jump to navigation

TV USA Gazette #218 – Si avvicinano gli upfront – Un episodio di South Park dietro l’attentato a New York? – Rinnovata Southland, cancellate La spada della verità e 10 cose che odio di te – Il futuro di Desperate Housewives e Grey’s Anatomy – In preparazione The Kennedys – DVD covers: CSI Scena del crimine – Video: Lost 03/05/2010

Posted by 2345 in Cinema e TV, DVD, In Memoriam, Serie cult, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo TV USA Giorno per giorno mentre per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

  • Si avvicinano gli upfront
    Gli upfront dei grandi network, ovvero le presentazioni dei palinsesti per la stagione 2010/11, sono ormai vicini.
    Dal 17 al 20 maggio – a New York – i canali CBS, FOX, NBC, ABC e The CW presenteranno i loro nuovi progetti agli inserzionisti e quest’anno, dopo un periodo di crisi, si prospetta un aumento dei guadagni prodotti dalle pubblicità.
    Anthony DiClemente, analista di Barclays Capital, stima un aumento generale di circa il 20%.
    Tra i canali, FOX (con il 22% in più) e CBS (con il 28% in più) sono quelli che beneficeranno maggiormente con un guadagno stimato di 2,43 e 1,96 miliardi di dollari, rispettivamente.
    Per NBC si stima un guadagno di 1,65 miliardi (aumento del 13%) e per ABC 2,21 miliardi di dollari (aumento del 16%).
    In tutto questo, si cominciano a delineare i destini delle serie ancora non rinnovate.
    Vediamoli insieme:

    Come già successo l’anno scorso con Medium, anche quest’anno alcune serie potrebbero traslocare di network: questa volta da CBS a ABC.
    I pilot delle nuove sit-com CBS sembrano molto buoni e questo potrebbe portare il network a decidere di tagliare tutte le sue vecchie sit-com, escluse le forti E alla fine arriva mamma!, The Big Bang Theory e Due uomini e mezzo. Per quest’ultima rimane ancora in sospeso il contratto di Charlie Sheen, che però sembra avere buone speranze di riuscita.
    In questo modo CBS potrebbe introdurre tre nuove sit-com.
    Se questo dovesse avvenire, ABC si sarebbe già fatta avanti per rilevare La complicata vita di Christine. È il terzo anno di fila che il network si offre di acquistare la sit-com con Julia Louis-Dreyfus, giunta al quinto anno di vita, e l’idea sarebbe di metterla insieme ad un’altra sit-com familiare, ovvero The Middle.
    Sempre secondo queste voci, anche Ghost Whisperer potrebbe seguire lo stesso destino. La serie, una coproduzione tra ABC Studios e CBS Studios, è estremamente redditizia dal momento che è venduta bene sia all’estero che a livello nazionale (con le repliche in mano a tre network: Syfy, We e Ion).
    Tutto dipende da quello che CBS deciderà di fare con il venerdì sera, che quest’anno ha avuto un tracollo d’ascolti generale. Nonostante questo però sembra che il network intenda mantenere, almeno in parte, la serata occupata da telefilm e Medium, essendo prodotta interamente da CBS, potrebbe avere la meglio. Altra ipotesi sarebbe quella di mandarci CSI: Scena del crimine, vicina ormai ad un pensionamento. Curiosamente proprio CSI è l’unica serie di successo lanciata al venerdì, negli ultimi dieci anni.

    Sul fronte NBC, Chuck è di nuovo alle prese con un rinnovo dell’ultimo minuto.
    Ma se l’anno scorso la cosa è avvenuta il giorno prima degli upfront, e solo grazie all’accordo di sponsorizzazione con Subway, quest’anno invece la cosa dovrebbe essere decisa già nei prossimi giorni.
    I creatori della serie, Josh Schwartz e Chris Fedak, sono stati invitati dal network ad illustrare le loro idee per una possibile quarta stagione e Warner Bros. TV ha richiesto a NBC di decidere velocemente, così che la serie possa mantenere il suo staff creativo.
    In definitiva, con gli ascolti di lunedì scorso in risalita e i fan pronti con alcuni flash mob in USA (vedi più avanti), la serie ha buone possibilità di rinnovo. Un buon risultato dell’episodio in onda questa sera potrebbe fugare l’ultimo dubbio.

    In casa The CW il dilemma è One Tree Hill o Life Unexpected?
    Meglio una serie anziana con ascolti maggiori, ma più costosa, o una serie giovane con ascolti più bassi (ma potenzialmente in crescita), meno costosa?
    A favore di One Tree Hill gioca anche il fatto che Mark Schwahn, creatore della serie, sia già sotto contratto per CBS Studios e ha siglato un accordo con lo studio di produzione della serie, Warner Bros. TV, nel caso il telefilm venisse rinnovato.
    Durante questa settimana, i produttori sottoporranno le loro idee per la prossima stagione al network.
    In definitiva, vista la situazione e dal momento che le due serie sono prodotte dai due principali partner del network (l’esterno Warner Bros TV per One Tree Hill e CBS Studios per Life Unexpected), sembra molto probabile che entrambe avranno un rinnovo parziale di tredici episodi.
  • L’episodio di South Park con Maometto dietro l’autobomba a New York?
    Dopo l’autobomba trovata sabato scorso nella piazza di Times Square, a New York, e fortunatamente disinnescata in tempo dagli artificieri, si è iniziato ad indagare sugli autori del gesto.
    L’episodio è stato definito dal governatore dello Stato, David Paterson, un “atto di terrorismo” e tra le varie ipotesi ci potrebbe essere quella di una dimostrazione contro un ciclo di episodi della serie animata South Park che avevano scatenato le ire di alcuni fondamentalisti islamici (ne avevo parlato qui).
    Per ora è solo una possibilità, ma il ritrovamento dell’auto in prossimità degli uffici di Viacom (che produce la serie) ha generato il sospetto. (fonte: Corriere.it)
  • TNT rinnova “Southland”
    TNT ha rinnovato Southland per una terza stagione.
    La mossa arriva decisamente a sorpresa, visti i modesti risutati che la serie ha ottenuto lungo la seconda stagione andata in onda sul canale cavo (ricordo che la prima andò in onda su NBC).
    TNT, spiegando i motivi del rinnovo, la definisce come una “serie avvincente e viscerale, che affascina gli spettatori con il suo stile, con personaggi complessi e storie provocatorie”.
    La serie, una volta aggiunte le registrazioni, ha aumentato i dati di circa il 50% e l’ultimo episodio è stato visto da 2,2 milioni di spettatori. La media di questa stagione è stata, dopo l’aggiunta dei dati DVR, di 2,7 milioni.
    I dieci episodi della terza stagione andranno in onda nel gennaio 2011.
  • Cancellata “La spada della verità”
    Dopo due stagioni, sembra che sia calato il sipario per la serie “La spada della verità“.
    La notizia era iniziata a circolare già a marzo, quando diverse stazioni di Tribune Broadcasting avevano deciso di non rinnovare il contratto per una terza stagione della serie in syndication.
    ABC Studios – che la produce – ha cercato in questi mesi altre stazioni televisive interessate alla serie ma, secondo quanto riportato da Mike Ausiello, senza successo.
  • Cancellata “10 cose che odio di te”
    ABC Family ha cancellato il telefilm 10 cose che odio di te.
    Ad annunciarlo su Twitter, il produttore esecutivo Carter Covington.
    La serie, basata sull’omonimo film del 1999 con Julia Stiles e Heath Ledger, aveva una media di appena 1 milione di spettatori.
  • Torna “Weeds”, arriva “The Big C”

    Showtime ha annunciato il ritorno di Weeds, con la sesta stagione, per lunedì 16 agosto.
    A seguire debutterà la nuova serie The Big C, con Laura Linney.
  • Il futuro di “Desperate Housewives” e “Grey’s Anatomy”
    La stagione televisiva 2004/05 ha generato tre serie, tutte targate ABC, che rimarranno nella storia della televisione. Con l’imminente conclusione di Lost, il network sta meditando sul destino delle altre due, Desperate Housewives – I segreti di Wisteria Lane e Grey’s Anatomy, che arrivate al sesto anno di vita stanno affrontando un progressivo calo di ascolti.
    Per Desperate Housewives, il canale sta considerando un ultimo rinnovo di due anni, che segnerebbe così la fine della serie con l’ottava stagione.
    A dirlo è Deadline.com, il quale aggiunge che la cosa includerebbe anche i contratti con gli sceneggiatori della serie; Marc Cherry, creatore e produttore esecutivo, ha invece già un accordo di tre anni con ABC Studios.
    Nel 2008, Cherry aveva espresso la sua visione della serie in nove stagioni ma ABC, probabilmente a causa del suddetto calo di ascolti, sembra pensarla diversamente; in questo modo l’autore potrà usare l’ultimo anno del contratto per dedicarsi ad alcuni proggetti per i quali non ha avuto tempo fino ad ora, a causa del suo impegno totale con la serie (si parla di una nuova serie dramedy e una sit-com, entrambe molto attese dal network).
    I contratti delle quattro protagoniste principali Teri Hatcher, Felicity Huffman, Eva Longoria Parker e Marcia Cross sono già siglati per la prossima stagione e lascerebbe scoperta solo l’eventuale ultima stagione.
    Una iniziale proposta di ABC per altri due anni (per arrivare alle nove stagioni previste da Cherry) si era fermata senza esito positivo e rimane da vedere cosa decideranno con questo nuovo scenario.
    Intanto a Grey’s Anatomy, dopo l’uscita di scena di Katherine Heigl, tutti gli attori chiave hanno già segnato per la prossima stagione, inclusi Ellen Pompeo e Patrick Dempsey.
    Proprio Dempsey avrebbe manifestato la volontà di lasciare e non rinnovare ulteriormente, dopo la scadenza del contratto in corso.
    Ad ogni modo, data la natura corale della serie, uscite di scena significative potrebbero essere facilemente sopperite con l’arrivo di nuovi personaggi forti, sullo stile di E.R. – Medici in prima linea.
    Ricordo infine che, nonostante il calo, le due serie rimangono tra le più viste del canale (grazie anche all’aggiunta del dato delle registrazioni) e quelle con i migliori risultati nella fascia adulti 18-49.
  • Quattro flash mob per salvare “Chuck”
    I fan della serie Chuck, dopo l’esperienza con i sandwich dell’anno scorso, si stanno di nuovo organizzando per supportare il rinnovo della serie NBC.
    Dopo un buon avvio con 7,7 milioni di spettatori (e 3,0 di rating), la terza stagione di Chuck è progressivamente scesa su livelli di guardia, rendendo un rinnovo per una quarta stagione incerto.
    Oggi, nelle città di Chicago, Seattle, San Diego e Philadelphia, si terranno quattro flash mob che vedranno i fan vestiti con la divisa del Buy More, il centro commerciale presso cui lavorano Chuck e altri protagonisti.
    A lanciare l’iniziativa è stato il sito chucktv.net.
  • Steve Carell intende lasciare “The Office”
    Steve Carell, interprete e produttore di The Office, potrebbe lasciare la sit-com il prossimo anno.
    A dirlo è stato lui stesso ai microfoni di BBC Radio, mentre promuoveva il film “Date Night“.
    Penso che potrebbe essere il mio ultimo anno” ha detto, rispondendo a chi gli chiedeva se avesse intenzione di rinnovare il contratto dopo la scadenza.
  • In preparazione “The Kennedys”
    History Channel ha annunciato una miniserie in otto parti, intitolata “The Kennedys“.
    La miniserie narrerà – ovviamente – le vicende della dinastia politica dei Kennedy e vedrà protagonisti Greg Kinnear, nel ruolo di John F. Kennedy, e Katie Holmes, nel ruolo di Jackie Kennedy. Nel ricco cast anche Barry Pepper e Tom Wilkinson nei ruoli di Robert F. Kennedy e del patriarca Joe Kennedy Sr..
    La miniserie è la prima incursione nelle serie sceneggiate da parte del canale specializzato in documentari.
    Joel Surnow (creatore di 24) sarà il produttore esecutivo del progetto.
  • Ricky Gervais riconfermato ai Golden Globe
    Ricky Gervais condurrà anche la prossima edizione dei Gloden Globe.
    Il comico aveva già condotto la 68esima edizione, tenutasi lo scorso 16 gennaio, che era stata seguita da 17 milioni di spettatori (5,5 nella fascia 18-49 e con un aumento del 17% dall’anno precedente).
  • Uno dei due showrunner lascia “Castle”
    René Echevarria, produttore esecutivo e showrunner di Castle – Detective tra le righe, lascerà la serie.
    Echevarria, che guidava il telefilm insieme al creatore/produttore esecutivo Andrew W. Marlowe, non è riuscito a trovare un nuovo accordo per il rinnovo del contratto che lo legava a ABC Studios.
    In questa stagione televisiva Castle è stata la serie con il miglior incremento di ascolti di ABC.
  • Michael Patrick King torna in televisione
    Michael Patrick King, produttore/sceneggiatore/regista di Sex and the City, tornerà a lavorare in televisione.
    King ha firmato un grosso accordo di diversi anni con Warner Bros. Television, grazie al quale lancerà la propria compagnia di produzione televisiva che lavorerà sotto l’ala dello studio.
    L’accordo partirà da giugno, dopo che King avrà completato il suo lavoro per il film “Sex and the City 2“.
  • È morto Myles Wilder
    Myles Wilder, sceneggiatore di tante serie e sit-com del passato, è morto a 77 anni.
    Wilder, nipote dell’indimenticabile regista hollywoodiano Billy Wilder, vantava nel suo lunghissimo curriculum serie come The Patty Duke Show, The Doris Day Show, La famiglia Brady, La famiglia Addams, Hazzard e Il mio amico Arnold.
    Wilder ha lavorato anche per gli Hanna-Barbera Studios, dove ha sviluppato diverse famose serie animate.
    Si è ritirato nel 1989, nella città californiana di Temecula.
  • In breve:
    Jamie Tarses, una delle più prolifiche tra i produttori televisivi americani, ha siglato un accordo di due anni che la terrà legata ancora a Sony Pictures Television.
    La Tarses, che è dietro serie come Hawthorne e My Boys, ha in cantiere ben quattro dei nuovi pilot di possibili sit-com: Mr. Sunshine e Happy Endings su ABC, True Love su CBS e Franklin & Bash su TBS.
    Michelle Nader (showrunner di Kath & Kim) ha siglato un accordo di due anni con Warner Bros. Television che prevede lo sviluppo di nuovi progetti per conto dello studio di produzione.
    Michael Schur (uno dei creatori di Parks and Recreation) ha siglato un accordo con Universal Media Studios che lo terrà ancora legato alla sit-com NBC e prevede inoltre lo sviluppo di nuovi progetti.
    Conan O’Brien è vicino ad un accordo per portare la sua Conaco Productions sotto l’ombrello di Warner Bros. Television, lo studio di produzione legato al canale network TBS dove O’Brien condurrà il suo nuovo talk show.
    In questi mesi la casa di produzione è agli ultimi mesi del contratto che la lega a Universal Media Studios, con cui hanno realizzato il pilot Rough Justice.
    Kat Likkel e John Hoberg, produttori esecutivi della quasi sicuramente cancellata Better Off Ted, hanno firmato un accordo di due anni con ABC Studios. I due erano prima legati a 20th Century Fox Television, che produceva la sfortunata sit-com ABC.
    Doug Ellin, creatore di Entourage, ha siglato un accordo di tre anni con HBO. Il nuovo contratto prevede, oltre la sua permanenza ad Entourage (che tornerà il prossimo 27 giugno), anche lo sviluppo di nuovi progetti.
    Rimane ancora in corso d’opera la sua possibile nuova serie, scritta da Ben Schwerin, che parlerà di un giovane assistente politico e il suo rapporto con il suo idolo, l’ex Presidente degli Stati Uniti.


  • I nuovi progetti FX

    FX ha ordinato il pilot Outlaw Country.
    La nuova possibile serie, ambientata a Nashville, è un misto thriller/dramma familiare ambientato nel mondo del crimine della famosa patria della musica country.
    Josh Goldin e Rachel Abramowitz scriveranno la sceneggiatura, mentre Art Linson e John Linson (Sons of Anarchy) saranno i produttori esecutivi. Shooter Jennings, figlio della star country Waylon Jennings, supervisionerà le musiche.
    Il progetto ricorda molto il pilot della Epix, Tough Trade, anch’esso ambientato a Nashville.
    La produzione di Outlaw Country inizierà questo autunno.
    • Il network cavo sta inoltre considerando alcune nuove sit-com, tra cui una versione US della celebre e pluripremiata serie australiana Wilfred, con David Zuckerman (I Griffin) che ne sta curando l’adattamento.
    La già girata Swet Shop è ancora in attesa di un ordine completo.
    Ricordo che tutti gli ultimi pilot del canale sono diventati poi serie: Justified, Terriers and Lights Out, The League, Archer e Louie. Sono state inoltre tutte rinnovate per una seconda stagione, tranne Justified che non dovrebbe comunque avere problemi.
  • Un nuovo progetto Starz

    Craig Zahler (“Brigands of Rattleborge“) sta sviluppando una nuova serie in costume per Starz, intitolata Men of the Dusk.
    La storia, ambientata nel periodo dopo la Guerra Civile Americana, narrerà di un soldato della Confederazione che vigila su un gruppo di lavoratori che trasportano oggetti e persone (come prostitute e prigionieri) da una città all’altra.
    Nessun altro dettaglio è stato dato.
  • Una nuova sit-com Spike TV

    Spike TV ha dato il via ad un nuovo progetto intitolato Kings by Nights.
    La possibile nuova sit-com (che ha avuto un ordine di presentazione) è scritta da Ben e Dan Newmark (che avevano realizzato il pilot Wilton per The CW) e narra di tre amici che, di notte, trasformano il loro ufficio in un casino.
    Richie Keen dirigerà il pilot, la cui produzione inizierà a giugno.
  • Oliver Stone sigla un accordo con Epix

    Oliver Stone e lo scrittore Bruce Wagner hanno raggiunto un accordo con Epix per sviuppare una nuova serie drammatica intitolata Still Holding, basata sull’omonimo libro di Wagner.
    La serie narra di tre persone a Los Angeles e delle violente conseguenze dell’amore e del tradimento.
    Stone e Wagner avevano già lavorato insieme nell 1993, con la miniserie “Wild Palms” di ABC.
    Non è stato comunicato quando la serie sarà pronta.
    Ricordo che Epix è un giovane canale a pagamento che, oltre la vasta offerta di film, sta ora cercando di espandersi con nuove serie autoprodotte. Al momento ha in cantiere due progetti, Tough Trade e iCon, di cui avevo già parlato.


A seguire, qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting delle serie già esistenti e degli episodi pilota in produzione in queste settimane.
Occhio ad eventuali SPOILER!


  • Balthazar Getty tornerà a “Brothers & Sisters”?
    Balthazar Getty potrebbe tornare a tempo pieno per la prossima stagione di Brothers & Sisters – Segreti di famiglia.
    Nonostante il nome dell’attore sia rimasto nei titoli di testa della serie, durante questa stagione Tommy è stato visto solo per una manciata di episodi, per la maggior parte collegati alla storia di Narrow Lake e Dennis York.
    Ora ABC sta considerando l’idea di riportarlo a tempo pieno per la prossima stagione che, come ho già riportato, potrebbe svolgersi a distanza di alcuni anni dalla fine dell’attuale quarta.
    Per il prossimo anno, il cast vedrà la presenza fissa di Gilles Marini, nel ruolo di Luc; non torneranno invece Rob Lowe e Luke Grimes.
  • Notizie da “NCIS: Unità anticrimine
    • Riportavo nei giorni scorsi la notizia che quattro attori del cast originale di NCIS: Unità anticrimine non avevano ancora rinnovato il contratto per il prossimo anno.
    È notizia del weekend invece che David McCallum ha firmato il nuovo contratto.
    Rimangono ancora incerti Michael Weatherly, Pauley Perrette e Sean Murray.
    Dylan Bruno (visto in Numb3rs) apparirà negli ultimi due episodi di stagione di NCIS: Unità anticrimine.
    L’attore sarà il Tenente Jason Paul Dean, un mercenario a pagamento collegato al Colonnello Merton Bell (interpretato da Robert Patrick), nemico di Gibbs (Mark Harmon).
    L’episodio finale della settima stagione di NCIS: Unità anticrimine andrà in onda il prossimo 25 maggio, su CBS.
  • Aggiornamenti dalle serie cavo
    Jamie Kennedy (visto in Ghost Whisperer e, al cinema, nella trilogia “Scream”) apparirà come guest star nella quarta stagione di Eureka.
    L’attore interpreterà il Dr. Ramsey nell’episodio in onda il prossimo 30 luglio.
    Eureka, la cui terza stagione è stata la più seguita di sempre con una media di 3,2 milioni di spettatori, tornerà con il nuovo ciclo di 20 episodi il prossimo 9 luglio, su SyFy.
    Rob Lowe apparirà come guest star nella quarta stagione di Californication.
    L’attore interpreterà Eddie Nero, un attore in lizza per il ruolo di Hank nel film tratto dal suo libro e apparirà in almeno un episodio.
    Ricordo infine che Lowe, in uscita dalla serie Brothers & Sisters, apparirà a maggio anche nella sit-com Parks and Recreation, in un ruolo potenzialmente fisso per la prossima stagione.
    Merrin Dungey apparirà nella nuova stagione di Hung – Ragazzo squillo.
    L’attrice (che ricordiamo per i ruoli in Alias e recentemente in Better Off Ted) sarà Liz, una donna di successo e “cliente” di Ray (Thomas Jane), del quale finirà per innamorarsi.
    Hung – Ragazzo squillo tornerà con la seconda stagione il prossimo 27 giugno, su HBO
    Marcia Gay Harden, vincitrice di un premio Oscar, apparirà in un arco di episodi della seconda stagione di Royal Pains.
    L’attrice (vista di recente in Damages) sarà la dottoressa Elizabeth Blair, un chirurgo del Hamptons Heritage Hospital nonchè avversaria e mentore di Jill (Jill Flint).
    La serie tornerà il prossimo 3 giugno, su USA Network.
    Michael Ealy (visto di recente in FlashForward) farà parte del cast della nuova stagione di Californication.
    L’attore sarà, per cinque episodi, un nuovo interesse amoroso di Karen (interpretata da Natascha McElhone).
    • Anche Zoe Kravitz, figlia di Lenny Kravitz e Lisa Bonet (che interpretava il ruolo di Denise nelle sit-com I Robinson e Denise), farà parte della quarta stagione di Californication.
    La Kravitz interpreterà, per sei episodi, una irrequieta ragazza che recluterà Becca (Madeleine Martin) per la sua band.
    La serie Showtime tornerà, con la quarta stagione, nella tarda estate 2010.
    • Il giovane attore Dane DeHaan farà parte della terza stagione di In Treatment.
    DeHaan sarà il terzo nuovo paziente di Paul (interpretato da Gabriel Byrne), insieme ai già previsti Irrfan Khan e Debra Winger.
    Il cast dei nuovi episodi non includerà invece Dianne Wiest, la terapista di Paul nelle prime due stagioni.
    La produzione della serie HBO inizierà a breve a New York.

  • Sarah Wayne Callies nella nuova “The Walking Dead”
    Sarah Wayne Callies, una degli interpreti di Prison Break, sarà la protagonista femminile di The Walking Dead.
    L’attrice interpreterà la moglie di Rick (Andrew Lincoln), un poliziotto che dovrà guidare un gruppo di sopravvissuti ad una apocalisse che ha lasciato un mondo pieno di zombie.
    Frank Darabont – nominato tre volte agli Oscar – scriverà, dirigerà e produrrà la serie.
    Il debutto di The Walking Dead, la cui produzione inizierà a giugno, è previsto per ottobre su AMC.
  • Claire Forlani e Thomas Haden Church lasciano “Episodes”

    Claire Forlani e Thomas Haden Church hanno lasciato la nuova sit-com Episodes.
    La Forlani è stata sostituita, dopo le prime prove, con l’attrice inglese Tamsin Greig (“Shaun of the Dead“). Church aveva invece un impegno precedente con un film indipendente, che non si combinava con la produzione della sit-com.
    Il nuovo progetto di Showtime narra le vicende di un marito e una moglie inglesi di grande successo (interpretati dalla Greig e da Stephen Mangan) nel campo della commedia, che sono eccitati di produrre una versione statunitense della loro sit-com di successo, ma saranno costretti a sostituire l’erudito protagonista della versione inglese con la tipica stella della commedia statunitense, Matt LeBlanc, che interpreterà dunque una versione di se stesso. La coppia capirà ben presto in cosa consiste il business televisivo di Hollywood, guidato da una legione di dirigenti di network e società di produzione, incluso una sveglia responsabile di programmazione (interpretata da Kathleen Rose Perkins). Nel cast anche Mircea Monroe.
  • Adam Kane dirigerà “Haven”
    Adam Kane (tra i suoi lavori The Mentalist, Heroes) dirigerà il pilot della nuova serie Haven, in onda su SyFy.
    La serie, basata sul romanzo “Colorado Kid” (2005) di Stephen King, seguirà le vicende di Haven, una cittadina del Maine dove l’agente FBI Audrey Parker (interpretata da Emily Rose) indagherà sulle forze soprannaturali che minacciano di svelare i molti misteri del luogo.
    Il cast include Lucas Bryant, Eric Balfour, Richard Donat e John Dunsworth.
  • Ashley Jones nel pilot “The Rockford Files”
    Ashley Jones, protagonista della soap Beautiful nel ruolo di Bridget Forrester, è sempre più impegnata nel primetime.
    Dopo la sua presenza nella seconda stagione di True Blood e apparizioni in serie come FlashForward e The Mentalist, farà parte del pilot NBC The Rockford Files.
    Per maggior dettagli sui ruoli e le trame dei vari pilot vi invito a consultare lo spazio sottostante, dedicato ai PILOTS 2010‘.


I pilot delle serie della prossima stagione televisiva sono in corso di realizzazione e sono numerosissimi.
Cliccate sui simboli per una presentazione dei vari progetti dei cinque network.


Questa volta vi propongo il cofanetto blu-ray (ma esiste anche in versione dvd) della ottava stagione della serie CSI: Scena del crimine.
Giunta al suo ottavo anno, la serie si prepara ad eventi che la cambieranno per sempre. Si inizia con l’addio di Sara alla squadra, vedremo la caduta nel baratro di Warrick ed assisteremo, nell’ultimo episodio, al colpo di scena più scioccante di tutta la serie.
Nel cast Marg Helgenberger, William Petersen, Gary Dourdan, George Eads, Jorja Fox, Eric Szmanda.
Il cofanetto comprende 3 dischi con i 17 episodi (prodotti tra il 2007 e il 2008)  in formato panoramico ad alta definizione, per un totale di circa 1080 minuti circa.


Damon Lindelof torna a parlare della fine di Lost e ha dichiarato che i fans, dopo aver visto l’episodio “The End”, si chiederanno “Cosa volevano dire con questo?“. Ha precisato che molte domande avranno le loro risposte, ma che ne nasceranno anche di nuove.
Stiamo cercando di terminare la serie nella maniera più giusta e questo genererà un incredibile numero di teorie“.
Ha precisato che hanno cercato di risolvere tutto nella maniera più definitiva possibile, ma che non c’era modo di spiegare ogni cosa.
L’autore ha inoltre rivelato che le scene finali non sono state girate per ultime, per motivi tecnici (servivano nuovi set per l’occasione) ma anche per motivi di sicurezza, al fine di evitare fughe di notizie.
ABC trasmetterà l’ultimo episodio di Lost, all’interno di una serata speciale tutta dedicata alla serie, il prossimo 23 maggio. Da noi in Italia, Fox manderà in onda l’episodio lunedì 24 maggio alle 6.00, in contemporanea con la costa pacifica.
Vi lascio con il primo trailer dell’episodio finale:


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”. Per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

Commenti»

1. ABREdoskoi - 03/05/2010

il cofanetto di CSI l’ho visto in blu-ray

2. zia-assunta - 03/05/2010

se si salvano Melinda, Medium e Christine sono soddisfatta al 100%
Mi dispiace per Gary unmarried che mi piaceva.

3. IRapeYourMind - 03/05/2010

DH può durare anche 1 anno ancora, non è una serie che se dura 8 o 20 stagioni si rischia di lasciare punti in sospeso o simili, in fondo le trame sono risolte generalmente nel giro di una stagione.

GA la vedo molto diversa da ER, lì il protagonista era il pronto soccorso, qui sono la classe di ex tirocinanti e i personaggi che ruotano loro attorno, già la dipartita di due di essi è abbastanza importante, insomma la serie non può sopravvivere ad un addio di Pompeo, Oh e Dempsey come ER è sopravvissuta all’addio di Clooney, Noah e Dr. Green (non ricordo il nome dell’attore, sorry).

enry - 03/05/2010

Concordo in pieno!
Gey’s non è ER!

cescocesto - 04/05/2010

concordo con te ed enry: grey’s non è ER.
il nucleo centrale del programma erano i tirocinanti e i loro mentori, ora il cast si è allargato ma i personaggi “storici” come meredith, derek, la bailey e cristina rimangono molto importanti.
sono già state pesanti le defezioni di burke, izzie e george, non azzoppiamo ulteriormente la serie.
oddio, ammetto che la mancanza di sheperd non la sentirei troppo..

4. Nick84 - 03/05/2010

Io vorrei sapere chi da la certezza a CBS che le sue nuove sitcom sono forti o che faranno ascolti . Sarebbe comunque un sogno , sitcom nuove su CBS e qualche classico spostato su abc , spero non facciano un casotto .

La spada della verità non la possono mandare metà in chiaro e metà su abc family? risolverebbero la situazione

Balthazar Getty lo voglio come figurante nei momenti importanti di B&S per il resto è semrpe stato il fratello più antipatico e a quanto abbiamo visto è antipatico anche di persona .

5. enry - 03/05/2010

Sarebbe fantastico se GW passasse a ABC… è’ l’unica serie CBS che seguo e l’ho sempre vista mooolto adatta ad ABC. Almeno elimino del tutto il network dei cadaveri dalla mia lista.
Forza Chuck!!

6. zia-assunta - 03/05/2010

Si le nuove sit-com che garanzie danno?

7. cescocesto - 04/05/2010

problemoni per la cbs presa da sit-com di sicuro successo! se poi sono sicuri del successo dei nuovi progetti, buon per loro. certo povera ABC, sono ormai anni che campa di sitcom avanzate da altri network. speriamo i progetti di quest’anno abbiano un buon riscontro di pubblico.

spostare CSI al venerdì sarebbe un po’ degradante per la serie simbolo dell’ascesa al numero 1 (e a canale Cadaver&Bodies Channel) della CBS.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: