jump to navigation

TeleNews #11 – Annozero, domani ospite Roberto Saviano – Allarme conti, la Rai venderà i suoi palazzi – Federica Pellegrini approda ad Italia 1 – Salta il ritorno in Rai di Raffaella Carrà – I miracoli di Sarah – Grande Fratello 2010/11 puntata 1: nuovi concorrenti e il mistero del gigolò Giuliano – X Factor 2010 puntata 7: Cassandra eliminata dai giudici 20/10/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TeleNews, TV ITA.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

  • “Annozero”: domani “Il sasso in bocca”, ospite Roberto Saviano
    Roberto Saviano sarà ospite domani di Michele Santoro ad “Annozero”. Nel pieno della polemica per lo stop alla trasmissione con Fabio Fazio, lo scrittore parteciperà, in collegamento da Berlino, alla puntata intitolata “Il sasso in bocca”.
    “Sono i contenuti delle trasmissioni a fare paura. Ma su questi non siamo disposti a trattare. Sono la nostra libertà – dice Saviano citato sul sito di Annozero -. Ma chi dovrebbe avere paura dei contenuti di questi programmi?”. E sulla vicenda “Vieni via con me” interviene anche il leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini: “In una democrazia liberale non si possono spegnere quelli con cui non si è d’accordo”.
    Di Rai si è parlato oggi nel corso della seduta odierna dell’ufficio di Presidenza della Commissione di Vigilanza. Per il presidente Sergio Zavoli il servizio pubblico sta perdendo la sua identita’originaria e vive in un disordine funzionale che va a toccare una ”grande questione democratica”. E cioe’ se l’azienda radiotelevisiva pubblica debba essere ancora ”mediatore corretto – quindi libero e responsabile – tra i fatti e l’opinione pubblica”.
    ‘Di fronte all’intrecciarsi di ”casi” che si susseguono ormai quotidianamente – dice Zavoli facendo evidente riferimento anche alle polemiche su ‘Annozero’ e ‘Vieni via con me’ – la perdita di un punto di riferimento forte – istituzionale e aziendale – che tenga in equilibrio la mission dell’azienda rende legittima la domanda se la Rai, cosi’ come sta configurandosi, corrisponda ancora alla sua identita’ statutaria”.
    In realta’, ammonisce Zavoli, ”non se ne colgono piu’ ne’ lo spirito ne’ la prassi; e tutto, confondendosi in un coacervo di atteggiamenti dettati dalla perdita delle doverosita’ originarie, finisce per accreditare la richiesta, persino comprensibile, di una soluzione radicale: la privatizzazione”. Per il presidente della commissione di Vigilanza il problema ”non e’ tanto privatizzare, che oggi vorrebbe dire semplicemente lasciare le cose come sono, pressoche’ ”normalizzate”, quanto ripensare la funzione del servizio pubblico”. E’ quindi necessario, aggiunge Zavoli, un ”atto di indirizzo che, facendosi carico di un interesse di carattere generale, rimetta in equilibrio un disordine che va  a toccare una grande questione democratica: se la Rai, cioe’, debba essere ancora lo strumento che non solo promuova la crescita civile e culturale del Paese, ma si fa mediatore corretto
    tra i fatti e l’opinione pubblica”.
    Zavoli ritiene quindi questa ”la premessa, pur sommaria di una scelta non piu’ rimandabile: fino a che punto cioe’ sia lecito, di fronte a un pericolo di questa natura, non esercitare le rispettive responsabilita’. Si configurerebbe, altrimenti, anche una nostra inadempienza istituzionale”.
    (fonte: Repubblica.it – 20 ottobre 2010)
  • Allarme conti, la Rai venderà i suoi palazzi
    No, i conti Rai non vanno bene. E oggi se ne parlerà in Consiglio di amministrazione, con una voce messa proprio ieri all’ordine del giorno. Tutto il management dell’azienda è da giorni in fibrillazione. I dirigenti, che ieri hanno polemicamente chiesto un confronto con la direzione generale esprimendo «massima preoccupazione» e un immediato confronto con la direzione generale accusata di gestione verticistica (che ha replicato piccata: il confronto c’è già). I consiglieri di amministrazione della Rai e delle consociate. I direttori di rete e di testata. I quattro vicedirettori generali, di diversi orientamenti politici ma accomunati dalla stessa questione. Perché uno spettro si aggira al settimo piano di viale Mazzini. Un deficit alla fine del 2012 di 600 milioni di euro, più del capitale sociale della Rai, 550 milioni. Il che significherebbe la fine non virtuale dell’azienda, l’impossibilità di chiedere altri prestiti agli istituti di credito e quindi di pagare materialmente gli stipendi.
    Il quadro allarma.
    Secondo gli appunti in possesso del top management, la previsione di deficit per il 2010, fissato in 116 milioni di euro, lieviterà a 120 se non a 130. Colpa delle difficoltà economiche, soprattutto di una raccolta pubblicitaria che stranamente non decolla. La Rai non ha mai avuto tanti ascolti come in questo periodo grazie a 13 canali, di cui 10 tematici: 44% di ascolti contro il 38% di Mediaset e l’8% attestato di Sky (primi dieci mesi 2010). Eppure la raccolta della pubblicità da parte della Sipra misteriosamente arranca: un avaro + 4% rispetto al disastroso 2009 che cozza contro il + 8% di Publitalia per una Mediaset che, invece, non cresce in ascolti. Per di più, e ancora peggio: l’ottobre è addirittura inspiegabilmente in calo rispetto all’ottobre dell’annus horribilis 2009. Anche per questo oggi è prevista un’audizione della Sipra.
    I dirigenti premono sul direttore generale Mauro Masi perché metta mano al piano industriale e abbia la forza di spiegare ai sindacati che si aprirà una stagione dura e ben poco prodiga di soddisfazioni economiche. Non muoversi significherebbe raggiungere quei 600 milioni di euro. Infatti i quattro vicedirettori generali erano pronti a consegnare a Masi una lettera per sollecitare soluzioni immediate. Domani il direttore generale li incontrerà: ha saputo in tempo del malcontento, perciò il messaggio non è mai partito.
    Ma cosa prevede il piano industriale e perché Masi rinvia?
    Le linee sono già state immaginate a maggio e hanno avuto un aggiornamento il 13 ottobre scorso, come risulta nel documento che circola al settimo piano. Dieci punti principali. 1-Revisione del modello organizzativo: definizione di un macro-assetto al passo con l’offerta digitale e, nell’area informazione, aggregazione di Rai News 24, Televideo e parte di Rai International. 2-Assetti societari: fusione per incorporazione nella Rai di Raitrade e Rainet (fine dei Consigli di amministrazione) e della società di distribuzione 01 in Rai cinema. 3-Rai Internazionale: fine delle attività produttive per Rai Corporation (l’attuale presidente Massimo Magliaro dovrà affrontare un’indagine interna e una esterna della Corte dei Conti per la gestione economica). 4- Affidamento a società esterne dell’ufficio abbonamenti e dei servizi generali. 5- Ristrutturazione della produzione: affidamento a società esterne delle riprese, dei trucchi e dei costumi. 6- Cessione delle 1500 torri di trasmissione di Raiway (con annessi terreni e fabbricati) con un prevedibile incasso di 300 milioni di euro. 7- Riduzione delle spese per tutti gli uffici di corrispondenza e revisione delle aree «coperte» (leggi: chiusura di alcune sedi). 8- Questione immobiliare, delicatissima. A Roma si immagina l’accorpamento di tutta la Rai in una sola sede, probabilmente a Saxa Rubra con la costruzione di una Saxa-2 con la conseguente vendita delle sedi storiche di viale Mazzini, via Teulada, via Asiago (aree pregiatissime nel quartiere Prati). A Torino vendita della storica sede di via Cernaia e accorpamento in corso Giambone. A Venezia vendita del meraviglioso palazzo Labia affrescato dal Tiepolo. 9- Progetto operativo da sottoporre al governo per il recupero del canone evaso (500 milioni di euro annui) agganciandolo alla bolletta elettrica. 10- Ridisegno del modello organizzativo e produttivo della radiofonia.
    I sindacati temono soprattutto l’outsourcing, ovvero l’uscita dall’azienda di alcune mansioni (proprio ciò che è contenuto nel piano). Secondo i calcoli del settimo piano, tra incentivi all’uscita (prepensionamenti), outsourcing e blocco del turn-over, la Rai potrebbe «alleggerirsi» di mille dipendenti.
    (fonte: “Corriere della Sera” – 20 ottobre 2010, articolo di Paolo Conti)
  • Federica Pellegrini approda ad Italia 1
    Manca solo la firma sul contratto, ma ormai è fatta. Il colpo l’ha messo a segno Italia Uno convincendo Federica Pellegrini, da sempre attratta dalla tv, a condurre un programma che sembra perfetto per lei. In dicembre, la campionessa di nuoto sarà al timone di “Focus Tv” magazine di divulgazione, curiosità, moda e tecnologia, in quattro puntate nella prima serata della rete giovane di Mediaset. Servizi filmati dall’Italia e dall’estero in collaborazione con il periodico «più letto in Italia» edito da Mondadori.
    (fonte: “Il Giornale” – 18 ottobre 2010, articolo di Maurizio Caverzan)
  • Salta il ritorno in Rai di Raffaella Carrà
    Raffaella Carrà
    sarebbe dovuta tornare sulla rete ammiraglia della Rai a gennaio con una trasmissione di cinque puntate. Ma bisognerà attendere. “Il programma salta, rinviato a data da destinarsi. Ci siamo sfilati, in Rai in questo momento non si lavora con la giusta serenità”, dice all’agenzia Ansa Sergio Japino, autore e regista del progetto.
    Il format del programma ricalca quello americano dal titolo “This is your life”, famosissimo in america negli anni 60. Sostanzialmente la Carrà avrebbe dovuto celebrare un ospite famoso invitando gli amici più stretti per delinearne un ritratto inedito.
    Secondo questi elementi in effetti la tramissione sembrerebbe simile a “Serata d’onore” portata al successo da Pippo Baudo e Marisa Laurito.
    Non si sanno gli altri motivi per cui si è verificato lo stop, momentaneo, del programma. C’è chi parla di staff tecnico di fiducia non avallato dalla Rai, chi di compensi e cachet. Per adesso comunque la Carrà non tornerà sugli schermi a gennaio 2011.
    (fonte: TgCom, 20 ottobre 2010)
  • I miracoli di Sarah
    Il delitto di Sarah Scazzi e gli sviluppi investigativi hanno resuscitato Alessio Vinci e Salvo Sottile. Sia Matrix sia Quarto grado, infatti, hanno fatto registrare performance da record nelle puntate in cui si sono occupati del caso di Avetrana. Venerdì scorso Quarto grado ha rischiato di vincere la serata contro I migliori anni di Raiuno e Io canto di Canale 5. Risultato eccezionale per Salvo Sottile e Rete 4 con 4.665.000 di spettatori e uno share del 18.33%.
    Matrix ha fatto boom: un ascolto di 2.818.000 di spettatori per uno share storico del 42.07%. Nulla da fare per i malcapitati avversari: il Tv7 di Raiuno con 996mila spettatori per uno share dell’11.73%, e L’ultima parola di Raidue (con l’intervista al dg Mauro Masi) e il collegamento da Avetrana che ha ottenuto l’8.98% di share.
    Toccato in parte dal miracolo Sarah anche Domenica In… L’Arena condotto da Massimo Giletti, che ha raggiunto il record di 4.770.000 telespettatori e uno share del 24,26%. Per non parlare della boccata di ossigeno che ricevono tutti i programmi del pomeriggio, a cominciare dalla Vita in diretta.
    (fonte: “Italia oggi” – 19 ottobre 2010, articolo di Marco Castoro)

SPAZIO REALITY

GRANDE FRATELLO 2010/11 puntata 1

  • Nuovi concorrenti e il mistero del gigolò Giuliano
    Il Grande Fratello 11 riparte con l’omaggio al guerriero Pietro Taricone, scomparso tragicamente in un incidente con il paracadute. Pochi minuti dove scorrono le sue immagini e i suoi pensieri dentro la casa e che si concludono con le parole di Alessia Marcuzzi: «Ciao Pietro ti vogliamo bene e te ne vorremo sempre». Pochi istanti di riflessione che lasciano subito lo spazio al ritmo frenetico del reality, un programma dove quest’anno «tutto può succedere» ripeterà molte volte la Marcuzzi. E infatti i concorrenti sono sparsi fra il pubblico, sia quello in studio sia quello lungo la passerella rossa completamente rinnovata rispetto alle precedenti edizioni. Venti i concorrenti selezionati per la prima puntata, ma soltanto 17 saranno a fine serata gli effettivi reclusi. Non sono mancate le sorprese e i tira-e-molla per definire il volto dei nuovi “inquilini”, fra eliminazioni incrociate e rispescaggi inaspettati.
    Il romano “Nanto” e la pantera italo-congolese
    È Ferdinando Colelli detto “Nanto”, il primo concorrente ufficiale a varcare la soglia del GF11. Sembra un po’ la versione maschile della coatta Floriana (la vincitrice della terza edizione) o, come dice la Marcuzzi, un esempio della «veracità popolare». Eccitato e sorridente il 23eenne operaio di Pomezia apre la porta ed entra nell’appartamento di Cinecittà. Come avvenne per Marcello, il fornaio bergamasco della nona edizione, il Grande Fratello ha previsto una sexy sorpresa per Nando con la complicità di un’altra concorrente: Norma Silvestri, ballerina italo-congolese di 27 anni, fa il suo ingresso sulla passerella del Gf11 vestita da cat-woman con una tuta in lattice bianco. e si esibisce in uno strip-tease dietro una teca di vestro per il ragazzo che adora le donne «color cioccolatino». È lei la seconda concorrente ufficiale del reality.
    L’eliminazione incrociata fra Davide e Cristina
    Scelti tra il pubblico in studio altri due potenziali concorrenti: Davide Baroncini e Pietro Titone. Il primo 22 anni, per il suo impegno nel volontariato è stato nominato Cavaliere di Malta, l’altro è un siciliano di 23 anni, trapiantato a Siena che fa il calciatore. «Due prototipi diversissimi di uomini»; commenta dalla sua poltrona Alfonso Signorini, anche quest’anno opinionista in studio del reality. Entrambi vengono messi alla prova dal Grande Fratello: saranno tre ragazze a scegliere chi tra i due dovrà entrare. Entrano quindi nella casa Rosa Baiano e Cristina Nadia Alberto. La prima è di Napoli iscritta a al terzo anno di giurisprudenza («Ma quest’anno con poca voglia di studiare». Cristina è una biondina milanese tutto pepe trapiantata a Catanzaro dove è redattrice in un giornale locale. Nel frattempo Davide e Pietro si trovano nella stanza delle sorprese. A loro la Marcuzzi dice che solo uno entrerà nella casa. A scegliere una giuria di donne. È la volta quindi di Francesca Giaccari, 26 anni, a varcare la porta rossa. Sarà lei insieme a Rosa e Cristina a scegliere tra Pietro e Davide. Si va ai voti per la scelta tra i due ragazzi: Cristina vota per Pietro, Francesca per Davide. In situazione di parità è tutto nelle mani di Rosa che sceglie Pietro. È quindi quest’ultimo il nuovo inquilino della casa di Cinecittà. Ma salta fuori la cattiveria del Grande Fratello che offre un’altra possibilità a Davide: entrare nella casa eliminando a sua volta una tra le tre giovani. Davide, per quanto contrario ai suoi principi da “gentiluomo”, sceglie di entrare eliminando Cristina che è costretta ad abbandonare la casa.
    La delusione per Giuliano, lo gigolò
    Uno dei personaggi più attesi della serata è il concorrente che, essendo un operaio in cassa integrazione, nella sua vita fa lo gigolò. Dietro una grata a cavallo di una moto ecco Giuliano, 36 anni. Alfonso Signorini non sembra approvare la scelta di vita del ragazzo: «Capisco la cassa integrazione, però credo che sia più dignitoso scaricare casse di pomodori che fare lo gigolò». Il tono dei commenti dell’opinionista del Grande Fratello cambierà presto quando verrà svelato il volto del concorrente. Chi si attendeva un Richard Gere nostrano è però infatti rimasto deluso: l’aspetto fisico non sembra quello che ci si aspettava e Signorini non si fa scappare l’occasione di un fendente: «E’ ‘na sola. Faccio appello agli autori. Abbiamo trovato l’unico gigolò che deve pagare lui. E’ il classico incontro al buio nel senso che non puoi accendere la luce». Delusione a parte, la vera identità di Giuliano dovrà rimanere segreta: al termine della serata, infatti,le concorrenti ricevono come missione settimanale quella di capire chi sia l’accompagnatore di signore fra gli inquilini maschi.
    Il ripescaggio di Margherita
    A inizio puntata l’ingresso di Nando era avvenuto a scapito di Margherita Zanatta laureata in Relazioni pubbliche, speaker radiofonica, figlia di una gloria del basket. La ragazza disperata si trova in un ristorante insieme a una della autrici: la sua voglia di entrare nella casa è tanta dall’averla spinta a tentare quattro volte la via dei provini. La Marcuzzi apre il collegamento con la ragazza, alla quale comunica che entrerà nella casa. Immaginabile le scene di gioia e lacrime che la neo-concorrente non riesce a nascondere per l’obiettivo raggiunto.
    Angelica entra grazie alla chiave d’accesso
    E’ il momento di Lorenzo (detto “Lollo”) Gabrielli, Angelica Livraghi e Giordana Sali. Davanti ai tre ragazzi c’è uno scanner con quattro tessere magnetiche collegate ad un lettore. Solo uno delle chiavi darà l’accesso alla casa del Grande Fratello. Per Giordana l’accesso è negato così come per Lollo. Prova infine Angelica. Per lei la chiave è gialla quindi l’ingresso è consentito.
    Entrano il modello Andrea e lo stravagante David
    «Sarà un Grande Fratello cosmopolita» aveva annunciato a inizio programma la Marcuzzi e così nella casa entra anche Andrea Cocco, nato a Roma, ma trapiantato ad Hong Kong, madre giapponese e padre italiano. «Sarà un gr«Questo gruppo mi piace molto – commenta Signorini – è composito e rispecchia i nostri tempi». Per rimanere sul tema cosmopolita fra i concorrenti entra anche David Lyoen, 26 anni, nato in Francia che vive a Bari e lavora per il ministero degli Esteri francese: «le donne? – si racconta in una clip – è un tasto dolente». Per lui una sorpresa, uno snack di vini e formaggi francesi direttamente sulla passerella.
    Guendalina, la concorrente mamma
    Nella casa entra Guendalina Tavassi, giovanissima mamma romana di 24 anni, che dedica subito un pensiero a sua figlia Gaia: “la amo più della mia vita, amore mi mancherai tantissimo ma ce la faremo insieme”. Per Guendalina Grande Fratello ha preparato una sorpresa, le fa’ trovare una bambola della figlia: la mamma romana, tra lacrime e urli di gioia, è la quindicesima concorrente dell’undicesima edizione di Grande Fratello.
    Ferdinando, figlio del camorrista
    Ferdinando Giordano si presenta nella clip, “faccio il commesso… ho un passato duro alle spalle… mio padre ha fatto i suoi errori – dichiara – io sono una persona completamente diversa, ho fatto scelte opposte”. Un padre con problemi con la giustizia, 30 anni, salernitano, le sue prime parole sono: “è grazie a mia madre che stasera sono qui, grazie mamma”.
    Esplode la valigia di Sheila
    Ma i colpi di scena non sono finiti: tra il pubblico le ultime possibili concorrenti della prima puntata di Grande Fratello: Hellen Scopel, bellunese di 26 anni e Sheila Capodanno, 28 anni, giornalista napoletana: le due sono davanti alla Porta, ma solo una può entrare. E’ Sheila, che in abito retrò e fiore nero tra i capelli, è la penultima concorrente a entrare nella Casa. Purtroppo però anche per Sheila Grande Fratello ha preparato un brutto tiro: incredula la giornalista assiste allo scoppio della sua valigia piena di vestiti fashion.
    Alessandro nella casa in attesa di diventare padre
    A chiudere la prima puntata, una storia particolare: una coppia, lei, Annapaola, è incinta, mentre Alessandro Marino ha deciso di partecipare a Grande Fratello. 37 anni, violinista, la sua autentica passione è la musica. Convintissimo di entrare, Alessandro, negli ultimi giorni, isolato come tutti i possibili concorrenti, non ha avuto contatti con Annapaola. Grande Fratello gli mostra un video messaggio della compagna. Grande Fratello, però, decide che Alessandro debba riflettere ancora un po’ sulla scelta di stare lontano dalla compagna e lo isola nuovamente.
    Cristina entra al ballottaggio
    Grande Fratello mette in ballottaggio Cristina, Hellen, Lorenzo e Giordana i quattro ragazzi che non sono entrati. Cristina Alberto vince il ballottaggio e, a sorpresa, irrompe nella Casa: “Pensavate di esservi liberati di me?!?” ed è l’ultima concorrente della prima puntata del reality.
    (fonte: “La Stampa”, 19 ottobre 2010)

X-FACTOR 2010 puntata 7

  • Cassandra eliminata dai giudici; Stefano è prima criticato e poi lodato
    Nonostante il carisma, Cassandra è stata eliminata a X Factor dopo lo scontro diretto con Ruggero. Tre giudici su quattro l’hanno bocciata preferendo il cantante di Mara Maionchi. Deluso Elio ma ancora una volta le polemiche si sono concentrate sulla permanenza di Stefano dentro il talent. Tatangelo ed Ruggeri si sono mostrati prima insofferenti ma poi hanno coperto di lodi il cantante della Maionchi che ha proposto “Eppure sentire” di Elisa.
    Il tema della settimana puntata di X Factor erano le più belle canzoni del XXI secolo. Elio stavolta si presenta travestito da Enrico Ruggeri. Sorprese a inizio puntata con Dorina che omaggia la sua caposquadra, rimasta senza concorrenti, cantando “Doppiamente fragili”. Poi l’atmosfera si scalda con il dibattito tra i giudici sulla permanenza di Stefano nel talent. I più agguerriti sono Anna Tatangelo ed Enrico Ruggeri. Quest’ultimo addirittura lascia intendere che il pubblico voti per altri motivi che non siano meriti artistici. Mara Maionchi difende il suo pupillo e lo presenta. Stefano si cimenta con “Eppure sentire” di Elisa e anche stavolta i giudici cambiano opinione, dandogli dei giudizi positivi. Hanno sostenuto – il vocal coach Rossana Casale in testa – addirittura che stavolta non ha stonato. Ma da casa si è avuta un’altra sensazione.
    Poi è la volta della conturbante Cassandra che propone “Ricomincio da qui” di Malika Ayane, offrendo una interpretazione personale ed originale della canzone. Davide, indicato da colleghi e dai giudici come possibile vincitore, si confronta in modo convincente con “Parlami d’amore” dei Negramaro. Elio lo elogia ponendo già la questione del pezzo inedito per lui, che dovrà essere all’altezza delle sue potenzialità. Poi è la volta dei Kymera – sul palco con dei kimono – di Enrico Ruggeri che per loro ha scelto una speciale versione di “Non me lo spiegare” di Tiziano Ferro. Enrique Iglesias è l’ospite internazionale.
    Poi Nevruz si presenta sul palco con il suo inseparabile Willy, uno scheletro. Per lui è stata scelta “Nuova Ossessione” dei Subsonica, che intepreta come al solito secondo il suo stile. Il nuovo arrivato Demi canta “Credimi ancora” di Marco Mengoni, non aggiungendo né togliendo nulla all’originale. Nathalie entra in crisi perché non si è molto piaciuta nell’esibizione della scorsa puntata con “Ray of light” di Madonna. Ma poi convince se stesse e i giudici, che la promuovono, con “Tu che sei parte di me” di Pacifico e Gianna Nannini. Ruggero invece propone “7000 caffè” di Alex Britti ed Elio lo punzecchia: “Fatti crescere i baffi”. Il televoto da casa manda in ballottaggio Cassandra e Ruggero. La prima canta “Come ti vorrei” di Iva Zanicchi” e “Yellow Submarine” dei Beatles a cappella. Il cantante della Maionchi invece sceglie “A me me piace ‘o blues” di Pino Daniele e senza base canta “Honesty” di Billy Joel. I giudici stavolta non tentennano e sicuri salvano Ruggero, solo Elio difende Cassandra che deve così lasciare il talent show.
    Facchinetti annuncia che, attraverso il sito del programma, sarà il pubblico da casa, per la prima volta in quattro edizioni, a decidere l’assegnazione dei brani che i concorrenti di X Factor dovranno cantare nel corso della nona puntata (martedì 2 novembre).
    (fonte: TgCom, 20 ottobre 2010)

Commenti»

1. enry - 20/10/2010

Oddio, ci mancava solo la Pellegrini come conduttrice… ma perchè non fa il suo mestiere e basta, visto che le riesce anche bene??
Prima puntata del GF noiosa, come sempre…
Alcuni concorrenti potenzialmente interessanti (pochi però), altri già MOLTO antipatici e alcuni inutili.

2. albert - 20/10/2010

Non capisco perchè italia 1 vuole affidare un programma alla Pellegrini,soldi spesi male.
Personalmente la trovo molto antipatica.

ABREdoskoi - 20/10/2010

vorrano ripetere l’esperimento di Sai xchè in cui c’era Pellizzari ad elargire pillole di scienza qualche anno fa

Sim - 20/10/2010

concordo, anche a me sta molto antipatica..


Rispondi a albert Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: