jump to navigation

TV USA Gazette #245 – ABC cancella My Generation, Fox cancella Lone Star – USA rinnova tre serie – La classifica delle serie più anziane e quelle più giovani sui grandi network – Aggiornamenti casting – Home Entertainment: Glee – Video: Breakout Kings 04/10/2010

Posted by 2345 in Cinema e TV, DVD, In Memoriam, Serie cult, TV USA, TV USA Gazette, Video e trailer.
trackback

Questo spazio raccoglie le principali notizie dell’ultima settimana relative alla programmazione TV dei network statunitensi più importanti. Se cercate il calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto delle serie più viste al momento, visitate l’angolo TV USA Giorno per giorno mentre per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

  • ABC cancella “My Generation”
    ABC ha cancellato My Generation dopo la messa in onda di soli due episodi.
    La serie, che narra in stile documentario della vita e dei sogni mancati di un gruppo di 28enni, aveva ottenuto giovedì scorso appena 3,8 milioni di spettatori, perdendo un buon 30% di pubblico dal già modesto esordio.
    Il network non ha ancora deciso cosa andrà in onda al suo posto, con un annuncio ufficiale previsto nel corso della giornata, mentre ha deciso di dare più tempo a The Whole Truth, l’altra nuova serie che ha debuttato con ascolti al di sotto delle aspettative.
  • FOX cancella “Lone Star” e cambia il palinsesto
    FOX, dopo i disastrosi risultati di lunedì sera, ha cancellato Lone Star.
    La serie aveva debuttato la scorsa settimana con poco più di 4 milioni (e 1,3 nella fascia 18-49) mentre il secondo episodio, nonostante l’accorato appello del creatore Kyle Killen, ha ottenuto appena 3,22 milioni di spettatori (1,0).
    La serie, acclamata dalla critica, è la prima “vittima” della stagione 2010/11 e secondo molti avrebbe avuto più fortuna su un canale cavo. Il network non ha chiarito se e quando andranno in onda i 3 episodi già prodotti.
    Al suo posto, da questa sera, arriverà la terza stagione di Lie to Me, il cui debutto era originariamente previsto per mercoledì 10 novembre.
    Human Target, che avrebbe dovuto debuttare lo scorso venerdì con la seconda stagione, tornerà invece nel suo slot originario del mercoledì alle 20.00, a partire dal 17 novembre. Il 10 novembre andrà in onda un’altra doppia puntata di “Hell’s Kitchen“.
    Infine, al venerdì sono tornate le repliche di Dr. House che non hanno aiutato molto The Good Guys, la quale continua ad ottenere scarsi risultati.
  • USA rinnova tre serie

    Dopo i buoni risultati di questa estate, USA Network ha rinnovato le serie Royal Pains, White Collar e Psych.
    Royal Pains, che avrà una terza stagione di 18 nuovi episodi, è stata la serie più seguita nella fascia adulti 25-34 (con 3,5 milioni di spettatori).
    White Collar – Fascino criminale, che avrà una terza stagione di 16 episodi, ha ottenuto questa estate una media totale di 5,5 milioni di spettatori.
    La veterana Psych, che avrà un sesto ciclo di 16 episodi, è stata la serie cavo più seguita al mercoledì nella fascia 18-49 (con una media di 2,3 milioni di spettatori).
    La notizia segue quella dei rinnovi di Duro a morire – Burn Notice, In Plain Sight – Protezione testimoni, Covert Affairs e quella in extremis di Law & Order: Criminal Intent.

    Questo grande successo delle nostre serie esistenti“, ha detto Jeff Wachtel, presidente della programmazione originale del canale cavo, “ci fornisce un piattaforma da cui sperimentare e spingere sullo sviluppo della prossima generazione dei nostri show.
  • Nickelodeon ordina “Supah Ninjas”

    Nickelodeon ha ordinato la nuova serie live Supah Ninjas. L’action comedy, creata da Eric Garcia e Leo Chu (Afro Samurai), narra di tre insospettabili ragazzini coinvolti nei segreti del mondo dei ninja.
  • Le serie più anziane e le più giovani sui grandi network
    Lacey Rose, giornalista di Forbes, ha pubblicato una classifica dell’età media del pubblico dei vari show andati in onda in USA nella prima settimana della stagione autunnale, basata sui dati diffusi da Nielsen.
    In testa a quella degli show più “anziani” troviamo CBS con un pubblico di età media di circa 54,9 anni. ABC ha un pubblico di età media di 52,3 e NBC invece di 48,4. FOX ha il pubblico più giovane, tra i big four, con un’età media di 40,6 anni.
    Tra le sorprese, la sit-com $#*! My Dad Says (che ha per protagonista un 79enne William Shatner) ha un pubblico di età media di 50,9 anni, mentre My Generation, drama ABC su un gruppo di 28enni e i loro sogni mancati, ha avuto un pubblico di età media sui 51,1 anni.

    1) Blue Bloods – CBS – 60,4 (13,0 milioni)
    2) CSI: NY – CBS – 58,6 (10,3 milioni)
    3) NCIS – Unità anticrimine – CBS – 57,2 (19,4 milioni)
    4) The Mentalist – CBS – 57,2 (15,5 milioni)
    5) NCIS: Los Angeles – CBS – 56,9 (15,8 milioni)
    6) Outlaw – NBC – 56,8 (4,9 milioni)
    7) The Defenders – CBS – 56,4 (12,2 milioni)
    8) Undercovers – NBC – 56,3 (8,7 milioni)
    9) “Dancing with the Stars” – ABC – 55,8 (21,3 milioni)
    10) “Dancing with the Stars – The Results Show” – ABC – 55,8 (18,5 milioni)
    11) Medium – CBS – 55,7 (6,1 milioni)
    12) CSI – Scena del crimine – CBS – 55,5 (14,7 milioni)
    12) Castle – ABC – 55,5 (10,7 milioni)
    14) Detroit 1-8-7 – ABC – 55,3 (9,3 milioni)
    15) Hawaii Five-0 – CBS – 53,9 (14,2 milioni)
    16) Bones – FOX – 53,8 (9,9 milioni)
    17) Criminal Minds – CBS – 53,5 (14,1 milioni)
    18) The Whole Truth – ABC – 52,8 (4,9 milioni)
    19) Chase – NBC – 51,8 (7,3 milioni)
    20) Law & Order: Unità speciale – NBC – 51,7 (10,1 milioni)

    Questa è invece la classifica degli show con il pubblico di età media più giovane tra i quattro network principali.
    La parte del leone spetta a FOX e NBC. Per trovare ABC dobbiamo scendere al tredicesimo posto, dove troviamo Modern Family con una media di 44,1, e per CBS al 19esimo posto, dove troviamo How I Met Your Mother con 45,4 di età media.

    1) I Griffin – FOX – 29,2 (9,1 milioni)
    1) The Cleveland Show – FOX – 29,2 (6,6 milioni)
    3) I Simpson – FOX – 31,1 (7,8 milioni)
    4) Glee – FOX – 34,1 (12,5 milioni)
    5) The Office – NBC – 34,5 (8,5 milioni)
    6) Outsourced – NBC – 38,2 (7,5 milioni)
    7) Raising Hope – FOX – 39 (7,3 milioni)
    8) Running Wilde – FOX – 39,1 (5,6 milioni)
    9) “Hell’s Kitchen” – FOX – 39,3 (7,2 milioni)
    10) Community – NBC – 4,2 (5 milioni)
    11) 30 Rock – NBC – 41,3 (5,9 milioni)
    12) “The Biggest Loser” – NBC – 42,5 (7,2 milioni)
  • È morto Tony Curtis
    Lutto nel mondo del cinema. È morto a Las Vegas all’età di 85 anni l’attore Tony Curtis. Ne ha dato notizia la figlia, l’attrice Jamie Lee Curtis.
    Curtis, il cui vero nome era Bernard Schwartz, è passato alla storia, tra l’altro, per il suo ruolo nella celebre pellicola di di Billy Wilder «A qualcuno piace caldo», in cui recitava al fianco di Jack Lemmon e Marilyn Monroe. In Italia divenne famosissimo negli anni ’70 a seguito della serie tv Attenti a quei due, che interpretava al fianco di Roger Moore. Vita movimentata quella di Curtis: ebbe 6 mogli, di cui la più celebre fu l’attrice Janet Leigh, l’ultima delle quali sposata nel 1998.
    Negli anni Cinquanta ha alternato ruoli leggeri, in cui ha messo a frutto il fisico prestante, a quelli più impegnativi in parti drammatiche, dimostrando notevole versatilità.
    Nel 1958 ebbe la nomination agli Oscar per il film «La parete di fango» di Stanley Kramer. Dopo aver dato prova delle sue virtù di commediante in coppia con Cary Grant in «Operazione sottoveste» di Blake Edwards, ottenne la definitiva consacrazione nel triplo ruolo di suonatore di sassofono, di magnate del petrolio e di Josephine in «A qualcuno piace caldo» di Billy Wilder, accanto a Lemmon e alla Monroe (foto sotto). Con l’attrice nell’agosto 2009 ha rivelato (in uno dei suoi tanti libri di memorie) di aver avuto una relazione.


    «Tutto era bello con lei – dichiarò Curtis – sebbene non sapessi mai cosa pensasse la mia partner mentre eravamo a letto insieme. Scoprii solo in seguito che durante quel nostro rapporto segreto Marilyn era rimasta incinta e aveva perso il nostro bambino».

    Sposato, come detto, sei volte, dal suo primo matrimonio con l’attrice Janet Leigh sono nate Jamie Lee Curtis, a sua volta nota attrice, e Kelly Curtis. Dalla seconda moglie, l’attrice austriaca Christine Kaufmann, ebbe altre due figlie e altri due dal matrimonio con Leslie Allen (di cui uni, Nicholas, morto nel 1994 per overdose di eroina). Gli ultimi anni della sua vita li ha trascorsi con Jill Vandenbergh, di 42 anni più giovane, che aveva sposato nel 1998.
    (fonte Corriere.it)
  • In memoriam
    Stephen J. Cannell, celebre creatore di serie famose come Agenzia Rockford, A-Team e 21 Jump Street, è morto a 69 anni. Cannell era anche occasionalmente attore ed aveva un ruolo ricorrente a Castle – Detective tra le righe.
  • In breve:
    Cartoon Network ha rinnovato Childrens Hospital per una terza stagione di 14 episodi. La serie medica satirica, che prende in giro telefilm come E.R. e Grey’s Anatomy, era partita come serie web su TheWB.com, nel 2008, prima che Cartoon Network ne acquistasse i diritti per la seconda stagione.
    La produzione dei nuovi episodi inizierà per fine anno.
    ABC Family è vicina ad un rinnovo di Melissa & Joey, la nuova serie comedy con Melissa Joan Hart e Joey Lawrence che ha debuttato questa estate.
    Chris Albrecht, presidente di Starz, è tornato a parlare del futuro di Spartacus: Blood and Sand e ha ribadito la possibilità di una sospensione della serie, nel caso in cui si decidesse di non sostituire l’attore protagonista Andy Whitfield, impegnato in una battaglia contro un cancro che lo ha colpito diversi mesi fa.
    Una decisione definitiva verrà presa nelle prossime settimane.


  • Wonder Woman torna in televisione?
    David E. Kelley, celebre creatore di serie come The Practice e Ally McBeal, è al lavoro per riportare in televisione la supereroina più celebre della storia dei fumetti, Wonder Woman.
    Kelley scriverà e produrrà la nuova serie Warner Bros. TV, che verrà presto proposta ai network; inoltre si è incontrato di recente con un gruppo della DC Comics per discutere del rilancio televisivo.
    Wonder Woman è apparsa per la prima volta nel 1941 ed è andata incontro a periodi di alterne fortune sia nei fumetti che in televisione, con una celebre serie televisiva andata in onda dal 1975 al 1979, prima su ABC e poi su CBS, con una bellisima Lynda Carter a vestire i panni della celebre amazzone. La serie è andata in onda in parte anche da noi, agli albori di Canale 5.
    Sul fronte cinematografico, un film sul personaggio è in fase di sviluppo da ormai quasi dieci anni, con una prima versione del progetto che vedeva Joss Whedon in qualità di sceneggiatore e regista e Joel Silver come produttore. A maggio i dirigenti Warner hanno confermato che il progetto è ancora vivo e per la fine dell’anno è previsto l’annuncio dei nuovi progetti cinematografici inerenti i personaggi DC; Wonder Woman dovrebbe essere tra questi.
  • In arrivo un adattamento del film “Hitch”
    Sony Pictures TV e la Overbrook di Will Smith e James Lassiter tentano di nuovo con un adattamento televisivo del film “Hitch”, una commedia romantica del 2005 che aveva proprio Smith come protagonista. È la seconda volta che la compagnia e lo studio ci provano, dopo un tentativo fallito di sit-com per CBS di tre anni fa.
    Pete Chiarelli (“Ricatto d’amore”) adatterà la storia per il piccolo schermo in una serie drama da un’ora; diversi network si sono detti interessati al progetto.
  • Nuovi progetti sui grandi network:

    CBS, dopo il successo di $#*! My Dad Says, è al lavoro su una nuovo progetto basato su Twitter e prodotto da Ashton Kutcher.
    Il pilot della possibile sit-com, intitolata Shh … Don’t Tell Steve e creata da Mike Gagerman e Andrew Waller, narra di un uomo che vive con un compagno di casa immaturo, scansafatiche e spesso ubriaco.
    Il produttore e sceneggiatore veterano Bill Kunstler (Accidentally on Purpose) ha venduto un progetto di commedia al network, che sarà prodotto da CBS TV Studios.
    La storia è basata sul racconto “Musings of a Middle Child” di Bruce Hopman, con cui Kunstler ha lavorato ai suoi esordi nel mondo della pubblicità, e narra di un uomo cresciuto soffrendo della sindrome da secondogenito, determinato a risparmiare il proprio secondogenito dallo stesso destino.
    Questo è il secondo progetto in corso di Kunstler per CBS, dopo Tick-Tock.

    ■ Josh Schwartz e Rachel Bilson, rispettivamente creatore e una degli interpreti di The O.C., sono di nuovo insieme per un nuovo progetto per NBC.
    Ghost Angels è un commedia romantica con tinte soprannaturali ideata da Schwartz e Henry Alonso Myers (Ugly Betty) che non è stata ancora scritta ma che – caso raro – ha avuto già un ordine di produzione di pilot dal network.
    La storia dovrebbe essere incentrata su una giovane donna di Los Angeles in grado di parlare ai morti, aiutandoli e facendosi aiutare.
    La possibile serie sarà prodotta da Fake Empire, la compagnia di produzione di Schwartz e Stephanie Savage (Gossip Girl), insieme a Warner Bros. TV.
    ■ Bryan Fuller (Pushing Daisies) è al lavoro su un remake della classica sit-com horror I mostri, andata in onda negli anni ’60.
    NBC ha commissionato un pilot e la possibile serie viene descritta come un incrocio tra Modern Family e True Blood.
    Michael Ausiello riporta voci secondo cui Guillermo del Toro (“Hellboy”, “Il labirinto del fauno”) potrebbe ssere coinvolto nel progetto.
    ■ Il network ha opzionato una nuova sit-com prodotta dall’attore Jack Black e scritta da Cathy Yuspa e Josh Goldsmith (creatori di ‘Til Death – Per tutta la vita).
    My Life As an Experiment è basata sul libro best seller “The Guinea Pig Diaries: My Life As An Experiment”, scritto dal giornalista A.J. Jacobs, che narra le avventure di un cosiddetto giornalista d’immersione e di come questo inusuale lavoro abbia effetti comici sulla sua famiglia composta da una moglie e due figli.

    Marty Adelstein e Shawn Levy hanno venduto i primi due progetti della loro nuova compagnia 21 Laps/Adelstein. Entrambi saranno prodotti da 20th Century Fox TV.
    Il primo, venduto proprio a FOX, è una possibile serie drama basata sui racconti di Neil McChaon sul medico segugio Carroll Monks. Cynthia Cidre (creatrice di Cane – I signori del rum e la nuova versione di Dallas per TNT) scriverà il pilot.
    Il secondo progetto è invece una possibile serie poliziesca kung-fu venduta a CBS, scritta da Neil Tolkin.
    ■ Il network ha commissionato un nuovo progetto realizzato da Nahnatchka Khan (American Dad) e il regista di documentari R.J. Cutler.
    Connected è una possibile sit-com che narra di due famiglie che si troveranno legate a causa della relazione tra i loro figli teenager.
    ■ Il network sta sviluppando una nuova serie drama legale creata e interpretata da Danny Comden (nella foto a fianco), prodotta da Sony Tv e Happy Madison.
    Lawyers for Less è una commedia di ambiente lavorativo che narra di due migliori amici – un avvocato bianco reduce da alcuni guai per aver mescolato lavoro e piacere e un avvocato di colore intraprendente che lo prende con sè nella sua attività – che dirigono un piccolo studio legale che si occupa di casi minori.
    Antony e Joe Russo (Arrested Development, Running Wilde) saranno registi e produttori esecutivi.
    ■ Lo sceneggiatore Sascha Penn ha venduto al network una sceneggiatura intitolata Unknown. Descritta come una serie d’azione, con Brett Tatner in qualità di produttore esecutivo, la storia è incentrata su un uomo che parte alla ricerca della sua vera identità. Produce Fox21, divisione di 20th Century Fox TV.

    Sempre Sacha Penn ha venduto inoltre una sceneggiatura a The CW.
    Confessions of a Back-Up Dancer, prodotta da Alloy Entertainment e Warner Bros. TV, è l’adattamento di un romanzo della Alloy scritto da Tucker Shaw.
    La storia esplora il mondo glamour e luccicante del dietro le quinte di un grosso tour pop, visto dal gruppo di ballerini della star.
    È il secondo anno che il network tenta un adattamento del libro; l’anno scorso un progetto scritto da Ilene Chaiken (The L Word) non ricevette l’ordine di pilot.
  • Tre nuovi progetti per la compagnia di Sam Raimi
    Sam Raimi (foto a destra) e Joshua Donen hanno piazzato tre nuovi progetti a 3 network – FOX, ABC e CBS – tramite la loro compagnia di produzione Stars Road Entertainment.
    ■ Il progetto ABC, di Dee Johnson (The Good Wife), è incentrato su un’avvocatessa di Los Angeles descritta come “una vigilante che agisce nei confini della legge“.
    ■ Il progetto FOX, intitolato Smokers, è realizzato da Brian K. Vaughan (Lost) e narra di una gruppo che documenta, negli abissi spaziali, le gesta di alcuni eroi che sterminano minacce aliene.
    ■ Del terzo progetto venduto a CBS, Lancaster, avevo già parlato.
    Scritta da Andrew Lipsitz (CSI, CSI: NY), la nuova possibile serie crime è incentrata su un detective di Scotland Yard che inizia a lavorare per la polizia di Los Angeles.
  • ABC Family ordina tre nuovi pilot

    ABC Family ha ordinato tre nuovi pilot, con un quarto in arrivo nei prossimi giorni, dando così inizio alla produzione di quelle che saranno le nuove serie dell’anno prossimo per il canale cavo.

    Strut
    Scritta da Lamar Damon e prodotta da Karey Burke (Miss Guided), la storia narra di Roxy, una showgirl di Las Vegas che dopo la storia di una notte si sposa e va a vivere in una cittadina del Texas, dove allenerà una sgangherata squadra di parate.

    Nine Lives
    Basata sui racconti di Celia Thomson, pubblicati dalla Alloy (la stessa dei racconti di Pretty Little Liars), narra di Chloe King, una ragazza con superabilità feline che scopre di essere osservata da una misteriosa figura. Dan Berendsen (“Hannah Montana: The Movie”) ha scritto il pilot che vedrà Leslie Morgenstein e Gina Girolamo della Alloy in qualità di produttrici esecutive.

    Switched at Birth
    Scritta e prodotta da Lizzy Weiss (“Blue Crush”), narra di due ragazze che scoprono di essere state accidentalmente scambiate alla nascita. Bay Kennish è cresciuta in una famiglia benestante e con due fratelli, Daphne Vasquez non solo ha perso l’udito, a causa di una meningite, ma è anche cresciuta sola con la madre in un quartiere povero. Le due famiglie dovranno imparare a convivere per il bene delle ragazze.

    The Lying Game
    Ancora in attesa di un ordine di pilot, la storia è simile a quella di Switched at Birth, con due gemelle identiche separate alla nascita e cresciute in ambienti diversi. Quando la sorella ricca sparirà, toccherà a quella povera tentare di ritrovarla.
    Prodotta dalla Alloy, partendo da una loro serie di libri in uscita a dicembre, insieme a Warner Horizon TV. Chuck Pratt Jr. (Ugly Betty) ha scritto la sceneggiatura.
  • Nuovi progetti sui canali cavo:

    MTV ha dato il via al pilot The Inbetweeners.
    Brad Copeland (Arrested Development, My Name Is Earl) sarà sceneggiatore, produttore esecutivo e showrunner. Intanto sono iniziate le ricerche degli attori che interpreteranno i protagonisti.
    The Inbetweeners è l’adattamento dell’omonima serie inglese che racconta le vicende di quattro ragazzi di liceo che appartengono alla fascia di mezzo, non sono i più cool o popolari ma nemmeno secchioni o sfigati.

    Lifetime ha dato il via a pilot Meet Jane, scritto da Andi Bushell (The Mentalist) e prodotto da Mark Pedowitz. La storia narra di Jane Billinski, una moglie infelice con due figlie e che vive a Washington, che viene contattata dalla FBI per spiare suo marito, un tecnico di computer che lavora per il Governo e che è sospettato di vendere informazioni segrete alla Russia.
    È il quarto pilot per il canale cavo, dopo Against the Wall, Exit 19 e il progetto senza titolo di Josh Berman.
  • In breve:
    Il canale cavo E! ha commissionato un pilot per una nuova serie docu-reality con protagonista l’attrice Lara Flynn Boyle (I segreti di Twin Peaks, The Practice). La possibile serie documenterà la vita privata dell’attrice, divisa tra la sua vita in Texas e il matrimonio con l’investitore immobiliare Donald Ray Thomas II.

Di seguito qualche ultima notizia sparsa relativa ai casting, divisi tra quelli delle serie già esistenti e degli episodi pilota o nuove serie in produzione in queste settimane.
Occhio ad eventuali
SPOILER !


  • Peter MacNicol a “Grey’s Anatomy”
    Peter MacNicol farà parte di un arco di episodi di Grey’s Anatomy.
    L’attore, visto in Ally McBeal e 24, sarà il Dr. Stark, un aiuto pediatra che lavorerà a stretto contatto con Karev (Justin Chambers).
    Il suo debutto è previsto per novembre, durante gli sweeps, e rimarrà per almeno due episodi.
  • Sonia Braga a “Brothers & Sisters”
    Sarà Sonia Braga ad interpretare la mamma di Luc (Gilles Marini) a Brothers & Sisters – Segreti di famiglia.
    La famosa attrice brasiliana, vista in diverse telenovelas e telefilm come Alias, sarà Gabriela ed apparirà nell’episodio in onda il prossimo 14 novembre, quando l’intera famiglia Walker si riunirà per il Ringraziamento.
  • Rachel Nichols a “Criminal Minds”
    Rachel Nichols farà parte di un arco di episodi di Criminal Minds.
    L’attrice, vista in Alias e “Star Trek”, sarà l’agente cadetta FBI Ashley Seager che, a causa della sua particolare storia familiare, verrà consultata da Hotch (Thomas Gibson) per un’indagine su un serial killer. Il personaggio avrebbe dovuto essere originariamente fisso per la stagione in corso e rimpiazzare così A.J. Cook, in uscita dalla serie, ma la produzione ha cambiato piani e per ora apparirà solo in tre episodi.
    Criminal Minds è in onda ogni mercoledì, su CBS.
  • Catherine Dent a “NCIS”
    Catherine Dent farà parte di almeno due episodi della stagione in corso di NCIS – Unità anticrimine.
    L’attrice (vista in The Shield) sarà Whitney Sharp, un’ex agente NCIS che condivide un passato con Ducky (David McCallum).
    Il personaggio è descritto come una capace e intelligente agente che nel suo lavoro univa un grande talento ad una lingua estremamente persuasiva.
    Entrambi gli episodi che prevedono la sua presenza andranno in onda a novembre, durante gli sweeps.
    NCIS – Unità anticrimine è in onda ogni martedì, su CBS.
  • Dita Von Teese ospite a “CSI: Scena del crimine”
    Dita Von Teese sarà ospite di CSI: Scena del crimine, in un episodio che andrà in onda a inizio 2011.
    La Von Teese, modella e occasionalmente attrice, sarà un femme fatale stile vecchia Hollywood che “ci riporterà ai vecchi film noir ambientati a Los Angeles“, assicura la produttrice esecutiva Carol Mendelsohn.
    Il suo caso sarà collegato a Sanders, interpretato da Eric Szmanda che è molto amico della Von Teese. I due avranno diverse scene insieme.
    CSI: Scena del crimine va in onda ogni giovedì, su CBS.
  • Kyle MacLachlan a “How I Met Your Mother”
    Kyle MacLachlan sarà ospite di How I Met Your Mother – E alla fine arriva mamma!.
    L’attore, visto in I segreti di Twin Peaks e Desperate Housewives, sarà l’ex marito di Zoey, il nuovo interesse amoroso di Ted, interpretata da Jennifer Morrison.
    Per ora la sua presenza è pervista in due episodi, il primo dei quali andrà in onda a novembre.
  • In breve:
    Collette Wolfe, vista in 100 Questions, farà parte di un arco di episodi di Cougar Town nei panni di una studentessa matricola che si invaghirà di Travis (Dan Byrd).
    ■ Treat Williams (Everwood) farà parte del pilot Against the Wall, in corso di sviluppo da Lifetime. L’attore sarà il papà della protagonista Abby (Rachael Carpani).
    L’attore e comico Rob Riggle sarà ospite dell’ottavo episodio dell’attuale stagione di Chuck. L’attore sarà Jim Rye, un strano ma intelligente agente CIA che darà una mano a Chuck nella sua carriera di spia.
    Jack Coleman (Dynasty, Heroesfoto a destra) è in trattative per apparire come ospite della sit-com The Office nei panni di un ufficiale del Governo in stile “Jon Hamm”.
    ■ La presenza di Mayim Balik (celebre interprete di Blossom) a The Big Bang Theory è stata estesa per altri episodi e ora il suo personaggio, Amy, sarà ricorrente per tutta la quarta stagione.
    Segnalo inoltre che l’attrice Kaley Cuoco, interprete di Penny, è tornata al lavoro dopo l’incidente a cavallo che l’ha costretta ad assentarsi dal set. In tutto, il suo personaggio mancherà per due episodi.

  • Shelley Conn a “Terra Nova”
    Dopo lunghe ricerche, sarà Shelley Conn la protagonista femminile di Terra Nova, la nuova serie FOX prodotta da Steven Spielberg e in arrivo nel 2011.
    L’attrice inglese, vista in “La fabbrica di cioccolato”, sarà Elizabeth Shannon, moglie di Jim Shannon (Jason O’Mara) e madre di tre figli con cui torna indietro nel tempo di 85 milioni di anni per raggiungere Terra Nova, una colonia di umani in cerca di una seconda possibilità per civilizzare la Terra. Del cast fa già parte anche Stephen Lang.
  • In breve:
    Izabella Milko (“Le ragazze del Coyote Ugly”) prenderà parte a cinque episodi della nuova serie The Cape, in arrivo su NBC. L’attrice riprenderà il personaggio che aveva già interpretato nel pilot, ovvero una dotata e affascinante artista di circo.
    Cartoon Network ha annunciato il cast del pilot della sua nuova serie live, Krog. La action comedy narrerà di un gruppo di mostri giunti sulla Terra per conquistarla ma che non verrano presi molto sul serio. Il cast includerà James Adomian, Josh Fadem, Will Harris, Zooey Hall, Julian Works e Justin Castor.


Cliccate sui simboli per una presentazione dei palinsesti e delle nuove serie in onda sui principali cinque network statunitensi nel corso della stagione televisiva 2010/11.


Questa volta vi propongo il cofanetto “Glee: The Complete First Season” che contiene la prima stagione della serie musicale Glee, successo di critica e pubblico della scorsa stagione.
Un gruppo di ragazzi di liceo, reietti e sfigati, si uniscono al glee club scolastico e con l’aiuto guida del professor Schuester impareranno – attraverso risate, lacrime, humour irriverente e indimenticabile musica – ad aprire i loro cuori e inseguire i loro sogni.
Nel cast Matthew Morrison, Leah Michele, Amber Riley, Chris Colfer, Cory Monteith, Mark Salling, Dianna Agron, Naya Rivera, Heather Morris, Jessalyn Gilsig, Kevin McHale, Jenn Ushkowitz, Jayma Mays e una strepitosa Jane Lynch nei panni della dispotica allenatrice Sue Sylvester, ruolo che le è valso un Emmy come miglior attrice non protagonista.
Il cofanetto, uscito da un paio di settimane in USA, è disponibile in dvd e blu-ray e contiene i 22 episodi con numerosissimi inserti speciali, per un totale di circa 1045 minuti.

Di seguito un promo:


Eccovi il primo teaser di Breakout Kings, la nuova serie drama in arrivo nel 2011 sul canale cavo A&E.
Creata da Matt Olmstead e Nick Santora, gli stessi di Prison Break, la serie era stata scartata da FOX agli upfront di maggio e ha avuto una seconda chance dal canale cavo che ne ha ordinato tredici episodi.
La storia narra di una squadra di sceriffi che, con l’aiuto di un gruppo di detenuti, cerca di riacciuffare criminali evasi.
Nel cast Laz Alonso (“Avatar”), Domenick Lombardozzi (The Wire), Malcolm Goodwin, Jimmi Simpson e Brooke Nevin.


Fonti statunitensi delle notizie riportate: The Hollywood Reporter, Variety, Entertainment Weekly, Hollywood Entertainment Breaking News.
Per un calendario quotidiano degli episodi inediti dei telefilm in onda negli Stati Uniti nel corso della settimana ed una panoramica dei dati di ascolto dei telefilm più visti al momento visitate lo spazio periodico “TV USA Giorno per giorno” di questo blog. Per un aggiornamento sugli ascolti del giorno prima dei cinque principali network USA visitate invece il semi-quotidiano “TV USA Giorno per giorno Flash”. Per rumours e anticipazioni visitate lo spazio TV USA Spoilers.

Commenti»

1. enry - 04/10/2010

Bye bye My Generation e Lone Star, prime vittime di questa stagione… quale sarà la terza?
Io scommetto su The Flop Truth.
Contento per il rinnovo di White Collar.
Ancora complimenti al giovane pubblico della CBS, fresco come i cadaveri delle sue serie.
Ghost Angels mi ispira molto.
Il cofanetto dvd della prima stagione di Glee… piuttosto inutile direi, molto meglio comprare le compilation della serie se si vogliono spendere dei soldi… i vari numeri musicali sono l’unica cosa bella dello show.

2. Rotator - 04/10/2010

My Generation, come avevo detto in un altro post, è stato molto deludente. Buona l’idea di partenza, pessima realizzazione.
Peccato per Lone Star, una serie che meritava molto, ma molto di piu’. Speriamo almeno che prima o poi mandino i restanti episodi.
Interessante il progetto di Schwartz…

3. ABREdoskoi - 04/10/2010

Lo sapevo che my generation veniva cancellata, quando due settimane fa ho visto ne “I debutti” il poster con la scritta “The trip begins” ho subito pensato “…and it ends…”, lo si capiva sulla carta che non poteva funzionare.

Com’è ingrassato Biscottino….

Collette - 04/10/2010

Com’è ingrassato Biscottino….

vero! l’attore è davvero bravo e secondo me meritava di più.

4. Collette - 04/10/2010

brutta my generation, confermo. l’idea era simpatica ma il risultato no.

bello il cofanetto di glee e mi incuriosisce Breakout kings, più che altro per l’idea e gli autori dato che il teaser dice poco.
WOW Wonder woman… sarà la nuova serie cw che prenderà il posto di smallville?

B. Pierluigi - 04/10/2010

ma speriamo che sia una cosa più in grande stile che non una serie CW.

Collette - 04/10/2010

non hai tutti i torti. ;-)

Alberto - 05/10/2010

Bè hanno detto che intendono sostituire Smallville con un altro supereroe DC, quindi ci sta che finisca su CW.
Certo meglio WW che Sandman che non c’entra davvero nulla.

cescocesto - 05/10/2010

sandman ha molto poco di supereroistico, ma avrebbe un buon potenziale e potrebbe uscirne un buon prodotto se ben realizzato.

5. Nick84 - 04/10/2010

My Generation non era un progetto per la tv generalista , trama pallosa e realizzazione mediocre . Qualche spunto interessante si intravedeva peccato che il pubblico non le abbia dato neanche una chance .

Per Wonder Woman non gli è già bastata la batosta della donna flopponica ?

B. Pierluigi - 04/10/2010

Wonder Woman non c’entra niente con la Donna Bionica.
Shame on you…! :D

6. Alberto - 05/10/2010

Il progetto di Wonder Woman di Whedon era quello che avrebbe dovuto avere per protagonista Sarah Michelle Gellar aka Buffy.

Ma Breakout kings non è un po’ simile a Chase?!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: