jump to navigation

Libri – Lars Kepler “L’ipnotista” 23/04/2010

Posted by Antonio Genna in Libri.
trackback

E’ nelle librerie già da inizio anno “L’ipnotista” (Longanesi; titolo originale “Hypnotisören”, traduzione di Alessandro Bassini; 594 pagine, prezzo di copertina 18,60 €), thriller rivelazione dell’ignoto Lars Kepler, che ha venduto 100.000 copie in meno di due mesi in Svezia, superando addirittura la trilogia Millennium del connazionale Stieg Larsson dalle classifiche di vendita svedesi. L’autore Lars Kepler è in realtà uno pseudonimo dietro al quale si nascondono i coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coehlo, già scrittori di professione in Svezia.
I diritti di pubblicazione del romanzo sono stati tra i più contesi della Fiera di Londra 2009, grazie all’ampia campagna pubblicitaria che ha creato molta aspettativa su questo caso editoriale, che ovviamente presto approderà nelle sale con una trasposizione cinematografica.
La trama segue le vicende di Erik Maria Bark, l’ipnotista più famoso di Svezia, che ha deciso di non praticare mai più l’ipnosi ed è riuscito a mantenere la promessa per dieci anni, fino al momento in cui non riceve la telefonata in piena notte di Joona Linna, commissario della polizia criminale, che lo informa che un giovane di nome Josef Ek, in grave stato di shock, ha bisogno di lui. Josef è stato testimone del massacro della sua famiglia, la madre e la sorella più piccola sono state massacrate a coltellate davanti ai suoi occhi, e lui stesso è stato trovato coperto di sangue.
Il killer vuole adesso completare il lavoro uccidendo la sorella maggiore di Josef, scomparsa misteriosamente. Erik accetta di aiutarlo per avere informazioni vitali da Josef, ma ignora che la verità che gli rivelerà Josef cambierà per sempre la sua vita, toccandolo molto da vicino…
Anche se i personaggi avrebbero potuto essere definiti meglio, e nonostante qualche pecca nella scrittura con imprecisioni narrative, il romanzo tiene avvinto il lettore, e si fonda su un’idea ben strutturata, alternando colpi di scena e livelli elevati di suspence, che non fanno assolutamente pesare le quasi 600 pagine di lunghezza.

Commenti»

1. phate - 23/04/2010

Davvero deludente; è l’ultima volta che leggo un autore nordico.
Mille volte meglio Il suggeritore di Donato Carrisi.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: