jump to navigation

TV USA Gazette #213 – Cancellato 24 – I creatori di Smallville contro Warner Bros. – Parte Romantically Challenged – Rinnovate due serie Showtime – Addio a Scrubs e ‘Til Death – Aggiornamenti dai pilot – DVD covers: The O.C. – Video: Glee 29/03/2010

Posted by 2345 in 24, Animazione, Cinema e TV, DVD, Serie cult, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo TV USA Giorno per giorno mentre per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

  • Cancellato “24”
    Dopo otto stagioni, 24 è giunto ad una fine.
    Il prossimo maggio – complici un aumento di budget, gli ascolti in declino e una fiacca creativa – andrà in onda l’ultimo episodio della serie.
    Potrebbe comunque non essere l’ultima volta che vedremo il personaggio in azione, visto che 20th TV sta sviluppando un film per il cinema dove Jack Bauer va in missione in Europa e Howard Gordon, showrunner e produttore esecutivo della serie, ha precisato che si stanno esplorando altre possibilità (leggi qui). “Ci sono altre possibili iterazioni per Jack Bauer e il suo mondo”, ha detto Gordon.
    È tutta la stagione che si rincorrono voci di cancellazione e la cosa ha fatto sentire tutti, sempre secondo il creatore, “come se fossero all’ultimo anno di scuola”.
    A causa della crescente spirale di costi, ogni serie inizia ad avere seri problemi finanziari dopo il quinto anno di vita. FOX paga ben 5 milioni di dollari di diritti ad episodio alla 20th TV.
    In aggiunta, i dati di ascolto sono calati quest’anno del 16% con un 3,8 di rating nella fascia adulta 18-49 (incluse le registrazioni) che è sempre un buon risultato per un telefilm, ma non abbastanza per coprire gli alti costi della serie. Il budget poi sarebbe cresciuto ulteriormente dopo quest’anno, a causa del rinnnovo dei contratti di Sutherland, Gordon e altre figure chiave della serie.
    L’empasse creativa: quante volte si è ripetuta la trama di una crisi su scala nazionale durante le otto stagioni? Quante volte Bauer ha dovuto convincere ed ottenere il rispetto del capo del CTU del momento? Gordon ha precisato che gli autori sentono di aver esaurito le possibilità reali per Bauer e che non hanno una vera idea forte per un eventuale ‘nono giorno’.
    “Se uno degli scrittori avrà una buona idea, sarò più che felice di sottoporla a Kiefer e quindi al network. Che sia FOX o qualcun altro”, ha precisato. “Semplicemente al momento non abbiamo quella idea ed è da lì che tutto parte”.
    I produttori avevano dato un’occhiata in giro, proponendo lo show ad altri network e la NBC aveva mostrato un certo interesse, con 20th TV che ha proposto una vendita della licenza più bassa (3,5 milioni di dollari ad episodio). Il network però, dopo aver dato un’occhiata ai numeri, si è tirato indietro.
    Mancano quindi poche settimane alla messa in onda dell’ultimo episodio e Gordon promette un finale forte per l’attuale storia in corso, ambientata a New York, che diventerà molto dark e con una svolta creativamente rischiosa per l’episodio finale.
    È già confermata la presenza, per il blocco finale da due ore, di Eriq La Salle (E.R.) nel ruolo del Segretario Generale dell’ONU.
    Per quanto concerne il film, Gordon ha precisato che riguarderà più che altro Jack e non il CTU e non verrà utilizzato il meccanismo del tempo reale, permettendo quindi di fare cose che in televisione non era possibile mostrare.
    La sceneggiatura è in corso di scrittura – ad opera di Billy Ray (“State of Play”, “Shattered Glass”) – e se tutto va bene potrebbe arrivare nei cinema già il prossimo anno.
    “Per ora la cosa più importante è finire lo show nella maniera giusta”, dice Gordon,”e farlo con lo stesso livello di intensità ed impegno con cui siamo partiti”.
  • I creatori di “Smallville” contro la Warner Bros. TV
    Miles Millar e Alfred Gough, creatori e produttori esecutivi di Smallville, insieme alla casa di produzione Tollin/Robbins Productions hanno citato in giudizio Warner Bros. TV, lo studio di produzione dietro lo show, e The CW, il canale che manda in onda la serie rinnovata recentemente per una decima stagione.
    Il motivo è riconducibile alla vendita ad un prezzo basso, e addirittura sotto costo per quello che è il valore del mercato della serie, dei diritti di Smallville alle stazioni affiliate del network (prima WB ed ora The CW). Tra gli altri motivi ci sarebbero anche la vendita internazionale della serie in un pacchetto con altri titoli di meno successo, dove quet’ultime hanno un prezzo superiore a Smallville. Il tutto con una perdita, secondo loro, di decine e decine di milioni di dollari.
    I produttori accusano la divisione di Time Waner di averli privati di compensi che erano di loro diritto e di aver fallito nell’ottimizzare i profitti della serie.
    Warner Bros. non ha rilasciato al momento alcun commento.
  • Parte “Romantically Challenged”
    Romantically Challenged, la sit-com ABC su quattro amici che cercano di trovare l’amore, debutterà il prossimo lunedì 12 aprile alle 21.30.
    La serie è incentrata su Rebecca (interpretata da Alyssa Milano), divorziata di recente, che cerca di rimettersi in gioco tornando ad uscire con l’aiuto dei suoi amici.
    La serie vede come produttori esecutivi Ricky Blitt (I Griffin) e James Burrows (Provaci ancora Gary) ed include nel cast Kyle Bornheimer (La peggiore settimana della nostra vita), Josh Lawson e Kelly Stables (Greek – La confraternita).
  • Nuovo accordo tra i creatori di “Gossip Girl” e Warner Bros. TV
    Josh Schwartz (Chuck, O.C.) e Stephanie Savage, co-creatori di Gossip Girl hanno siglato un comune accordo, di diversi anni, con Warner Bros. Television per sviluppare nuovi progetti, non solamente televisivi.
    I due erano precedentemente legati allo studio di produzione tramite contratti separati.
    Nessun dettaglio circa i termini e la durata del nuovo accordo.
  • CBS cambia palinsesto per una sera
    CBS invertirà l’ordine di messa in onda di CSI: Scena del crimine e The Mentalist, il prossimo giovedì 1° aprile.
    The Mentalist andrà quindi in onda alle 21.00, mentre CSI passerà alle 22.00. La cosa era già avvenuta durante il periodo delle Olimpiadi, ma con episodi in replica.
    È da un po’ che circola la notizia di uno scambio permanente di orari, visto che The Mentalist ottiene spesso risultati superiori a CSI: Scena del crimine (che ricordo essere alla sua decima stagione).
  • La fine per “Scrubs” e “‘Til Death”?
    CBS ha ridotto l’ordine di episodi per Due Uomini e mezzo mentre Zach Braff e Brad Garrett, protagonisti di Scrubs – Medici ai primi ferri e ‘Til Death – Per tutta la vita, hanno annunciato la chiusura delle sit-com.

    Chuck Lorre ha confermato al The New York Times che, a causa dei ritardi accumulati dall’assenza di Charlie Sheen (ricordo che l’attore era entrato in un centro di riabilitazione), l’ordine di Due uomini e mezzo è stato ridotto dal network, dai soliti 24 episodi, a 22.

    Zach Braff, attraverso Facebook, ha confermato quello che era abbastanza chiaro: non ci sarà una decima stagione di Scrubs – Medici ai primi ferri.
    L’attore, che è apparso solo in una manciata di episodi di questa nona stagione, ironizza: “Lo avete chiesto in tanti, quindi ecco: sembra che il “Nuovo Scrubs”, “Scrubs 2.0”, “Scrubs con i nuovi ragazzi”, “Scrubbier”, “Scrubs senza JD” sia finito. Valeva la pena provarci, ma non ha funzionato. ZB“.
    Al contrario, ABC ha fermamente dichiarato che il fato della sit-com è ancora nell’aria ed il network annuncerà il suo palinsesto per la stagione 2010/11 solo ai prossimi upfronts, il 18 maggio.

    Anche Brad Garrett ironizza sulla scontata sorte di ‘Til Death – Per tutta la vita:
    L’altra sera abbiamo avuto un 0.8 (di rating), quando tua mamma smetterà di guardarla, sarà uno 0.4. Il network mi ha quindi chiesto: ‘Cosa suggerisci?’ ed io ho risposto che se mi danno un altro mese, gli porterò uno zero. E c’è stato un silenzio di morte.”
    L’attore aggiunge: “Dopo due anni che siamo stati battuti anche da Telemundo, è arrivato il momento di andare a casa. Se anche le cose che guarda la mia domestica riescono a battere lo show che le paga lo stipendio…Appena arrivo nella stanza, lei subito cambia canale!
    FOX in questo caso ha confermato la notizia ma ha precisato che manderà in onda tutti i previsti 37 episodi della quarta stagione (di cui 15 scartati dalle precedenti).

  • HBO rinnova “The Ricky Gervais Show”
    HBO ha rinnovato la serie animata The Ricky Gervais Show per una seconda stagione.
    La cosa giunge un po’ a sorpresa, visti i modesti ascolti (180.000 spettatori, di cui 0,1 nella fascia adulti 18-49).
  • Private Practice perde i suoi due showrunner
    Robert Rovner e Jon Cowan, showrunner e produttori esecutivi di Private Practice, hanno lasciato la serie dopo due stagioni.
    Nessuna ragione è stata data sui motivi dell’uscita e non è prevista al momento una sostituzione.
    Shonda Rhimes, Betsy Beers, Mark Gordon e Mark Tinker rimangono in qualità di produttori esecutivi.
  • Il primo poster della nuova stagione di “True Blood”
    Eccovi il primo di dodici poster, che HBO diffonderà settimanalmente sul suo sito e attraverso Facebook, per promuovere la terza stagione di True Blood.
    Ricordo che la serie tornerà il prossimo 13 giugno.
  • Terza stagione per “Nurse Jackie” e “United States of Tara”
    Showtime ha rinnovato Nurse Jackie e United States of Tara per una terza stagione.
    Le serie sono tornate la scorsa settimana con buoni ascolti e vantano entrambe due grandi protagoniste, Edie Falco e Toni Collette, le cui performance sono state riconosciute da critica e pubblico e hanno aiutato il canale cavo a ritagliarsi una buona fetta di pubblico in un altro giorno della settimana – il lunedì – oltre alla consueta domenica.


  • Kevin Kline in un nuovo progetto HBO
    Kevin Kline, attore premio Oscar che ricordiamo per titoli come “Un pesce di nome Wanda” o “Il grande freddo“, sarà protagonista e produttore esecutivo di una nuova potenziale serie HBO.
    La trama sarà incentratata su un importante dottore (interpretato dall’attore) che deve ricominciare la sua vita, dopo aver scontato 15 anni di prigione per aver ucciso la sua amante.
    David Auburn (“Proof“) sceneggerà il progetto, che sarà prodotto da Kline insieme a Gavin Polone e Judy Hofflund, sua manager.
  • Nuovo progetto televisivo per Jamie Foxx
    Dopo quasi due decadi dal suo debutto televisivo, l’attore premio Oscar Jamie Foxx torna in televisione come produtore esecutivo di una serie comedy di sketch, frutto della fusione di due diversi progetti che il network FOX ha deciso di unire. Il pilot, ancora senza titolo, è creato da Fax Bahr e Adam Small (creatori anche di MadTV) e vedrà nel cast Affion Crockett.

A seguire, qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting delle serie già esistenti e degli episodi pilota in produzione in queste settimane.
Occhio ad eventuali SPOILER!


  • Mary McDonnell tornerà a “The Closer”
    Mary McDonnell, che ricordiamo per la serie Battlestar Galactica, tornerà nella sesta stagione di The Closer.
    L’attrice riprenderà il ruolo del Capitano Sharon Raydor per almeno cinque episodi.
    La nuova stagione partirà a luglio.
  • Robert Knepper a “Stargate Universe”
    Robert Knepper farà parte del cast della seconda stagione di Stargate Universe.
    L’attore, che abbiamo visto di recente in Heroes, comparirà per un arco di episodi nel ruolo di Simeon, un misterioso soldato della Lucian Alliance che si scontrerà con Rush (Robert Carlyle) e che sembra conoscere molti segreti.
  • Una nuova fidanzata per Sheldon?
    Mayim Bialik (‘Til Death – Per tutta la vita) è stata ingaggiata per un ruolo potenzialmente ricorrente della serie The Big Bang Theory. Sarà una versione femminile di Sheldon e possibile sua fidanzata.
    Il debutto è previsto per l’ultimo episodio della terza stagione, in onda il 24 maggio prossimo, e l’attrice potrebbe ritornare per la prossima stagione.

  • Il cast di “Huge”
    Nikki Blonsky, Hayley Hasselhoff, Zander Eckhouse e Andrew Caldwell sono i primi attori ingaggiati per la nuova serie ABC Family, Huge.
    La serie narra le vite di sei ragazzi che entrano in una struttura per perdere peso. Una volta qui, guardando oltre le apparenze, scopriranno meglio se stessi e gli altri.
    La Blonsky, interprete del film “Hairspray“, sarà una divertente e polemica ragazza in sovrappeso, spedita a perder chili dai genitori facoltosi che possiedono una catena di centri fitness.
    La Hasselhoff, figlia di David Hasselhoff , è la più magra e bella del gruppo, ma le cui curve l’affliggono e le fanno pensare di essere grassa.
    Eckhouse sarà un ragazzo del college ed assistente nello staff della struttura, che sarà attratto dal personaggio della Hasselhoff.
    Infine Caldwell sarà il capo del gruppo ‘più magro’ e popolare della struttura
    Ricordo che Huge è basata sull’omonimo romanzo di Sasha Paley. Winnie Holzman (My So-Called Life) e sua figlia Savannah Dooley ne hanno scritto la sceneggiatura.
  • I casting delle nuove serie dei canali cavo

    Telma Hopkins (Otto sotto un tetto), Keesha Sharp (“Why Did I Get Married, Too?“) e Christian Finnegan (“Best Week Ever“) faranno parte del cast di Are We There Yet?.
    La nuova serie TBS, che debutterà a giugno, narra di Suzanne (Essence Atkins) che – insieme ai due figli – va a vivere con il nuovo marito Nick (Terry Crews).
    La Hopkins sarà la madre di Nick, che non è felice del matrimonio del figlio o del suo nuovo ruolo di nonna; la Sharp sarà la migliore amica di Suzanne e Finnegan il migliore amico di Nick.
    La serie è prodotta da Ice Cube, che interpreterà anche il fratello di Suzanne, il quale era nel film del 2005 da cui la serie è tratta (da noi distribuito con il titolo “Io, lei e i suoi bambini”).
    Garcelle Beauvais-Nilon, Reed Diamond e Dana Davis faranno parte del cast di Franklin & Bash.
    La serie TBS narra di due piccoli avvocati e amici di lunga data (Breckin Meyer e Mark-Paul Gosselaar) che, dopo aver battuto uno studio famoso in un grosso caso, vengono assunti dal capo dello studio legale.
    Teri Polo (“The Wedding Bells“), Tim Jo e Josh Brener faranno parte del cast di Glory Daze.
    La serie TBS, ambientata nel 1980, narra di quattro giovani studenti che fanno parte di una confraternita di un college nel Wisconsin.
    Nel cast erano già presenti Kelly Blatz, Julianna Guill, Callard Harris, Matt Bush, Hartley Sawyer, Drew Seeley e Tim Meadows.
    Brandon Routh, Hal Linden, Amir Arison, Tina Majorino e Kevin Michael Richardson faranno parte del cast di In Security.
    La possibile serie racconta della vita di due sorelle (interpretate da Constance Zimmer e Kat Foster) che assumono il controllo dell’azienda del padre, un’agenzia privata di sicurezza per persone famose.
    Linden sarà il padre mentre Routh sarà un ex membro dei Navy SEAL che ora fa il bodyguard e va a letto con una delle due sorelle. Nessun dettaglio sul ruolo degli altri attori.
    Il pilot sarà diretto da Pete Segal e scritto da Ric Swartzlander.

    Michael Rosenbaum (Smallville) e Jonathan Silverman (“In Case of Emergency“) sono i primi attori ingaggiati per una nuova potenziale serie del canale cavo.
    La comedy narra di due amici ed ex attori di una serie di fantascienza che, dopo aver toccato il fondo, decidono di rimettere in sesto la loro vita.
    Rosenbaum ha creato la sit-com – sulla base di un’esperienza personale – e Adam F. Goldberg sarà produttore esecutivo/showrunner.

    Jon Bernthal (Eastwick) è il primo attore ingaggiato per The Walking Dead.
    Interpreterà Shane Walsh, miglior amico del protagonista.
    La serie, basata sul famoso fumetto di Robert Kirkman, narra di un gruppo di sopravissuti ad un’apocallisse che cerca di andare avanti e trovare una casa sicura, in un mondo popolato da zombie.
    Frank Darabont scriverà e sarà il produtore esecutivo del progetto.
  • Aggiornamenti casting dei pilot
    Martin Short (Damages) sarà nel cast della sit-com FOX intitolata Tax Man. Interpreterà Mike Babbit, boss dell’ufficio dove ha luogo la serie.
    Christine Woods, che stiamo vedendo tra le protagoniste di FlashForward, sarà nel pilot Perfect Couples (su NBC). L’attrice è la seconda del cast della serie ABC (dopo Zachary Knighton) a partecipare ai nuovi pilot a riprova del destino incerto di FlashForward.
    David James Elliott (JAG – Avvocati in divisa) sostituirà Neal McDonough nel ruolo di Wolfgang “Wolf” West, nel pilot Scoundrels (su ABC).
    Christine Adams (Pushing Daisies) sarà nel cast di The Whole Truth (su ABC).
    Jayne Houdyshell, Joe Nunez e Stefania Owen saranno nel cast di Wilde Kingdom (su FOX).
    Jason Wiles (“Persons Unknown“) e Miles Williams (visto nella soap Sentieri) sono le ultime aggiunte a Boston’s Finest (su ABC); i fratelli Teo e Isa Briones saranno in Cutthroat (su ABC); Dylan Matzke farà parte di How to Be a Better American (su ABC); Christopher Sieber (“It’s All Relative“), Gabriel Morales (“The Perfect Game“) e Zach Mills (Rita Rocks) saranno nel pilot It Takes a Village (su ABC); Jake Lacy sarà in Leapfrog (su ABC), Lexi Jourden e Payton Lucas saranno nel cast della sit-com ABC di Dana Gould, José Julián sarà in Off the Map (su ABC), Ryan Wynott (FlashForward) sarà nel cast di The Cape (NBC), Matt Barr (Harper’s Island) sarà nel cast di Hellcats (su The CW), Tessa Thompson sarà nel cast di Betwixt (su The CW), Gabriella Wright (I Tudors) ha ottenuto l’ultimo ruolo principale in Nomads (The CW).
    • Per maggior dettagli sui ruoli e le trame dei vari pilot vi invito a consultare lo spazio sottostante, dedicato ai ‘PILOTS 2010‘.


I pilot delle serie della prossima stagione televisiva sono in corso di realizzazione e sono numerosissimi.
Cliccate sui simboli per una presentazione dei vari progetti dei cinque network.


Questa volta vi propongo “The O.C.: The Complete Series Collection” con le quattro stagioni della serie The O.C..
La serie, creata da Josh Schwartz, narra le vicende di un gruppo di ragazzi con le loro rispettive famiglie che vivono a Newport Beach (Orange County) in California. Nel cast Mischa Barton, Adam Brody, Peter Gallagher, Kelly Rowan, Ben McKenzie, Rachel Bilson e Melinda Clarke.
Il cofanetto USA contiene 28 dischi con tutti gli episodi della serie e sei ore di contenuti speciali, per un totale di 4050 minuti circa.


Il prossimo 13 aprile torna Glee. Eccovi un nuovo trailer dei nuovi episodi, dove possiamo assistere ad un’anteprima dell’episodio dedicato a Madonna, in onda il 20 aprile successivo


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”. Per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

Commenti»

1. Giann1 - 29/03/2010

Quanti ricordi di OC… non vedo l’ora di vedere l’episodio di Glee dedicato alla grande Madonna.

2. ABREdoskoi - 29/03/2010

24 film con flashbacks in pratica? Certo che è un sollievo per Jack, come ha fatto a non andare al manicomio con i nove giorni che ci hanno mostrato (conto anche il film tv) e quelli che non abbiamo visto (segregazione in cina, per esempio). In 15 anni (calcolo buttato lì) ha sofferto così tanto che neanche tutti i morti di un crime insieme possono provare.
Ma l’idea originale del film due-tre anni fa non era che la prima parte era in intreccio e la seconda in fabula in tempo reale?

3. jdi - 29/03/2010

Bye Bye 24, la serie più innovativa e elettrizzante degli ultimi anni…

4. alef - 29/03/2010

Addio a 24, Lost, Scrubs (vabbè, quest’ultimo di fatto aveva già chiuso l’anno scorso).

Quest’anno è la fine di un’epoca irripetibile!

5. sasà - 29/03/2010

praticamente tutti i miei telefilm preferiti stanno finendo :-(

6. enry - 29/03/2010

Alyssa Milano! *_* Spero non floppi…
Bello il mega box di The O.C. ma ho già i cofanetti separati.

7. Fabio - 29/03/2010

In un certo senso la chiusura di 24 è 1 sollievo… Il povero Jack non ne potrà + e la sua storia cominciava ad essere 1 po inverosimile…
Però sicuramente sarà un buco enorme nel palinsesto! Speriamo che i network riusciranno ad inventrasi nuovamente serie innovative e particolari.

8. BlackPearl - 29/03/2010

La Fox ha perso Prison Break quest’anno e 24 lo perderà l’anno prossimo… due dei pilastri dei network

Collette - 30/03/2010

be no c’era una bella differenza!
prison break aveva ascolti ormai ridicoli e qualitativamente era arrivato alla frutta da almeno due stagioni.
24 invece si mantiene sempre bene.
peccato

9. Franz_445 - 29/03/2010

Una seconda serie di Stargate Universe? Potrei comprenderne il motivo se la prima avesse un senso……………contenti loro!

10. Robertus - 29/03/2010

til death, davvero un peccato, secondo me una sit.com fantastica insieme a due uomini e mezzo, peccato, davvero peccato.

scrubs dopo la sesta stagione , era diventato davvero uno schifo, la settima stagione proprio non fa ridere per niente, hanno tirato troppo la corda con scrubs, dovevano terminarlo con la sesta.

11. Rotator - 30/03/2010

Molto bello il cofanetto di O.C., invece quello italiano fa davvero schifo -_-


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: