jump to navigation

E’ morto Sergio Di Stefano, addio alla voce italiana del “Dr. House” 18/09/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Doppiaggio, Dr. House, In Memoriam, Serie cult, TV ITA.
trackback

E’ scomparso ieri a Roma per un infarto all’età di 71 anni l’attore e doppiatore Sergio Di Stefano (nato a Roma il 5 luglio 1939) – consultate la scheda a lui dedicata all’interno del mio portale “Il mondo dei doppiatori”.
Dopo il diploma conseguito all’Accademia d’arte drammatica “Silvio D’Amico” di Roma, oltre a diversi ruoli teatrali (nel 1963/64 la “Vita di Edoardo II d’Inghilterra” di Bertolt Brecht) e ad alcune partecipazioni televisive (lo sceneggiato Rai “…e le stelle stanno a guardare” del 1971, nel ruolo di Jack Reedy), Di Stefano vanta una vastissima carriera come doppiatore: è stato tra l’altro la voce di attori come Jeff Bridges (da “Il gigante della strada” e “Starman” fino ai più recenti “Stick It” e “Crazy Heart”), John Malkovich (in pellicole come “Nel centro del mirino”, “Mary Reilly” e “Il ladro di orchidee”), Christopher Lambert (nellesaghe cinematografiche di “Highlander” e “2013: la fortezza”), Klaus Maria Brandauer (in “Mephisto”, “Mai dire mai”, “La mia Africa”, fino al recente “Segreti di famiglia” di Coppola), William Hurt (in film come “Dark City”, “A.I. Intelligenza Artificiale”, “The Village, “Syriana” e “The Good Shepherd – L’ombra del potere”), Kevin Costner (in “Gli intoccabili”, “Bull Durham – un gioco a tre mani”, “L’uomo dei sogni”, “Thirteen days” e “Il segno della libellula – Dragonfly”), Jeff Goldblum (in pellicole come “Silverado” e “Come cani & gatti”), Alec Baldwin (in “L’urlo dell’odio”, “Pearl Harbor” e “I Tenenbaum”), Alan Rickman (in “Ragione e sentimento”, “Profumo – Storia di un assassino” e nel recente “Alice in Wonderland” di Tim Burton, come voce del Brucaliffo), Willem Dafoe (in “American Psycho” e “Animal Factory”), Michael Keaton (da “Gung Ho” e “Soluzione estrema” a “Out of sight”), Sam Neill (in “Caccia ad Ottobre Rosso”, “L’uomo che sussurrava ai cavalli” e “L’uomo bicentenario”), Christopher Walken (in “007 Bersaglio mobile” e “Il tesoro dell’Amazzonia”) e Alan Bates (in “Gosford Park”), oltre a diversi ruoli in film d’animazione (Gutsy in “Valiant”, Lord Barkis Bittern in “La sposa cadavere”, il dottor Scarafaggio in “Mostri contro Alieni”).
In TV, Di Stefano rimarrà memorabile per tantissimi ruoli:tra l’altro, è stato la voce di Hugh Laurie nelle sei stagioni finora trasmesse della serie Dr. House – Medical Division, ma anche di Fred Dryer nelle serie poliziesche Hunter e Mike Land: professione detective, di Richard Dean Anderson a lungo protagonista della saga fantascientifica Stargate SG-1, di Jonathan Frakes nella serie Star Trek: The Next Generation (compresi i suoi approdi cinematografici), di William Sanderson nella serie western (mai proposta integralmente in Italia) Deadwood, di Bruce Campbell nell’action-comedy Burn Notice – Duro a morire, di Helmut Berger in Dynasty, di Tom Selleck nelle sue varie apparizioni nella sit-com Friends, di Michael Gross come padre di Michael J. Fox nella sit-com Casa Keaton, di Peter Kremer primo protagonista della serie poliziesca tedesca Siska.
Non mancano ruoli in soap opera, come il doppiaggio di Peter Zimmermann nella soap tedesca di Rai 3 “Julia – La strada per la felicità”, in miniserie televisive, quale voce di Klaus Maria Brandauer in “Quo Vadis?” e “La quinta donna”, di Charles Dance in “Il fantasma dell’opera” e di  John Malkovich in “Napoleone”, e in cartoni animati: Di Stefano è stata la voce del divertente Johnny Bravo in “Johnny Bravo”, di Shaggy Rogers in “Scooby-Doo e Scrappy-Doo”, di Papà in “Mucca e Pollo”, di Hirose in “Mao Dante” e di Folken Fanel in “I cieli di Escaflowne”.
Da non dimenticare la carriera di Di Stefano come direttore del doppiaggio, soprattutto in ambito televisivo per telefilm come Star Trek – The next generation, Frasier (prime 5 stagioni), Friends ed il suo spin-off Joey, Arrested Development / Ti presento i miei… e la recente La complicata vita di Christine.

A seguire, un’intervista concessa nel 2008 da Sergio Di Stefano a Giancarlo De Vincentis, per il podcast audio “Voci sullo schermo” del mio portale web.

Commenti»

1. Andrea Ferraioli - 19/09/2010

Un grande doppiatore, una voce che non si dimenticherà mai. La cosa che mi fa più rabbia è che nessuno nè in televisione nè sui giornali ne abbia parlato

2. Deejay Raf - 19/09/2010

@Andrea Ferraioli – Mi hai preceduto, ero appena tornato su questa pagina proprio per far notare la stessa cosa: nei media tradizionali, il silenzio più assoluto. Stamattina potrebbero averlo ricordato su Radio Deejay, perché ho mandato un messaggio a riguardo, però poi non son potuto rimanere all’ascolto.
Ecco, proprio in questo momento mentre sto scrivendo, in radio sta passando lo spot di Uliveto e Rocchetta, in cui Sergio fa il payoff. Aveva un modo tutto suo di appoggiare le sillabe, direi inconfondibile!

3. Simone '77 - 19/09/2010

Sapienza vocale, sentimento vibrante, si ammutolisce una tra le più grandi voci del doppiaggio di sempre.
Grazie Sergio, ora presterai la voce ai nostri sogni

4. Roberta - 19/09/2010

Scusatemi in anticipo per la lungaggine…così ho appena ricordato Sergio nel mio blog…
[u]Purtroppo mi trovo ad inaugurare questo blog con una nota triste…ma doverosa; non solo perché personalmente sono un’appassionata di doppiaggio, ma soprattutto perché trovo ancora troppo sottovalutati il ruolo e la professionalità dei doppiatori – per non dire che spesso queste voci, col passare degli anni, entrano a far parte della nostra vita anche se non ne conosciamo i proprietari…Sergio ha accompagnato gran parte della mia adolescenza interpretando il detective Rick Hunter; via via l’ho ritrovato in altri ruoli (nel mio caso prettamente televisivi, in quanto appassionata di serial), e infine ho assistito alla sua consacrazione nei “panni” del Dr. House…Due giorni fa, all’età di 71 anni, Sergio ci ha lasciato. Scomparsa prematura, dovuta a un improvviso capriccio del suo cuore, mentre ancora era nel pieno dell’attività – House a parte – tant’è vero che pare abbia doppiato fino a poche ore prima di morire…Così se ne va uno dei grandi professionisti e appassionati di un mestiere che purtroppo – come molti altri – qualcuno vorrebbe trasformare da arte in marchetta…Oggi la parola d’ordine anche nel doppiaggio è “velocità”, la richiesta del prodotto finito è pressante, spesso gli esponenti del settore sono costretti ad accettare il concetto del “buona la prima”, non c’è più tempo per le sfumature. Ma gli artisti come Sergio continuano a lavorare con passione e a dare il meglio di sé, anche se spesso la massa non sa chi siano o che faccia abbiano, o magari guarda un film o la puntata di un serial distrattamente – al massimo concentrandosi sull’attore senza dare particolare importanza a chi lo fa parlare, figurarsi alla caratterizzazione data dal doppiatore ai tanti personaggi differenti a cui è chiamato a dar voce. Eppure, provate adesso a immaginare come potrà essere il nuovo House, orfano della voce con cui lo abbiamo conosciuto…tra i pur tanti e grandi professionisti del settore, non riesco a pensare a nessuno che possegga (a parte un timbro vocale assimilabile a quello di Di Stefano) una vena ironica, satirica, cinica, e al tempo stesso una capacità di dare voce alle emozioni più profonde, e ove necessario un talento per il comico e il brillante…tutto quanto in una sola voce. Neppure lo stesso Hugh Laurie riesce ad essere così espressivo, per non dire poliedrico…è quello che io chiamo “il valore aggiunto” dato dai doppiatori italiani ai loro personaggi, a cui spesso regalano uno spessore persino superiore all’originale…

Dal poco che ho potuto ricavare leggendo o ascoltando qualche sua rara intervista, Sergio era autoironico, ben lontano dal “tirarsela” o dal ritenersi indispensabile persino allo stesso House. Malgrado il successo del dottore gli abbia dato una visibilità mai raggiunta e abbia moltiplicato le sue occasioni di lavoro (pensate a tutte le pubblicità con la sua voce degli ultimi anni…una delle quali ereditata da un altro grande scomparso due anni fa, Claudio Capone…sconcertante coincidenza), malgrado le ospitate richiestegli per far “parlare House” nei contesti più improbabili, Di Stefano è stato al gioco con ironia e leggerezza, arrivando al punto di dire (durante un’intervista su “Sorrisi & Canzoni”) “morto un doppiatore, se ne fa un altro”…Ma io mi permetto, adesso che Sergio non c’è più, di dissentire su questo. Onuno dei grandi di questa professione, come di ogni altra (artistica o meno) è unico e insostituibile. Non invidio chi prenderà il suo posto e dovrà fare i conti col burbero, pestifero, fragile, comico, in fondo così umano dottore. Personalmente, sono felice che grazie a House Di Stefano abbia ricevuto il giusto riconoscimento, prima di andarsene…anche se credo abbia dato a House ben più di quanto abbia ricevuto da lui… A Sergio un grazie di cuore per tutte le emozioni e i sorrisi che ci ha regalato in questi anni…quel grazie che, purtroppo, non ho mai potuto dirgli di persona. Alle sue due famiglie – quella vera e quella dei colleghi – un abbraccio e la testimonianza di quanto il loro congiunto e amico sia stato speciale anche per chi, come me, non lo ha mai conosciuto…[/U]

Maurizio - 29/09/2010

Anche io ho conosciuto Sergio dal famoso detective Rick Hunter, e da allora ho sempre riconosciuto e apprezzato la sua bella e professionale voce. Una vera vergogna il silenzio dei media alla morte di un grande. Addio Sergio..

5. Beppe - 19/09/2010

Un altro grande del doppiaggio italiano ci ha lasciato e come sempre quasi nessuno ne ha parlato.
Addio Sergio Di Stefano e grazie di tutto.

6. Marco Massini Bassanelli - 19/09/2010

Davvero tristissima questa notizia che, purtroppo ho appreso in ritardo! Un altro grande che se ne va e che lascia un vuoto in chiunque ami il settore del doppiaggio e, l’arte del recitare e di donare emozioni! E lui ce ne ha lasciate tante con la sua lunga carriera….Questo è ciò che in fondo l’artista lascia e lo rende immortale:la sua impronta; che può essere ripercorsa, nei suoi lavori!
Ciao Sergio! Grazie per le emozioni che mi hai lasciato e per aver acceso in me la passione per questa professione!

7. Top Posts — WordPress.com - 20/09/2010

[…] E’ morto Sergio Di Stefano, addio alla voce italiana del “Dr. House” E’ scomparso ieri a Roma per un infarto all’età di 71 anni l’attore e doppiatore Sergio Di Stefano […] […]

8. Ascanio - 20/09/2010

Ho appena letto della scomparsa del grande Sergio Di Stefano e mi è dispiaciuto molto perchè era uno dei miei preferiti, un grande doppiatore ed un grande uomo, mi mancherai molto….sentite condoglianze anche alla sua famiglia.
Ascanio

9. vincenzomichelini - 20/09/2010

Un’altro tra i migliori che se ne andato. Peccato!adesso chi doppierà il Dr. House ?

10. Sara - 20/09/2010

I media ormai sono mezzi vuoti,dove l’ultimo flirt della soubrettina di turno può facilmente sostituire una notizia triste ma importante come la scomparsa si una delle voci più splendide,uniche del panorama del doppiaggio.
Riposa in pace Stefano,con te se ne va un piccolo pezzetto dei nostri cuori.
Perchè è vero,una voce che senti quotidianamente come la sua,ovunque,in film,spot,e chi più ne ha più ne metta diventa quasi una sorta di “amico” anche se etereo,virtuale.
Ci mancherai…

Sara

11. Sara - 20/09/2010

Volevo scrivere Sergio,piccolo Lapsus…me lo perdonerà :)

12. Deejay Raf - 20/09/2010

Per correttezza, mi sento in dovere di ridimensionare una piccola polemica che anch’io ho portato avanti, ovvero il silenzio dei media di fronte alla notizia della scomparsa di Sergio. Ieri sera, infatti, ho scoperto che mio papà era a conoscenza dell’accaduto, e, un po’ sorpreso, gli ho chiesto dove l’avesse sentito. Pare che sabato ne abbia parlato sicuramente Studio Aperto, poi un altro tg che non ricordava, ed anche a Radio Rai (1 o 2) è stato dato riscontro alla notizia.
Bene così.

13. LoverDream91 - 20/09/2010

QUESTO MONDO MI FA SEMPRE PIù SCHIFO!!! nn si fa altro ke parlare di ragazze sgallettate implicate in scandali di tutte le dimensioni ke continuano a mostrare il loro fondoschiena in tv e nn si dedicano 30 miseru secondi ad un uomo così..
ke schifezza… sarà insositutibile …io ho iniziato ad amare dr house soprattutto x la voce profonda e cinica ke lui gli hadato …nessuno potrà essere tagliente come lui stando dietro ad un microfono e nn mostrandosi per niente alla telecamera…aveva qlcs nella voce di imparagonabile… grazie di tutto … ora farai sognare gli angeli lassù cn la tua splendida voce…un bacio grande sergio!!!

14. Giuse80 - 20/09/2010

è scomparso Sergio Di Stefano…ancora non ci credo.
Oramai era diventato uno di famiglia, talmente era familiare la sua voce con quel suo vago cinismo che dava un tocco di vivacità…Sergio ci mancherai…

15. Ascanio - 20/09/2010

Anche se ho scritto prima, volevo anche io unirmi al coro degli altri ragazzi che hanno scritto su questo forum: sono perfettamente d’accordo con voi, ci fosse stata una volta, solo una volta, in cui si è dato risalto alla morte di un doppiatore…e che doppiatori se ne sono andati!!!… da ultimo il grande immenso Glauco Onorato, avesse qualcuno dato la notizia, certo se si fosse trattato del didietro di Belen o di qualche altra starlettina rifatta, sai quante notizie, sai che palle….invece di questi uomini, grandi, immensi che lavorano ore ed ore al giorno per farci gustare dei prodotti fantastici non si dice nulla e poi la maggior parte delle volte fanno anche un grande piacere agli attori hollywoodiani. Sentivo poco tempo fa l’intervista rilasciata al grande Luca Ward nel sito di Antonio Genna, in cui diceva che la voce di kevin Costner è molto debole e lui, invece con la sua voce calda, gli rendeva un grande favore.
E’ ora che la tv dia più spazio a questi attori-doppiatori nonchè grandi e seri professionisti, basta cazzate!!!
Un saluto a tutti

16. cresycaradonna - 20/09/2010

I doppiatori sono attori due volte…due volte bravi ma molto spesso sconosciuti…..Sergio andato via troppo presto rimarrà nel mio cuore …la sua voce così bella e caratteristica ha dato lustro ha tanti attori d’oltralpe…..ciao Sergio

17. Cecilia - 20/09/2010

Solo ora mi rendo conto che abbiamo perso un grandissimo doppiatore…

Addio Sergio, riposa in pace…

18. Cecilia - 20/09/2010

Solo adesso mi rendo conto che abbiamo perso un grande doppiatore…

Addio Sergio, riposa in pace…. :’-(

19. gianny postiglione - 20/09/2010

IN UN INTERVISTA SERGIO DICEVA CHE IL SUO MIGLIR DOPPIAGGIO ERA K MARIA BRANDEAUR IN UN 007
MA SERGIO AVEVA LA CAPACITA’ DI DARE UN VISO AD OGNI ATTORE
I DOPPIATORI SONO ATTORI CON L A MAIUSCOLA
MA IL BUSSINES DEL CINEMA SE NE DIMENTICA TANTE MA TANTE VOLTE
ADIEU SERGIO

20. links for 2010-09-20 « La Casa Dei Giochi - 21/09/2010

[…] E’ morto Sergio Di Stefano, addio alla voce italiana del “Dr. House” « AntonioGenna.net Blog E’ scomparso ieri a Roma per un infarto all’età di 71 anni l’attore e doppiatore Sergio Di Stefano (nato a Roma il 5 luglio 1939) – […]

21. fyaa - 23/09/2010

Da un po’ di tempo guardo le serie e i film in lingua originale. La qualità di adattamento e doppiaggio è scaduta in maniera vertiginosa… MA… questa sì era una splendida voce. Una volta che tutti i grandi ci lasceranno, sarà il baratro.
:(

22. riccardo david - 23/09/2010

era un Grande … aggiungo solo che aveva partecipato anche al doppiaggio di Fanny e Alexander … non posso far altro che esser addolorato e quotare i post precedenti R.

23. Eléna - 23/09/2010

Rimarrà per sempre con noi. Quando l’ho saputo sono rimasta sconcertata. Poverino, un infarto… almeno non ha sofferto. Ciao, Sergio…

24. elena 47 - 24/09/2010

Stanno scomparendo le voci grandiose del nostro doppiaggio, voci difficilmente sostituibili che ci hanno fatto amare tanti attori proprio per quella voce così particolare.
Ho proprio una passione per i doppiattori e mi piacerebbe tanto che se parlasse di più e magari renderli più conosciuti attarverso i media o incontri culturali.
Ciao Sergio sei nel mio cuore

Matteo - 28/09/2010

si è vero lo stavo pensando anche io in questo momenti, cmq tra i più grandi doppiatori italiani lui era quello che ammiravo di più per la sua voce, un brutto colpo sapere che ora non c’è più

25. Marco Bonardelli - 24/09/2010

Questo già si sta facendo, cara Elena, pensa alle manifestazioni di cui parla Antonio nel suo sito e ad altre iniziative con ospiti i doppiatori. :)Fortunatamente tante cose stanno cambiando in questo senso, come avrai notato su Internet c’è tanto materiale sul doppiaggio però ancora la strada è lunga da fare. Quanto al grande Di Stefano scontato dire che mancherà, come ho detto su Facebook, a tutti noi, sia appassionati che addetti ai lavori.

Grazie ancora di tutto, Sergio

26. Alex - 24/09/2010

sarebbe stato bello trovare una video intervista di sergio in rete……..purtroppo nn c’è; è difficile trovare anche delle foto recenti,basta vedere la foto che anche qui c’è sul sito…….

27. Riccardo - 29/09/2010

Uno dei più grandi doppiatori di sempre, mi faceva morire dal ridere quando doppiava Jhonny Bravo, l’ho apprezzato molto anche nel doppiaggio del Colonnello Jack O’ Neil di Stargate SG-1 ed infine ovviamente nel ruolo del Dr House. Grazie di tutto Sergio!!!

28. Maurizio - 30/09/2010

Ho avuto la fortuna di incontrarlo e scambiarci due chiacchere in studio quattro anni fa nel 2006, quando ricordo doppiava un episodio della 2a serie di House..solare, gentile, camaleontico dal leggio alla realtà. Kevin Costner gli deve il successo in Italia per “Gli intoccabili” e “l’uomo dei sogni” e tanti altri.. Hugh Laurie compreso. Voce splendida e immortale. Difficile colmare un vuoto simile.
Thanks Sergio

29. Massimliano da Napoli - 30/09/2010

E’ stato uno dei grandi fra i doppiatori contemporanei. Già l’avevo apprezzato nel 1974 quando avevo appena 10 anni e mi ero appassionato alla serie tv di fantascienza SPAZIO 1999. All’epoca doppiava l’attore che interpretava “Carter” il pilota dell’Aquila 1 velivolo della mitica base Alfa. Ultimamente l’ho apprezzato molto nel doppiaggio di Richard Dean Anderson in Stargate Sg 1, oltre che in Star Trek next generation.
Chissà ora a chi tocchera doppiare Hugh Laurie in Dr House, spero sia all’altezza.

30. Vito - 04/10/2010

Stavo guardando Jonny Bravo ora su Boing e da tempo mi chiedevo chi fosse il personaggio e non mi veniva in mente. Ma tristemente ho appreso la notizia e ti auguro di riposare in pace e ricordati che sarai sempre nei nostri pensieri perché ti sentiremo sempre!

31. Malcom - 05/10/2010

Sento il bisogno di unirmi a voi nel salutare questa splendida voce che ci mancherà davvero tanto… Ciao Sergio :(

32. Andrea House - 06/10/2010

Scopro solo ora dell’accaduto e sono sinceramente e sorprendentemente dispiaciuto. Da fan (sfegatato) di dr. House ho sempre ammirato il magistrale lavoro che faceva in sig. Di Stefano.

Insostiuibile.

33. Noemi - 07/10/2010

Non ci credo, che nessuno ne abbia parlato.
Rimarrà sempre fra i più grandi..
Addio Sergio.

34. House senza voce « Cobain86 - 10/10/2010

[…] notizia è consultabile su LiberoNews, AntonioGenna.it, […]

35. Alexdesa - 17/10/2010

Io ho avuto la fortuna di conoscerlo durante un suo turno di doppiaggio. Era un grande! Posso solo dire che la notizia mi ha profondamente turbato. L’unica consolazione è che grazie al tuo lavoro tu rimarai sempre vivo! Ciao sergio!

36. music man - 21/10/2010

Io nemmeno lo sapevo l’ho scoperto per caso oggi!!. Che schifo!!! Nessuno ne ha parlato da nessuna parte!! .. Mi mancherà tantissimo la sua voce in Dott. House .. mi ci ero affezionato tanto… calzava perfettamente su Hugh Laurie ed il personaggio interpretato… Vedere Dott. House non sarà più la stessa cosa, la sua voce dava quel tocco di in più sulla già presente bravura dell’ attore…. :(

37. Giusy - 24/10/2010

Da poco ho un po’ di dimestichezza con Internet e subito ho cercato la voce doppiatori poichè da sempre sono ammaliata da queste grandi voci… Purtroppo ho appreso che molti sono scomparsi… Mi dispiace moltissimo…Io li ricorderò sempre.Spero di trovare presto in edicola un libro che li racconta.

38. Stefano - 27/11/2010

Grazie per la memorabile voce prestata a personaggi che ci hanno accompagnato in questi anni.

Ricorderò sempre i doppiaggi di William Riker, Jack O’Neill e Dr. House.

Ciao

39. famamix - 14/01/2011

Hanno appena trasmesso la prima putata della settima serie, a dire il vero è stata una sorpresa scoprire il tono di voce differente del DrHouse, all’inizio ho pesato:”Sarà l’enesimo contratto non rinnovato o roba del genere… Al diavolo!”, ma poi ho pensato di vederci chiaro ed ecco questo articolo, ed ecco spiegata anche la dedica “A Sergio” al termine della trasmissione. Sono molto dispiaciuto, è facile affezionarsi anche alle voci. Ciao Sergio!

40. AleCerio - 14/01/2011

Ho appena visto la puntata di House e ho subito capito che non si trattava di Di Stefano, ma mai avrei pensato a questo… Sono un suo fan da Hunter! Addio Sergio.

41. saga - 15/01/2011

Senza la voce del GRANDE Sergio, il Dr House non è più lo stesso,secondo me a questo punto meglio vederlo in lingua originale!!!

42. Paola - 17/01/2011

L’ho scoperto praticamente ieri per sbaglio. E mi spiace tantissimo. Era una delle migliori voci italiane e, assieme ad Alessandro Capone, mi sorprende che nessuno abbia mai dedicato loro un momento all’interno di un tg o di un giornale per ricordarli e per rendere giusta memoria a due attori, doppiatori meravigliosi italiani! Non capisco perchè si considerato un “settore” così di nicchia…

43. Federico - 17/01/2011

Anch’io come molti purtroppo dopo la messa in onda della prima puntata della settima serie del Dr. House ho scoperto che la voce non era più la stessa, ed alla fine con quella dedica “A Sergio” collegandomi ad internet ho avuto la amara sorpresa di scoprire che l’House italiano era scomparso. Sono immensamente dispiaciuto e credo che il successo di House in Italia sia dipeso in gran parte alla voce che Sergio ci donava. Possa Iddio donargli la pace eterna ed ai suoi familiari ed amici la consolazione. Addio Sergio, grazie!

44. Margi - 21/01/2011

guardo ora doctor house e mi accorgo che non è più la stessa cosa senza la sua voce..forse non abbiamo mai apprezzato abbastanza questo grande doppiatore, ma la sua assenza mi fa ricordare e valorizzare ancor di più tutto quello che è stato..grazie Sergio resterai per sempre nei ricordi!

45. Danzo - 21/01/2011

Bravo per davvero. Un po come Ferruccio Amendola: insostituibile!

46. Angelo - 21/01/2011

Non sarà più lo stesso. Grazie di tutto Sergio.

47. Mario - 24/01/2011

Un vero peccato perdere una grande persona e una grande voce Italiana House non sarà più lo stesso. Ancora Grazie Sergio

48. maurizio - 30/01/2011

Sono rimasto sconcertato anche io di scoprire che era mancato, solo avendo visto una puntata nuova di doctor house e sentendo che non aveva più la stessa voce, scoprirlo così è stato brutto, più che altro per il fatto che i suoi “colleghi” della televisione, devono averlo apprezzato molto…..
rimarrà comunque insostituibile
premesso che era il doppiatore di richard dean anderson, molto conosciuto come mc gyver ma doppiato da sergio nei panni del colonnello Jack O’Neil nella serie televisiva stargate sg1 e sui spin off, mi mancherà moltissimo ma potrò godere della sua dote rivedendo i film e telefilm da lui doppiati.

ciao Segio e grazie di avermi fatto sognare…..a presto.

49. Edoardo Scardamaglia - 02/02/2011

Un talento forse inarrivabile. Il più grande? Non so. Di certo tra i più grandi di sempre. Grazie Sergio.

50. Francesco - 06/02/2011

Saperlo mi ha lasciato di stucco… sono pienamente d’accordo con i commenti più in su, mi fa una grande rabbia che nè la tv nè i giornali ne abbiano dato notizia come avrebbe meritato un personaggio del suo spessore.

Addio Sergio, grazie di avermi accompagnato, con la tua voce, in molte ore di divertimento e di svago davanti allo schermo. Molti personaggi televisivi saranno ora inascoltabili, per quanto mi riguarda.


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: