jump to navigation

TeleNews #9 – Michele Santoro, sospensione dalla Rai per 10 giorni dal 18 ottobre – Perdono ascolti i TG generalisti zeppi di “soft news” – Gianni Morandi: Sanremo 2011, una grande occasione – Chiude Tv Mania – X Factor 2010 sesta puntata: fuori Dorina, niente più concorrenti per Anna Tatangelo – Il video di “Fantastic”, feat. Mara Maionchi 13/10/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TeleNews, TV ITA, Video e trailer.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

  • Michele Santoro, sospensione dalla Rai per 10 giorni dal 18 ottobre
    Dieci giorni di sospensione e di mancata retribuzione a partire da lunedì 18 ottobre 2010. Sanzioni comunicate per lettera, consegnata questa mattina a Michele Santoro dall’azienda dopo il richiamo delle direzione generale per la puntata d’apertura di Annozero. Un provvedimento disciplinare in nessun modo “considerato riconducibile ad iniziative editoriali tendenti a limitare la libertà di espressione o il diritto di critica” si affretta a chiarire Mauro Masi, dopo le immediate reazioni alla notizia. Ma Santoro attacca, annunciando che “reagirà con tutte le forze e in ogni sede”, e denuncia un “provvedimento di gravità inaudita, ad personam”.
    Le violazioni, secondo il direttore generale, sono “1. L’uso del mezzo televisivo a fini personali; 2. Un attacco diretto e gratuitamente offensivo al direttore generale, per una circolare a garanzia dell’equilibrio all’interno dei programmi di approfondimento informativo, che è stata approvata dal Consiglio di amministrazione”. “Nessuna censura, ribadisco – continua il dg – nessun attentato alla libertà d’informazione”. E nessun accanimento. “Non esistono dipendenti più uguali degli altri o zone franche all’interno delle quali sia possibile garantirsi il diritto all’impunità, tanto più quando si arriva a insultare il capoazienda in diretta televisiva con una modalità di contenuti ed espressioni che crea un caso che non ha precedenti al mondo”, dice ancora Masi.
    Durissima la reazione del conduttore, che ha immediatamente risposto con un’altra lettera al presidente e al Consiglio d’amministrazione della Rai. “Il provvedimento disciplinare assunto nei miei confronti, con una procedura ad personam, è di una gravità inaudita e, contro di esso, reagirò con tutte le mie forze  in ogni sede.  Ritengo, tuttavia – aggiunge Santoro – che il Consiglio, anche senza entrare nel merito di questa ‘punizione esemplare’, debba pronunciarsi sulla decisione assunta dal direttore generale di metterla in atto cancellando due puntate di Annozero. Una punizione nei miei confronti si trasforma così in una punizione per il pubblico, per la redazione, per gli inserzionisti, per la Rai. E che “spezza le gambe ad un programma di grandissimo successo”, aggiunge, “già sottoposto ad una partenza ad ostacoli”. Un vero e proprio “attentato alla televisione di fronte al quale ognuno deve assumersi le proprie responsabilità”, conclude.
    Da Masi prende le distanze Paolo Garimberti. Secondo il presidente della Rai si tratta di “un provvedimento di esclusiva responsabilità del direttore generale, che ho appreso come gli altri dalle agenzie. E’ quasi superfluo dire che non lo condivido perché, al di là di altre considerazioni, lo trovo manifestamente sproporzionato”.
    La sospensione di Santoro è una decione sbagliata ed abnorme, secondo i consiglieri di minoranza Rai Nino Rizzo Nervo e Giorgio Van Straten. Per loro lo stop di Masi al conduttore di Annozero “conferma, come era già emerso dalle intercettazioni di trani, la sua volontà di assecondare le pressioni politiche esterne per chiudere la trasmissione di Santoro”.
    La tensione fra Santoro e la direzione era nuovamente salita dopo l’affondo del conduttore durante la prima puntata della stagione contro il direttore generale (l’ormai famoso “vaffan’bicchiere”), in seguito al quale lo stesso dg aveva portato il caso in Consiglio e si era riservato di avviare tempestive azioni disciplinari contro Santoro. La puntata di domani andrà comunque regolarmente in onda.
    Non si sono fatte attendere le reazioni. L’Italia dei Valori chiede le immediate dimissioni di Masi: “La sospensione di Santoro e, conseguentemente, di Annozero per 10 giorni è la conferma che l’ordine impartito da Palazzo Chigi sulle epurazioni delle voci libere e sulla censura nei confronti delle opposizioni definite scomode è arrivato a destinazione”, dice Antonio Di Pietro, annunciando anche la convocazione urgente della Commissione di vigilanza Rai per affrontare il caso. Anche Oliviero Diliberto, segretario nazionale del Pdci-Federazione della Sinistra, chiede le dimissioni di Masi: “Chi pensa di dirigere la Rai come una dependance di Palazzo Chigi deve andarse a casa, per il bene della democrazia e del Paese”, commenta.
    Per Vincenzo Vita, senatore del Pd e componente della commissione parlamentare di Vigilanza Rai, Santoro è un capro espiatorio. “Alla luce delle conclamate faziosità e delle costanti violazioni del pluralismo Annozero diventa il capro espiatorio di comodo. L’alibi – dice – per far finta di dare autorevolezza a un gruppo dirigente che da tempo l’ha persa”.
    (fonte: Repubblica.it – 13 ottobre 2010)
  • Perdono ascolti i TG generalisti zeppi di “soft news”, crescono Tg3, Tg4 e Tg La7
    La verità, vi prego, sui tg. È montata un’aspra polemica a colpi di dati Auditel che ha mostrato come i numeri diano alla testa. I calcoli che si possono fare su «ascolti medi» e «share» sono moltissimi, ma quel che conta è il principio di pertinenza: vogliamo sapere quali notiziari guadagnano terreno e quali ne perdono? L’unico modo serio è confrontare periodi veramente comparabili.
    E siccome siamo all’inizio della stagione, il dato più interessante viene dal confronto fra settembre/ottobre 2009 e settembre/ottobre 2010. Ecco, obiettivamente, la fotografia del gradimento dei tg nazionali, edizione della sera.
    Perdono terreno i telegiornali più «generalisti», quelli che offrono più varietà di «generi» e che propendono, spesso, verso le “soft news” (il cui statuto di notizia è talvolta opinabile): il Tg1 (da 6.109.000 spettatori a 5.653.000 spettatori, con una perdita di quasi 500 mila spettatori), il Tg5 ( da 5.519.000 spettatori a 4.741.000 spettatori, meno 778.000 spettatori), il Tg2 (che perde 132.000 spettatori), Studio Aperto (che perde 76.000 spettatori).
    Guadagnano invece terreno il Tg3 (più 194.000 spettatori), Tg4 (più 28. 000 spettatori) e TgLa7 (più 1.393.000 spettatori). Analoghe tendenze riguardano le testate nelle loro edizioni meridiane, con l’eccezione del Tg2 che qui guadagna qualcosa. Sulle edizioni meridiane incide di meno lo «smottamento» provocato dalla presenza di Enrico Mentana, perché il TgLa7 guadagna «solo» 300mila spettatori (raddoppiando il proprio ascolto medio rispetto all’anno passato).
    La politica («hard news» per eccellenza) «tira» particolarmente, e gli spettatori preferiscono la chiarezza del «patto» (funzionano sia i tg autorevoli sia quelli molto schierati) agli infingimenti di un’obiettività sempre meno credibile.
    (fonte: “Corriere della Sera” – 11 ottobre 2010, articolo di Aldo Grasso)
  • Gianni Morandi: Sanremo 2011, una grande occasione
    ”Io pensavo a Sanremo ma soprattutto come cantante poi Gianmarco Mazzi me ne ha parlato in maniera diversa, è venuto a trovarmi e mi ha proposto un’idea di gruppo e di squadra, mi ha detto ‘dai ci divertiamo’. Così si sono sciolti gli ultimi dubbi e sono felicissimo che la Rai ci abbia affidato la conduzione e la direzione artistica, insieme a Mazzi, del festival Sanremo 2010″. Gianni Morandi ufficilizza così la sua conduzione del prossimo festival di Sanremo, attraverso un messaggio audio ai suoi fan sul suo sito ufficiale.
    ”E’ una cosa molto bella – sottolinea – perché non mi era mai capitata una proposta del genere. La affronto con entusiasmo e piacere anche se non sarò cantante ma padrone di casa, caposquadra di una squadra bellissima perché sono tutti ragazzi molto giovani, freschi e simpatici, come Luca e Paolo, Belen e Elisabetta Canalis, che mi consentirà anche di divertirmi sul palco. A questo punto della mia carriera vale la pena giocare una carta come questa: divertirsi cercando di costruire un bel festival con la musica protagonista, ma oggi è anche lo spettacolo ciò che conta. Comincerò a lavorare da questa mattina. Adesso inizierò con l’ascolto delle canzoni, contattando miei colleghi, più o meno noti, per vedere se si trovano delle belle canzoni, per vedere se si riesce a fare un bellissimo festival”. ”Certo Sanremo è così importante – aggiunge Morandi – una manifestazione conosciuta in tutto il mondo, per cui sento anche una grande responsabilità. Lavorerò con molto impegno cercando di fare meno danni possibili – sorride – io ce la metterò tutta. Parto con entusiasmo come un maratoneta che ha preso il pettorale però ci sono 42 km e 195 metri da percorrere e bisogna arrivare in fondo e cercare anche di fare una bella figura”.”Con Morandi, Belen e la Canalis, mi sembra davvero un castone”. Il giudizio entusiastico arriva daFiorello. ”Morandi – ha poi scherzato lo showman – forse è troppo cantante per presentare, se manca qualcuno potrebbe dire: ‘Allora questa la canto io”’.Intanto si rinccorrono i rumors su quanti soldi viale Mazzini darà a Morandi. Per il consigliere d’amministrazione della Rai Antonio Verro i compensi di quest’anno non potranno superare quelli degli scorsi anni perché ”la situazione economica del paese richiede sacrifici”, ha detto all’Adnkronos. Diverse fonti parlano di una richiesta di un milione e mezzo di euro da parte del conduttore che la Rai non dovrebbe e potrebbe dunque soddisfare visto che Antonella Clerici avrebbe preso 800-900mila euro. E sulla nota inviata la scorsa settimana dal direttore generale Mauro Masi che annunciava la sua volontà di vigilare sui conti di Sanremo, Verro aggiunge: “Sono d’accordo con il direttore generale – aggiunge – la questione riguarda più in generale i compensi di tutti i conduttori. Tutto il Consiglio e i vertici Rai sembrano schierati su questa linea. Confido – conclude – nel senso di responsabilità degli artisti che spero sia corrispondente al nostro”.
    (fonte: Adnkronos – 12 ottobre 2010)
  • Chiude il varietà flop di Rai 2 “Tv Mania”
    Dopo i risultati non in linea con le attese della Rete, la Rai ha deciso di cancellare dal palinsesto il programma “TV MANIA”. Il programma verrà sostituito da una serie di film per la tv.”
    (fonte: comunicato stampa Rai)
    Il varietà con Simone Annicchiarico, affiancato inizialmente da Luana Ravegnini e Gabriella Germani e poi da Angela Melillo e Gabriella Germani, aveva ottenuto 499.000 spettatori (4,37%) nella prima puntata dello scorso 4 ottobre; la seconda puntata in onda lunedì 11 ottobre aveva visto un ulteriore crollo del pubblico, a quota 280.000 spettatori (2,79%).
  • Francesco Totti in una sit-com? Secondo Ilary Blasi magari dopo la Roma…
    “Io e lui in una sit-com? Potrebbe essere un’idea carina”. Ilary Blasi parla in esclusiva con ”A”, il settimanale diretto da Maria Latella, in edicola da mercoledi’ 13 ottobre. E dice: “Vedremo, chissa’, quando Francesco smettera’ di giocare. Se ci sara’ la proposta, perche’ no?”.
    Poi passa al suo programma: “‘Le Iene’ bollite? A me sembrano sempre pimpanti. Certo, forse il programma e’ troppo lungo, tre ore sono tante da seguire e da riempire di servizi che siano sempre forti. Non e’ che ogni settimana puoi fare lo scoop”.E a proposito del servizio in cui si scherzava sull’omosessualita’ nel mondo del calcio, dice di essere convinta che il fenomeno sia reale: “Non ci credo che in tutta la serie A, la B e la C non ci siano gay. E’ un ambiente maschile, allenatori, fisioterapisti, calciatori, massaggiatori. Ma dai, non ci prendiamo in giro. Pero’ non si deve sapere, nessuno lo ammette. Ma il settore e’ intoccabile, per il popolo il calcio e’ maschio”
    (fonte: “A”, Adnkronos – 12 ottobre 2010)

SPAZIO REALITY

  • “X Factor” 2010 sesta puntata: fuori Dorina, niente più concorrenti per Anna Tatangelo
    La sesta puntata di “X Factor” – il tema dominante erano gli anni 80 – si è svolta con il colpo di scena finale che ha visti contrapposti Dorina e i Kymera. Dopo un inutile voto dei giudici spaccati a metà, il televoto da casa decide di mandare a casa Dorina. In questo modo Anna Tatangelo – scura in volto – rimane momentaneamente senza concorrenti in attesa del prossimo e ultimo nuovo ingresso nel programma.
    La puntata si apre con Facchinetti nei panni di Jovanotti, poi i giudici scatenatissimi si presentano ognuno in tema con la serata. Insuperabile Elio in perfetto stile Michael Jackson. Ad aprire la puntata è stato Davide con “I’m outta love” di Anastacia. Oltre ad aver incassato i giudizi positivi di tutti i giudici Mara Maionchi si lancia con “sei stato anche erotico”. Poi è stata la volta della cocker Dorina con “Hot Stuff” di Donna Summer. Nevruz ha interpretato “Mi vendo” di Renato Zero con l’ausilio di Luca Tommassini che ha ambientato la location della performance in un bagno. Ruggeri tra l’ironico e il serio: “Mi è piaciuto tutto, mi sono ricordato di quando ho fatto le interviste nei cessi”.Ruggero non convince del tutto con la sua versione di “You’re my first, my last, my everything” di Barry White. Travolgente Cassandra con un brano cult degli anni 80 “What a feeling” tratto dal film “Flashdance“. Presentato ufficialmente in diretta il brano dance dell’inverno: “Fantastic” di My Own Key con la voce di Mara Maionchi. Poi è arrivato il primo ospite musicale della serata Marco Mengoni che ha cantato “In un giorno qualunque” per lanciare il cd-dvd di prossima uscita. 

    La gara riprende con il discusso Stefano che si lancia nella dance con I will survive” di Gloria Gaynor. Ma anche stavolta le capacità vocali del cantante mostrano lacune evidenti. Non è il caso di Nathalie che rivisita “Ray of Light” di Madonna, anche se non convince appieno i giudici. Poi è la volta dei Kymera con “Let’s dance” di David Bowie. Il duo è stato ospite ad un concerto di Ruggeri dove hanno riproposto “Polvere“. L’ingresso poi per il neo-promosso Dami con “You make me feel” di Mighty Real. Non tutti convinti i giudici tanto che Elio ha ricordato che la sua esibizione faceva tanto “addio al celibato”. Bob Sinclar scalda lo studio con la sua musica dance.
    Poi il responso del televoto che vede incredibilmente contrapposti Dorina e i Kymera. La Tatangelo e Ruggeri vedono dunque concretamente la possibilità di rimanere senza concorrenti. I giudici si spaccano nei giudizi e subentra nuovamente il televoto che premia i Kymera. Ma Anna Tatangelo non l’ha presa proprio bene e il suo volto lo dimostrava.
    (fonte: TgCom, 13 ottobre 2010)

A seguire, il video musicale del brano presentato ieri sera “Fantastic”, che si avvale del featuring della produttrice discografica e giudice Mara Maionchi.

Commenti»

1. enry - 13/10/2010

Puntata bruttina quella di ieri sera…
L’esibizione migliore è stata quella di Bob Sinclar, che manco cantava, quindi figuriamoci…
Davide bravo come sempre, umile, educato… mi piace.
Dorina è stata molto brava, esibizione trascinante.
Nevruz ormai non lo commento più.
Ruggero non mi piace, è un bambinetto presuntuoso, ha rovinato Barry White, ma lì la colpa è di Mara che gli affida sempre pezzi non adatti (fa lo stesso anche con Davide ma la differenza è che lui se la cava sempre).
Cassandra orrida, io tutta stra bravura in sta ragazza? non la vedo… gracchia sempre come una gallina e pure la faccia è quella…
Stefano pietoso, la sua seconda peggior esibizione, cacciatelo ppppppllllease.
Nathalie brava, pezzo non nelle sue corse ma non può cantare male.
I Kymera bravi, mi piacciono sempre più, finalmente degli artisti originali.
Dami, spocchioso e finto timido, non mi dice nulla.
Cmq scandaloso il televoto e il ballottaggio, assolutamente nessuno dei due meritava di uscire, ma alla fine sono contento per i Kymera.
P.S. Ma Mengoni per dire una frase di senso compiuto ci mette sempre così tanto? In certi momenti sembrava Stefano.

Paolo - 13/10/2010

Concordo,edizione brutta.
Non mi diverto nemmeno a commentarla.

enry - 13/10/2010

Uffi.. inizio a commentare io e smetti tu.

Paolo - 13/10/2010

Troppo forte il pezzo remix con la Maionchi. :D

enry - 13/10/2010

It’s fantastic!

Rotator - 13/10/2010

Stefano DOVEVA uscire! la canzone era inascoltabile, non sapeva neanche le parole ò_ò. La cosa piu’ brutta è che i giudici facevano finta di niente. Non hanno neanche osato dire nulla sulla sua performance, parlavano solo di emozione…
Sia i Kymera che Dorina sono stati molto bravi, non meritavano sicuramente il ballottaggio.
A Ruggero continuano a dare canzoni sbagliate. Non si può assegnare Barry White a un sedicenne…
Anche a Nathalie continuano a dare pezzi sbagliati, anche se è stata brava.
Mi chiedo ancora cosa ci stava a fare Mengoni, l’avevano invitato già alla prima puntata, erano a corto di ospiti?
Inutile il collegamento telefonico con Baglioni.

Il pezzo della Maionchi ormai non me lo levo piu’ dalla testa :D

2. burchio - 14/10/2010

ormai si fatica a trovare UNA NOTIZIA in qualunque tg…da quando sono diventate notizie…le ricette di cucina…e i numeri del superenalotto SEMPRE A VIDEO. e ancora + schifo è che spesso prima di dare le info del supernelaotto fanno la pubblicità così da catturare pubblico, come fanno a rai3 con la littizzetto per capirsi. meno male che al giorno d’oggi ci si informa sul web


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: