jump to navigation

Edicola – “Focus Storia” n°44, giugno 2010: “Venezia e le Repubbliche marinare” 07/06/2010

Posted by Antonio Genna in Comunicati, FocusStoria, Storia.
trackback

Ecco la copertina ed un comunicato relativo al numero 44 – Giugno 2010 del mensile di divulgazione storica “Focus Storia”, edito da Gruner+Jahr/Mondadori ed in vendita in edicola al prezzo di 4,00 €.

LA PAGELLA, UNA TASSA PER LE FAMIGLIE

Troppo cara, era una delle cause dell’abbandono scolastico

Solo dal 1963 diventa gratuita per tutti

La pagella era una tassa, anche piuttosto salata. Oltre a essere una fonte infinita di crucci e preoccupazioni per genitori e figli, il documento che periodicamente riportava le valutazioni sul rendimento degli studenti rappresentava infatti un pesante balzello da pagare, che non tutti potevano permettersi.

Come riporta una ricerca di Focus Storia, il mensile diretto da Marco Casareto in edicola a partire da questa settimana, la storia della pagella in quanto documento storico ha subìto notevoli cambiamenti nel corso dei decenni, di cui uno dei più significativi è stato senza dubbio il passaggio dal costo a carico delle famiglie al rilascio gratuito da parte dello Stato.

Introdotta tra la fine dell’Ottocento e i primi del Novecento, la prima pagella attestava semplicemente la conclusione del ciclo obbligatorio di istruzione (le “elementari inferiori”) e la capacità di leggere, scrivere e far di conto.

La scuola pubblica era gestita dai Comuni, che impostavano e stampavano l’attestato in modi differenti. Soltanto durante il regime fascista, con la riforma di Giovanni Gentile del 1923, la pagella assunse una forma coerente e introdusse diverse “voci” nella valutazione degli alunni: dal rendimento nelle diverse materie all’igiene personale, dalla disciplina alla composizione del nucleo famigliare.

L’unico, vero problema però era rappresentato dal costo. All’epoca del regime, ogni famiglia doveva acquistare la pagella fascista al prezzo di 5 lire (circa 3 euro di oggi), una cifra per niente modica ai tempi.

Per incentivare la scarsa frequenza scolastica, la “tassa” venne abolita solo nel 1929.

Ma dopo la conclusione della Seconda guerra mondiale, la pagella tornò a essere un balzello salato sul conto economico delle famiglie italiane: costava infatti 10 lire, di cui 5,95 erano trattenute per il finanziamento dei patrocinati scolastici (che si occupavano degli alunni bisognosi). Una circolare del 1952 stabilì un ulteriore rincaro (25 lire), mentre solo nel 1963 diventò finalmente gratuita.

La ricerca di Focus Storia rivela inoltre numerosi particolari sull’evoluzione del documento scolastico: i diversi metodi di valutazione (giudizi o voti numerici), il cambiamento dei formati, l’influenza della politica e della propaganda (soprattutto nell’epoca fascista), la complessità via via crescente dei moduli di impaginazione adottati.

NATURA
VITA SELVAGGIA IN…
… Spagna, Finlandia, Gran Bretagna. Dalle foreste alle coste, ecco le zone d’Europa dove si possono incontrare animali come grifoni, delfini, fenicotteri.
COMPORTAMENTO
PERCHÉ SIAMO CORROTTI
La corruzione danneggia tutti. Ma più è diffusa e più diventa vincente. E chi ha potere è più esposto.
SCIENZA
IL NUOVO UNIVERSO
Seconda parte dell’articolo sugli esperimenti che hanno messo in crisi le teorie sulla materia: è la vigilia di una rivoluzione scientifica?
SPAZIO
CARTOLINE DA MARTE
Le straordinarie immagini della sonda che studia la geologia marziana per scegliere i luoghi dove fare atterrare le future missioni.
DOSSIER
DOSSIER MAGIA – IL LATO MAGICO DELL’UOMO
Da visione del mondo a insieme di pratiche e riti per influenzare la realtà.
DOSSIER
DOSSIER MAGIA – DALL’UNICORNO A HARRY POTTER
Nei racconti di ogni cultura la magia è spesso presente: tra le sue funzioni, quella di riparare i torti agli innocenti.
DOSSIER
DOSSIER MAGIA – RITI, TRUCCHI E SCONGIURI
In Africa le credenze magiche non sono mai finite. E nel progredito Occidente? Sono più diffuse di quanto si creda…
TECNOLOGIA
LA SUPERTORRE CHE CAMMINA
Porterà acqua ed energia nei luoghi colpiti da calamità: grazie a “mega zampe”.
STORIA
LE “ESCORT” CHE HANNO FATTO LA STORIA
Hanno ispirato scrittori, pittori, compositori. E influenzato i potenti. Diventando celebri.
STORIA RECENTE
IN VETTA CON LA BOMBETTA
Coraggio, eleganza e scarsi attrezzi: così si conquistavano le cime.
SALUTE
UN CONTO SALATO
La quantità di cloruro di sodio che consumiamo quotidianamente è spesso (e di molto) superiore rispetto ai bisogni del nostro organismo. Paghiamo questo errore con una mortalità…Mostra testo
TECNOLOGIA
L’UFFICIO TRA LE NUVOLE
Bollette, documenti, foto, video: ciò che ingombra uffici e case (e la memoria del pc) può essere messo nella Rete. Sempre disponibile.
AMBIENTE
NOI SIAMO GIÀ NEI GUAI
C’è chi le conseguenze del riscaldamento del clima le subisce già. Ecco le loro storie.
Annunci

Commenti»

No comments yet — be the first.

Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: