jump to navigation

Cinema Festival #187 – Box Office – I 100 anni di Hollywood – Il poster: Paranormal Activity 2 – Le voci originali del nuovo Frankenweenie – Il week-end USA: Wall Street – Money Never Sleeps, You Again, Legend of the Guardians – The Owls of Ga’Hoole, Buried, Like Dandelion Dust, You Will Meet a Tall Dark Stranger 21/09/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Cinema Festival, Classifiche, Film, Video e trailer.
trackback

cinemafestival Questo spazio amplia le informazioni già presenti negli altri appuntamenti dedicati al Cinema di questo blog, presentando tra l’altro le classifiche del box office italiano e statunitense dello scorso week-end, un salto nelle edicole estere per vedere i giornali che parlano di cinema, i trailer originali dei film in uscita nel prossimo week-end negli Stati Uniti (per i film in uscita in Italia visitate lo spazio Al cinema…) ed una nuova locandina di film prossimamente in uscita.

BOX OFFICE ITALIA
Week-end 17 – 19 settembre 2010

Podio occupato da tre novità dello scorso fine settimana: in prima posizione il film comico “Mordimi”, parodia del genere vampire-teen con Jenn Proske e Matt Lanter; in seconda posizione il dramma romantico “Mangia prega ama” con Julia Roberts e Javier Bardem; in terza posizione la commedia italiana “Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile” con un cast che comprende Enrico Brignano e Giorgio Panariello. Scende al sesto posto l’italiano “La solitudine dei numeri primi” di Saverio Costanzo, basato sul best-seller di Paolo Giordano; fuori dalla Top 10 il Leone d’Oro di Venezia 2010 “Somewhere” di Sofia Coppola, undicesimo con 272.427 € (per un totale di 1.625.356 €).
Gli incassi sono basati su dati Cinetel. Tra parentesi, accanto al titolo dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “Mordimi” (NE) 1.902.442 € (Tot. 1.902.442)
  2. “Mangia prega ama” (NE) 1.259.185 € (Tot. 1.259.185)
  3. “Sharm El Sheikh – Un’estate indimenticabile” (NE) 1.254.239 € (Tot. 1.254.239)
  4. “Resident Evil: Afterlife 3D” (2) 938.594 € (Tot. 3.111.266)
  5. “Shrek – E vissero felici e contenti 3D” (1) 887.361 € (Tot. 16.067.283)
  6. “La solitudine dei numeri primi” (3) 774.133 € (Tot. 2.283.585)
  7. “Cani & Gatti – La vendetta di Kitty” (NE) 617.126 € (Tot. 617.126)
  8. “Fratelli in erba” (NE) 329.104 € (Tot. 329.104)
  9. “Giustizia privata” (5) 298.293 € (Tot. 4.416.805)
  10. “The American” (4) 279.783 € (Tot. 1.021.537)

BOX OFFICE USA
Week-end 17 – 19 settembre 2010
Podio tutto nuovo anche negli Stati Uniti: in prima posizione arriva il thriller “The Town”, co-sceneggiato ed interpretato da Ben Affleck, con Rebecca Hall e Blake Lively; secondo posto per la commedia romantica “Easy A” con Emma Stone e Amanda Bynes; terza posizione per l’interessante thriller “Devil” con Chris Messina e Caroline Dhavernas.
Gli incassi sono basati su dati forniti da Box Office Mojo, e sono indicati in milioni di dollari. Tra parentesi, accanto al titolo originale dei film, è indicata la posizione della scorsa settimana; NE indica una nuova entrata in classifica.

  1. “The Town” (NE) 23,80 (Tot. 23,80)
  2. “Easy A” (NE) 17,73 (Tot. 17,73)
  3. “Devil” (NE) 12,28 (Tot. 12,28)
  4. “Resident Evil: Afterlife” (1) 10 (Tot. 43,89)
  5. “Alpha and Omega” (NE) 9,10 (Tot. 9,10)
  6. “Takers” (2) 3,02 (Tot. 52,37)
  7. “The American” (3) 2,67 (Tot. 32,77)
  8. “The Other Guys” (6) 1,97 (Tot. 115,40)
  9. “Inception” (10) 1,96 (Tot. 285,12)
  10. “Machete” (4) 1,75 (Tot. 24,39)

I 100 ANNI DI HOLLYWOOD

Da cento anni “fabbrica” sogni e sforna divi del grande schermo. E continuerà a farlo per molti altri decenni ancora. Hollywood, il “bosco di agrifogli”, compie un secolo e da venti lustri crea eroi della pellicola che riempiono le sale cinematografiche di tutto il mondo.
La più famosa collina dello star system nasce, appunto, cento anni fa, nel 1910, quando viene girato il primo di una interminabile serie di film: Old California del leggendario D.W. Griffith, il primo regista in senso moderno della storia del cinema. Di lì a poco inizierà la lunga epopea dei divi della celluloide: i primi giganti del grande schermo sono Charlie Chaplin, Douglas Fairbank e Mary Pickford, pionieri del cinema “moderno” insieme ad uno dei più grandi divi del made in Italy, Rodolfo Valentino.
Nello stesso periodo fanno la loro comparsa ad Hollywood alcuni tra i protagonisti del cinema americano, come Adolphe Zukor, fondatore della Paramount Pictures Corporation, o William Fox, o ancora Samuel Goldwyn, dell’omonima, famosissima casa di produzione cinematografica con l’altrettanto celeberrimo logo del leone ruggente. Grazie a loro nascono le grandi major americane, padrone incontrastate del cinema internazionale per molti decenni.
Hollywood significa letteralmente “bosco di agrifogli”, ma dopo un secolo ancora si discute sulla paternita’ del nome dato alla collina che sarebbe diventata il tempio del cinema mondiale.
Una delle tante leggende sorte attorno alla culla del cinema moderno vuole che a ribattezzare quella collina sia stata la moglie di un tal H.H. Wilcox, che nel 1883 si era trasferito da Los Angeles nella zona anticamente abitata dalle tribù indiane Cauhenga e Cherokee. La signora Wilcox aveva poco tempo prima visitato una località del New England chiamata, appunto, Hollywood, e ne era rimasta entusiasta. E chiese al marito di ribattezzare cosi’ la collina.
Per altri, invece, il nome Hollywood (che in realtà all’inizio era Hollywoodland, come si evince dal alcune foto dell’epoca), sarebbe stato coniato nel 1886 dall’imprenditore H.J. Whitley, definito il “padre di Hollywood” per alcune opere realizzate ai piedi della collina, come l’Hollywood Hotel e la Banca di Hollywood.
La fortuna di Hollywood inizia poco prima del primo conflitto mondiale: le troupe di New York, che all’inizio del secolo scorso era il centro del cinema Usa, trovano nel sobborgo di Los Angeles un luogo ideale per girare gli esterni dei film, grazie alle favorevoli condizioni climatiche e ad un ambiente non lontano dal mare, dalla montagna e dal deserto.
La vicinanza con la frontiera messicana e la lontananza dalla Grande Mela rappresentato un vantaggio enorme per i nuovi registi indipendenti che, ostacolati nei loro progetti dalla cosiddetta “guerra dei brevetti” e dalla violenta lotta ingaggiata dalla Motion Pictures Patent Company che nel 1909 raggruppava le sette maggiori case cinematografiche americane, trovano ad Hollywood la location ideale per lanciare la nuova industria della celluloide.
(fonti: Adnkronos, Cinematografo.it)

IL POSTER
“Paranormal Activity 2”
Nello spazio dedicato alle nuove locandine originali di prossimi film in uscita, questa volta ecco il primo poster dell’horror-thriller “Paranormal Activity 2”, in uscita negli Stati Uniti il 22 ottobre 2010.
Diretto da Tod Williams e sceneggiato da Michael R. Perry (basato sui personaggi ideati da Oren Peli), il film vede nel cast Katie Featherston e forse anche Micah Sloat, ambedue protagonisti del primo film della serie. Poche notizie in merito alla trama, che non dovrebbe discostarsi molto da quella del film dello scorso anno.

LE VOCI ORIGINALI DEL NUOVO “FRANKENWEENIE”
Saranno Winona Ryder, Martin Landau, Martin Short e Catherine O’Hara a doppiare “Frankenweenie”, il nuovo film animato in stop-motion di Tim Burton, tratto dal suo omonimo corto live-action del 1984 ed in uscita nelle sale americane il 9 marzo 2012. La sceneggiatura del film è stata firmata da John August (“Big Fish”).
Martin Short e Catherine O’Hara, che avevano lavorato con Burton rispettivamente in “Mars Attacks!” e “Beetlejuice”, presteranno la propria voce ciascuno a cinque personaggi; la Ryder (“Edward mani di forbice”) doppierà Elsa, mentre Landau (“Ed Wood”) darà la sua voce a Mr. Rzykruski.

IL WEEK-END USA
Le uscite del 24 settembre 2010

Ecco i trailer di sei film in uscita negli Stati Uniti venerdì prossimo 24 settembre 2010: non tutti i titoli indicati sono però distribuiti sull’intero territorio statunitense.

“Wall Street: Money Never Sleeps”, dramma 20th Century Fox diretto da Oliver Stone, con Shia LaBeouf, Michael Douglas e Carey Mulligan: l’investitore fallito Gordon Gekko (Douglas), in coppia con un giovane trader di Wall Street (LaBeouf) il cui mentore è stato recentemente ucciso, cerca di rintracciare l’assassino e mettere in guardia gli altri in merito ad un imminente crollo economico.

“You Again”, commedia Touchstone Pictures diretta da Andy Fickman, con Kristen Bell, Odette Yustman e Sigourney Weaver: quando Marni (Bell) si rende conto che il fratello sta per sposarsi con la ragazza (Yustman) che la perseguitava durante gli anni del liceo, progetta di svelare a tutti chi è davvero la sua futura cognata.

“Legend of the Guardians: The Owls of Ga’Hoole”, fantasy animato Warner Bros. Pictures diretto da Zack Snyder, con le voci originali di Jim Sturgess, Hugo Weaving e David Wenham: Soren (Sturgess) è un giovane gufo che vive nella pacifica foresta di Tyto. Dopo esser stato rapito e portato nell’Accademia St. Aegolius per i Gufi Orfani, Soren dovrà affrontare diverse prove, tra cui il primo volo della sua vita, in una pericolosa avventura che lo porterà al mitico Albero di Ga’Hoole, dove lui e i suoi amici Gylfie (Emily Barclay), Twilight (Anthony LaPaglia) e Digger (Webham) si dovranno impegnare in una dura lotta…

“Buried”, thriller Lionsgate diretto da Rodrigo Cortés, con Ryan Reynolds e Stephen Tobolowsky: Paul (Reynolds) è un impresario statunitense che lavora in Iraq. Dopo un attacco da parte di un gruppo di iracheni, Paul si ritrova sepolto vivo dentro una bara: con il semplice aiuto di un accendino e di un telefono cellulare l’uomo dovrà lottare contro il tempo per sfuggire alla trappola claustrofobica in cui potrebbe morire.

“Like Dandelion Dust”, dramma Blue Collar Releasing diretto da Jon Gunn, con Mira Sorvino, Barry Pepper e Cole Hauser: dopo essere uscito dal carcere, Rip Porter (Pepper) cerca con sua moglie Wendy (Sorvino) di riavere con loro il figlio, che è stato dato in adozione mentre Rip era dietro le sbarre.

“You Will Meet a Tall Dark Stranger”, in uscita domani 22 settembre a New York e Los Angeles, commedia Sony Pictures Classics scritta e diretta da Woody Allen, con Anthony Hopkins, Naomi Watts e Josh Brolin: le passioni, ansie ed ambizioni di due coppie sposate, Alfie (Anthony Hopkins) e Helena (Gemma Jones), e la loro figlia Sally (Naomi Watts) con il marito Roy (Josh Brolin), che causeranno tanti problemi inattesi…


Per approfondire quali film usciranno settimanalmente nei cinema italiani visitate gli spazi “Cinema futuro” e “Al cinema…” del blog.

Annunci

Commenti»

1. ABREdoskoi - 21/09/2010

buried… ne sentii parlare l’anno scorso su La bomba di Deejay


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: