avverrà il prossimo 7 aprile e vedrà ospiti della famosa conduttrice: Jane Lynch, Lea Michele, Cory Monteith, Matthew Morrison e Ryan Murphy. Gli attori e il creatore parleranno dei nuovi episodi, mostreranno alcuni dietro le quinte e si esibiranno.
    Su Oprah.com intanto è stata aperta una sezione apposita, tutta dedicata al telefilm.
  • Le date di fine stagione di The CW
    The CW ha annunciato le date di fine stagione delle sue serie. Ecco il calendario:

    Lunedì 12 aprile:
    20.00 Life Unexpected

    Martedì 13 aprile:
    21.00 Melrose Place
    (dal 20 aprile seguiranno repliche di Life Unexpected)

    Mercoledì 28 aprile:
    21.30 “High Society

    Mercoledì 5 maggio:
    21.00 “Fly Girls(puntata finale da un’ora)

    Mercoledì 12 maggio:
    20.00 “America’s Next Top Model(puntata finale da due ore)

    Giovedì 13 maggio:
    20.00 The Vampire Diaries
    21.00 Supernatural

    Venerdì 14 maggio:
    20.00 Smallville

    Lunedì 17 maggio:
    20.00 One Tree Hill
    21.00 Gossip Girl

    Martedì 18 maggio:
    20.00 90210

  • Rosie O’Donnell progetta il suo ritorno in televisione
    Rosie O’Donnell sta progettando il suo ritorno al daytime.
    La O’Donnell ha condotto per anni il “The Rosie O’Donnell Show” e più recentemente è apparsa nel talk show “The View“, su ABC, dove si è contraddistinta per i suoi attacchi all’amministrazione Bush.
    Il nuovo talk show la vedrà in team con Dick Robertson e Scott Carlin, veterani dei programmi in syndication, e dovrebbe debuttare per il 2011, in coincidenza con la chiusura del “The Oprah Winfrey Show“.
    La speranza è ovviamente quella di riuscire a vendere il nuovo show alle stazioni affiliate ad ABC, che rimarranno orfane di un pezzo importante della loro programmazione.
    La cosa però sembra avere poche probabilità di riuscita per due motivi: da una parte la già dichiarata decisione di alcune grosse stazioni (tra cui New York, Chicago e Philadelphia) di rimpiazzare il talk show con programmi e notiziari locali, dall’altra il ricordo della cattiva precedente esperienza con la O’Donnell (che negli ultimi periodi del vecchio talk show  divenne molto polemica e controversa politicamente).
    La decisione di produrre il nuovo show al di fuori dei grandi studios sembra infatti indicare la volontà della conduttrice di continuare a rimanere fedele a se stessa e proseguire nelle sue lotte politiche, che l’avevano già messa in acque turbolente.
  • John Barrowman parla della nuova versione di “Torchwood”
    John Barrowman, in queste settimane ospite di Desperate Housewives nella storyline che riguarda Angie (Drea de Matteo) ed il suo passato, torna a parlare della serie che lo ha reso famoso, Torchwood.
    Ricordo che FOX ha commissionato una sceneggiatura per una versione US al creatore originale, Russell T. Davies, e Barrowman precisa che farà sicuramente parte dell’eventuale seguito/remake della serie.
    Sia Davies che la produttrice della serie, Julie Gardner, lo hanno rassicurato su questo, dicendogli che non c’è Torchwood senza il capitano Jack Harkness.
    Barrowman (che è gay dichiarato e combatte in prima fila per i diritti degli omosessuali) spera inoltre che la sessualità aperta del suo personaggio venga rispettata e che Jack rimanga il tipo ‘omnisessuale’ che era anche nella serie originale.
  • È morto l’interprete di Davy Crockett
    Fess Parker si è spento a 85 anni.
    L’attore è morto per cause naturali ed era diventato celebre per il personaggio di Davy Crockett, interpretato in alcuni episodi della serie antologica “Disneyland“, e per la serie Daniel Boone, andata in onda anche da noi con successo.
  • I libri di “Castle” e “Battlestar Galactica”
    Vi segnalo le edizioni italiane di libri legati ad alcune serie televisive americane.
    – “Battlestar Galactica – Romanzo”
    – “Battlestar Galactica: Il segreto dei Siloni
    – “Battlestar Galactica: L’emorragia della Sagittarius”
    – “Battlestar Galactica: L’unione”
    Quattro volumi, pubblicati da Multiplayer.it Edizioni, che si svolgono in vari momenti e periodi della saga di fantascienza Battlestar Galactica.
    Per maggiori informazioni cliccate qui.
    – “Heat Wave” era il romanzo giallo (di finzione) che Richard Castle, protagonista di Castle – Detective tra le righe, scriveva durante la prima stagione della serie.
    Ora il volume esiste davvero ed ha avuto anche un buon successo in USA. Da noi è pubblicato da Fazi Editori (leggi qui).


  • SyFy annuncia “Three Inches” e un nuovo possibile spinoff per “Battlestar Galactica”
    SyFy ha ordinato un pilot di 90 minuti intitolato Three Inches.
    Scritto da Harley Peyton (I segreti di Twin Peaks) e prodotto da FOX Televion Studios, con Bob Cooper in veste di produttore esecutivo, la storia narra di Walter – definito come un sognatore – che sviluppa un’abilità molto particolare: è in grado di spostare qualsiasi oggetto con la mente, ma solo per una distanza di tre inch (circa 7 centimetri e mezzo). Sarà presto reclutato da una squadra segreta di supereroi, in cui ogni membro ha un dono particolare, e dimostreranno che essere ‘super’ è solo una condizione mentale.
    Il progetto viene descritto come “un omaggio divertente, intelligente e fuori dagli schemi al mondo dei supereroi”.
    – Il network via cavo sta inoltre seriamente considerando l’idea di espandere l’universo di Battlestar Galactica con una terza serie, dopo Caprica.
    Mark Stern, capo del reparto development, ha precisato che i risultati – modesti – del prequel non riflettono assolutamente la possibile audience e fa notare i numeri finali, con le registrazioni, che migliorano sensibilmente i dati – 1,6 milioni di spettatori, di cui 913.000 nella fascia adulti 18-49.
    “Stiamo guardando ad altre strade per realizzare qualcosa ambientato nel ricco universo del franchise. Stiamo valutando la cosa con Ron Moore (produttore esecutivo della serie) e il suo team. Potrebbe non essere necessariamente una serie tradizionale”.
  • Un nuovo progetto per Howard Gordon
    Howard Gordon, produttore esecutivo di 24, è in trattative per realizzare una versione US della serie israeliana Prisoners of War.
    La serie, forse intitolata ‘Patriots’, narra di tre soldati che tornano a casa dopo 17 anni di prigionia in Siria e devono rimettere in sesto la propria vita con le loro famiglie.
    20th Century Fox Television e Keshet Broadcasting Group (la stessa del nuovo pilot FOX, Traffic Light) co-produrranno il progetto , che sarà sceneggiato da Gordon insieme al suo compagno di 24, Alex Gansa, e il creatore della serie originale, Gideon Raff.
    La versione americana sarà leggermente diversa, raccontando di tre soldati catturati dopo la guerra scatenata dall’11 settembre e che verranno rilasciati, dieci anni dopo, mentre gli altri loro colleghi sono morti in circostanze misteriose.
    Verrà inoltre introdotto un nuovo personaggio, un agente dell’antiterrorismo, sospettoso del ritorno dei tre e convinto che uno di loro sia diventato un terrorista.
  • Nuovo progetto per Larry Charles
    Larry Charles (“Brüno“, “Borat“) è decisamente occupato per questa stagione di pilot.
    Oltre i progetti Our Show per NBC (che ha scritto e che dirigerà) e il progetto, ancora senza titolo, di Ant Hines per CBS (di cui sarà anche produttore esecutivo), è stato coinvolto da Epix nella progetto della sit-com dal titolo iCon.
    La possibile serie è descritta come una selvaggia satira su un amministratore di un’azienda della Silicon Valley avido ed egocentrico.
    Il progetto verrà scritto da Dan Lyons (autore del blog “The Secret Diary of Steve Jobs”) e sarà supervisionato e diretto da Charles.
    “Cercheremo di fare una sorta di moderno “Quarto potere“, afferma Charles. “Una scabrosa satira della Silicon Valley e dei suoi più famosi cittadini”.
    Ricordo infine che Epix – un giovane canale cavo premium frutto di una collaborazione tra Lionsgate, MGM e Viacom – ha recentemente filmato il suo primo pilot “Tough Trade”, ambientato a Nashville.
  • Arriva “Camelot” su Startz
    Chris Albrecht ha dato il via a Camelot, su Startz.
    Il progetto, che rappresenta la prima serie da quando siede a capo del canale cavo a pagamento, è una rilettura contemporanea della leggenda di Re Artù.
    La produzione verrà guidata dal produttore, premio Oscar, Graham King insieme a Morgan O’Sullivan e Michael Hirst, meglio conosciuti per I Tudors – Scandali a corte.
    La serie si unirà alle altre del canale, Spartacus: Blood and Sand, Party Down e l’imminente miniserie “The Pillars of the Earth“, tratta dal romanzo di Ken Follett.
    I dieci episodi della serie, descritta come un’avventura romantica, saranno sceneggiati da Chris Chibnall (Torchwood).
    I casting della serie sono in corso e la produzione inizierà a filmare a giugno in Irlanda.
    Camelot andrà in onda nella prima metà del 2011.

A seguire, qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting delle serie già esistenti e degli episodi pilota in produzione in queste settimane.
Occhio ad eventuali SPOILER!


  • Carrie Preston a “The Good Wife”
    Carrie Preston, interprete di Arlene nella serie True Blood ma che ricordiamo anche per il ruolo della mamma di Ben (Michael Emerson) a Lost, interpreterà un ciclo di episodi a The Good Wife.
    L’attrice interpreterà Elsbeth Mann, membro del team leagle di Peter.
    Nessun commento da parte di HBO sullo stato dell’attrice nella nuova terza stagione della serie (di cui ho parlato sopra), ma i fan hanno fatto notare che il suo personaggio è poco presente nel terzo libro e questo consentirebbe alla Preston di condurre entrambi i ruoli.
  • Natalie Morales da una serie all’altra
    Natalie Morales ha lasciato White Collar alla fine della prima stagione, lo scorso 9 marzo, ed è entrata subito nel cast della sit-com Parks and Recreation.
    L’attrice interpreterà Lucy, una sveglia e divertente ragazza che lavora ad un bar, per un arco di episodi.
  • Amy Pietz a “The Office”
    Amy Pietz, che ricordiamo per i suoi ruoli in sit-com quali Caroline in the City, Aliens in America o Rodney, apparirà in un arco di episodi della sit-com The Office a partire da aprile..
    Nessun dettaglio è stato dato circa il ruolo che interpreterà
  • Due attori a “NCIS – Unità anticrimine
    Nuovi arrivi a NCIS – Unità anticrimine
    Ashley Scott (Jericho) interpreterà Dana Hutton, una reporter sparita senza lasciare traccia. La squadra cercherà di ritrovarla ma un membro del team avrà un interesse speciale nel caso.
    Marco Sanchez (Bones, Dollhouse) apparirà invece nel ruolo ricorrente di Alejandro Rivera, un membro del Dipartimento di Giustizia messicano che si trova a Washington per assemblare una task force internazionale.
  • Gil Bellows a “Smallville”
    Gil Bellows, protagonista di Ally McBeal, prenderà parte a due episodi di Smallville.
    Bellows interpreterà il ruolo di Maxwell Lord, personaggio dei fumetti DC.
    Ricordo infine che stiamo vedendo l’attore anche in un ciclo di episodi di FlashForward.
  • Robert Wisdom a “Burn Notice”
    Robert Wisdom, che ricordiamo per The Wire o più recentemente per Supernatural, sarà nel cast della nuova stagione di Burn Notice – Duro a morire.
    L’attore interpreterà Vaughn, una spia che lavora per il gruppo che ha ‘bruciato’ Michael (Jeffrey Donovan) e che si rivelerà una vera spina nel fianco.
    Wisdon prenderà parte ad almeno sei episodi della quarta stagione, che partirà questa estate.
  • Michael Trucco a “Castle – Detective tra le righe”
    Michael Trucco apparirà negli ultimi quattro episodi di Castle – detective tra le righe.
    L’attore interpreterà un detective carismatico della divisione omicidi che avrà un interesse speciale per Beckett (Stana Katic). Se il suo personaggio incontrerà il favore del pubblico, potrebbe tornare per la prossima stagione.
    Ricordo infine che Trucco apparirà anche in almeno un episodio di V, sempre su ABC.
  • Elisabetta Canalis a “Leverage”
    Elisabetta Canalis sarà ospite per cinque episodi della nuova stagione di Leverage – Consulenze illegali.
    L’ex velina, ed ora fidanzata di George Clooney, interpreterà un personaggio per adesso chiamato semplicemente ‘The Italian’.
    La produzione di questa terza stagione inizierà nei prossimi giorni – grazie anche ad un accordo di 14 milioni di dollari finanziati dalla Winchester Capital Management – e debutterà questa estate, su TNT.

  • Aggiornamenti dal cast di “Game of Thrones”
    Michelle Fairley entra nel cast di “Game of Thrones“, la nuova serie HBO (ne avevo parlato qui).
    L’attrice irlandese interpreterà Catelyn Stark e rimpiazzerà Jennifer Ehle, che aveva sostenuto il ruolo nel pilot.
    La Fairley ha interpretato al cinema il ruolo della mamma di Hermione Granger, negli ultimi due film della saga di ‘Harry Potter’.
  • Betty White nel cast fisso di “Hot in Cleveland”
    Betty White, alla soglia degli 88 anni, è una delle attrici più instancabili in questo momento.
    Dopo avervi riferito la scorsa settimana (leggi qui) della sua partecipazione al “Saturday Night Live” e alla sit-com The Middle, arriva ora la notizia che il suo ruolo nel pilot Hot in Cleveland in qualità di guest star, è stato confermato come regular ed apparirà in tutti e dieci gli episodi della prima stagione.
    Ricordo che la serie racconta di tre donne di Los Angeles, di una certa età e migliori amiche, la cui vita viene cambiata per sempre quando si ritrovano inaspettatamente a Cleveland. Riscopriranno se stesse e ameranno la loro nuova casa, decidendo di vivere tutte sotto un tetto.
    La White interpreterà il ruolo della insolente anziana proprietaria di casa.
    Il cast della sit-com TV Land comprenderà Valerie Bertinelli (Giorno per giorno, Il tocco di un angelo), Jane Leeves (Frasier) e Wendie Malick (Just Shoot Me!).
  • Aggiornamenti casting dei pilot
    Christian Slater (The Forgotten) e Trevor Moore (“The Whitest Kids U’Know“) saranno i protagonisti principali di Security (FOX).
    Per Slater sarebbe la terza serie in tre anni, dopo My Own Worst Enemy su NBC e The Forgotten su ABC.
    Flex Alexander e Dylan Moore faranno parte del cast di Reagan’s Law (CBS).
    Tate Donovan (Damages) sarà nel cast del pilot No Ordinary Family (ABC).
    L’attore interpreterà Mitch McCutcheon, pilota dell’aereo con a bordo la famiglia protagonista della serie che si schianterà nel Rio delle Amazzoni.
    I vari membri quasi affogheranno in una strana acqua fosforescente e dopo questo evento inizieranno a manifestare strani poteri…

    Tom Selleck, indimenticato interprete di Magnum P.I., è in trattative per diventare il protagonista del pilot Reagan’s Law (CBS).
    Goran Visnjic (ER) è in trattative per il pilot Boston’s Finest (ABC).
    Michaela McManus (One Tree Hill) farà parte del cast di Nomads (CW).

    Jason Clarke (Brotherhood) sarà il protagonista di Ridealong (FOX).

    Billy Lush farà parte del cast di Ridealong (FOX).
    Beau Bridges, che abbiamo visto in televisione in My Name Is Earl, interpreterà il padre di Jim Rockford (Dermot Mulroney) in The Rockford Files (NBC).
    Skeet Ulrich (Jericho) sarà il protagonista principale del progetto CBS, ancora senza titolo, di John Wells.
    È il terzo impegno dell’attore con il network, dopo Jericho e lo sfortunato pilot Back, dell’anno scorso.
    Ashley Tisdale, famosa per il suo ruolo nella saga “High School Musical“, farà parte del cast di Hellcats (The CW). Interpreterà Sierra, capitano della squadra di cheerleader.
    • In breve poi segnalo che Sean Patrick Thomas (Lie to Me) e Lorraine Toussaint (Saving Grace) saranno tra i protagonisti di ATF (CBS), Jennifer Ferrin (Life on Mars) sarà nel cast di The Cape (NBC), Caitlin Fitzgerald (“It’s Complicated“) sarà la protagonista femminile di Most Likely to Succed (FOX).
    • Per maggior dettagli sui ruoli e le trame dei vari pilot vi invito a consultare lo spazio sottostante, dedicato ai ‘PILOTS 2010‘.


I pilot delle serie della prossima stagione televisiva sono in corso di realizzazione e sono numerosissimi.
Cliccate sui simboli per una presentazione dei vari progetti dei cinque network.


Questa volta vi propongo il cofanetto blu-ray (già disponibile in dvd) della miniserie Band of Brothers – Fratelli al fronte.
La serie HBO, del 2001, è ambientata durante la seconda guerra mondiale e narra le gesta della Compagnia Easy dell’esercito degli Stati Uniti, dal loro addestramento a Camp Toccoa fino alla loro assegnazione al fronte europeo, lungo i giorni della sanguinosa guerra.
Prodotta da Steven Spielberg e Tom Hanks, la serie vede nel ricco cast attori come Damian Lewis, Donnie Wahlberg, Ron Livingston, Matthew Settle, Neal McDonough, David Schwimmer, Kirk AcevedoJamie Bamber.
La serie ha avuto 19 nomination agli Emmy Award, vincendone 6, e ha vinto un Golden Globe come ‘miglior miniserie o film per la televisione’ (2002) e un premio dell’American Film Institute.
In queste settimane HBO sta mandando in onda il suo seguito ideale, The Pacific, che è incentrata sugli avvenimenti della Guerra nel Pacifico.
Il cofanetto contiene 6 dischi con i dieci episodi completamente rimasterizzati e numerosi inserti speciali, di cui alcuni realizzati proprio per questa edizione in blu-ray, per un totale di 705 minuti.


Il prossimo 30 marzo, su ABC, torna la serie V con i rimanenti episodi della prima stagione.
Nell’attesa, vi lascio con paio di trailer:


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”. Per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

Commenti»

1. enry - 22/03/2010

Fringe musical?! o_O
La Canalis a Leverage.. siamo alla frutta.

2. Paul - 22/03/2010

Un’altra serie inglese riproposta in versione USA. Parlo di Torchwood, che vedrà quindi protagonista quello che è l’attore principale nella serie madre (il capitano Jack Harkness). Penso comunque che più che una continuazione, sarà un remake, visto anche come è terminata la terza stagione…..

3. Rotator - 22/03/2010

Bellissimo “Band of Brothers” :D
Ho il cofanetto in dvd, anche se quello in Blu-Ray mi attrae molto. Un pensierino magari lo faccio (anche se il cofanetto in latta non mi piace…)

4. zia-assunta - 22/03/2010

No la Canalis no!!!!!!! mandategli alla TNT da vedere che strazi ha fatto a Love bugs!!!!!!!!

5. Nick84 - 22/03/2010

Oddio muoio Fringe si prosta davanti a Glee , non posso che esserne felice . Torchwood USA deve essere fatto assolutamente con John Barrowman senza se e sanza ma , il poverino poi sono anni che cerca di entrare ad Hollywood .
Ottima notizia per Camelot nella speranza che non sia troppo trash .

La Canalis è una arrampicatrice sociale , lo si vedeva già con muccino maggio , stanamente è sempre fidanzata con qualcuno di importante.
LA notizia che stesse cercando un ruolo in america grazie a clooney lo si sapeva da mesi e alla fine c’è riuscita . Che tristezza .

Paolo - 22/03/2010

“La Canalis è una arrampicatrice sociale…”

Nooo dai!! Come ti vengono in mente queste cose. ;)
Ho aspettato a dare la notizia, ma adesso è ufficiale e ho ‘dovuto’…
E dire che hanno avuto difficoltà nel trovare i soldi per produrli questi nuovi sedici episodi. Poi ‘magicamente’ sono spuntati…

Nick84 - 22/03/2010

Ah ma è Clooney stesso che ha finanziato?
Se è così , non ho parole , cosa si fa per un pelo di figa , per una poi che non ha mai ottenuto una parte decente neanche in italia .

Paolo - 22/03/2010

No si dice che a metterci lo zampino sia stato Richard Kind, amico di Clooney che ha recitato nella serie.
La produzione del telefilm comunque era abbastanza in difficoltà per mancanza di supporto finanziario che è arrivato da una società (la Winchester Capital Management) che solitamente investe in film.
A questo punto sono solo pettegolezzi… :)

6. Julian - 24/03/2010

E alla fine la Canalis ce l’ha fatta… immagino le campagne promozionali Mediaset in stile What about Brian di Rai 2…
Molto bene per Torchwood US, ma questo significa niente quarta stagione per la versione UK?


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: