jump to navigation

TeleNews #17 – Fazio e Saviano: la replica di Maroni – Tutti mobilitati per il lancio in chiaro di Glee – Enrico Mentana e il passaggio a La 7 – La TV in edicola: il Sanremo di Morandi – Grande Fratello 2010/11 puntata 6: eliminato Clivio, entrano Ilaria e la modella Caroline – X Factor 2010 puntata 13, la finale: trionfa Nathalie, battuti Nevruz ed il favorito Davide – Amici: Antonella è la new entry 24/11/2010

Posted by Antonio Genna in Cinema e TV, Giornali e riviste, TeleNews, TV ITA, Video e trailer.
trackback

Lo spazio “TeleNews – Notizie dal mondo della televisione” raccoglie – segnalandone le fonti di provenienza – notizie ed argomenti vari, legati al mondo dello spettacolo e della televisione italiana e straniera, e che finora non hanno trovato posto in altri appuntamenti abituali del blog.
Se avete segnalazioni da fare, scrivete subito all’indirizzo e-mail di questo blog.

  • Fazio e Saviano: la replica di Maroni
    Come Bersani, come Fini, arriva anche la “lista” di Roberto Maroni. Dopo le polemiche sulla ‘ndrangheta, dopo il monologo di Saviano, dopo lo scontro tra lo scrittore di “Gomorra” e la Lega, il ministro dell’Interno è di scena a “Vieni via con me”. E’ il diritto di replica che lo stesso titolare dell’Interno ha chiesto con forza. E più che una “lista” è un mini-comizio, nel quale elenca tutto ciò che ha fatto il governo e il suo ministero per combattere le mafie.
    “Le mafie si combattono arrestando i latitanti, sequestrando i patrimoni, contrastando la penetrazione nel tessuto economico”, dice. “L’ultimo che abbiamo catturato è stato Iovine. Mancano Michele Zagaria e Matteo Messina Denaro, ma il cerchio si stringe attorno a loro. “E da oltre due anni colpiamo la criminalità organizzata al cuore del suo patrimonio economico”.
    Nel finale arriva anche un riferimento diretto e polemico nei confronti di Saviano: “La ‘ndrangheta inteloquisce con la Lega?. Affermazione falsa e offensiva per i tanti che come me contrastano da sempre ogni forma di illegalità, ed è soprattutto  smentita dalle recenti operazioni fatte in lombardia contro la ‘ndrangheta, che hanno portato al coinvolgimento e persino all’arresto di esponenti politici di altri partiti ma non della Lega. Mi chiedo allora perché indicare proprio e solo la Lega?”.
    Poi, parlando in diretta con Fazio, difende ancora le ragioni della polemica. “Non è stato detto che le mafie cercano di interloquire, ma che inteloquiscono con il Carroccio. E’ cosa diversa”. Il conduttore ci scherza su, e dice che anche lui vuole il diritto di replica, “magari tre giorni al ministero degli Interni al posto suo”.
    La serata. L’inizio della trasmissione, in attesa del clou col ministro degli Interni, è dedicato ai tagli alla cultura. Dopo la lista-incipt di Fabio Fazio (“I desideri impossibili”, tra i quali mai più firme contro Roberto Saviano), un testo di Camilleri letto da Luca Zingaretti. “Perché la cultura non è vero che non fa mangiare”. Subito dopo, un altro testo, esilarante, sui vantaggi della vecchiaia. La firma è quella prestigiosa di Carlo Fruttero.
    Alle 21.19 tocca a Saviano. Nel suo monologo si parla di ecomafie. Una montagna, quella dei rifiuti illegali gestiti dalle organizzazioni criminali, “che sarebbe la più alta del mondo”. Per lo scrittore di Gomorra è dunque la serata della “monnezza”, dell’emergenza spazzatura a Napoli. “Le discariche sono piene, ma perché? – si chiede Saviano -. Si riempiono perché la Campania è la pattumiera dei rifiuti del Nord. E l’emergenza continua è il frutto del traffico dei rifiuti, che vale per le organizzazioni criminali miliardi di euro”.
    Lo scrittore di Gomorra parla di responsabilità politica. “Centrodestra e centrosinistra hanno cercato di risolvere il problema, tutti con esito drammatico: Antonio Rastrelli, Antonio Bassolino, Corrado Catenacci, Gianni De Gennaro, Guido Bertolaso, tutti, con responsabilità diverse, hanno fallito”. E descrive il meccanismo criminale che conduce i rifiuti, anche e soprattutto quelli tossici, dal Nord al Sud del Paese. Operazione gestita dalla camorra e dalle ecomafie. Che riescono addirittura a “vendere”, sotto forma di fertilizzante, quei materiali. “Guadagno, sul guadagno”. E sul traffico, attacca Saviano, “guadagnano tutti, anche la politica”.
    Così, conclude,  “quando ascoltiamo le risposte dei politici del Nord che dicono ‘non vogliamo la vostra spazzatura, sono problemi di Napoli’, in realtà non è così: la spazzatura  di Napoli è di tutti, il Paese è unito, ragionare così è da codardi, miopi e in malafede”.
    Prima e dopo l’intervento di Maroni, due momenti toccanti. La liste delle vittime della strage di Piazza della Loggia, che tuttora non ha colpevoli, e la “lista” della sorella di Stefano Cucchi, che ricorda in diretta le cose più belle della vita di suo fratello, morto dopo una incredibile e ancora non del tutto chiarito arresto per detenzione di stupefacenti.  “Il suo sorriso – ha detto Ilaria Cucchi -, quando da bambino correva incontro a nostro padre di ritorno dal lavoro”, “la sua dolcezza, quando non riuscivo a dormire perchè avevo paura del buio e lui mi rassicurava”; “la sua allegria contagiosa, che ti tirava su di morale e riusciva sempre a strapparti un sorriso”; “la sua generosità, nell’aiutare sempre gli altri come poteva”; “il suo amore, grande, per la vita, che non avrebbe voluto lasciar andare”.
    Si parla anche di immigrazione, con Ivano Fossati canta da solo sul palcoscenico “Mio fratello che gaurdi il mondo”, e di cosa vuol dire “fare”, con la lista dell’architetto Renzo Piano.
    22.29, è uno dei momenti più attesi, quello con Corrado Guzzanti. Satira a tutto campo, da Berlusconi e Bossi, dal Pd a Masi. Battute rapidisssime, classiche freddure, ma dal sapore irresistibile se applicate all’attualità politica. Qualche esempio. “Berlusconi corrompe dei senatori: ‘mi hanno detto che erano maggiorenni'”. “Le scuole non hanno la carta igienica, la Gelmini invita i genitori a mandare i figli a scuola già defecati”. “Anche Bossi chiama in questura, ma hanno capito solo Mu-ba-rak”. Il Pd è il primo partito al mondo a usare le primarie, e il primo che le perde”. “La strategia di Tremonti: prima risaniamo i conti, poi vediamo chi resta vivo”. “Il governo dei fatti, catturato il pusher”. “La Camorra contro Saviano: la scorta ci impedisce un contraddittorio”. E via così, fino all’esilarante “il Papa dice che il preservativo è ammissibile in certi casi…ci sono notti in cui fa veramente freddo”.
    Si va verso la chiusura, e tocca ad altre due liste. Quella di Emma Bonino, che legge tutto ciò che viene fatto usando, abusando e strumentalizzando il corpo delle donne. “Anche le donne, quando fanno le sceme, sono sceme forte. Ma qualcuno ha scritto, le donne devono fare due volte le cose meglio per essere giudicate la metà. Per fortuna, non è così difficile”. E quella di Susanna Camusso, la leader della Cgil che legge i pensieri delle donne che lavorano. A commento di entrambe, Fiorella Mannoia che canta “Sally” di Vasco Rossi.
    Chiusura, di nuovo, con Roberto Saviano. Stavolta il monologo è sulle mafie in Calabria, a Lamezia terme. Più volte lo scrittore, parlando delle pressioni di un boss mafioso della famiglia Torcasio su un prete – Don Giacomo – impegnato nel sociale, usa la parola “inteloquisce”. E si senta ancora la eco della polemica con la Lega. In studio, il pubblico  lo sottolinea con un applauso. Il resto è la vicenda – difficile, coraggiosa, quasi temeraria, di un sacerdote che cerca di “fare” assieme ai ragazzi handicappati, in un palazzo sequestrato ai boss, in un territorio ad alta densità criminale. 

    (fonte: “La Repubblica” – 23 novembre 2010)

A seguire, alcuni video dalla terza puntata di “Vieni via con me” di lunedì 22 novembre 2010.
Per prima cosa, l’intervento di Roberto Maroni.

Ecco ora come Roberto Saviano ha raccontato l’emergenza rifiuti a Napoli:

Infine, l’intervento di Luca Zingaretti.

  • Tutti mobilitati per il lancio in chiaro di “Glee”
    Per il lancio della prima stagione in chiaro di Glee (dal 10 gennaio tutti i giorni alle 19,30), Italia 1 arruola i volti giovani di Mediaset. Tra gli altri, saranno gli inviati delle Iene, Rossella Brescia, Nicola Savino e il cast di Colorado, il coniglio del Chiambretti Night e Fiammetta Cicogna a gridare «Gleetaliaaa Unooo» con perfetta assonanza al promo della rete.
    (fonte: “Il Giornale” – 22 novembre 2010, articolo di Maurizio Caverzan)
  • All news, la guerra si sposta a Nord
    Mediaset prende tempo per la sua all news (doveva arrivare dopo l’estate, ma potrebbe slittare al 2011 secondo i bene informati), Rainews24 fatica a fare il salto di qualità e a tenere il passo di Skytg24. E invece nella provincia veneta c’è chi è pronto a entrare subito nell’agone (difficile) delle notizie a rullo.
    «Tra due settimane accenderemo A3news, sarà l’all news del NordEst», dice al Mondo Thomas Panto, figlio dell’imprenditore ed editore scomparso anni fa, Giorgio Panto che nel 1978 fondò Antenna tre Nordest e nel 2006 tentò anche l’avventura politica con il movimento autonomista Progetto Nordest. E aggiunge: «Stiamo investendo 7 milioni di euro in nuovi studi e tecnologia». Colore politico, vista l’esperienza di suo padre? «Nessuno, semmai il mito è la Bbc, la politica non fa per me».
    Il piano piacerà comunque al governatore del Veneto Luca Zaia. Intanto Panto ha alzato la voce sulla questione delle frequenze contese dalle vicine Slovenia e Croazia (dovendo passare al digitale, molti operatori tv del Nordest hanno scoperto che alcune frequenze sulle quali contavano per il passaggio al Dtt, erano invece rivendicate dai Paesi frontalieri). Risultato: il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani ha trattato accordi bilaterali con i Paesi confinanti e si è appena tenuto un tavolo tecnico risolutivo al ministero che porterà all’assegnazione delle frequenze contese.
    Ma sulla partita all news, Panto dovrà vedersela con un concorrente: la famiglia Iannacopulos di Rete Veneta che ha appena acquisito le frequenze di TeleNordEst. Scopo? Lanciare un’altra all news. Del progetto se ne starebbe occupando il giovane Filippo Iannacopulos.
    (fonte: “Il Mondo” – 19 novembre 2010, articolo di Enrica Roddolo)
  • Enrico Mentana e il passaggio a La 7
    Quirinale, festa del 2 giugno scorso. Silvio Berlusconi, tra la gran folla d’invitati, scorge Enrico Mentana. Non si vedono da due anni. «So che sta per firmare con La 7? È vero?». «Sì, presidente». «Vede Mentana, io preferirei che lei tornasse a Mediaset. Non ho avuto nulla a che fare con il suo allontanamento, e credo che sarebbe giusto chiudere quella ferita». All’indomani squilla il telefono, è Piersilvio. Mentana viene invitato a Cologno Monzese. «Mi offrì tutto quello che c’era da offrire». Rifiuta. «Avevo in mente un famoso slogan pubblicitario: tornare a fare un tg in piena libertà non ha prezzo: per tutto il resto c’è Mastercard».
    La rivelazione è contenuta nella nuova edizione di Passionaccia, il libro scritto all’indomani della cacciata da Mediaset che Bur-Rizzoli manda in libreria mercoledì. L’anno prima sembrava fatta con La 7, ma Mediaset si era messa pesantemente di traverso.
    «Fu fatto sapere ai dirigenti di quel canale che una mia assunzione sarebbe stata vista come un gesto di inimicizia nei confronti del più importante gruppo del settore, e non solo del settore. Meglio aspettare qualche mese, meglio ancora un anno o due. Avessi tenuto un diario avrei dovuto scrivere a tutta pagina: “Quarantena”».
    Poi venne l’offerta di direzione del Tg3. A fine agosto 2009 venne contattato dalla segreteria del direttore generale della Rai, Mauro Masi. «Vuole parlarle riservatamente». L’incontro nel giardino di un grande albergo. «Disse che aveva fatto dei sondaggi, e che c’era una maggioranza nel Cda pronta a votare la nomina. Gli risposi che avrei accettato solo se avessi avuto carta bianca, il voto unanime del Cda e il gradimento preventivo della redazione». Tre condizioni impossibili.E infatti «Masi fu molto gentile nel farmi sapere che non era cosa.
    Il mese successivo si fece vivo anche il presidente Rai Garimberti. Mi propose un’altra direzione giornalistica e mi assicurò che l’avrebbe fatta votare già l’indomani. Si stupì del mio rifiuto». A dicembre fu la volta di Fedele Confalonieri: «Il tempo ha lavato molte macchie. Torna con noi».
    Mauro Crippa, direttore dell’informazione Mediaset, lo salutò come se fosse appena tornato da un viaggio. L’offerta: riprendere in mano la seconda serata di Canale 5. Mentana stupito: «Ma scusa, io stavo già lì, siete voi che mi avete cacciato!» Crippa: «E noi ti riprendiamo». Anche quella volta Mentana disse di no: «Mediaset si era sempre più arroccata su un’informazione che, Tg5 a parte, sembrava votata al parlar d’altro, con cadute dentologiche gravi, come nel caso del giudice Mesiano». Dall’agosto scorso dirige il tg de La 7. Gli ascolti sono triplicati.
    (fonte: “La Repubblica” – 22 novembre 2010, articolo di Concetto Vecchio)
  • “Focus 1”, niente più conduzione per la Pellegrini
    Alessandro Saba
    , responsabile delle produzioni di intrattenimento di Italia 1: “Focus 1 è un programma nuovo, di divulgazione scientifica simpatica la cui messa in onda prevista è a metà dicembre. Protagonista sarà la scienza divertente e la trasmissione si chiamerà Focus 1, a sintetizzare la crasi tra la testata Focus e appunto Italia 1. Non vedrà alla conduzione Federica Pellegrini perché impegnata nei mondiali di nuoto ma stiamo studiando una conduzione che possa sostituirla. Anzi, magari, visto che i vostri lettori sono attenti e veloci e in linea con le nostre necessità, pur ragionando noi già su un parco di nomi, ci piacerebbe attraverso il vostro sito che arrivassero delle proposte per la conduzione di questo programma. Qualora dovessero essere accolte, le vedrete in onda come una vostra idea”.
    (fonte: TvBlog – 24 novembre 2010, intervista di Michele Biondi)

LA TV IN EDICOLA

  • “SORRISI E CANZONI TV” n°48
    Il numero in edicola dedica la copertina a Gianni Morandi, che presenta il suo Festival di Sanremo, in programma nel febbraio 2011: anticipa che tra i big ci saranno Max Pezzali e Roberto Vecchioni, e che canterà anche Belen Rodriguez.

SPAZIO REALITY

GRANDE FRATELLO 2010/11 puntata 6

  • Eliminato Clivio, entrano Ilaria e la modella Caroline
    Il senso della sesta puntata del Grande Fratello 11 potrebbe essere riassunto nella frase iniziale di Alfonso Signorini: «Questa sera vorrei essere tutti tranne Pietro». Durante la puntata Alessia Marcuzzi ha infatti dato l’accesso nella casa a Ilaria Natali, la fidanzata del concorrente toscano che ovviamente non è rimasta contenta dello stretto rapporto del ragazzo con Guendalina. La permanenza nel reality di Ilaria è però sottoposta a giudizio del Grande Fratello. Così anche per l’altra concorrente entrata ieri sera: Caroline Cecere, modella italo-brasiliana che ha ovviamente subito colpito David che rimane nel programma avendo “sconfitto” al televoto Clivio che ha dovuto varcare la Porta Rossa.
    Ilaria: «Voglio entrare per chiarirmi»
    Le anticipazioni della vigilia sono state confermate: durante la sesta puntata del Grande Fratello ha fatto il suo ingresso nella casa Ilaria Natali, la fidanzata di Pietro Titone, concorrente che durante le ultime quattro settinane ha avuto un comportamento più che ambiguo con Guendalina. Per Ilaria, 25enne di Firenze, la serata è iniziata dallo studio dove Alessia Marcuzzi le ha chiesto quali fossero i suoi sentimenti verso Pietro: «Mi sento ancora un po’ fidanzata. Vedremo. Mi aspetto di entrare per chiarire come stanno realmente le cose. Lui ha sbagliato perchè doveva pensare come stavo io fuori. Probabilmente all’inverso lui sarebbe molto più arrabbiato di me».
    Nella casa intanto vengono mostrati una serie di titoli di giornali dove è chiaro il disappunto di Ilaria per il comportamento del suo fidanzato. Il diretto interessato risponde: «Provo attrazione, c’è un bel rapporto, ma nulla di più». Sul tema interviene anche malizioso Alfonso Signorini: «Guendalina, visto che sei una persona schietta e sincera. Non è che Pietro ha ottenuto quello che voleva [riferendosi alle presunte intimità notturne fra i due n.d.r] e ora pensa alla fidanzata?». La concorrente romana risponde senza peli sulla lingua: «Sarebbe brutto, visto che non me ne sono neanche resa conto».
    Nel confessionale Pietro ha la possibilità di vedere un videomessaggio di Ilaria: «Ti credevo un uomo, invece ti sei dimostrato un ragazzino che non sa resistere alle tentazioni». Immediata la reazione di Pietro: «Se io non fossi stato in questo contesto non sarei mai arrivato a questo. Senza le telecamere e l’attrazione non sarebbe mai nato nulla tra me e lei. Non sono innamorato di Guendalina, tra noi c’è solo fisica».
    Le confessioni di Nando sulle molestie sessuali
    L’essere sempre sotto i riflettori mette a nudo ogni aspetto dei concorrenti. Dietro l’allegria spensierata di Nando, per esempio, si nasconde una sofferenza legata al suo passato: nel corso degli ultimi giorni, infatti, il ragazzo di Pomezia si è confidato con Margherita, parlandole delle molestie sessuali che ha subito da piccolo. Prima di condurre Nando nella Stanza delle Sorprese, Alessia chiede alla speaker di Varese di andare in Camera da Letto, da dove potrà seguire tutto quello che succederà. Vengono quindi mostrate le immagini molto forti della confessione di Nando: «Ho parlato solo con lei di questa cosa, perché volevo farle sapere tutta la mia storia, fin da quando ero piccolo».
    Per il ragazzo c’è un video-messaggio della madre, e le sue parole sono molto dolci: «Io lo so quanto hai sofferto anche se non me l’hai fatto capire mai. Se solo potessi, cancellerei i tuoi bruttissimi ricordi, forse avrei potuto proteggerti di più. Nessuna mamma vuole veder soffrire il suo bambino. Ma ora sei diventato un uomo forte e dolce, e finalmente possiamo mettere una pietra grande sul passato. Dalla sofferenza si può uscire migliori». Appena possibile Margherita raggiunge di corsa Nando che, ancora commosso, non riesce a parlare.
    Clivio viene eliminato, entra la modella Caroline
    A questo punto è giunto il momento più difficile della serata: le eliminazioni. In ballo ci sono Clivio e David. Il primo, in particolare, ha già superato tre televoti. Ma non quest’ultimo che lo vede sconfitto con il 68% delle preferenze contrarie del pubblico. Ovviamente esplode la gioia di David che diventa ancora più intensa quando viene mandato nel Caveau per essere coinvolto in una simpatica gag: davanti ad una serie di cassette di sicurezza, il ragazzo ha dovuto scegliere tra un paio di gambe chiaramente maschili con indosso dei calzini bianchi e dei piedi femminili in sandali dorati. Il ragazzo non ha dubbi nella scelta e fa così il suo ingresso nella casa Caroline Cecere, modella italo-brasiliana di 22 anni.
    Ilaria entra nella casa come nuova concorrente del Grande Fratello
    Nella parte finale della puntata, Ilaria entra nella casa attraverso uno scherzo. Guendalina e David restano in salotto, mentre tutti gli altri sono chiusi in camera. Alessia comunica loro che ad entrare sarà una donna, scatenando la gioia del francese: «Finalmente!» grida David, mentre raggiunge Ilaria nella Stanza delle Sorprese senza sapere che si tratta della fidanzata dell’amico. Anzi, la ragazza si presenta come Stefania, ragazza single di Arezzo. Guendalina segue da uno schermo l’incontro fra i due, anche lei ignara dell’identità della ragazza. Sarà proprio la romana a dare l’annuncio agli altri concorrenti: «Ragazzi hanno fatto entrare una donna bellissima, solare e devo dire che mi è parsa simpatica. Però, – conferma incredibilmente la romana – mi sembra un viso conosciuto!». Nel frattempo David la conduce in Casa e la presenta ai coinquilini: «Si chiama Stefania ed è di Arezzo». Paonazzo in volto, Pietro risponde: «Ma che Arezzo David svegliati! Lei è di Firenze! – poi rivolto a lei – Che tu fai adesso la concorrente di GF?». L’ingresso della nuova concorrente, inaspettato dai ragazzi della Casa, crea scompiglio. Guendalina sembra trattenere il respiro e visibilmente imbarazzata, si morde le unghie mentre i due si abbracciano stretti. «Non sto capendo niente!» commenta Ilaria, mentre Pietro ad Alessia domanda: «È venuta a lasciarmi in diretta?».
    I nominati sono Alessandro e Sheila
    Il Preferito dai telespettatori, che avrà l’opportunità di salvare se stesso o di regalare l’immunità ad uno tra i suoi amici, a anche questa settimana, per la quinta volta consecutiva è Ferdinando. Il ragazzo salernitano, rinnova il gesto della puntata precedente, regalando l’immunità ad Angelica. Ma questa volta il Grande Fratello ha in serbo una sorpresa: la concorrente ha la possibilità di restituirla a chi l’ha regalata: «E’ ovvio, gliela restituisco, per una volta che posso farlo, lui lo fa ogni lunedì» risponde la romana, anche se commossa dalla decisione di lui. I nominabili indicati da Alessia sono: Alessandro, Andrea, Matteo, Rosa e Sheila. E così si da il via alle Nomination che alla fine vedono tra i più votati Alessandro e Sheila.
    (fonte: “La Stampa”, 23 novembre 2010 – articolo di Fulvio Cerutti)

X-FACTOR 2010 puntata 13 – LA FINALE

  • Trionfa Nathalie, battuti Nevruz ed il favorito Davide
    Stasera X Factor è stato caotico e lunghissimo, il trio finalista era quasi alla pari, anche se sapevo chi avrebbe vinto perché ho letto -e consiglio- “La saggezza della folla” di James Suroviecki.
    Si parte con due manches, la prima inizia con un medley di canzoni di Elvis Presley.
    Arrivano anche Aldo Giovanni e Giacomo nella parte di street dancers e giudici aggiunti.
    Si parte con i duetti, e inizia Nevruz con Federico Zampaglione, regista e autore dei Tiromancino. La canzone Un tempo piccolo è bella e l’interpretazione intensa, ma trovo strana la scelta del brano e l’abbinamento con Zampaglione.
    Nathalie
    invece ha un abbinamento perfetto: You follow me down in duo con Skin degli Skunk Anansie. Grande scelta per andare avanti alla grande, e infatti la performance è stellare tanto è facile, come se Ibrahimovic dovesse segnare a porta vuota.
    Per Davide c’è Francesco Renga con Angelo. Anche in questo caso abbinamento e brano calzano a perfezione con Davide.
    Si passa poi agli Inediti, con Nathalie che ripropone la bella In punta di piedi, Nevruz con Tra l’amore e il male (ma sballa l’inizio per un errore tecnico), mentre Davide performa Il tempo migliore (pezzo melodico ma mediocre).
    Gli ospiti più attesi: i Take That, per giunta di nuovo con Robin Williams, ma 20 anni di separazione sono tanti, e la loro partecipazione non entusiasma troppo.
    Il televoto manda all’ultimo scontro per la vittoria Nathalie e Davide. Nevruz è fuori, come era prevedibile. Paga la partenza lenta e impacciata e le ingenuità successive, ma era una lotta durissima per un glam punk. Good luck, Nevruz, giovane operaio disoccupato, anticonformista dalla vena artistica.
    Intermezzo con ospitata di Elisa con Nostalgia. Elisa negli ultimi decenni ha sempre cantato variazioni della stessa canzone. E’ una gioia stasera sentirla cantare una melodia diversa anche se non eccelsa, in inglese.
    Lo scontro finale inizia con un medley di Davide con Parlami d’amore (la cover dei Negramaro), poi Balliamo sul mondo e gli Aerosmith per finire.
    E’ semplicemente perfetto. L’unico limite di Davide è la sua eccessiva melodicità con rischio di cadere in stile festivaldisanremo. E’ un Gianni Morandi, ma senza Migliacci e i grandi autori delle melodie dei sixties e dei seventies.
    Il medley di Nathalie comprende America della Nannini, Fortissimo della Pavone e Lady Sunshine. Perfetta.
    Segue un duetto di Nathalie e Davide insieme, accompagnati al piano per un’esecuzione di Imagine (John Lennon). Bravissimi entrambi.
    Segue poi l’esibizione per sola voce: Davide sceglie Così celeste di Zucchero, e Nathalie Mercedes Benz della Joplin. Vittoria ai punti della ragazza.
    Prima del verdetto finale sentiamo Un giorno bellissimo di Francesco Renga e l’inedito di Stefano.
    Poi è la vittoria (annunciata) per Nathalie.
    Vittoria meritatissima, ma siccome è brava, non vorrei vederla finir male come altri. Ha il vantaggio di avere una cultura musicale raffinata (ha vinto grazie al suo inedito e alla scelta dei brani, fondamentale quello di Joni Mitchell), quindi difficilmente si affiderà ad autori cianciconi. Ma la concorrenza è alta. Le consiglio di ascoltare la grande musica internazionale: Asa, per cominciare. Poi Esperanza Spalding, Norah Jones ovviamente, eStacey Kent. Infine Marisa Monte, Psapp, Portishead, Regina Spektor, Tori Amos, The Corrs. Ce n’è tanta, di buona musica, anche in Italia: la Marcotulli ad esempio. Vedere e sentire il tutto su Youtube, prima di comprare. E buon ascolto for ever and ever.
    (fonte: La pulce di Voltaire, 24 novembre 2010 – articolo di Paolo della Sala)

AMICI 2010

  • Antonella è la new entry
    Novità e sorprese per la nuova puntata del sabato di “Amici“. Se Andrea vince la sua sfida con Dario e rimane titolare. Tre aspiranti cantanti si confrontano e la spunta Antonella che ha convinto con la voce potente in “Listen“. Il cantante Alessandro resta in attesa di valutazione della commissione e saprà se rimarrà nella scuola.
    Andrea e Dario si esibiscono tra passi a due e assoli alla fine la valutazione del coreografo Michele Merola è stata puntuale: “Avete tutti e due elasticità e potenzialità da sviluppare ma Andrea ha una maturità artistica differente”. In questo modo il ballerino conferma la sua maglia da titolare.
    Poi è la volta della più brava della scorsa settimana, grazie ai voti alti della commissione esterna, Annalisa che si cimenta con un brano difficile di Tiziano Ferro “Non me lo so spiegare” dandone una nuova versione del tutto personale. Personalità e grinta convincono anche Vessicchio che le dà un otto.
    Poi spazio al ‘caso Virginio’ e Rudy Zerbi. La questione è sempre la stessa: se Zerbi vuole spronare il cantautore a tirare fuori la sua personalità “sono cinque anni che provi nel mondo della musica e se non hai convinto fino ad ora un motivo ci sarà. Ora devi mostrare chi sei veramente”. Virginio si dice contrario alla sua esclusione dalla puntata, “l’ho fatto per evitarti una valutazione negativa da parte della commissione esterna”. Alla fine Maria De Filippi trova una mediazione: Virginio si esibisce, senza valutazione ma deve poi tornare in sala relax. Virginio canta “La mia banda suona il rock” ed esce dallo studio.”Non mi sono piaciuti né Debora né Vito, devono lavorare su molte cose. – dice Alessandra Celentano – A Debora darei un sei. Vito si sta impegnando tantissimo e vedo che ci tiene veramente ed è molto importante. Preferisco non dire il voto per lui”. La commissione esterna (il ballerino Vu An, Bertozzi de Il Messaggero e Martelli Accademia delle Arti di Berlino) promuove con buoni vuoti i due ballerini, e fidanzati.
    Momento televisivamente efficace con la frizzante Diana che ancora una volta tira in ballo la presunta love story platonica tra equivoci e confusione con Rudy Zerbi. La canzone prescelta da Luca Jurman è “Parlami d’amore” di Giorgia. Con la cantante si esibisce anche Giorgia, che per un provvedimento disciplinare la sua valutazione verrà abbassata di due punti. La commissione esterna viene colpita positivamente da quest’ultima dandole ottimi voti, convince meno Diana tanto che Paolo Giordano de Il Giornale definisce la sua performance “stucchevole”, anche in riferimenti ad ammiccamenti verso Zerbi e al pubblico senza sembrare troppo concentrata sul pezzo.
    Secondo la classifica generale Antonio è sempre primo.
    Ottimi gli ascolti del talent show “Amici” che sabato 20 novembre registra una share del 23.14% con 3 milioni e 937 mila telespettatori.
    (fonte: TgCom, 22 novembre 2010 – articolo di Andrea Conti)

Commenti»

1. saretta - 24/11/2010

è stato bellissimo sentir parlare della propria città per una bella cosa finalmente! grazie Saviano!

2. albert - 24/11/2010

Focus1 sembra interessante,alla conduzione meglio mettere un giovane conduttore(sempre meglio delle varie Cicogna,Pellegrini e co.)

3. Paolo - 24/11/2010

Molto bella anche questa puntata di “Vieni via con me” che ho recuperato oggi (lunedì sono andato a vedere Harry Potter).

Ho comprato il (bellissimo) singolo di Nathalie questa mattina e va in loop nel mio iPod da ore.

enry - 24/11/2010

L’ho comprato anch’io oggi pomeriggio! Stupendo!

Trisha - 24/11/2010

Concordo sulla puntata di Vieni Via con me. ^_^

4. Andrea - 26/11/2010

Si’, quindi i problemi del sud derivano dal nord. Buono a sapersi!


Lascia il tuo commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: