jump to navigation

TV – “Non pensarci – La serie” su La 7 28/06/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TV ITA.
trackback

Da questa sera, ogni lunedì alle ore 23.40 con un doppio episodio, La 7 propone per la prima volta in chiaro – dopo il passaggio pay dello scorso anno su Fox – la serie italiana “Non pensarci”, composta da 12 episodi di 25 minuti l’uno ed ispirata all’omonimo film del 2007 diretto da Gianni Zanasi del quale mantiene i medesimi interpreti (Valerio Mastandrea, Anita Caprioli e Giuseppe Battiston).
Al centro delle vicende Stefano Nardini (Valerio Mastandrea), secondogenito della famiglia che ha lasciato la natia Romagna per raggiungere Roma e tentare senza successo la carriera di musicista rock. Dopo un solo album inciso, all’età di 36 anni Stefano si ritrova a suonare punk nei locali con una band di ventenni: tutto cambia quando viene a sapere che suo padre Walter (Teco Celio) ha avuto un infarto. Stefano torna subito a Rimini per riunirsi alla famiglia, ma ciò che lo attende è molto diverso da quello che si aspettava: la fabbrica di ciliegie sotto spirito dei Nardini, simbolo degli anni ruggenti della provincia italiana, è ormai in piena crisi. La guida dell’azienda di famiglia è passata al primogenito Alberto (Giuseppe Battiston), posato e con un gran senso del dovere, che ora deve affrontare la bancarotta imminente, gli operai in rivolta, la moglie Giulia (Anna Ferzetti) sempre più isterica e distante, e due figli che gli sono quasi estranei.
Anche la madre, Silvana (Gisella Burinato), è in difficoltà: costantemente sotto effetto di psicofarmaci, si affida a tecniche sciamaniche dirette da un guru riccionese e tiene sedute spiritiche con la sua parrucchiera e amica Marta (Luciana Littizzetto) per combattere la depressione incipiente. Ma almeno è l’unica ad avere attenzioni per la figlia più piccola, Michela (Anita Caprioli), che ha rifiutato una prestigiosa cattedra all’estero per restare in provincia dove lavora con i delfini del parco acquatico cittadino: single per scelta, Michela dedica tutte le sue energie alle mille cause sociali in cui è coinvolta.
In un primo momento Stefano è tentato di scappare e ritornare a Roma, ma dopo una prima reazione di terrore puro, decide di restare: i Nardini hanno bisogno di lui, ed ora che i ruoli consolidati e i rifugi di quando era bambino sono crollati, Stefano inizia a prendersi cura della sua famiglia e forse, così facendo, riesce finalmente a prendersi cura anche di se stesso.
La regia di “Non pensarci – La serie” è dello stesso regista del film, Gianni Zanasi, affiancato da Lucio Pellegrini (“E allora mambo”, “Ora o mai più”, “Tandem”); soggetto e sceneggiatura sono di Gianni Zanasi, Michele Pellegrini e Lucio Pellegrini.

Commenti»

1. IRapeYourMind - 28/06/2010

Ci darò un’occhiata 2 su 3 serie di Sky che ho visto le ho trovate ben fatte vediamo.

Per curiosità quali sono le serie prodotte da Sky?
-Boris
-Quo Vadis Baby
-Romanzo Criminale
-Non Pensarci
-Il mostro di Firenze
-Moana

Dimentico qualcosa?

2. ABREdoskoi - 28/06/2010

una noia… mortale! lo registravo e passavo subito alle parti della littizzetto.

3. Leon@rd80 - 28/06/2010

Letta la trama,questa serie merita,secondo me, la prima serata (al posto dei film visti e rivisti), perchè La7 da tanto tempo non trasmette qualcosa in prima visione.

4. Nick84 - 28/06/2010

Una cosa talmente non-sense e moscia che l’ho lasciata dopo il pilota .

Io consiglio boris e il mostro di firenze . Anche moana è guardabile .


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: