jump to navigation

Libri – Glenn Cooper “Il libro delle anime” 04/06/2010

Posted by Antonio Genna in Libri.
trackback

Dopo il grande successo del romanzo “La Biblioteca dei morti”, che un anno fa ha movimentato il genere thriller e ottenuto positivi risultati di vendita, adesso il suo autore Glenn Cooper ha scritto il suo seguito, intitolato “Il libro delle anime” (Editrice Nord; titolo originale “Book of Souls”, traduzione di Gian Paolo Gasperi e Velia Februari; 432 pagine, prezzo di copertina 19,60 €), che promette di dare una risposta a tutte le domande rimaste in sospeso nel primo libro mantenendone l’intrigante stile.
Will Piper ha ormai una bella moglie e una bambina a cui dedicarsi, ed ha anche lasciato il suo lavoro all’FBI, per dimenticare tutto ciò che ha a che fare con la Biblioteca dei Morti, la smisurata raccolta di volumi in cui è segnata la data di nascita e di morte di tutti i vissuti dall’VIII secolo in poi, e tutte le vite innocenti che hanno dovuto essere sacrificate per proteggere il segreto dell’Area 51. La Biblioteca dei Morti però continuerà ad esser presente nella sua vita: Will viene contattato da Henry Spence, un ex-dipendente della CIA che ha dedicato la sua intera esistenza alla soluzione del mistero: è scomparso un libro antico, che però nasconde un segreto che è stato vergato col sangue nel 1297, da innumerevoli scrivani dalla chioma rossa e gli occhi verdi, che è poi ricomparso nel 1334, in una lettera scritta da un anziano abate, che nel corso del XVI secolo ha segnato la strada di un teologo. Quel volume dovrebbe trovarsi nella Biblioteca dei Morti: dopo essere restato sepolto per oltre settecento anni, ora è riemerso, divenendo un’ossessione per Will, per Henry e per Malcolm Frazier, il capo della sicurezza della Biblioteca, deciso ad uccidere pur di impedire che la verità venga scoperta. Presto ovviamente arriveranno nuovi misteri, accompagnati da sangue e dolore:  un’emozionante avventura ricca di suspense, particolarmente consigliata a chi ha letto e amato “La Biblioteca dei morti”.

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: