jump to navigation

Cinema Festival #161 – Box Office – Due sequel per Independence Day – Edicola: i blockbuster estivi – Trailer: Clash of the Titans, The Last Song, Why Did I Get Married Too?, Don McKay – Poster: Shrek Forever After 31/03/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema Festival, Classifiche, Film, Giornali e riviste, Video e trailer.
trackback

cinemafestival Questo spazio amplia le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema di questo blog, presentando tra l’altro le classifiche del box office italiano e statunitense dello scorso week-end, un salto nelle edicole estere per vedere i giornali che parlano di cinema, i trailer originali dei film in uscita nel prossimo week-end negli Stati Uniti (per i film in uscita in Italia visitate lo spazio Al cinema…) ed una nuova locandina di film prossimamente in uscita.

BOX OFFICE ITALIA
Week-end 26 – 28 marzo 2010
Arriva in testa alla classifica, ma con un poco convincente incassso di 1,2 milioni di euro, il nuovo film d’animazione DreamWorks “Dragon Trainer 3D”; scende al secondo posto il film fantastico Disney “Alice in Wonderland”, diretto da Tim Burton ed interpretato da Mia Wasikowska e Johnny Depp, ormai giunto sopra 27 milioni di euro; al terzo debutta bene “Happy Family” di Gabriele Salvatores, con la più alta media per copia (3.138 euro). Deludente “Remember Me” con Robert Pattinson, appena quinto.
Gli incassi sono basati su dati Cinetel. Tra parentesi, accanto al titolo dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “Dragon Trainer 3D” (NE) 1.217.543 € (Tot. 1.217.543)
  2. “Alice in Wonderland” (1) 1.172.357 € (Tot. 27.391.953)
  3. “Happy Family” (NE) 1.107.595 € (Tot. 1.107.595)
  4. “Mine vaganti” (2) 818.479 € (Tot. 5.944.718)
  5. “Remember Me” (NE) 774.424 € (Tot. 774.424)
  6. “È complicato” (3) 698.027 € (Tot. 2.403.190)
  7. “Shutter Island” (4) 391.845 € (Tot. 6.105.086)
  8. “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini” (5) 268.863 € (Tot. 2.707.916)
  9. “Daybreakers – L’ultimo vampiro” (NE) 254.990 € (Tot. 254.990)
  10. “Fuori controllo” (6) 231.601 € (Tot. 1.086.507)

BOX OFFICE USA
Week-end 26 – 28 marzo 2010

Anche negli Stati Uniti debutta in prima posizione il nuovo film d’animazione DreamWorks “How to Train You Dragon”, anche se la partenza è inferiore al precedente film della casa statunitense, “Monsters vs. Aliens”, che nel primo week-end aveva superato i 59 milioni di dollari, nonostante l’enorme campagna di lancio partita durante le scorse Olimpiadi invernali di Vancouver. Scende al secondo posto il fantasy Disney “Alice in Wonderland” con Mia Wasikowska e Johnny Depp; partenza tiepida, nonostante l’uscita in oltre 3.000 schermi, per la commedia “Hot Tub Time Machine” con John Cusack e Rob Corddry. Da segnalare l’uscita dalla top ten di “Avatar”, finito in undicesima posizione con un incasso settimanale di 2,04 milioni di dollari ed un totale complessivo di 740,44 milioni.
Gli incassi sono basati su dati forniti da Box Office Mojo, e sono indicati in milioni di dollari. Tra parentesi, accanto al titolo originale dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “How to Train Your Dragon” (NE) 43,73 (Tot. 43,73)
  2. “Alice in Wonderland” (1) 17,70 (Tot. 293,53)
  3. “Hot Tub Time Machine” (NE) 14,02 (Tot. 14,02)
  4. “The Bounty Hunter” (3) 12 (Tot. 38,41)
  5. “Diary of a Wimpy Kid” (2) 10,12 (Tot. 35,89)
  6. “She’s Out of My League” (6) 3,51 (Tot. 25,58)
  7. “Green Zone” (5) 3,38 (Tot. 30,47)
  8. “Shutter Island” (7) 3,18 (Tot. 120,61)
  9. “Repo Men” (4) 3,01 (Tot. 11,30)
  10. “Our Family Wedding” (9) 2,35 (Tot. 16,93)

DUE SEQUEL PER “INDEPENDENCE DAY”

Già nel novembre 2009, Roland Emmerich aveva confermato in un’intervista che era in corso di sviluppo un sequel dell’action fantascientifico “Independence Day” (1996): adesso c’è una conferma semi-ufficiale che ci saranno ben due sequel del film, girati l’uno dopo l’altro, che vedranno anche il ritorno dello storico protagonista Will Smith, nel frattempo diventato una grande stella di Hollywood, produttore e fonte di grandi incassi.
20th Century Fox curerà ancora la produzione, che partirà dopo la conclusione delle riprese del thriller shakesperiano di Emmerich “Anonymous”, e quando Smith finirà di girare il suo prossimo progetto, che potrebbe essere “The City That Sailed” o un altro sequel, “Men in Black 3”.
Emmerich ha annunciato che i due film proseguiranno le vicende del primo, e partiranno una decina d’anni dopo, con un’ambientazione sul pianeta Terra per lo più ricostruito, quando una nuova invasione minaccia il mondo: come possibile titolo originale annunciato, “ID4-Ever”, seguito da “Parte I” e “Parte II”.

CINEMA IN EDICOLA
I blockbuster estivi
Il numero di maggio 2010 del mensile inglese “Empire” dedica la copertina ad un’anteprima dei blockbuster di questa estate, su cui spiccano “Iron-Man 2”, “Robin Hood” e “Prince of Persia”.

TRAILER DAL FUTURO
Le uscite USA del 2 aprile 2010
Negli spazi “Cinema futuro” e “Al cinema…” del blog mi soffermo sui film in uscita nell’imminente week-end italiano: qui di seguito presento invece i trailer originali dei film di imminente uscita negli Stati Uniti, che a volte arriveranno in Italia soltanto dopo diversi mesi.
Questa volta i trailer di quattro film in uscita negli Stati Uniti venerdì 2 aprile 2010: il secondo film è in uscita nelle sale già oggi, l’ultimo titolo indicato uscirà soltanto a New York e Los Angeles.

“Clash of the Titans”, action avventuroso 3-D Warner Bros. Pictures diretto da Louis Leterrier, con Sam Worthington, Liam Neeson e Ralph Fiennes, remake dell’epico “Scontro di titani” (1981): in un vago adattamento di alcuni miti greci, Perseo (Worthington), nato come dio ma cresciuto da uomo, parte in un’epica missione per combattere contro Ade (Fiennes), prima che quest’ultimo possa ottenere i poteri di Zeus (Neeson) e scatenare l’inferno sulla Terra.

“The Last Song”, dramma Walt Disney Studios Motion Pictures diretto da Julie Anne Robinson, con Miley Cyrus, Greg Kinnear e Liam Hemsworth: Ronnie Miller (Cyrus) è una giovane ribelle che viene mandata a trascorrere l’estate con il padre Steve (Kinnear) che non vede da anni e che aveva abbandonato la famiglia in passato.

“Why Did I Get Married Too?”, commedia Lionsgate scritta e diretta da Tyler Perry, con Janet Jackson, Tyler Perry e Jill Scott: quattro coppie si riuniscono per la loro vacanza annuale per trascorrere del tempo insieme ed analizzare i propri matrimoni. La loro settimana intima alle Bahamas verrà però interrotta dall’arrivo di un ex-marito determinato a riconquistare l’ex-moglie recentemente risposata.

“Don McKay”, dramma Image Entertainment scritto e diretto da Jake Goldberger, con Thomas Haden Church, Elisabeth Shue e Melissa Leo: dopo un’assenza di 25 anni, il bidello Don McKay (Church) torna alla sua cittadina natale per incontrare il suo primo amore, Sonny (Shue), che gli ha mandato una lettera in cui gli ha annunciato di stare per morire. Il ritorno a casa porterà a Don molto più di ciò che si aspettava…

IL POSTER: “SHREK FOREVER AFTER”
Nello spazio dedicato alle nuove locandine originali di prossimi film in uscita, questa volta ecco il teaser-poster del film d’animazione “Shrek Forever After”, quarto (e ultimo?) capitolo della saga  in uscita negli Stati Uniti il 21 maggio 2010 (ed in Italia a fine agosto).
Diretto da Mike Mitchell, e sceneggiato da Josh Klausner e Darren Lemke, il film presenta come doppiatori originali Mike Myers, Cameron Diaz, Eddie Murphy, Antonio Banderas, Jane Lynch, Jon Hamm, Craig Robinson, Julie Andrews, Ryan Seacrest, Kathy Griffin, Larry King, Regis Philbin e Kristen Schaal.
La trama: un annoiato e ormai addomesticato Shrek fa un patto con Rumpelstiltskin per ritornare a sentirsi un vero orco, ma quando viene ingannato e mandato in una versione alternativa del suo mondo, dove Rumpelstiltskin è il re, gli orchi sono cacciati, e soprattutto lui e Fiona non si sono mai incontrato, Shrek cercherà di rimettere le cose a posto e reclamare il suo unico amore.

Commenti»

1. ABREdoskoi - 31/03/2010

due indipendent days quasi vent’anni dopo? ha senso? io non mi ricordo neanche il primo…
non c’è Azzuro in Shrek 4 vistgo che non vedo Rupert Everett.

Trisha - 31/03/2010

Forse gli Americani non hanno più idee.

2. IRapeYourMind - 31/03/2010

Siamo alla frutta, solo sequels e remake, o roba rubacchiata un pò qui un pò là.

Insomma si sa che il cinema main stream non si trova in un buon periodo ma bisognerebbe iniziare a valorizzare le produzioni indipendenti, insomma i casi Juno e 500 Days Of Summer sono abbasanza freschi.

Tra l’altro penso che questo sia il problema vero dell’Italia, troppa robetta commerciale (leggi Vanzina, Moccia ma anche Baaria) e poca, anzi pochissima roba indipendente che viene prodotta e distribuita, spesso per cercare detemrinati titoli bisogna chiedere direttamente al regista/produttore per avere una copia (storia vera con un film indipendente Milanese, prodotto e con distribuzione un paio di anni dopo).

3. enry - 31/03/2010

Che senso hanno i due sequel di ID dopo tutti questi anni??
Non vedo l’ora di vedere Shrek 4!!

Paolo - 31/03/2010

Infatti non hanno nessun senso.
Ma da Roland Emmerich che ci si può aspettare…

4. dyd666 - 31/03/2010

spettacolare ID4 !!! non vedo l’ora!!!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: