jump to navigation

Libri – “Link Ricerca”, speciale “Tracce – Atlante warburghiano della televisione” 05/05/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Comunicati, Link.
trackback

\"Link. Idee per la televisione\"E’ in vendita dallo scorso 21 aprile in libreria un altro volume speciale della collana “Link Ricerca”, edito da Mediaset/RTI (160 pagine, prezzo di copertina 25 €), intitolato “Tracce – Atlante warburghiano della televisione, curato da Fausto Colombo, professore ordinario di Teoria e tecnica dei media presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università
Cattolica di Milano, con fotografie di Jacopo Benassi.
Il volume, di pregevole fattura come da tradizione della collana, è un atlante che si propone di costruire le tracce di una storia culturale della televisione, e di quanto questa storia ci lascia in eredità, di affrontare per immagini, percorsi e mappe i temi più interessanti comparsi sul piccolo schermo, di seguire gli snodi del medium nel tempo, le sue costanti e le sue evoluzioni. “Tracce” cerca di esplicitare i legami della televisione con la tecnologia, l’arredamento, le arti grafiche, la letteratura, il teatro e gli altri media, e nel farlo adatta alla storia del piccolo schermo il modello pensato per la storia
dell’arte da Aby Warburg, che nel 1929 presentò a Roma il progetto di un atlante illustrato sulle antiche divinità nella cultura europea, da sviluppare con la raccolta e la giustapposizione di materiale iconografico anche molto eterogeneo, stabilendo in tal modo legami e corrispondenze tra immagini, fotografie, testi, programmi.
A corredo dell’approfondito lavoro, un servizio fotografico originale porta in primo piano luci e ombre della Biblioteca Ambrosiana di Milano.
Il volume, che è al tempo stesso una provocazione intellettuale e un oggetto di design, presenta contributi di Alberto Abruzzese, Piermarco Aroldi, Giuseppina Baldissone, Andrea Bellavita, Fausto Colombo, Manolo Farci, Luca Massidda, Giorgio Simonelli, Matteo Stefanelli.
A seguire, la copertina ed un comunicato stampa che presenta i principali contenuti del volume.

TRACCE – Atlante warburghiano della tv
a cura di Fausto Colombo – con fotografie di Jacopo Benassi

Transistor, circuiti integrati e pixel tra legno, pelle e carta. Tracce di televisione nell’archivio secentesco della Biblioteca Ambrosiana: dal cuore di un’istituzione culturale/artistica milanese (e non solo) parte infatti un viaggio nella storia del piccolo schermo.

Come nel 1929 lo storico dell’arte Aby Warburg presentò a Roma il progetto di un atlante illustrato sulle antiche divinità nella cultura europea, così Tracce – Atlante warburghiano della tv offre una mappa per seguire l’evoluzione della televisione, dalle sue origini ai giorni nostri, e i lasciti (le “tracce”, appunto) della cultura e delle arti all’interno della sua storia.

Le pubblicità degli apparecchi televisivi degli anni Cinquanta, le candid camera di Specchio Segreto, il Commissario Maigret con Gino Cervi, la tragedia di Vermicino, la sigla del Drive In, l’occhio del Grande Fratello e via di questo passo, cambiando canale, decennio e secolo.

Sullo sfondo, la Sala della Rosa, la Sala Federiciana, il Cortile degli spiriti magni e la Biblioteca Centrale dell’Ambrosiana, riproposta dunque come una delle biblioteche che accoglievano le tavole iconografiche e le composizioni di immagini eterogenee dello stesso Warburg.

Ogni testo di Tracce – Atlante warburghiano della tv è affiancato da una cartina-collage da consultare durante la lettura: fotogrammi di film e varietà insieme a statue greche e quadri rinascimentali, ritratti di protagonisti del tubo catodico e dello schermo ultra-piatto, simboli della comunicazione tout-court “nascosti” tra i libri della Biblioteca Ambrosiana.

Il volume – curato da Fausto Colombo (professore di Teoria e tecnica dei media della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Cattolica di Milano), realizzato sotto l’art-direction di Marco Cendron con fotografie di Jacopo Benassi – si presenta quindi sia come un lavoro di ricerca sulla storia della televisione e del rapporto tra tv e società, sia come oggetto di design da sfogliare e mettere in bella mostra, magari affianco a un televisore Algol 11”.

Tracce – Atlante warburghiano della tv, 160 pagine, 25 euro (Collana Link Ricerca)

Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: