jump to navigation

TeleNews #14 – Il Tg1 cala negli ascolti, sale il Tg5, ed è boom per Mentana – Striscia la notizia compie 22 anni – Busi e Cabello a rischio chiusura – Pippo Baudo al Milionario – Grande Fratello 2010/11: Rosa esce per problemi di salute, poi rientra in casa – X Factor 2010 puntata 10: esce di scena il giovane Ruggero – Amici: tutti contro Giorgia 08/11/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, TeleNews, TV ITA.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

  • Il Tg1 cala negli ascolti, sale il Tg5, ed è boom per Mentana
    Cala il telegiornale di Rai 1, decolla quello de La7. È in corso una vera e propria migrazione di telespettatori che dal Tg1 di Augusto Minzolini hanno deciso di spostarsi al notiziario da due mesi firmato e condotto da Enrico Mentana. Con un trend in costante crescita. I dati sugli ascolti dei tg serali raccolti da Vidierre non lasciano dubbi: mettendo a confronto gli ascolti della settimana precedente all’arrivo di Mentana (dal 23 al 29 agosto) con quelli dell’ultima settimana disponibile (25-31 ottobre) emerge che il telegiornale della rete ammiraglia Rai ha perso il 3,95% di share con uno speculare aumento del 4,33% per quello de La7. Che ha clamorosamente raddoppiato la propria fetta di ascoltatori, posizionandosi sistematicamente intorno al 9% dello share nazionale. In termini numerici è passato da 1 milione e 489mila spettatori a 2 milioni e 420mila di lunedì scorso. Nel frattempo cresce, seppur in misura più contenuta, anche il Tg5 guidato da Clemente Mimun con l’1,32%.
    Ma come si può essere certi che chi ha abbandonato la prima rete alle otto di sera ora guardi le news del sette? Basta analizzare i dati delle varie categorie di spettatori e la transumanza salta subito agli occhi: ai picchi di nuovi contatti del Tg La7 corrispondono le diserzioni dal Tg1. Ad esempio, tra i laureati il Tg1 ha segnato un calo del 4,9% di pubblico che corrisponde ad un più 7,9% del Tg7 che ormai cattura il 20% degli spettatori altamente scolarizzati (prima dell’insediamento dell’ex direttore del Tg5 erano il 12%). Tra gli over 65, addirittura, la transizione coincide perfettamente (con il Tg La7 che prende il 5,37% di pubblico e il Tg1 che perde esattamente la stessa percentuale). Un travaso che, con percentuali diverse, grosso modo si registra in tutte le fasce di età. Il tg di Mentana fa poi incetta di contatti al Nord, dove raccoglie mediamente l’11% del pubblico. E l’aumento del 5,9% del suo share corrisponde ad un meno 5,85% del telegiornale dell’ammiraglia Rai. Il Tg La7 sale poi in tutte le aree geografiche del Paese con analoghe cadute del Tg1.
    Per capire il perché di tali spostamenti in parte può aiutare la lettura della tabella sugli argomenti più trattati dai due telegiornali serali. Spicca subito il tempo che Minzolini dedica ai servizi su costume e società il 9,5%, contro l’1,1% di Mentana. La rete ammiraglia dedica poi il 30% del proprio tempo alla cronaca contro il 26% del tg della rete di Telecom. Per converso alla politica Minzolini dedica il 18,5% dello spazio mentre Mentana lo fa per il 31%. 

    (fonte: “La Repubblica” – 6 novembre 2010 – articolo di Alberto D’Argenio)
  • “Striscia la notizia” compie 22 anni
    Il 7 novembre 1988 nasceva  su Italia 1 Striscia la notizia. Il primo  Tg satirico con un difficile intento: “Tenteremo l’impossibile – annunciavano all’ora –  battere la comicità di Bruno Vespa!”. Ieri sera la trasmissione ha festeggiato il suo 22esimo compleanno con l’appuntamento festivo di Striscia la Domenica: alla conduzione il “tapiroforo” Valerio Staffelli e l’inviato dagli stadi Cristiano Militello, nei panni di Antonella Clerici.
    Questa settimana l’appuntamento di Canale 5, che vede come conduttori gli inviati del Tg satirico di Antonio Ricci, propone: Carrellate di politici in aula e ospiti nei salotti tv; pillole farlocche che promettono l’aumento della virilità, fatte provare per l’occasione da Gerry Scotti, Emilio Fede e Vittorio Sgarbi; benzinai “arrotondatori”; la consegna del Tapiro d’oro allo showman Fiorello; un regista e un produttore che propongono provini a luci rosse.
    E ancora, non mancheranno due filmati cult di Militello: la formazione calcistica e ideale e il meglio dei saluti dei tifosi a Greggio e Iacchetti. Ogni puntata di “Striscia la Domenica” è dedicata a personaggi, inchieste e casi eclatanti raccontati nel corso di queste 23 edizioni del programma. Gli argomenti vengono di volta in volta affrontati tramite i grandi servizi dedicati a comicità, satira, informazione, controinformazione, varietà e inchiesta.
    (fonte: TgCom – 7 novembre 2010)
  • Busi e Cabello a rischio chiusura
    C’è chi di 4% di share gioisce e chi di 4% perisce. Dipende dal target della rete e dalle trasmissioni. A La7 Ilaria D’Amico e Gad Lerner quando raggiungono il risultato si grida al successo. Per gli stessi numeri invece, Maria Luisa Busi su Rai 3, rischia di vedersi chiudere il programma. C’è poi anche chi – proprio quando le speranze di essere riconfermata per la prossima stagione sono ridotte al lumicino, va a totalizzare proprio quel 4% che rappresenta la salvezza. E’ il caso di Victoria Cabello e del suo Victor Victoria.
    A Rai 3 si sta seriamente pensando di tagliare Articolotre, il programma di attualità che non è mai decollato. Una prima serata da un milione di telespettatori, con soltanto il 4% dello share, sono risultati al di sotto del target della rete. Si stanno cercando soluzioni alternative per migliorare la situazione. Si ripensa a una nuova edizione del vecchio e collaudato Mi manda Raitre o a nuovi temi, un po’ più originali dei canoni usurati a cui si sono agganciati la Busi e il suo capostruttura Anna Maria Catricalà, finite sul banco degli imputati.
    I principali volti de La7 come Ilaria D’Amico, Daria Bignardi, Maurizio Crozza, Luca Telese, Vittoria Cabello sono rappresentati da Beppe Caschetto, vulcanico agente che con la tv di Telecom è in affari anche cinematografici. Lui e la rete hanno prodotto assieme il film Figli delle stelle di Lucio Pellegrini, con Fabio Volo, Pierfrancesco Favino, Claudia Pandolfi dove, e non è un caso, compare un momento del talk show Niente di personale in cui Antonello Piroso intervista un ministro interpretato da Fabrizio Rondolino.
    Nonostante questo, neanche Caschetto può niente davanti alla decisione della rete di chiudere il programma Victor Victoria. Il problema è dovuto ai bassi ascolti: nelle prime 14 puntate lo share medio è stato inferiore al 3 per cento (2,8), poco davvero se si pensa che il Cabello show viene trasmesso abbondantemente dopo la mezzanotte.
    Proprio questo, però, sarebbe il problema secondo Caschetto: l’imposizione di Mentana sulla collocazione anticipata del tg della notte, a mezzanotte e prima dei programmi di terza serata, ha costretto la Cabello, come Myrta Merlino con Effetto Domino, a cominciare troppo tardi. Eppure proprio quando il taglio sembra inevitabile ecco il colpo di reni della Cabello: mercoledì scorso Victor Victoria ha raggiunto il record stagionale di 191.000 spettatori (4,42% di share).
    (fonte: “Italia Oggi” – 5 novembre 2010, articolo di Marco Castoro)
  • Pippo Baudo questa sera ospite telefonico di “Chi vuol essere milionario”
    Imperdibile “Chi vuol essere Milionario” in onda stasera , lunedì 8 novembre su Canale 5.
    Giuseppe Pasinelli, 49 anni, camionista bresciano (è di Cazzago San Martino), con una grande passione per la lettura, sarà protagonista di una scalata ricca di sorprese.
    In gara da domenica, il camionista intellettuale pone il suo safe a soli 15.000 euro con un unico desiderio: comprarsi una piccola casetta in Costa Rica, dove rifugiarsi con la compagna.
    Il suo amore per la letteratura (confessa di divorare libri soprattutto durante le soste dei viaggi in camion) gli permetterà di rispondere con agilità a svariate domande di cultura e attualità, tanto da arrivare,oggi, a leggere una domanda dal ricco montepremi, che avrà come argomento Sanremo e un aneddoto legato ai suoi presentatori.
    Ricorrendo ad un aiuto, Giuseppe risponderà esattamente, intuendo che il conduttore di cui si parla nella domanda è il mitico Pippo Baudo.
    Già carico di emozioni, Chi vuol essere milionario regalerà al concorrente e ai telespettatori un grande momento: a sorpresa, Pippo Baudo interverrà telefonicamente raccontando in prima persona l’episodio in oggetto. Chiacchiererà con Gerry Scotti e  dirà di essere felice d’aver portato fortuna a Giuseppe che si aggiudicherà 70.000 euro.
    Ma il batticuore non s’arresta: Giuseppe Pasinelli sarà pronto per affrontare la domanda da ben 150.000 euro. Quale sarà l’argomento? Sceglierà di osare o si terrà stretta la sua casetta in Costa Rica?
    (fonte: com. stampa Mediaset – 8 novembre 2010)

SPAZIO REALITY

GRANDE FRATELLO 2010/11

  • Rosa esce per problemi di salute, poi rientra in casa
    Rosa Baiano, la 23enne studentessa partenopea, lascia la casa del Grande Fratello. Almeno momentaneamente. Nella notte tra sabato e domenica gli autori hanno infatti diffuso un comunicato dove viene data notizia della decisione: «Questa sera intorno alle 22.00 Rosa Baiano, la bella napoletana di Grande Fratello 11, è stata accompagnata in ospedale dalla produzione per problemi di salute e per consentirle di sottoporsi ad accertamenti che non potevano essere effettuati nella Casa». Già durante il pomeriggio la concorrente non si era mostrata in perfette condizioni fisiche, situazione che ha spinto la produzione ad eliminare ogni dubbio.
    Rosa ha vissuto in maniera abbastanza dibattuta l’esperienza del Grande Fratello: sin dall’inizio si è avvicinata a Davide Baroncini, arrivando al primo bacio appassionato durante la festa di Halloween. Negli ultimi giorni fra i due c’era stata una situazione di stallo, soprattutto in seguito al desiderio di dormire insieme e fare l’amore espresso da Davide. La ragazza ha mostrato di sentire la pressione esterna, con i timori dei giudizi e pensieri che suo padre potrebbe avere su di lei.
    «Come già accaduto in altre occasioni – specificano gli autori nel comunicato -, se i sanitari lo riterranno opportuno, la concorrente potrà continuare il gioco». Detto fatto. Rosa ha trascorso la notte in osservazione ed è stata dimessa questa mattina. Come già accaduto in altre occasioni, la concorrente è rientrata nella Casa.
    I ritiri celebri del Grande Fratello
    Rosa non sarebbe la prima concorrente a dover abbandonare la Casa del Grande Fratello per motivi diversi dall’eliminazione del televoto o per “punizione” degli autori: nella scorsa edizione Gianluca Bedin, 36enne surfista di Latina ma con base a Ibiza (Spagna), rimase dentro la Casa per soli 28 giorni. Proprio quando il suo rapporto con la bionda Sarah Nile stava diventando particolarmente intenso e appassionato, il concorrente aveva dovuto decidere di lasciare il reality per motivi familiari.
    Tra i “grandi” abbandoni si ricordano quello di Filippo Nardi (Grande Fratello 2), rimasto celebre per la sua sfuriata nel confessionale dovuta all’astinenza di sigarette, e quello di Fedro Francioni è costretto ad abbandonare la terza edizione del programma per un lutto familiare. Nella nona edizione fece invece molto discutere l’abbandono per motivi lavorativi della hostess Daniela Martani: la concorrente, prima di entrare nella casa, aveva firmato un contratto lavorativo a tempo indeterminato con l’azienda che aveva rilevato l’Alitalia e avrebbe dovuto prendere servizio sul volo Roma – Tokyo, ma non si presentò all’appuntamento poiché rinchiusa all’interno della casa Grande Fratello e la sua assenza venne ritenuta ingiustificata. Alla Martani vennero dati sei giorni per fornire delle risposte in merito alla questione, dopodiché, nella puntata successiva decise volontariamente di abbandonare la casa per difendere il suo posto di lavoro.
    (fonte: “La Stampa”, 7 novembre 2010)

X-FACTOR 2010 puntata 10

  • Esce di scena il giovane Ruggero
    Variazione di X Factor con programmazione eccezionale al sabato sera (scelta infausta, perché una buona parte di giovani esce proprio il sabato sera).
    Premessa. Oggi a Top of the pops ho sentito Marco Mengoni ululare come un coyote che ululi a tutte le lune dell’universo. Marco sa cantare, e allora perché si mette a fare il verso a Ella Fitzgerald, Wilson Pickett, Aretha Franklin? Fa male, perché Ella, Wilson e Aretha non si sono mai sognati di ululare, tremolare e vibrare come contrabbassi a ogni nota. 

    Passiamo alla soirée, che si basa su due manches, la seconda normale, la prima basata sull’esecuzione di famose sigle delle trasmissioni storiche del sabato sera italiano (‘na palla quasi sempre).
    Iniziano i Kymera con Sabato Sera, e partono al solito col super falsetto. Secondo me sono in calo.
    Poi tocca a Davide, con Arriva la bomba! di Johnny Dorelli. Davide ha la voce migliore di X Factor 2010: pulita, arrocata ma senza eccessi, e ha solo 17 anni. Per la vittoria finale se la giocano lui e Nevruz.
    E’ il turno di Nathalie con Fortissimo, cantata da Rita Pavone a Studio 1 1966, canzone col testo della grande regista Lina Werthmuller -quella di Travolti da un insolito destino...-. La performa bene, ma la prima cosa da dire è che la Pavone aveva la voce più potente del rombo dei jet di un Jumbo. Nathalie no, ha una voce pulita ed esile: regge il compito, però.
    Stefano viene spedito indietro al 1960 a fare Domenica è sempre domenica, bell’inno della bella stagione musicale romana della Dolce Vita (Rugantino, Rascel etc.). La sigla de Il Musichiere era però per una voce da tenore alla Claudio Villa o almeno alla Al Bano. Un po’ eccessivo affidarla a Stefano, no?
    Nevruz va a un compito impervio: Mille e una sera, sigla della trasmissione omonima del 1970 cantata dai Nomadi. Lui è truccato a metà tra Boy George e Renato Zero (come ci ricorda Elisa di Un mondo dentro), e quella è la sua collocazione, oltre al punk sguaiato dei Sex Pistols. La sigla era brutta, Nevruz la canta male, e i benpensanti che non conoscono la storia dei Sex Pistols possono ripetere come quel signore che assistette a un concerto dei Pistols “Mi sentii sporco per quasi 48 ore”. Farò una citazione colta dal bel libro di Dick Hebdige Sottoculture (sono stato nel tipico ma eclettico appartamento londinese di Dick, per intervistarlo, un po’ di anni fa): “La sporcizia e la rozzezza del punk andavano in senso direttamente contrario all’arroganza, all’eleganza e alla verbosità delle superstar del glam rock“.
    Ruggero si trova alle prese con Addo’ sta Zazà (Gabriella Ferri, 1973). La canzone era molto bella, e lui è la sorpresa della serata: è bravissimo, sembra Massimo Ranieri da bambinetto (la cosa sarà ripetuta anche dal quinto giudice Lorella Cuccarini), canta e si muove con maturità. Come mai non c’eravamo accorti che era così bravo?
    Scrivo queste cose e invece la Tata e Ruggeri condannano questa eccellente performance: sono cantanti o pescivendoli?
    Per colpa loro al ballottaggio finisce proprio Ruggero che era stato il migliore con Davide. La spunta di poco sui Kymera, ma sarebbe dovuto toccare a loro.
    Ospiti sono i The voca people. Bravi, e molto. A me piace anche L’Anonima armonisti.
    La seconda manche ha come quinto giudice Max dei Cesaroni.
    Inizia Davide con Come together e si sente che è lui il primo stasera, e senza discussioni. In gran forma: se ne accorge persino la Tatangelo.
    Seguono i Kymera, sempre imballati anche con Uprising dei Muse. Secondo me vanno meglio che nella prima manche, ma i giudici stavolta non li perdonano (si sono accorti che il pubblico non li aveva premiati?) e cominciano a sentire che il  loro falsetto è esagerato.
    Nathalie canta Brass in the pocket dei Pretenders, classica canzone anni ’80. La fa bene, e io scrivo: Nathalie ha un tratto distintivo oppure no?
    Stefano viene messo sotto da You’re not alone di Michael Jackson. Scrivo: “Sarà dura per lui fare del rap/r&b/pop ballad alla M.J. Clamoroso invece: la fa bene, forse la migliore cosa che gli ho sentito cantare. Infatti la Tata -che non capisce  nulla, stasera- lo critica, mentre stavolta tutti gli altri giudici lo trovano bravo.
    Nevruz è costretto da Elio a esibirsi con Gioia e rivoluzione degli Area. Bravi gli Area, e stellare la voce di Demetrio Stratos -forse la migliore voce pop-rock maschile italiana (quella femminile era/è Antonella Ruggiero). Ma gli Area facevano del rock drammatico, cupo. Difficile renderlo in chiave punk-glam.
    Ospite Edoardo Bennato.
    Al ballottaggio con Ruggero va Nevruz, e qui X Factor 2010 rischia il suicidio. Immagino così che l’eliminato sarà Ruggero, e mi dispiace.
    Colpo di scema!
    Al ballottaggio Ruggero non può cantare, perché una legge -tra il miliardo di leggi che soffocano e umiliano l’Italia- recita che un minorenne non può esibirsi in tv dopo la mezzanotte. Così sul palco va il papà, mentre Ruggero ha registrato le sue canzoni a cappella il giorno prima, e così si sente e vede una registrazione. La scelta è debole: 7000 caffé di Britti, mentre Nevruz tira fuori gli artigli, prima con una bellissima Se telefonando in cui sembra David Bowie (la sua anima glam ha più luci di quella punk).
    I giudici vanno al pareggio e al voto finale si salva Nevruz. Ruggero è fuori da X Factor, a testa alta.
    (fonte: La Pulce di Voltaire, 7 novembre 2010 – articolo di Paolo della Sala)

AMICI 2010

  • Tutti contro Giorgia
    Grandi scontri tra la commissione interna ed esterna ad Amici, specialmente Luca Jurman discute animatamente con i discografici. Ancora una volta Giorgia è insufficiente e viene accusata di avere poca personalità. Gabriella e Stefan rischiano seriamente il posto. Gli unici a salvarsi sono Annalisa e Virginio.
    Maria De Filippi entra in studio con Marco Carta, palestrato e con uno scamiciato blu, che è venuto a far visita “perché a casa mia non si vedeva Canale 5”. La prima ad arrivare è Diana che si esibisce dal vivo mentre gli altri colleghi sono stati valutati tramite filmati registrati. La canzone prescelta è “My Baby Just Cares for Me” di Nina Simone che interpreta ballando e ammiccando al pubblico in sala e alla telecamera, come una consumata professionista. Diana, sollecitata da Maria, spiega di cosa parla della canzone ossia di un uomo che snobba le macchine per la sua donna. Poi momenti di imbarazzo quando Diana fa i complimenti a Zerbi: “E’ molto affascinante, mi piace molto come parla”. Poi definisce “Wow!” Marco Carta. Tutta la commissione esterna le dà sette, tranne Vessicchio che dichiara un sei.
    Poi è la volta della ballerina Giulia in un passo a due con Francesco Mariottini. Anna Prina le fa i complimenti ma vorrebbe vederla nella danza classica. La De Filippi specifica che è la commissione interna che sceglie i pezzi che Giulia deve ballare. Salas, il temibile critico del giornale El Pais, concorda con la Prina. Da qui la polemica con Garrison che accusa la commissione esterna di essere prevenuta con la danza moderna.
    Giorgia – che ha già una insufficienza – viene giudicata con un filmato registrato: i giornalisti le danno 5,5, i discografici 5 e Vessicchio 6. Gabriella – anche lei con una insufficienza all’attivo – viene giudicata dai giornalisti con un 6, i discografici con un 5,5 e Vessicchio le dà un 6. Giorgia chiede delucidazioni in merito e la risposta è sempre lo stessa: sei simile a modelli già famosi. Da qui la (solita)- polemica del solito Luca Jurman contro la discografia e i giornalisti per difendere Giorgia, a cui viene data la possibilità di esibirsi live. Poi di nuovo – lunghissimo – scontro tra Balestra della Warner e Jurman sul tema tra cantanti senza personalità e quelli con poca tecnica e comunicazione. Infine il vocal coach auspica che nella commissione ci siano più esperti tecnici.
    La De Filippi tira le somme e dichiara che tra insufficienze e sufficienze al serale andrebbero solo Annalisa e Virginio.  Si cambia argomento e si passa al ‘caso Paolo’. Il ballerino è rimasto fermo una settimana per volontà dei professori che non lo ritengono a maggioranza idoneo per la scuola, la Celentano in testa. Vito sinceramente dice che non lo apprezza come ballerino, Giulia si astiene, Andrea invece dice di sì. Dopo l’esibizione Cannito e Garrison lo sostengono e così Paolo si salva. Il ballerino Riccardo è infortunato e dovrà stare fermo per quattro giorni, perciò non sarà sottoposto a verifica.
    “Amici” segna un nuovo record in share e in valori assoluti con il 25.37% di share pari a 3 milioni 961 mila telespettatori.
    (fonte: TgCom, 7 novembre 2010 – articolo di Andrea Conti)

Commenti»

1. Carlo - 08/11/2010

Finalmente sta crollando il TG1

Matteo - 08/11/2010

sai che roba e’ successo solo ieri che non c’era l’eredita’ oggi tornera’ ai consueti ascolti

2. Julian - 08/11/2010

Ho già detto che quest’anno Amici è noioso? La votazione poi delle esibizioni registrate è quanto di più patetico potessero escogitare. Cosa guardiamo noi? I commenti o le liti su qualcosa che non ci fanno vedere? Mah… perplesso.
E non si capisce perchè quest’anno abbiano ricevuto così poco spazio, mentre Verissimo (che è certamente un programma assai meno forte) dura un’eternità ed è di qualità bassissima.

enry - 08/11/2010

Concordo su tutto… oggi poi ho visto che le due cantanti (Gabriella e Francesca) stavano per venire alle mani… che bei momenti.
Purtroppo già dallo scorso anno lo speciale del sabato durava meno, in questo modo vengono sacrificate le esibizioni a favore dei giudizi sul nulla.
Il motivo? Dillo alla Toffa (alias Piersilvia).

Julian - 08/11/2010

Si, anche io ho visto (purtroppo). Che gran bello spettacolo… Francesca poi ha bisogno dei sottotitoli per comprendere quanto le viene detto.
Ah si, ho scritto “non si capisce perchè”, ma in realtà si capisce benissimo… Peggio per loro.

Paolo - 08/11/2010

Concordo.
Non è rimasto più niente del programma che era.

enry - 08/11/2010

Almeno Amici ci ha messo 9/10 anni per arrivare alla frutta… anche se io continuerò a vederlo.
X Factor dopo 3 anni è già ridicolo.

3. Matteo - 08/11/2010

pero’ amici in ascolti la puntata del sabato va benissimo


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: