jump to navigation

Libri – “Guinness World Records 2011” – Oggi è il Guinness World Records Day 18/11/2010

Posted by Antonio Genna in Comunicati, Libri, Record e stranezze, TV ITA.
trackback

In passato, nello spazio Stranezze dal mondo ho segnalato tantissimi eventi bizzarri e record stabiliti nel mondo: ricordo ora che è già disponibile nelle librerie italiane l’edizione 2011 del volume Guinness World Records (Mondadori; edizione italiana a cura di Studio Editoriale Maurizio Orlandi; 292 pagine, prezzo di copertina 28 €), pubblicato ancora una volta in partnership con il canale satellitare GXT (che trasmette in esclusiva italiana i varietà dedicati ai Guinness World Records prodotti in Stati Uniti, Spagna e Australia).
Riepilogo brevemente la storia del libro: il progetto del “Guinness dei Primati” (così si intitolava in precedenza nell’edizione italiana) è nato nel 1951, quando sir Hugh Beaver, amministratore delegato delle birrerie Guinness, dopo una battuta di caccia alla volpe discusse con i suoi amici e pensò ad un’enciclopedia che stabilisse con certezza i record mondiali: nel 1955 ne uscì la prima edizione, che ebbe subito un grande successo e contribuì al tempo stesso alla promozione della birra Guinness nel mondo. Gli editori sono nel frattempo cambiati, ma in omaggio alla tradizione si continua ad utilizzare il nome originario. Ogni anno il volume è tradotto in 25 diverse lingue, è venduto in più di 100 Paesi e registra oltre 4 milioni di copie complessive, risultando il libro soggetto a copyright più venduto di tutti i tempi.
Chi pensava di aver già letto e visto tutto in precedenza dovrà ricredersi: il Guinness World Records 2011 riesce ancora a stupire per quantità e qualità di primati infranti in ogni angolo del pianeta. Anche in questa edizione, il Guinness World Records ha scovato personaggi bizzarri che hanno incrociato fantasia e incoscienza per diventare primatisti mondiali di qualcosa: dal pastore afgano che ha ingerito il maggior numero di scorpioni velenosi vivi al ragazzo italiano che sa suonare interi brani musicali usando i denti come fossero uno xilofono, fino al ragazzino turco che ha stabilito il nuovo primato di rotazioni sulla schiena con le gambe dietro il collo. Anche l’Italia ha in parte contribuito, con 143 nuovi tentativi di record realizzati nel corso del varietà di Canale 5 “Lo show dei Record” (condotto nell’ultima edizione da Paola Perego), e diversi primati raggiunti, come quello del maggior numero di salti consecutivi con due corde di una squadra (362).
Completano questo curioso panorama di talenti gli altri record più normali, ma sempre curiosi: dall’uomo più vecchio al rottweiler più alto, dalla più grande scultura realizzata con materiale di riciclo fino alla più partecipata festa in bikini.
Il font utilizzato quest’anno è il tradizionale Georgia; per i titoli è stato invece utilizzato il Blackstock, un font creato dall’azienda Aerotype con aspetto anticato che ricorda le serigrafie dei manifesti del circo o dei ricercati (“Wanted”). La copertina include un effetto olografico laser con la foto di un fuoco stampata sopra.
Molto più ampia del solito la sezione Cultura popolare, con tanti record relativi a videogame, film 3-D, fumetti e graphic novel, telefilm polizieschi e di fantascienza: i fan della serie inglese Doctor Who troveranno uno speciale sul loro Signore del Tempo, e gli appassionati di musica scopriranno tanti record stabiliti da dive come Madonna, Lady Gaga, Pink… e Susan Boyle. Non manca alla fine del volume un’ampia sezione con tutti i primati sportivi.

Inoltre, oggi è il Guinness World Records Day 2010: ecco un comunicato per chi è interessato a stabilire un nuovo record.

Giovedì 18 novembre è il Guinness World Records Day, l’appuntamento annuale per chi vuole stabilire o battere record in tutto il mondo! Giunto alla sesta edizione, il Guinness World Records Day era stato organizzato la prima volta per celebrare i 100 milioni di copie vendute di Guinness World Records, il libro soggetto a copyright più venduto di tutti i tempi!

Lo scorso anno, con la partecipazione di oltre 250.000 persone in 23 paesi del mondo, sono stati battuti 43 record, tutti nello stesso giorno! Tra i quali:

  • Il maggior numero di nazionalità in una sauna (Finlandia)
  • Il piatto di pasta mangiato più velocemente (Italia)
  • L’autobus trainato con i capelli per la distanza più lunga (UK)
  • L’omino di pan di zenzero più grande (Norvegia)
  • Il maggior numero di persone che fanno roteare un lazo (USA)
  • Il più grande raduno di persone vestite da personaggi di fiabe (Irlanda)
  • Il più grande mosaico di pennelli (Albania)
  • Il maggior numero di persone che si abbracciano (UK)
  • La distanza più lunga su scivolo acquatico in 24 ore (Germania)
  • La traversata più veloce del Deserto Occidentale Egiziano (Egitto)
  • Il più grande ballo di cheerleader (USA)
  • Il salto più lungo in bicicletta tra due piattaforme (Italia)
  • La Malteser soffiata più lontano con una cannuccia (Nuova Zelanda)

E molti altri…!

Se state pensando di battere un record, perché non farlo in occasione del Guinness World Records Day, giovedì 18 novembre? Stiamo cercando un gruppo selezionato di eventi in tutto il mondo. Daremo la preferenza a imprese che siano particolarmente spettacolari o che rappresentino qualche aspetto tipico della propria nazione, da filmare e inserire nel video internazionale di record che sarà inviato ai media di ogni angolo del pianeta!

Vogliamo anche fotografie! Inviateci le immagini migliori della vostra proposta di record a: gwrday@guinnessworldrecords.com e le includeremo nelle iniziative promozionali sul sito web – e magari anche nella prossima edizione del libro!

E allora! Unitevi al Guinness World Records Day 2010 registrando online la vostra proposta di record: http://www.guinnessworldrecords.com/register/login.aspx (scegliete GWR Day nelle opzione del menu a tendina).

Annunci

Commenti»

1. Rodolfo - 31/01/2011

“Il manto di nubi da attività umana più grande – Le scie di condensazione sono formate nell’atmosfera dagli aeroplani. Dipendono dalle condizioni atmosferiche locali e possono durare ore o secondi. Nei corridoi aerei più trafficati, l’effetto combinato delle nubi può aumentare il manto fino al 20%”

Una castroneria incredibile! Sono scie chimiche altro che scie di condensa!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: